News & Eventi

Tutte le News ed Eventi
Solo le News
Solo gli Eventi
  • Corso – La valutazione dell’incertezza nelle misurazioni (CONFERMATO)

    data Evento: 30 Set 2014 12:00:am

    Il corso introduce gli elementi di base della stima dell’incertezza nelle misurazioni industriali. Partendo dai concetti fondamentali della teoria degli errori, dopo i richiami statistici necessari, il corso presenta le diverse metodologie di stima dell'’incertezza di misura soffermandosi sul metodo analitico previsto dalla norma UNI CEI ENV 13005 e sul metodo “a scatola nera” della norma ISO 14253-2. Infine, viene presentato il metodo di valutazione sperimentale dell’'incertezza o metodo del comparatore previsto da ISO 15530-3. Scheda del corso

  • Sviluppo sostenibile degli spazi verdi urbani e periurbani: pubblicata la Prassi di Riferimento UNI/PdR 8:2014

    data Evento: 28 Lug 2014 12:17 12:17:pm 12:17

    uni-logoLo scorso 20 giugno UNI ha pubblicato la prassi di riferimento “Linee guida per lo sviluppo sostenibile degli spazi verdi – Pianificazione, progettazione, realizzazione e manutenzione” (UNI/PdR 8:2014). Il documento è frutto della collaborazione tra UNI e le Associazioni Landeres e BAI – Borghi autentici d’Italia, ed ha lo scopo di fornire delle linee guida per lo sviluppo sostenibile degli spazi verdi, urbani e peri-urbani, quali i parchi e giardini pubblici e privati, i parchi e giardini storici, le alberate stradali, il verde a corredo delle infrastrutture, i parcheggi alberati, i percorsi ciclo-pedonali, parchi e percorsi fluviali ed aree spondali in ambito urbano, parchi divertimento, verde di pertinenza delle strutture turistico/ricettive, ecc. Con questa prassi di riferimento si fornisce agli operatori del settore – dai progettisti ai manutentori, dai responsabili della pianificazione del verde nell’ambito delle amministrazioni locali ai vivaisti, ai giardinieri – uno strumento di orientamento della pianificazione, progettazione, realizzazione, manutenzione e produzione di materiale vegetale. Il tutto in un’ottica di sostenibilità, seguendo le tre direttrici della qualità ambientale, economica e sociale in relazione alla gestione del territorio. Il documento, inoltre, può essere utilizzato a supporto dell’applicazione della Legge “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” (n.10 del 14 gennaio 2013, GU n.27 dell’1 febbraio 2013, in vigore dal 16 febbraio 2013), consentendo a tutti i soggetti coinvolti nella filiera della gestione del paesaggio di orientare politiche integrate di sostenibilità urbana finalizzate all’estensione e alla qualità degli spazi verdi e alla realizzazione di servizi eco-sistemici. In questo senso, il documento si basa su tre pilastri principali:
    • rafforzare la biodiversità e la resilienza per implementare la rete ecologica e sociale su scala locale;
    • adottare buone pratiche per la progettazione, il mantenimento e la gestione degli spazi verdi e per la produzione vegetale;
    • applicare un metodo di gestione a basso input energetico, fisico ed economico.
    Per lo sviluppo sostenibile degli spazi verdi la prassi di riferimento individua una serie di azioni specifiche tramite le quali è possibile conseguire 15 obiettivi di qualità – qualità paesaggio, biodiversità, pianta, suolo, scarti, acqua, energia, inquinamento, nutrizione, difesa, diserbo, macchinari e attrezzi, materiali, produzione vegetale, sociale. Inoltre, sono fornite delle indicazioni in merito alle attività di formazione da promuovere presso gli amministratori, i tecnici e gli operatori del settore. La prassi di riferimento UNI/PdR 8:2014 “Linee guida per lo sviluppo sostenibile degli spazi verdi – Pianificazione, progettazione, realizzazione e manutenzione” è disponibile e liberamente scaricabile dal sito UNI.

  • Da settembre restyling in vista per la ISO 22000

    data Evento: 28 Lug 2014 12:13 12:13:pm 12:13

    Dopo nove anni, la norma più importante del settore agroalimentare sarà rivista e adeguata ai mutamenti del mercato e alle esigenze dei consumatori. uni-logoLa norma UNI EN ISO 22000 sui sistemi di gestione per la sicurezza alimentare si rinnova. Dopo nove anni, per la certificazione internazionale più importante del settore, diffusa in tutto il mondo, si apre un processo di revisione strutturale, necessario per adeguarsi sia alle mutate esigenze del mercato sia ad una maggiore sensibilità dei cittadini, sempre più attenti al tema dell’alimentazione e dei consumi consapevoli. L’avvio dei lavori di revisione della norma è previsto per il mese di settembre e, proprio in vista di questa attività, l’ISO chiede a tutte le organizzazioni e le istituzioni attive in campo agroalimentare, oltre che ai consumatori, di partecipare alla discussione con contributi di idee e considerazioni sul futuro della norma. La ISO 22000 “Sistemi di gestione per la sicurezza alimentare – Requisiti per qualsiasi organizzazione nella filiera alimentare”, come si ricorderà, è stata pubblicata nel 2005 allo scopo di definire e armonizzare gli standard preesistenti in materia di sicurezza alimentare, attraverso il metodo HACCP, strumento di gestione dei rischi messo a punto per il settore alimentare dalla Commissione del Codex Alimentarius, istituita dalla FAO e dall’OMS. Il processo di revisione della norma sarà svolto dall’ISO/TC 34/SC/17 , “Management system for food safety” che da giugno a settembre completerà l’indagine sullo stato dell’arte dello standard di certificazione, esaminando i contributi e i pareri che organizzazioni e consumatori potranno inviare a UNI, scrivendo a barbara.pignataro@uni.com oppure direttamente all’ISO, scrivendo a hj@ds.dk. “L’attuale versione della ISO 22000 presenta alcuni aspetti che necessitano di aggiornamento -commenta Gianni Di Falco di Federdistribuzione, coordinatore del gruppo di lavoro UNI ‘Sistemi di gestione per la sicurezza alimentare’. Il primo aspetto riguarda l’analisi del rischio e più in generale l’allineamento agli indirizzi generali delle norme di sistema che consente di dare maggiore rilevanza alla valutazione dei rischi. Altro importante elemento è quello delle fasi di validazione dei processi che attengono anche la sicurezza. Lo abbiamo fatto presente già a Parigi e le nostre osservazioni sono state recepite nella ISO/TS 22004 che però è soltanto applicativa della ISO 22000. Parliamo dei processi interni che riguardano anche il mondo della distribuzione e non soltanto i fornitori. In particolare ci riferiamo alla catena del freddo, agli abusi termici ineliminabili. Quelli del caldo, parliamo della pastorizzazione, sono già ben presenti nella norma. Stiamo aspettando che si apra la revisione della 22000 proprio per questi motivi”. “La ISO 22000 è una norma nata nel 2005, quasi 10 anni fa. Stavamo uscendo da una fase di emergenza a seguito del caso ‘mucca pazza’ con l’entrata in vigore del ‘pacchetto igiene’ e il regolamento CE 178/2002” ricorda Gianni Cavinato, presidente Acu, Associazione consumatori utenti. Il mondo cambia velocemente e dopo 10 anni abbiamo urgenza di aggiornare la ISO 22000, considerando che se la normazione in Europa è abbastanza aggiornata, in alcuni paesi extraeuropei siamo molto indietro sulla sicurezza alimentare. E’ vero che per esportare nel nostro Continente occorre seguire alcune norme ma occorre comunque elevare il livello della qualità. Le norme ISO sono la soluzione migliore perché sono internazionali e vanno a unificare una grande massa di norme nazionali. I consumatori saranno ben lieti di partecipare al tavolo della revisione, perché questo consentirà l’avvio di un dibattito al quale sapremo portare le istanze dei nostri rappresentati”. “Dal punto di vista sanitario l’attuale versione ISO 22000 è già soddisfacente – commenta Domenico Monteleone della Direzione Generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della Salute – soprattutto perché contiene un buon rapporto tra l’individuazione dei prerequisiti e l’applicazione degli HCCP. Anzi riteniamo che possa avere un’applicazione molto più diffusa. Attualmente gli operatori del settore alimentare sembrano adottare molto anche i sistemi di gestione per la qualità BRC e IFS e forse proprio in questo settore dovremmo far conoscere meglio la ISO 22000. Da questo punto di vista potrebbe essere utile coinvolgere il mondo degli organismi di accreditamento e certificazione con Accredia e le istituzioni come il Ministero della Salute, organizzando meeting e convegni e realizzando anche note illustrative. Riteniamo che una revisione consentirebbe di adeguare lo standard alle nuove norme comunitarie, portando indiscutibili benefici soprattutto nell’ottica delle esportazioni verso USA e Russia”.

  • NanotechItaly 2014 focus | Terza edizione del Premio “Giovanna Cadini”

    data Evento: 28 Lug 2014 12:00:am

      nanotech     Comunicato stampa Confermato anche quest’anno il premio dedicato alla memoria di Giovanna Cadini, per il miglior poster sul tema “Salute” presentato a #NanotechItaly2014 (Venezia, 12 giugno 2014) – L’interesse di Veneto Nanotech per la nanomedicina e per le tematiche ad essa legate si conferma ancora una volta grazie anche alla terza edizione del Premio in memoria di Giovanna Cadini, che verrà assegnato a novembre in occasione di NanotechItaly2014. Nel 2012 il premio è andato a Giorgio Speranza, ricercatore senior della Fondazione Bruno Kessler di Trento, per un lavoro sulla possibilità di ridurre la resistenza alla chemioterapia per i pazienti, sintetizzando nanovettori  per il rilascio controllato di farmaci e, nel 2013, da Rashmi Prabu dell’Indian Institute of Chemical Technology di Mumbai per un abstract sulla progettazione, sintesi e caratterizzazione di un nanovettore cationico per il trattamento del melanoma.   Anche quest’anno, in occasione della settima edizione di NanotechItaly in programma a Venezia dal 26 al 28 novembre 2014, una giuria di esperti selezionerà il vincitore del premio di 1.000 euro tra le proposte di ricerca (abstract) presentate nel campo della nanomedicina. “Per Veneto Nanotech la ricerca applicata nell’ambito della nanomedicina è una priorità fondamentale perseguita da anni con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone con un impatto diretto sulla società.  Da sempre – spiega Nicola Trevisan Direttore Generale di Veneto Nanotech – sosteniamo e supportiamo i giovani ricercatori che si occupano di queste tematiche. Da quando poi– continua Trevisan. – Giovanna Cadini, persona e collega meravigliosa, non è riuscita a vincere la sua battaglia contro il tumore che l’ha portata via a 33 anni, abbiamo un motivo in più per continuare a sostenere la ricerca in questo campo”. Per partecipare al concorso bisogna sottoporre il proprio abstract (poster) attraverso il sistema online del convegno. Maggiori info su www.nanotechitaly.it

  • Dal 2 luglio quattro progetti in inchiesta pubblica finale

    data Evento: 28 Lug 2014 12:00:am

    uni-logoLo scorso 2 luglio sono entrati in inchiesta pubblica finale – quindi con un testo elaborato e approvato dall’organo tecnico competente e revisionato nei suoi aspetti qualitativi e formali – quattro nuovi progetti di norma. Per questi quattro progetti l’inchiesta pubblica finale, iniziata il 2 luglio scorso, terminerà il prossimo 30 agosto 2014. Sino a tale data i documenti resteranno a disposizione (liberamente scaricabili) sul sito UNI e aperti ai commenti di chiunque sia interessato (>> vai alla banca dati).  Leggi l'articolo completo

  • Corso – La revisione della norma ISO 9001: Cambiare ma non complicare… (CONFERMATO)

    data Evento: 19 Set 2014 12:00:am

    La norma ISO 9001 è la più diffusa per quanto riguarda i sistemi di gestione, e rispetto all’attuale versione 2008, la nuova ISO 9001:2015 prevede delle novità significative. Il principale obiettivo del corso è quello di aiutare le Organizzazioni che dispongono di un sistema di gestione, o che intendono dotarsene, a predisporsi per tempo alle modifiche e implementazioni che caratterizzeranno la prossima revisione della norma 9001, fornendo informazioni utili e necessarie per affrontare le novità introdotte in modo efficace e concreto. L’attività prevede anche un’ esercitazione pratica, guidata dal docente per approfondire tutti i nuovi aspetti. Link al corso...

  • Handle with Care, Conservation and Temporality of Contemporary Artworks

    data Evento: 28 Lug 2014 12:20 12:20:pm 12:20

    MACCProgettare e conservare l’arte pubblica: giovani artisti italiani e sloveni a confronto Inaugurazione 30 luglio 2014 Museum of Contemporary Art Metelkova (MSUM), Maistrova 3, SI-1000, Lubiana 30 luglio – 31 agosto 2014 Il 30 luglio 2014  si inaugura, nello spazio esterno del Museum of Contemporary Art Metelkova (MG /MSUM) di Lubiana, The History Within, progetto di arte pubblica di Rachele Maistrello. La proposta conclude il progetto espositivo Handle with Care, Conservation and Temporality of Contemporary Artworks organizzato dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia in collaborazione con la Moderna Galerija Museum of Contemporary Art Metelkova (MG / MSUM) di Lubiana. L’evento si inserisce all’interno del progetto europeo MACC, Modern Art Conservation Center, nato con l’obiettivo di realizzare un coordinamento transfrontaliero tra le professionalità tecniche e scientifiche esistenti nel campo della conservazione dell’arte moderna e contemporanea. Il progetto è finanziato dal Fondo europeo dello sviluppo regionale – cooperazione territoriale europea (FESR) nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera “Italia – Slovenia 2007-2013”. Programma completo dell'evento

  • Formazione di eccellenza nel settore delle Materie Plastiche

    data Evento: 25 Set 2014 12:00:am

    t²i , in collaborazione con Plastics Academy, promuove la formazione di eccellenza nel settore delle Materie Plastiche. Un percorso formativo che esplora le dinamiche dello stampaggio, i criteri di progettazione, per arrivare alle post lavorazioni e all’assemblaggio, con un approfondimento sui polimeri ad elevate prestazioni.

  • Le attività UNI… in primo piano

    data Evento: 28 Ago 2014 12:06 12:06:pm 12:06

    Il documento "In primo piano 2014" presenta i principali fatti che hanno caratterizzato l'attività dell'UNI nei primi cinque mesi dell’anno. Il rinnovo degli organi direttivi, la nuova governance CEN, trasporto guidato su ferro, partenariati pubblico privato, tecnologie biomediche e diagnostiche, le attività degli Enti federati, professioni non regolamentate, revisione del “pacchetto ISO 9000”, formazione, “bonus” sugli abbonamenti alla consultazione... tutte le novità e i fatti principali del “sistema UNI” raccolti in un documento di riepilogo, di facile e immediata consultazione.

  • Corso – Criteri di progettazione dei manufatti, tolleranze dimensionali e gestione dei fenomeni di ritiro

    data Evento: 2 Ott 2014 12:00:am

    Il corso si pone l’'obiettivo di aggiornare i partecipanti sui principi corretti alla base della progettazione di manufatti, al fine di evitare gli errori più comuni e frequenti in cui è possibile incappare nella fase di sviluppo di una nuova applicazione. Il corso permette inoltre di perseguire specifiche esigenze progettuali (tra cui citiamo: rigidità, resistenza all'’urto, tolleranze dimensionali, richieste estetiche, riciclabilità). 
    Il corso ha anche lo scopo di fornire una maggiore conoscenza sull'’analisi del comportamento dei materiali allo stato fuso e sulle successive condizioni di raffreddamento sotto pressione all’'interno della cavità dello stampo. Scheda del corso

  • Anche l’aerospazio tra i temi trattati a #NanotechItaly2014

    data Evento: 2 Set 2014 12:00:am

    nanotech Comunicato stampa (Roma – Venezia, 2 settembre 2014) - Sta entrando nella fase più importante e delicata l’organizzazione di NanotechItaly2014: il comitato scientifico del convegno, responsabile della scelta delle tematiche e dei relatori, è infatti impegnato nella valutazione dei contributi finora pervenuti. Un primo elenco degli speaker già confermati e una panoramica sul programma sono disponibili online (www.nanotechitaly.it). Il 25 luglio scorso l’organizzazione del convegno ha chiuso ufficialmente la Call for Oral prorogando fino al 21 settembre la Call for Poster. Quest’anno, l’ASI – Agenzia Spaziale Italiana, partecipa all’evento collaborando all’organizzazione di una sessione dedicata alle micro e nanotecnologie per l’aerospazio coordinata dalla Fondazione Bruno Kessler, in particolare dal suo Centro Materiali e Microsistemi, di Trento. L’argomento, del tutto nuovo per NanotechItaly, vedrà – fra gli altri – la partecipazione anche del prof. Battiston, neo presidente dell’Agenzia. Sono confermati anche gli interventi di Franco Ongaro, Direttore Tecnico di ESTEC - European Space Research and Technology Centre (principale centro di ricerca e sviluppo dell'Agenzia Spaziale Europea) e di Piero Messidoro di Thales Alenia Space. Al termine della sessione si terrà una tavola rotonda che vedrà la partecipazione di esponenti del mondo industriale e della ricerca di calibro internazionale. Il tema dell’aerospazio ha grandi ricadute sull’economia: un euro investito nel settore spaziale genera 20 volte tanto in ricadute economiche nei settori più diversi. Le ricerche in ambito aerospaziale hanno delle ricadute positive sulla vita di tutti i giorni: si pensi ad esempio ai benefici delle attività spaziali nel progresso delle telecomunicazioni o delle applicazioni come il GPS. Andare nello spazio richiede un utilizzo ottimale delle risorse. Una KET come la nanotecnologia permette un miglioramento delle proprietà dei materiali a fronte di riduzione di peso, fattore decisivo nello spazio; consente la realizzazione di materiali intelligenti in grado di adattarsi a diverse condizioni ambientali e la creazione di metamateriali con proprietà che non esistono nei materiali tradizionali. NanotechItaly, giunto alla settima edizione, è la più importante conferenza sulle tecnologie abilitanti in Italia che esplora il ruolo trasversale e sinergico delle “Key Enabling Tecnologies (KET)” (nanotecnologie, micro-nanoelettronica, biotecnologie industriali, fotonica, materialie sistemi avanzati di produzione) per lo sviluppo industriale, in settori quali la salute ed il benessere della persona, l’uso efficiente delle risorse e delle materie prime, i processi ed i sistemi di produzione, i bio-prodotti. L’evento si svolgerà nuovamente al centro congressi NH Laguna Palace di Venezia Mestre dal 26 al 28 novembre 2014. La scorsa edizione ha visto oltre 900 profilazioni con una partecipazione che si è attestata sulle 700 presenze (+20% rispetto all’anno precedente). Quest’anno, il numero di submission conferma il trend positivo di incremento delle partecipazione dello scorso anno. Ricercatori, imprenditori, industrie, enti di ricerca possono partecipare all’evento inviando uno o più contributi per la sessione poster del convegno rispondendo alla Call forPoster entro il 21 settembre. La sessione poster è, infatti, un’ottima vetrina per presentare al pubblico di esperti le proprie attività, risultati di ricerca, proposte di progetto, richieste di finanziamento. NanotechItaly2014 metterà in evidenza, con la collaborazione di specialisti provenienti dal mondo sia industriale che accademico, come le nanotecnologie e le altre tecnologie abilitanti siano in grado di sostenere lo sviluppo di prodotti innovativi e ad alto valore aggiunto, offrendo un vantaggio competitivo per un gran numero di realtà industriali. L'eccellenza scientifica, la leadership industriale, la risposta alle sfide sociali, la sostenibilità della ricerca, guideranno la politica industriale dell'Unione Europea per la crescita e lo sviluppo economico nei prossimi anni e caratterizzeranno l'azione di Horizon 2020. Le KET sono uno dei mezzi per raggiungere questi obiettivi.

  • Electrolux Innovation Challenge

    data Evento: 2 Set 2014 12:00:am

    electrolux Electrolux, leader mondiale negli elettrodomestici e apparecchi per uso professionale della casa, ha riconosciuto Open Innovation come la chiave per la loro crescita e ha collaborato con SkipsoLabs per lanciare un interessante programma di innovazione (learn more here). Maggiori informazioni sul programma, la registrazione e come presentare proposte direttamente da questo sito:  http://goo.gl/mQKlOM Il termine per partecipare all’Electrolux Challenge e’ fissato per il 30 settembre a mezzanotte CET.

  • CEI – Norme pubblicate

    data Evento: 2 Set 2014 12:00:am

    header-objectOnline le Norme pubblicate nel mese di luglio 2014 da CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano. Per maggiori informazioni potete rivolgerVi a unicei@t2i.it

  • UNI – Documenti normativi pubblicati nel mese di Agosto 2014

    data Evento: 2 Set 2014 12:00:am

    uni-logoOnline i Documenti normativi pubblicati nel mese di Agosto 2014 da UNI. Per maggiori informazioni potete rivolgerVi a unicei@t2i.it

  • Dossier UNI: Il futuro dell’agroalimentare è internazionale

    data Evento: 3 Set 2014 12:00:am

    uni-logoUNI, Ente Italiano di Normazione, ha pubblicato un dossier sul tema "Il futuro dell'agroalimentare è internazionale", nel numero 8 - SETTEMBRE 2014 della rivista mensile "U&C Unificazione e certificazione" . Il Dossier è scaricabile qui: Il futuro dell'agroalimentare è internazionale

  • Trasmettiamo energia

    data Evento: 5 Set 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantone Il Progetto “Trasmettiamo energia” finanziato dal FONDO SOCIALE EUROPEO in sinergia con il FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE offre opportunità formativa su una tematica di grande attualità: l’energia ed il risparmio energetico. Corso per giovani non occupati: ENERGY AUDITOR E ENERGY MANAGER: invio domande entro il 15/12/2014; Opportunità per le aziende Il progetto si rivolge principalmente alle PMI appartenenti al settore energia e in generale a tutte quelle aziende attente alle tematiche dell’energy saving. Alcuni interventi del progetto, inoltre, sono rivolti anche a giovani disoccupati che siano interessati a lavorare nel settore del risparmio energetico con residenza o domicilio in Veneto. Le attività gratuite di cui potranno usufruire le aziende sono: • Formazione aziendale (4 persone) o interaziendale sui possibili sviluppi del settore per favorire lo sviluppo di nuove soluzioni e nuovi servizi legati alle energie Rinnovabili e/o all’Efficienza Energetica, attività della durata 16 ore

    Per informazioni: Segreteria Corsi Via Roma, 4 31020 Lancenigo di Villorba (Tv) Tel: 0422/1742100 – int.1 Fax: 0422/608866 E-mail: formazione@t2i.it


  • Progetto PACINNO – Managerial-Business Skills Development for Researchers (MBSDr) programme

    data Evento: 15 Set 2014 12:00:am

    pacinno   Entro il 20 settembre sarà possibile presentare domanda di partecipazione al Managerial-Business Skills Development for Researchers (MBSDr) programme, un programma internazionale di formazione ad alta intensità rivolto a (1) ricercatori di università e istituti di ricerca e (2) manager di R&S impiegati in imprese high-tech. Il programma MBSDr è realizzato nell’ambito di PACINNO - Platform for trans-Academic Cooperation in Innovation, un progetto internazionale finanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliero IPA Adriatico e di cui l’Università di Trieste è capofila. Il programma si articola in 3 blocchi di workshop della durata di 4 giorni ciascuno, che si svolgeranno in Slovenia nei mesi di Dicembre 2014, Gennaio 2015 e Maggio 2015. La partecipazione ai corsi è gratuita e le spese di viaggio e di soggiorno dei partecipanti saranno coperte dai partner del progetto. I corsi si svolgeranno in lingua inglese. L'obiettivo principale del programma MBSDr è quello di sviluppare le competenze manageriali e imprenditoriali di professionisti di R&S e di conseguenza migliorare il funzionamento dei loro team e delle loro organizzazioni. La partecipazione è limitata a due partecipanti qualificati da ciascun paese partecipante (Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Serbia e Slovenia). Per l'Italia sono ammissibili solo persone residenti nelle provincie di: Gorizia, Trieste, Udine, Padova, Rovigo, Venezia, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro-Urbino, Chieti, Pescara, Teramo, Campobasso, Bari, Brindisi, Foggia, Barletta-Andria- Trani and Lecce. Per le procedure di ammissione e i criteri di selezione si veda la ‘Call’ allegata. Sito ufficiale dell'evento: http://www.pacinno.eu/it/ Allegati: Fonte: Università degli Studi di Trieste

  • t2i sarà presente a LET’S 2014 (Bologna, 29 settembre – 1° ottobre 2014)

    data Evento: 17 Set 2014 12:00:am

    Banner_LET'S 2014 t2i – trasferimento tecnologico e innovazione sarà presente a LET’S 2014, evento sponsorizzato dalla Presidenza italiana UE che si terrà a Bologna dal 29 settembre al 1° ottobre 2014, con l’obiettivo di indagare le modalità con cui  le Tecnologie abilitanti (KET) dei settori Nanotecnologie, Materiali avanzati, Biotecnologie, Produzione e trattamento avanzato possano rispondere trasversalmente alle sfide europee per la società (Salute, Bioeconomia, Energia, Acqua, Trasporti, Ambiente, Società inclusiva, Sicurezza), guidando l’Unione verso un nuovo Rinascimento. t2i sarà presente nei tre giorni della conferenza con uno stand nell'area espositiva, in cui verrà presentato il progetto Intertech, che ha come focus proprio le tecnologie abilitanti. LET’S 2014 si articola in 24 sessioni che rispondono a 5 filoni identificati da un Comitato scientifico di alto livello:
    1. Building Cross Cutting Sciences and Technology: Come possono le tecnologie abilitanti risolvere le sfide della società?
    2. Future of Industries: l’automazione uccide o crea lavoro? Un Paese può innovarsi senza produrre?
    3. Minds of the Future : Come possiamo aiutare le persone a trasformare le loro conoscenze in conoscenze tecniche?
    4. New Models of Governance: Può un Paese creare le condizioni per alimentare l’innovazione?
    5. Driving Disruptive Innovation: In quanto tempo un’innovazione dirompente riesce a penetrare nel mercato?
    Nel programma si alterneranno rappresentanti delle Istituzioni, tra cui Rudolf Strohmeier (Vice Direttore Generale “Ricerca e Innovazione”, CE), Clara de la Torre (Direttore “Key Enabling Technologies”, CE), Graça Carvalho (Rapporteur Horizon 2020 per il Parlamento europeo e attuale membro del BEPA - CE), Stefania Bernabé (World Trade Organisation, WTO), Pietro Guindani (Assolombarda) e altri. Interverrà la grande Industria, tra gli altri INTEL, NOVARTIS, BARILLA, PHILIPS, ma anche le Piccole e Medie Imprese ed importanti esponenti di Università e Centri di Ricerca di fama internazionale, per citarne solo alcuni Endika Bengoetxea (European Institute of Innovation and Technology, EIT), Carlo Rizzuto (ELETTRA Sincrotrone Trieste), Riccardo Pietrabissa (Politecnico di Milano), Janet Thornton (European Molecular Biology Laboratory, EMBL), Vicenzo Palermo del progetto Graphene (CNR), Guglielmo Lanzani (Italian Institute of Technology, IIT), Carmen Costantinescu (Fraunhofer). Saranno presenti anche esponenti del mondo della Finanza come Laura Piovesan (European Investment Bank) e Oliver Gajda (European Crowdfunding Network, ECN). LET’S 2014 ha stretto delle partnership con aziende locali di fama mondiale che per l’occasione apriranno le loro porte permettendo di visitare i loro impianti industriali (Agribologna - Fresco Senso, Automobili Lamborghini, Barilla, B.Braun Avitum Italy, Centre for Regenerative Medicine “Stefano Ferrari”, Ducati Motor Holding, G.D, Ima, SCM Group, Technogym, Tetra Pak). All’interno di LET’S 2014 sarà inoltre possibile partecipare a LET’S Match, il programma di incontri one-to-one per concludere accordi di partnership tecnologiche, di ricerca o commerciali a livello europeo organizzato dalla rete europea Enterprise Europe Network. Il programma completo della conferenza è disponibile al sito www.lets2014.eu Fonte: Comunicato stampa LET's 2014 Per informazioni o appuntamenti presso il nostro stand è possibile scrivere a innovazione@t2i.it  

  • Nuovi corsi di formazione in collaborazione con Kiwa Cermet Idea

    data Evento: 17 Set 2014 12:00:am

    cermet-kiwa Da settembre t2i ha avviato un accordo di collaborazione con Kiwa Cermet Idea, la società del gruppo Kiwa dedicata alla formazione, volto alla promozione dell’innovazione tecnologica e delle conoscenze scientifiche in ambito industriale, al fine di portare competenze tecniche e manageriali attraverso corsi di formazione qualificati. Verranno realizzate insieme iniziative, indirizzate ad aziende operanti in particolare in Veneto, con l’obiettivo di diffondere la cultura metrologica, di promuovere le figure professionali in ambito Qualità, Ambiente e Sicurezza e di favorire il corretto approccio alle normative tecniche finalizzate alla certificazione di prodotto. Ecco i primi corsi partenza: La valutazione dell’incertezza nelle misurazioni: 30 settembre 2014 Modulo base per Auditor/Responsabili gruppo di audit. La ISO 19011:2012: 2 ottobre 2014 Modulo specialistico Auditor/Responsabili gruppo di audit di sistema di gestione qualità: 12 ottobre 2014 Il Coordinatore di Saldatura: ruolo e responsabilità in accordo al Regolamento Europeo sui prodotti da costruzione CPR 305/11 e la norma UNI EN 1090-1: 27 ottobre 2014 Modulo di esercitazioni applicative dell’incertezza di misura in aziende e laboratori: 17 novembre 2014

  • Corso – Tecniche di Project Management (CONFERMATO)

    data Evento: 8 Ott 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneL'8 ottobre parte il corso "Tecniche di Project Management" che ha come obiettivo quello di fornire conoscenze sulla metodologia del Project Management e che consente di governare progetti sia di piccola e media dimensione, sia progetti più complessi. Le metodologie sviluppate verranno applicate mediante esercitazioni su casi concreti e implementati con l”utilizzo del software Ms Project, collegando così aspetti teorici e pratici. Ultimi posti disponibili! Scheda del corso e prenotazione

  • Workshop – Training Kistler: La misura della forza con i sensori Piezoelettrici

    data Evento: 7 Ott 2014 12:00:am

      Invito_kistler Il 7 ottobre, presso la sede di t2i di Oderzo, in collaborazione con Kistler, verrà organizzata una giornata di training gratuito. Presentazione • Come funziona la tecnologia piezoelettrica ? • Quali sono i vantaggi di questa tecnologia ? • Come installare i sensori per massimizzarne la resa ? La giornata di training  ha lo scopo di introdurre le tecnologie associate alle misure, di FORZA attraverso: • Parte teorica: stato dell'arte sulla tecnologia piezoelettrica • Dimostrazioni pratiche in regime QUASI-STATICO e DINAMICO • Esercitazioni pratiche individuali sull'uso e montaggio dei sensori Durante la giornata saranno condotte dimostrazioni pratiche con strumenti per laboratorio e per applicazioni industriali fornendo ai partecipanti una panoramica delle tecnologie e dei relativi processi fisici coinvolti, in accordo con quanto esposto nella parte teorica del corso. Saranno inoltre esaminate le differenze che contraddistinguono la tecnologia piezoelettrica dalle altre tecnologie, quali Strain Gage, piezoresistiva e capacitiva, evidenziandone pregi e limiti nell’ambito delle misure statiche, “quasi statiche” e dinamiche. Il seminario è indicato per tutti gli operatori dei seguenti contesti: • Assemblaggio prodotto • Test prodotto • Pre-produzione • Test di laboratorio Agenda
    • 09:00 Registrazione
    • 09:15 Kistler: breve intro alle tecnologie e ai settori di applicazione
    • 09:30 Cenni storici sull'uso dei sensori piezoelettrici
    • 09:45 Progettazione, principio di funzionamento e benefici dei sensori piezoelettrici.
    • 10:45 Esercizi pratici sull’uso e montaggio dei sensori piezoelettrici.
    • 11:00 Coffee break
    • 11:20 Condizionamento del segnale in carica ed integrazione nei sistemi industriali.
    • 12:20 Dimostrazioni pratiche
    • 13:00 Pranzo a buffet offerto da Kistler
    • 14:00 Calibrazione e misura.
    • 15:00 Esercizi pratici di calibrazione
    • 15:40 Coffee break
    • 16:00 Attrezzature e sensori Kistler per la misura di forza, coppia, vibrazioni, pressione
    • 16:30 Comparazione tra tecnologia Piezoelettrica ed altre tecnologie di misura
    • 16:45 Domande ed approfondimenti
      Per informazioni ed iscrizioni scarica l'invito (.pdf)

  • Corso – La revisione della norma ISO 9001: Cambiare ma non complicare… (CONFERMATO)

    data Evento: 30 Set 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneLa norma ISO 9001 è la più diffusa per quanto riguarda i sistemi di gestione, e rispetto all’attuale versione 2008, la nuova ISO 9001:2015 prevede delle novità significative. Il principale obiettivo del corso è quello di aiutare le Organizzazioni che dispongono di un sistema di gestione, o che intendono dotarsene, a predisporsi per tempo alle modifiche e implementazioni che caratterizzeranno la prossima revisione della norma 9001, fornendo informazioni utili e necessarie per affrontare le novità introdotte in modo efficace e concreto. L’attività prevede anche un’ esercitazione pratica, guidata dal docente per approfondire tutti i nuovi aspetti. Scheda del corso per informazioni e prenotazioni

  • t2i a Treviso Creativa (Treviso, 3-4 ottobre 2014)

    data Evento: 25 Set 2014 12:00:am

    Nell'ambito della manifestazione Treviso Creativa, t2i – trasferimento tecnologico e innovazione parteciperà come relatore al convegno "VISIONI CREATIVE ED INNOVATIVE. Storie e contaminazioni del e dal nostro territorio" che si terrà sabato 4 ottobre, ore 9.00, presso Palazzo dei Trecento, Sala del Consiglio Comunale. t2sarà presente anche con un suo desk per presentare i propri servizi e le opportunità di innovazione per le imprese. Di seguito il programma: banner_pal_trecento_800

  • Open Day – Imprenditoria Femminile e Giovanile a Rovigo

    data Evento: 3 Ott 2014 12:00:am

    open day Incontri e consulenze gratuite per aspiranti e neo imprenditori - Venerdi’ 3 ottobre 2014 presso il “Salone del Grano” della Camera di Commercio di Rovigo - piazza G. Garibaldi n. 6 Nell’ambito del Programma della Regione Veneto per la Promozione dell’Imprenditoria Giovanile e Femminile si propone la 2^ edizione dell’ OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE, una giornata  di seminari, incontri e assistenza gratuiti rivolti ai futuri imprenditori, giovani e donne e a chi ha già un’impresa costituita da non più di 5 anni. Programma dettagliato Open Day Rovigo - 3 ottobre 2014 - Modulo iscrizione Open Day Rovigo PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI: t²i - trasferimento tecnologico e innovazione s.c.a r.l. – sede di Rovigo Via del Commercio, 43 - Tel. 0425/471067 - Fax 0425/471574 E-mail: info.rovigo@t2i.it

  • UNI – Inchiesta pubblica finale per 12 nuovi progetti di norma

    data Evento: 29 Set 2014 12:00:am

     uni-logoSono in inchiesta pubblica finale 12 nuovi progetti di norma. Per due di essi l’inchiesta terminerà il 14 ottobre prossimo. Si tratta del progetto E14D20060 “Guida alla Gestione dei software e delle reti IT-medicali nel contesto sanitario - Parte 1: Gestione del Software”, sviluppato da UNINFO e CEI, e il progetto U20002530 “Acustica - Rassegna dei metodi per la valutazione del rumore da sorgenti fisse riportati in norme tecniche o in provvedimenti legislativi nazionali in relazione alla sua accettabilità” della commissione tecnica “Acustica e vibrazioni”. Della stessa commissione sono altri cinque progetti, la cui inchiesta pubblica terminerà invece il 24 novembre. Essi riguardano la valutazione dell’incertezza nelle misurazioni e nei calcoli di acustica (U20001352), la misurazione dell'isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio (U20002600 e U20002610), i programmi aziendali di riduzione dell’esposizione a rumore nei luoghi di lavoro (U20002640) e la strumentazione e analisi per la misura delle vibrazioni (U20022630). Dalla commissione “Ambiente” vengono invece le linee guida per la redazione di capitolati standard e per l’affidamento di servizi di manutenzione di veicoli ed attrezzature per l’igiene: si tratta del progetto U53002450, anch’esso in inchiesta pubblica finale sino al 24 novembre. Appartiene al filone delle norme dedicate alle attività professionali non regolamentate il progetto U71002120, elaborato dalla commissione “Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture”, e che riguarda la qualificazione dei tecnici per la ricostruzione e l'analisi degli incidenti stradali. L’inchiesta pubblica terminerà anche in questo caso il 24 novembre prossimo. Stesso termine per l’invio di eventuali commenti anche per i restanti progetti:
    • U85000560 “Istruzioni per l'integrazione di un sistema di ascensori al servizio di un edificio”, della commissione “Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari”;
    • E0903Q510 “Ambienti di lavoro - Determinazione dell’acido trans, trans muconico (t,t-MA) mediante cromatografia liquida ad alta risoluzione con rivelatore a spettrometria di massa (HPLC-MS)”, elaborato da UNICHIM;
    • E01140040 “Dispositivi di intercettazione per reti di distribuzione e/o trasporto del gas - Valvole a farfalla”, elaborato dal CIG.
    Fonte: UNI - Ente Italiano di Normazione Per maggiori informazioni: Punto UNI  - t2i scarl unicei@t2i.it

  • Norme CEI pubblicate nel mese di Agosto 2014

    data Evento: 29 Set 2014 12:00:am

    logo CEIOnline le Norme pubblicate nel mese di agosto 2014 da CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano. Per maggiori informazioni potete rivolgerVi a unicei@t2i.it

  • Il Coordinamento UNI – CEI per influire di più sullo sviluppo del paese

    data Evento: 30 Set 2014 12:00:am

    uni-logo                         logo CEI   Milano, 30 settembre 2014 Si è riunito oggi il “Comitato di Presidenza degli enti di normazione” UNI e CEI - composto dai rispettivi presidenti Piero Torretta ed Eugenio Di Marino, nonché direttori generali Alessandro Santoro e Roberto Bacci – presso la sede UNI. D’ora in poi i vertici degli enti di normazione si incontreranno con frequenza al massimo semestrale per un necessario approfondimento e coordinamento sulle tematiche di comune interesse e per definire soluzioni sinergiche. Il coordinamento riguarderà:
    • le attività di normazione nazionali, europee e internazionali che sempre più spesso presentano interconnessioni tra “mondo elettrico” e “non elettrico”;
    • i provvedimenti della Commissione Europea, che progressivamente riconoscono alla normazione uno status di strumento di sviluppo, di innovazione e quindi di crescita per l’economia europea, ma anche di partecipazione, di inclusione e quindi di giustizia sociale (come previsto dal regolamento UE 1025/2012 a proposito di accessibilità della normazione da parte dei “soggetti deboli” come microimprese, PMI, parti sociali e organizzazioni ambientaliste);
    • i rapporti con la Pubblica Amministrazione italiana, per portare anche a livello nazionale il riconoscimento che la normazione ha già a livello europeo: non solo del ruolo tecnico ed economico ma soprattutto di semplificazione ed eliminazione dei vincoli burocratici per il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia del Sistema Italia.
    Se gli enti di normazione si muovono insieme, la “buona tecnica” e la “regola dell’arte” aumentano la propria massa critica e possono influire maggiormente sullo sviluppo del Paese. CEI e UNI hanno accompagnato lo sviluppo industriale del Paese (CEI dal 1909, UNI dal 1921) e tuttora sono il riferimento per l'innovazione e la competitività perché la normazione contribuisce a promuovere la competitività delle imprese agevolando in particolare la libera circolazione dei beni e dei servizi, l'interoperabilità delle reti, i mezzi di comunicazione, lo sviluppo tecnologico. La normazione favorisce l'innovazione perché:
    • diffonde la conoscenza,
    • trasferisce la tecnologia,
    • diffonde i risultati della ricerca,
    • crea reti di rapporti tra le imprese e la ricerca,
    • "mette alla prova" i vantaggi dell'innovazione,
    • definisce il quadro di riferimento all'interno del quale si sviluppano i nuovi prodotti e mercati.
    Inoltre le norme possono contribuire ad affrontare le principali sfide di carattere sociale quali il cambiamento climatico, l'uso sostenibile delle risorse, l'innovazione, l'invecchiamento della popolazione, l'integrazione delle persone con disabilità, la protezione dei consumatori, la sicurezza dei lavoratori e le condizioni di lavoro. Fonte: Ufficio stampa UNI

  • Corso avanzato sul processi di stampaggio a iniezione

    data Evento: 16 Ott 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneIl corso si rivolge a tecnici che operano nel settore dello stampaggio ad iniezione desiderosi di incrementare le loro conoscenze rispetto alla trasformazione dei materiali e all’ottimizzazione del processo, migliorando il know-how su preparazione dei materiali, sulla gestione del processo, sull’utilizzo delle attrezzature a bordo macchina. Oltre all’utilizzo di approcci didattici tradizionali (principi e regole avanzate di gestione del processo di trasformazione dei polimeri, correlati a casi di studio), il corso utilizza un docente con esperienza di tecnologo che potrà affrontare una serie di problematiche tecniche di stampaggio, analizzandole e verificando possibili interventi risolutivi. Data la volontà di offrire riscontri pratici immediati, i partecipanti potranno portare / mostrare manufatti o componenti difettosi – appartenenti alle proprie realtà aziendali – per stimolare delle riflessioni collettive assieme al docente. Scheda del corso e prenotazione

  • Corso – Programmare in PHP (CONFERMATO)

    data Evento: 29 Ott 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneIl corso intende fornire le conoscenze necessarie per programmare in PHP. I contenuti del programma riguarderanno: il PHP, la sintassi PHP di base, Cicli e Condizioni, gli Array, le Funzioni, i Form e PHP, i cookies, le sessione, Gestire File esterni con PHP, PHP e MySql, come interrogare MySql. Scheda del corso e prenotazione   A seguito del corso base, il 1° dicembre partirà anche il corso PHP Avanzato, in cui si vedranno le funzioni software avanzate con il linguaggio di programmazione PHP. Scheda del corso e prenotazione

  • t2i, Trasferimento Tecnologico e Innovazione: le Camere di Commercio fanno sistema

    data Evento: 16 Gen 2014 12:00:am

    Presentata la NewCo promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Operativa dal 2 gennaio, fornirà servizi alle imprese per sostenerle nei percorsi di innovazione, trasferimento tecnologico e capacità di sfruttare finanziamenti europei.

    Marghera–Venezia, 16 gennaio 2014 – Costituita davanti al notaio il 20 dicembre scorso, il 2 gennaio 2014 è diventata operativa “t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione”, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. La NewCo è stata presentata oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta presso la Sede di Unioncamere del Veneto alla presenza di Gian Angelo Bellati, Segretario Generale di Unioncamere Veneto, Nicola Tognana, Presidente della Camera di Commercio di Treviso, Lorenzo Belloni, Presidente della Camera di Commercio di Rovigo, Vendemiano Sartor, neo Presidente di t2i e Roberto Santolamazza, Direttore della nuova società. t2i nasce dall’integrazione di attività, progetti, risorse umane e infrastrutture di Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, proponendosi di agire su un territorio ampio, facilitando l’accesso ai servizi di una platea diffusa di aziende; tra i suoi obiettivi centrali il sostegno alle imprese nei percorsi di innovazione attraverso lo sviluppo di reti collaborative, l’offerta di servizi avanzati e utilizzo di strumenti finanziari, locali ed europei, con uno sguardo particolare a Horizon 2020, il programma europeo di finanziamento delle imprese per il prossimo settennato 2014-2020. Scopo di t2i, in linea con le direttrici strategiche di razionalizzazione e integrazione dichiarate dal sistema camerale veneto, è in primo luogo quello di razionalizzare l’offerta di strutture omogenee, riducendo costi gestionali, valorizzando risorse e competenze e concentrandosi su una riposta eccellente alla domanda delle imprese. Al centro degli obiettivi della nuova società c’è quello di incrementare la capacità di attrazione e utilizzo di risorse economiche europee, attraverso la creazione di servizi specifici per far conoscere alle imprese bandi e progetti europei, accompagnando le aziende nel percorso di strutturazione dei propri progetti. t2i si candida a primo hub istituzionale a supporto di start up in regione per lo sviluppo di nuove idee di business attraverso la creazione di un network di incubatori a valenza e supporto pubblico, partendo dalla valorizzazione delle realtà ed esperienze già esistenti come la Fornace dell’Innovazione di Asolo. Inoltre, t2i svilupperà competenze allargate a temi di supporto all’innovazione quali le attività di formazione per lo sviluppo di competenze e organizzazioni innovative, la valorizzazione e certificazione dei prodotti e le iniziative di tutela della proprietà intellettuale, nonché lo sviluppo di prodotti, processi e servizi innovativi con tecnologie digitali avanzate, come i servizi offerti dal Laboratorio Neroluce. La nuova società, il cui volume di attività per il 2014 è atteso tra i 4,5 e i 5 milioni di euro, parte da un capitale sociale di 250.000 euro e impiegherà un organico totale di 60 persone con un’età media di 35 anni, di cui oltre il 70% di laureati. Il disegno complessivo di “t2i” prevede un orizzonte temporale di tre anni per la completa realizzazione del progetto, definendo nel corso delle attività piani di nuovi investimenti in infrastrutture e capacità tecniche. Il primo passo sarà un’integrazione operativa delle attività dei due enti costituenti, con l’obiettivo di una crescita più che lineare del volume dei servizi e progetti sviluppati sui due territori. “t2i – commenta Vendemiano Sartor, Presidente di t2i – rappresenta un passo importante nel razionalizzare il sistema veneto dell’innovazione al fine di renderlo più efficiente ed efficace, in grado di essere a servizio delle imprese con livelli eccellenti. Si tratta di un’operazione che ha permesso di valorizzare le due aziende precedenti, Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, superando anche alcuni recenti vincoli della legislazione di diritto pubblico incongruenti con l’attività realizzata verso le imprese, in una realtà che, grazie ad un’ottimizzazione delle risorse e a una maggiore capacità di far fronte agli investimenti, possa far crescere e rendere più competitivo il tessuto produttivo del territorio.” “t2i – commenta Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – è un progetto in continuità con le buone cose già realizzate nelle esperienze di Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, con l’ambizione di costruire il primo nodo di una rete che permetta di capitalizzare, selezionandole, le esperienze esistenti e di indirizzare strategicamente le prossime scelte di sviluppo, sempre a supporto di un sistema economico moderno e con una riconquistata competitività.” CARTELLA STAMPA - Conferenza stampa di presentazione di t2i   RASSEGNA STAMPA Oggi Treviso - 09.01.14 Corriere delle Alpi - 12.01.14 Ansa - 16.01.14 Il Sole24Ore - 16.01.14 TgRAI Veneto, ed.19.30 - 16.01.14 Treviso Press - 16.01.14 Venezie Post - 17.01.14 Corriere Innovazione - 17.01.14 Corriere del Veneto - 17.01.14 Nuova Venezia-Mattino di Padova-Tribuna di Treviso - 17.01.14 Il Gazzettino, ed.Nazionale - 17.01.14 Il Gazzettino di Rovigo - 17.01.14 Il Gazzettino di Treviso - 17.01.14 La Tribuna di Treviso - 17.01.14 Il Resto del Carlino, ed.Rovigo - 17.01.14 La Tribuna di Treviso - 17.01.14 La Voce di Rovigo - 17.01.14 Oggi Treviso - 18.01.14 Rovigo Oggi.it - 18.01.14 Corriere Innovazione - 31.01.14

  • t2i: nuove opportunità per le imprese del Polesine

    data Evento: 10 Feb 2014 12:00:am

    Presentati oggi alle aziende rodigine i servizi offerti dalla NewCo promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Ha partecipato all’incontro anche l’Assessore Regionale Maria Luisa Coppola.

    Rovigo, 10 febbraio 2014Marchi e brevetti, norme e standard UNI-CEI, Laboratori di Certificazione e Test, incubazione d’impresa, formazione e trasferimento tecnologico: sono questi i servizi per le imprese che t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione ha presentato oggi a Rovigo ad una platea di imprenditori e istituzioni del territorio. Il workshop, promosso da t2i, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, si è svolto nella sede della Camera di Commercio rodigina alla presenza del suo Presidente Lorenzo Belloni, di Nicola Tognana, Presidente della Camera di Commercio di Treviso, Vendemiano Sartor, Presidente di t2i e Roberto Santolamazza, Direttore della nuova società. E’ intervenuta anche Maria Luisa Coppola, Assessore Regionale per l’Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione. Costituita davanti al notaio il 20 dicembre scorso, t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione” è diventata operativa il 2 gennaio 2014. t2i nasce dall’integrazione di attività, progetti, risorse umane e infrastrutture di Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, proponendosi di agire su un territorio ampio, facilitando l’accesso ai servizi di una platea diffusa di aziende. Il convegno è stato l’occasione per presentare al tessuto produttivo e istituzionale del Polesine l’ampia gamma di servizi messi a disposizione delle aziende del territorio dalla nuova realtà veneta per l’innovazione, che ha potenziato l’offerta di servizi di formazione, supporto e trasferimento tecnologico alle imprese polesane, arricchendola di servizi che prima le aziende erano costrette a cercare fuori dal territorio. Tra gli obiettivi centrali della nuova realtà, il sostegno alle imprese nei percorsi di innovazione attraverso lo sviluppo di reti collaborative, l’offerta di servizi avanzati e utilizzo di strumenti finanziari, locali ed europei, con uno sguardo particolare a Horizon 2020, il programma europeo di finanziamento delle imprese per il prossimo settennato 2014-2020. Scopo di t2i, in linea con le direttrici strategiche di razionalizzazione e integrazione dichiarate dal sistema camerale veneto, è in primo luogo quello di razionalizzare l’offerta di strutture omogenee, riducendo costi gestionali, valorizzando risorse e competenze e concentrandosi su una riposta eccellente alla domanda delle imprese. Al centro degli obiettivi della nuova società c’è quello di incrementare la capacità di attrazione e utilizzo di risorse economiche europee, attraverso la creazione di servizi specifici per far conoscere alle imprese bandi e progetti europei, accompagnando le aziende nel percorso di strutturazione dei propri progetti. t2i si candida a primo hub istituzionale a supporto di start up in regione per lo sviluppo di nuove idee di business attraverso la creazione di un network di incubatori a valenza e supporto pubblico, partendo dalla valorizzazione delle realtà ed esperienze già esistenti come la Fornace dell’Innovazione di Asolo e i servizi offerti alle start up da Polesine Innovazione. Inoltre, t2i svilupperà competenze allargate a temi di supporto all’innovazione quali le attività di formazione per lo sviluppo di competenze e organizzazioni innovative, la valorizzazione e certificazione dei prodotti e le iniziative di tutela della proprietà intellettuale, nonché lo sviluppo di prodotti, processi e servizi innovativi con tecnologie digitali avanzate, come i servizi offerti dal Laboratorio Neroluce. La nuova società, il cui volume di attività per il 2014 è atteso tra i 4,5 e i 5 milioni di euro, parte da un capitale sociale di 250.000 euro e impiegherà un organico totale di 60 persone con un’età media di 35 anni, di cui oltre il 70% di laureati. Il disegno complessivo di “t2i” prevede un orizzonte temporale di tre anni per la completa realizzazione del progetto, definendo nel corso delle attività piani di nuovi investimenti in infrastrutture e capacità tecniche. Il primo passo sarà un’integrazione operativa delle attività dei due enti costituenti, con l’obiettivo di una crescita più che lineare del volume dei servizi e progetti sviluppati sui due territori. “t2i – commenta Lorenzo Belloni, Presidente della Camera di Commercio di Rovigo – rappresenta davvero un’opportunità per l’intero territorio polesano, perché mette a disposizione delle nostre imprese servizi di accompagnamento volti a guidare le aziende nel loro percorso verso l’innovazione, per favorire una migliore competitività e il loro inserimento nei mercati nazionali e internazionali. t2i rappresenta inoltre il primo passo per mettere in pratica quella razionalizzazione del sistema dell’innovazione da più parti invocato e vuole essere un esempio di aggregazione che speriamo possa estendersi presto anche ad altre aziende per l’innovazione del Veneto.”t2i – commenta Vendemiano Sartor, Presidente di t2i – rappresenta un passo importante nel razionalizzare il sistema veneto dell’innovazione al fine di renderlo più efficiente ed efficace, in grado di essere a servizio delle imprese con livelli eccellenti. Si tratta di un’operazione che ha permesso di valorizzare le due aziende precedenti, Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, superando anche alcuni recenti vincoli della legislazione di diritto pubblico incongruenti con l’attività realizzata verso le imprese, in una realtà che, grazie ad un’ottimizzazione delle risorse e a una maggiore capacità di far fronte agli investimenti, possa far crescere e rendere più competitivo il tessuto produttivo del territorio.” “t2i – commenta Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – è un progetto in continuità con le buone cose già realizzate nelle esperienze di Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, con l’ambizione di costruire il primo nodo di una rete che permetta di capitalizzare, selezionandole, le esperienze esistenti e di indirizzare strategicamente le prossime scelte di sviluppo, sempre a supporto di un sistema economico moderno e con una riconquistata competitività.”   RASSEGNA STAMPA RovigoOggi.it - 10.02.14 La Voce di Rovigo - 11.02.14 Il Resto del Carlino ed.Rovigo - 11.02.14

  • GO FOOD! Il progetto per la tua idea d’impresa

    data Evento: 17 Apr 2014 12:00:am

    GOFOOD        fse Al via il programma di formazione promosso da t2i per formare gli imprenditori del Food di domani; previste attività formative e di accompagnamento per chi ha nuove idee di business e vuole ‘fare impresa’ nel settore alimentare. Fino al 24 aprile sono aperte le iscrizioni al primo intervento formativo “Marketing e Comunicazione aziendale per il prodotto Food”. Treviso, 17 aprile 2014 – Parte “Go Food! Il Progetto per la tua idea d’impresa”, il programma di attività formative e di accompagnamento per chi ha nuove idee di business e vuole fare impresa nel settore del Food. Il progetto è sviluppato da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Go Food! propone un programma di attività formative per migliorare le competenze specialistiche nei settori del marketing e del digital marketing, dell’internazionalizzazione e del commercio estero legati al settore alimentare. Il progetto inoltre permette di usufruire di attività di assistenza e consulenza attraverso il coaching per sviluppare e affinare le idee di business, elaborare il proprio business plan, fino a mettere a punto, eventualmente, la fase di start up. Obiettivo del progetto è favorire una mentalità imprenditoriale e percorsi di acquisizione di consapevolezza di opportunità di nuovi business o di potenziamento di business già in essere, nonché l’elaborazione di progetti di impresa, concretizzabili e sostenibili nel mercato del Food. Il progetto si articola in tre step: l’attività di formazione, le attività di assistenza e accompagnamento e l’azione di coaching. Nel percorso formativo, inoltre, sono previste visite di studio e visite aziendali presso realtà significative del settore alimentare del territorio quali integrazioni esperienziali significative per accrescere la conoscenza del settore. Le attività formative si articolano in 5 interventi che verranno attivati tra i mesi di aprile e giugno 2014. Le attività si svolgono sia presso l’Incubatore la Fornace dell’Innovazione di Asolo (TV), sia presso l’Incubatore di t2i a Rovigo. La partecipazione ai corsi è gratuita perché l’attività e il progetto formativo sono finanziati dal fondo Sociale Europeo – Regione Veneto. “Marketing e comunicazione aziendale per il prodotto Food” è il primo intervento formativo che verrà avviato da fine aprile. I contenuti dell'intervento saranno funzionali a fornire le competenze necessarie per definire piani e gestire i processi di base del marketing e della comunicazione aziendale, con approfondimento in particolare ai media digitali e a come questi diventano parte integrante e sinergica delle strategie di marketing complessive. Obiettivo del corso è offrire competenze specifiche di pianificazione e gestione di azioni e strategie di marketing e di comunicazione aziendale, con particolare adattamento al settore Food. L’attività formativa prevede una durata complessiva di 40 ore e si svolgerà presso gli spazi dell’Incubatore ‘La Fornace dell’Innovazione’ di Asolo. Il corso è rivolto a 10 persone residenti o domiciliate sul territorio Veneto che hanno assolto all’obbligo di istruzione e formazione professionale. Per partecipare è necessario iscriversi entro il 24 aprile prossimo. Le modalità di iscrizione sono disponibili all’indirizzo http://corsi.t2i.it/fse/428/scheda/Go Food! – commenta Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – è un progetto articolato che vuole intercettare la domanda di competenze specifiche in un settore particolare e in continua evoluzione come quello del Food. Expo 2015 e le 3F del Made in Italy (Food, Fashion and Forniture) sono le parole chiave su cui si poggia la competitività e la formazione in un settore come quello del food che presenta elevate possibilità di sviluppo nei mercati internazionali, ma necessita di competenze specialistiche e servizi aggiornati. Per questo t2i ha pensato a questo progetto che si muove su più livelli, dalla formazione in aula fino alla concretizzazione di un’idea di business. Un’opportunità unica per chi ha spirito imprenditoriale e vuole cogliere le opportunità offerte da un settore in continua evoluzione come quello del Food con uno sguardo rivolto a una crescita intelligente e sostenibile nell’ottica delle indicazioni previste dalla strategia Europa 2020 per la Food Industry.”   RASSEGNA STAMPA Adnkronos - 18.04.14 Treviso Today - 18.04.14 Il Gazzettino di Rovigo - 19.04.14 Il Gazzettino di Treviso - 19.04.14 La Tribuna di Treviso - 19.04.14 La Voce di Rovigo - 19.04.14 MarcaAperta.it - 05.05.14 Il Gazzettino di Rovigo - 19.06.14 La Voce di Rovigo - 19.06.14

  • L’innovazione a portata di clic: è online il nuovo sito internet di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione

    data Evento: 19 Set 2014 12:00:am

    Servizi alle imprese, news ed eventi, e un filo diretto alle conversazioni sui social, per rinnovare la presenza sul web. Treviso, 19 settembre 2014 – Vuoi capire quali sono le opportunità che l’Europa mette a disposizione delle Pmi? Hai bisogno di un laboratorio per certificare i prodotti delle tua azienda? Devi registrare un brevetto e non sai come fare? Hai bisogno di un corso di formazione per accrescere la tua qualificazione e non sai dove trovarlo? Per rispondere in modo sempre più moderno e dinamico alle esigenze di cittadini e imprese, t2i ha deciso di rinnovare la presenza sul web: in questi giorni è online all'indirizzo http://www.t2i.it/  il nuovo sito di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, nata per promuovere lo sviluppo e l’innovazione d’impresa a 360°, partendo dalla formazione delle persone, fino all’innovazione e alla sperimentazione dei prodotti. Completamente rinnovato nell’aspetto grafico, nei contenuti e nelle sue potenzialità informative, il nuovo sito web di t2i è caratterizzato da un layout moderno e d’impatto, che riprende e valorizza i colori del logo aziendale. Una piattaforma più dinamica e coinvolgente, rinnovata non solo nella grafica, ma anche nell'esposizione dei contenuti. Il nuovo sito internet infatti è suddiviso in 5 aree principali che danno rilievo ai servizi offerti da t2i, una suddivisione che  rende  più agevole e immediata la consultazione da parte degli utenti e risponde in modo più efficace alle esigenze di cittadini e imprese. Attraverso la sua forma grafica, l’home page  è stata studiata per assicurare un accesso diretto ed immediato a ciascuna delle 5 aree di servizi in cui è organizzato il sito web:
    • Area ideazione e sviluppo di nuovi prodotti e servizi: presentazione del laboratorio Neroluce, con le sue attività e servizi focalizzati sull’innovazione di prodotto, sull’usabilità dei prodotti, in particolare eye-tracking per l’usabilità dei siti web e una presentazione delle attività e sperimentazioni dell’area ICT;
    • Area ingegnerizzazione, sperimentazione e certificazione: nelle singole pagine dei laboratori è possibile richiedere un preventivo online mediante un form da compilare, scegliendo le prove da un elenco aggiornato;
    • Area networking, ricerca applicata e trasferimento tecnologico con:
      • Descrizione aggiornata di tutti i progetti innovativi a cui t2i partecipa, con schede dettagliate su, obiettivi, durata del progetto, valore del progetto, partner, link al sito di progetto e persona interna di riferimento
      • Una piattaforma gratuita dedicata ad imprese che hanno idee innovative in qualunque ambito, chiamata Innovation Place, che favorisce il matching tra idee d’innovazione e opportunità di finanziamento, a fondo perduto, in ambito europeo;
      • Un’area dedicata ai servizi offerti alle aziende in tema di tutela della proprietà intellettuale (Brevetti, Marchi & Design) e orientamento in ambito di normativa tecnica nazionale e internazionale;
    • Area organizzazione e sviluppo delle competenze con:
      • Una nuova visualizzazione dell’area corsi, con un motore di ricerca, per luogo, data oppure la possibilità di fare una ricerca libera
      • La possibilità di prenotarsi online ad un corso attraverso il form apposito;
    • Area supporto e sviluppo di idee d’impresa: nuova area dedicata all’incubatore d’impresa presso la sede di Rovigo e alle sue iniziative per dare supporto a start up innovative o a chi ha un’idea d’impresa da avviare.
    In home page inoltre è stata creata un’area news & eventi, con un calendario che permette di accedere a tutte le novità e gli appuntamenti.  Basta un clic per visualizzare le news – notizie relative a t2i e ad aziende partner, quali partnership, progetti o iniziative in partenza, novità normative – e gli eventi in calendario, quali seminari, workshop o corsi. Le ultime notizie occupano sempre la parte centrale della home page, mentre le informazioni sull’azienda sono collocate nella barra di navigazione in alto. La sezione Chi siamo, accessibile dal menu a tendina che si apre passando il mouse sulle voci della barra di navigazione in alto, è stata arricchita con una pagina dedicata agli accreditamenti di t2i presso enti e istituzioni italiane ed internazionali. Dalla homepage e inoltre possibile accedere alle conversazioni online con link diretti ai profili social di t2i: Facebook, Twitter, Google Plus, Linkedin e You Tube, un collegamento che offre una porta più diretta al mondo di t2i e alla sua diversificata presenza online.

  • t2i accelera sulla Bioedilizia…

    data Evento: 27 Feb 2014 12:00:am

    Firmato l’accordo tra il consorzio trevigiano e la nuova società per l’innovazione camerale per promuovere cultura e progetti per una edilizia sostenibile. Tra gli obiettivi già in atto, l’implementazione del progetto PAES territoriale dell’Area Pedemontana del Grappa per lo sviluppo sostenibile e l’efficientamento energetico. Treviso, 27 febbraio 2014t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la nuova società consortile per l’innovazione nata lo scorso dicembre dall’integrazione di attività, progetti, risorse umane e infrastrutture di Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione, ha siglato un accordo con il Consorzio per lo Sviluppo della Bioedilizia (CBS), ente di riferimento della Provincia di Treviso per la tutela e lo sviluppo dell’edilizia ecosostenibile. L’accordo si propone di facilitare l’accesso alle imprese e alle pubbliche amministrazioni del territorio ai temi e alle competenze legate allo sviluppo sostenibile per favorire nuove opportunità di crescita, modificando i cicli produttivi verso la Green Economy. Inoltre, intende favorire la diffusione di competenze legate alle innovazioni tecnologiche per l’energia e l’ambiente attraverso la cooperazione territoriale e progetti legati allo sviluppo sostenibile del territorio. L’accordo tra t2i e il Consorzio per lo Sviluppo della Bioedilizia mira, in particolare, a implementare e completare il progetto già attivo per la realizzazione del primo PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) territoriale del Veneto che coinvolge 12 Comuni dell’Area Pedemontana del Grappa. Si tratta di un patto territoriale, siglato lo scorso mese di dicembre, con cui i comuni aderenti hanno scelto di superare i propri confini territoriali e pianificare in modo condiviso gli interventi destinati all’efficientamento energetico e alla lotta ai cambiamenti climatici con l’obiettivo di ridurre le emissioni e i consumi energetici, ad aumentare l’uso delle rinnovabili di oltre il 20% entro il 2020. Quest’accordo intende fare leva sulla specializzazione del Consorzio per lo Sviluppo della Bioedilizia in ambito di certificazione e formazione per il mondo delle costruzioni e il ruolo di t2i quale facilitatore nell’informazione, formazione e sviluppo di servizi per lo sviluppo di competenze e organizzazioni innovative, la valorizzazione e certificazione dei prodotti e lo sviluppo di prodotti, processi e servizi innovativi. “L’accordo che abbiamo siglato con t2i – commenta Michele Noal, Presidente del Consorzio per lo Sviluppo della Bioedilizia, – determina un valore aggiunto nel rafforzare il nostro impegno a servizio delle imprese del territorio al fine di dare risposte sempre più immediate ed efficienti a chi sceglie l’innovazione, l’uso di energia da fonti rinnovabili, il contenimento degli sprechi a vantaggio di uno sviluppo più equo e sostenibile, considerando la Green Economy un’opportunità di riposizionamento strategico. Grazie a questa partnership, vogliamo dare un nuovo impulso verso lo sviluppo di reti territoriali che incentivino la sostenibilità e superino la logica dei campanili.”t2i – commenta Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – ha tra i suoi obiettivi fondamentali quello di accompagnare le aziende sulla strada dell’innovazione e del trasferimento tecnologico promuovendo una cultura di impresa visionaria e competitiva. Questo accordo ci permetterà una collaborazione sul piano “tecnico” mettendo a disposizione le nostre strutture di laboratorio all’avanguardia per la certificazione dei prodotti e sul piano “strategico” attraverso la nostra rete di servizi a valore aggiunto anche con il posizionamento nei network internazionali, in una visione di grande condivisione a sostegno di progetti di qualità per il futuro e di rilancio delle imprese in chiave ecosostenibile.”   RASSEGNA STAMPA Keygo.it - 26.02.14 Alternativasostenibile.it - 27.02.14 Nordest.info - 28.02.14 Oggi Treviso - 28.02.14 Rinnovabili.it - 28.02.14 Ilsostenibile.it - 01.03.14 Il Gazzettino di Treviso - 04.03.14 Edilone.it - 05.03.14

  • Le novità della norma ISO 9001:2015

    data Evento: 19 Set 2014 12:00:am

    Venerdì 19 settembre a Rovigo il corso di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione. Rovigo, 15 settembre 2014 – t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, organizza il corso di formazione “La revisione della Norma ISO 9001: “Cambiare ma non complicare…”. L’appuntamento è per venerdì 19 settembre dalle 9.30 alle 17.30 presso la sede di t2i a Rovigo in Via del Commercio, 43. La norma ISO 9001 è la più diffusa per quanto riguarda la regolamentazione dei Sistemi di Gestione della Qualità delle Organizzazioni. Nel corso del 2015 è prevista la pubblicazione della nuova edizione della norma ISO 9001; tutte le aziende già in possesso di questa certificazione, o che vorranno introdurla nella propria organizzazione, saranno tenute ad applicare questo nuovo standard adattando i propri processi organizzativi interni. La nuova edizione della norma ha tante novità tra le quali l’introduzione del concetto di analisi dei rischi, la semplificazione “burocratica” della documentazione del sistema, una maggiore integrazione con altre norme, l’orientamento dell’azienda verso il contesto in cui opera e il mercato di riferimento, una maggiore attenzione sull’efficacia dei processi e l’enfatizzazione delle prescrizioni riguardanti la leadership. Obiettivo del corso è dunque quello di aiutare aziende ed enti a predisporsi per tempo alle modifiche e implementazioni che caratterizzeranno la prossima revisione della norma 9001, fornendo informazioni utili e necessarie per affrontare le novità introdotte in modo efficace e concreto. L'attività prevede anche un'esercitazione pratica, guidata dal docente per approfondire tutti i nuovi aspetti. Il corso si rivolge a chi si occupa di Sistema di Gestione della Qualità, in particolare: Auditor, Consulenti in ambito qualità e organizzazione aziendale, Responsabili del Sistema di Gestione Qualità e imprenditori che desiderano apprendere concetti di organizzazione aziendale. Le lezioni saranno tenute da Monica Tomasella, Membro della Commissione Tecnica UNI U27 “Gestione per la Qualità e metodi statistici”, Auditor e Consulente di Direzione. Ulteriori informazioni e le modalità di iscrizione al corso sono consultabili al link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=156   RASSEGNA STAMPA La Voce di Rovigo - 16.09.14

  • Corso – Elettrodomestici: la valutazione della conformità secondo le norme EN 60695-2 – 10-2-13

    data Evento: 23 Ott 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneIl corso illustra al partecipante i principi di base delle norme e approfondisce gli aspetti che maggiormente impattano sulla preselezione dei materiali isolanti plastici e sui criteri della prevenzione del pericolo di incendio nel prodotto elettrotecnico. Lo scopo del corso è quello di fornire una conoscenza generale delle norme della serie EN 60695-2-10 ÷ 2-13, di riconoscere il corretto flusso normativo, di comprendere i criteri di prova ed i principi applicativi della norma e di suggerire un corretto approccio analitico. Scheda del corso e prenotazione

  • L’ISO pubblica documenti informativi sulla revisione della ISO 9001

    data Evento: 6 Ott 2014 12:00:am

    uni-logoL’ISO/TC 176/SC 2 (“Quality systems”), che sta concludendo i lavori di revisione della ISO 9001, ha realizzato e messo a disposizione una serie di documenti particolarmente utili per aiutare tutte le organizzazioni nella transizione dalla vecchia alla nuova edizione della celebre norma sui sistemi di gestione per la qualità. Tra i documenti pubblicati, una dettagliata tabella di correlazione (file .doc) che evidenzia i cambiamenti tra la ISO 9001 del 2008 e l’attuale ISO/DIS 9001: un documento che fornisce una visione complessiva delle novità della futura norma sui sistemi di gestione per la qualità, anche alla luce dell’allegato SL (Annex SL) che fornisce una struttura base unitaria a tutti i documenti normativi sui sistemi di gestione e che dunque facilita la loro reciproca integrazione. Anche una bozza di guida per la transizione alla futura ISO 9001:2015 è già stata realizzata, in modo da permettere alle organizzazioni di cominciare a pianificare con i loro organismi di certificazione i passi necessari. Il materiale elaborato dal Sottocomitato ISO comprende anche una presentazione generale dei principi fondamentali della revisione in atto, scritta con uno stile divulgativo per un utilizzo rivolto anche ai non addetti ai lavori e un documento specifico che approfondisce uno dei concetti guida dei lavori di revisione della ISO 9001: il cosiddetto approccio basato sul rischio (risk based thinking), più volte richiamato come una delle novità più significative della futura nuova norma sui sistemi di gestione per la qualità. Il GL2 che si occupa dei lavori a livello nazionale in seno alla commissione “Gestione per la qualità e metodi statistici” sta pensando ad una traduzione italiana dei più significativi documenti sopra citati. Sempre nell’ottica di accompagnare gli utenti a una più profonda comprensione della importante revisione in atto, nel mese di novembre il Centro di Formazione UNI ha in calendario due incontri per approfondire alcune delle novità più rilevanti della futura ISO 9001: È previsto uno sconto del 10% per l’iscrizione al medesimo corso di tre o più partecipanti appartenenti alla stessa organizzazione. Per informazioni: Centro Formazione UNI

  • Web Marketing Specialist: da t2i il corso per diventare professionista del marketing in rete

    data Evento: 6 Mar 2014 12:00:am

    Sono aperte fino al 14 marzo le iscrizioni al nuovo percorso formativo gratuito per inoccupati; per i partecipanti stage in aziende dell’illuminotecnica e indennità di frequenza.

    Treviso, 6 marzo 2014 – t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, organizza il corso FSE gratuito “Web Marketing Specialist”, dedicato a giovani disoccupati o inoccupati che vogliono qualificarsi professionalmente e diventare specialisti della comunicazione sulla rete. Il percorso intende formare una figura professionale specializzata nella gestione delle relazioni con il mercato, capace di comprendere e utilizzare i più moderni strumenti di comunicazione sulla rete e di web marketing, per realizzare interventi di comunicazione e marketing declinati sulle reali esigenze di aziende che producono prodotti illuminotecnici e del Consorzio “Luce in Veneto”. Il corso prevede un periodo di work experience in 11 aziende partner del progetto mirata a favorire l’inserimento professionale e l’occupazione dei corsisti. Lo stage permetterà ai partecipanti di conoscere e di sperimentare in modo concreto la realtà lavorativa attraverso una formazione professionale ed un addestramento pratico direttamente sul luogo di lavoro. L’attività formativa ha una durata complessiva di 640 ore di cui 240 dedicate alla formazione d’aula e 400 ore di stage in azienda. Al completamento del monte ore di stage, a ciascun partecipante verrà erogata un’indennità di frequenza, sulla base delle ore effettive di stage. La formazione d’aula, in particolare, sarà suddivisa in due moduli: il primo di carattere professionalizzate sarà dedicato ad approfondire temi più generali quali la sicurezza sui luoghi di lavoro, il team working, i fondamenti di marketing e comunicazione aziendale e sul web. Il secondo modulo sarà più orientato alla specializzazione e dedicato ad approfondire gli strumenti di web marketing e di comunicazione sul web, il monitoraggio della web reputation, l’advertising online, il monitoraggio delle campagne di comunicazione e gli aspetti legali della comunicazione sul web. I contenuti teorici potranno poi essere messi in pratica nel corso dello stage nelle 11 aziende partner del progetto: Consorzio Luce in Veneto, Arte Light, Axo Light, Elesi Luce srl, Fabbian Illuminazione Spa, Lam srl, Kazan snc, MM Lampadari srl, Nectogroup srl, Selene Illuminazione snc, Stylnove Ceramiche Srl. Il progetto è rivolto a 11 inoccupati, disoccupati, non occupati e donne in re-inserimento lavorativo in possesso almeno del diploma di scuola media superiore. In fase di selezione verrà assegnata priorità ai candidati che hanno frequentato un corso di laurea o di specializzazione dedicato al marketing e alla comunicazione d’impresa e che conoscono la lingua inglese. La domanda di ammissione alla fase di selezione deve essere presentata entro venerdì 14 marzo 2014. Ulteriori informazioni sul bando e sulle modalità di presentazione della domanda sono disponibili all’indirizzo: http://www.tvtecnologia.it/formazione/Corso_FSE.asp?IdCorso=419.   RASSEGNA STAMPA Oggi Treviso - 05.03.14 Treviso Press.it - 06.03.14 Polesineonline.it - 08.03.14 Rovigo Oggi - 08.03.14 Treviso Today - 10.03.14 Adnkronos - 12.03.14

  • Agricoltura 2.0: l’impresa cresce in rete da t2i il corso di web marketing per gli operatori agricoli del Polesine

    data Evento: 19 Mar 2014 12:00:am

    Al via lunedì 24 marzo il ciclo di incontri di formazione gratuito per gli imprenditori agricoli di 17 comuni del rodigino. Rovigo, 19 marzo 2014 – Prenderanno il via lunedì 24 marzo tre incontri formativi sull’internet marketing dedicati agli imprenditori agricoli rodigini e agli operatori economici del settore e organizzati da t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Gli appuntamenti si svolgeranno lunedì 24 e 31 marzo alle 20.00 e lunedì 7 aprile alle 20.30 a Lendinara (RO) presso la Biblioteca Comunale in Via Conti, 30. Scopo degli incontri è imparare a conoscere e governare le opportunità offerte dal web per fare impresa nel settore agricolo come strumento per andare oltre la crisi e proporsi in modo innovativo sul mercato. In particolare, nel corso delle tre lezioni verrà offerta ai partecipanti una panoramica dei nuovi strumenti web per promuovere la propria azienda agricola e dei siti web come strumenti per l’incentivazione dello sviluppo rurale, verrà approfondito l’utilizzo dei social network per la promozione territoriale e analizzato l’impiego di alcuni applicativi online quali Instagram, Pinterest e Youtube come strumenti per la valorizzazione del territorio rurale. Il seminario, organizzato da t2i in collaborazione con Avepa e Gal Adige, è gratuito e finanziato dal Fondo Europeo agricolo per lo sviluppo rurale. Le lezioni sono dedicate a imprenditori agricoli, ai loro familiari e a operatori economici del comparto agricolo dei 17 comuni compresi nell’ambito territoriale del Gal Adige: Arquà Polesine, Badia Polesine, Canda, Castelguglielmo, Ceregnano, Costa di Rovigo, Fratta Polesine, Giacciano Con Baruchella, Lendinara, Lusia, Pettorazza Grimani, Rovigo, San Bellino, San Martino di Venezze, Villadose, Villamarzana, Villanova Del Ghebbo. Per partecipare agli incontri è necessario iscriversi entro lunedì 24 marzo. Ulteriori informazioni sul corso e sulle modalità di iscrizione sono disponibili all’indirizzo http://www.t2i.it/corso-web-marketing-in-agricoltura-valorizzare-e-promuovere-la-propria-azienda-agricola-oggi/.   RASSEGNA STAMPA Il Gazzettino di Rovigo - 18.03.14 La Voce di Rovigo - 20.03.14

  • Dai banchi…al mercato delle app: la formazione che genera occupazione

    data Evento: 28 Mar 2014 12:00:am

    L’esperienza di tre giovani trevigiani … dal corso di Treviso Tecnologia alla realizzazione di un progetto innovativo sviluppato dall’azienda trevigiana SMC. Treviso, 28 marzo 2014 – Si chiama Liferay.com Forums l’applicazione mobile dell’azienda SMC sviluppata con la collaborazione di tre giovani trevigiani che hanno partecipato al corso “Web&Mobile Developer” di tre mesi promosso da Treviso Tecnologia, oggi conferita nella nuova società consortile t2i, e che, inseriti nell’azienda del settore IT nell’ambito del percorso formativo, hanno partecipato alla realizzazione del progetto. Grazie alle competenze acquisite in fase formativa, le tre risorse sono state fondamentali nella fase di progettazione e realizzazione di Liferay Forum, applicazione mobile che verrà rilasciata gratuitamente da SMC e che verrà a breve inserita nel mercato digitale di App Store e Google Play. L’app è orientata al “social engagement” della community di sviluppatori Liferay.com, la piattaforma software di “collaboration” di tipo open source per la gestione dei contenuti, ready-to-use per la creazione di portali aziendali. Due dei ragazzi, inoltre, hanno avuto la possibilità di proseguire l’esperienza in SMC per continuare ad implementare e manutenere la soluzione realizzata durante lo stage e nel contempo svolgere un percorso di crescita nell’ambito dei progetti di mobile apps su cui l’azienda sta ponendo un particolare focus. “I nostri corsi – commenta Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – sono pensati per offrire una formazione specialistica e fornire strumenti pratici a giovani che vogliano inserirsi con competenze specifiche e orientate nel mondo del lavoro. Non possiamo che esprimere soddisfazione, poi, quando il percorso formativo si concretizza in un’esperienza sul campo in una realtà di respiro internazionale, come SMC, in cui i ragazzi hanno potuto mettere in pratica le conoscenze acquisite sviluppando un prodotto che ora verrà immesso sul mercato digitale.” “Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione – commenta Paolo Valeri, Responsabile della Business Unit Solution di SMC - che ha portato allo sviluppo di un prodotto per un mercato come quello delle mobile apps le cui potenzialità sono notevolmente aumentate. I giovani che abbiamo ospitato per il tirocinio formativo sono arrivati a questo stage con un bagaglio di competenze specifiche che si sono rivelate fondamentali per il compito che è stato loro affidato. Oggi più che mai, avere una laurea non basta più, le aziende cercano specializzazione nei giovani che si affacciano nel mondo del lavoro. Questi corsi rappresentano un’ottima opportunità perché permettono ai ragazzi, anche alle prime armi, di affrontare l’esperienza lavorativa con competenze pratiche sempre più richieste dalle aziende.”   RASSEGNA STAMPA Treviso Today - 28.03.14 Il Gazzettino di Treviso - 16.04.14 Adnkronos - 17.04.14

  • Istituto Italiano di Tecnologia ed ENEA a Treviso per intercettare la domanda di ricerca delle aziende

    data Evento: 11 Mar 2014 12:00:am

    Giovedì 13 e 27 marzo i maggiori centri di ricerca nazionali incontrano gli imprenditori nel primo ciclo di incontri promosso da t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione. Treviso, 11 marzo 2014 – t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la nuova società per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo organizza, con il patrocinio della Provincia di Treviso, il ciclo di incontri “La Ricerca incontra il Territorio”, un’opportunità unica per gli imprenditori trevigiani per incontrare l’Istituto Italiano di Tecnologia e l’ENEA, i principali centri di ricerca italiani. L’appuntamento con l’Istituto Italiano di Tecnologia è fissato per giovedì 13 marzo, quello con l’ENEA è programmato per giovedì 27 marzo. Entrambi gli incontri si svolgeranno presso la Sala del Consiglio nella sede della Provincia di Treviso (Sant’Artemio – Edificio 3) in Via Cal di Breda a partire dalle ore 16.00. Il ciclo di incontri vuole essere l’opportunità per le aziende del territorio di incontrare le eccellenze nazionali in tema di ricerca e innovazione. Nell’ultimo rapporto della Commissione Europea dedicato alla capacità dei paesi di innovare, l’Italia si colloca tra i paesi “innovatori moderati”. Tuttavia, mai come in questo periodo, in un’economia colpita da una crisi profonda, ricerca e innovazione devono essere elementi chiave a supporto delle aziende per poter uscire dall’impasse. Nel primo incontro con l’Istituto Italiano di Tecnologia, nel quale interverrà Salvatore Majorana, direttore dell’ufficio per il Trasferimento Tecnologico, verranno presentati agli imprenditori i filoni di ricerca dell’istituto nell’ambito della robotica, dei materiali, delle biotecnologie, degli umanoidi e della microelettronica e le principali opportunità applicative a disposizione delle aziende. Il secondo appuntamento con l’ENEA, nel quale interverrà Marco Casagni, responsabile dell’unità Trasferimento Tecnologico, sarà focalizzato sugli ambiti di ricerca sviluppati dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, quali l’innovazione tecnologica e la prestazione di servizi avanzati nei settori dell’energia, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. La formula utilizzata nell’incontro sarà quella dell’intervista aperta, grazie alla quale gli ospiti dei prestigiosi centri di ricerca italiani sveleranno le tecnologie e i risultati della ricerca che possono essere messi a disposizione delle imprese del territorio, e risponderanno direttamente alle curiosità degli imprenditori presenti. Il workshop rientra nell’ambito degli obiettivi del progetto europeo “Intertech – Tecnologie senza frontiere” che ha come obiettivo il sostegno alle attività di innovazione nelle imprese e nelle istituzioni delle regioni partecipanti. In particolare vengono sostenuti e promossi l’impiego delle tecnologie chiave per il raggiungimento di innovazioni e lo sviluppo di nuove tecnologie per prodotti competitivi. Il seminario si rivolge a imprenditori, manager, direttori, dirigenti e responsabili R&D. L’evento è gratuito e a numero chiuso, per partecipare è necessario iscriversi attraverso il form presente al seguente indirizzo: www.tvtecnologia.it/seminari.   RASSEGNA STAMPA CorriereInnovazione.it - 11.03.14 Treviso Press - 11.03.14 La Tribuna di Treviso - 13.03.14 ANSA: Oggi in Veneto - 13.03.14

  • ENEA incontra gli imprenditori trevigiani per parlare di energia, ambiente e sviluppo sostenibile

    data Evento: 25 Mar 2014 12:00:am

    Giovedì 27 marzo il secondo appuntamento del ciclo “La ricerca incontra il territorio” promosso da t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione. Treviso, 25 marzo 2014 – Si terrà giovedì 27 marzo il secondo appuntamento del ciclo “La Ricerca incontra il Territorio” organizzato da t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la nuova società per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Ad incontrare gli imprenditori trevigiani sarà l’ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile. L’appuntamento è fissato per giovedì 27 marzo presso la Sala del Consiglio nella sede della Provincia di Treviso (Sant’Artemio – Edificio 3) in Via Cal di Breda a partire dalle ore 16.00. Dopo il successo del primo appuntamento con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), nel quale oltre 50 imprenditori trevigiani si sono confrontati con Salvatore Majorana, direttore dell’ufficio per il Trasferimento Tecnologico dell’IIT, all’incontro di giovedì 27 marzo interverrà Marco Casagni, responsabile dell’unità Trasferimento Tecnologico dell’ENEA. L’incontro sarà focalizzato sugli ambiti di ricerca sviluppati dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, quali l’innovazione tecnologica e la prestazione di servizi avanzati nei settori dell’energia, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. La formula dell’intervista aperta permetterà agli imprenditori presenti di interfacciarsi direttamente con i relatori per capire come le tecnologie e i risultati della ricerca possano essere messi a disposizione delle imprese del territorio e come questi possano concretamente essere applicati alle necessità di innovazione e sviluppo tecnologico delle aziende. Obiettivo del ciclo di incontri è offrire agli imprenditori trevigiani l’opportunità di incontrare le eccellenze nazionali in tema di ricerca e innovazione. Nell’ultimo rapporto della Commissione Europea dedicato alla capacità dei paesi di innovare, l’Italia si colloca tra i paesi “innovatori moderati”. Tuttavia, mai come in questo periodo, in un’economia colpita da una crisi profonda, ricerca e innovazione devono essere elementi chiave a supporto delle aziende per poter uscire dall’impasse. Il workshop rientra nell’ambito degli obiettivi del progetto europeo “Intertech – Tecnologie senza frontiere” che ha come obiettivo il sostegno alle attività di innovazione nelle imprese e nelle istituzioni delle regioni partecipanti. In particolare vengono sostenuti e promossi l’impiego delle tecnologie chiave per il raggiungimento di innovazioni e lo sviluppo di nuove tecnologie per prodotti competitivi.   RASSEGNA STAMPA Il Gazzettino di Treviso - 26.03.14 Ansa: Oggi in Veneto - 27.03.14 Treviso Today - 27.03.14

  • Batterie al litio: un nuovo algoritmo per misurare lo stato di carica

    data Evento: 30 Apr 2014 12:00:am

    t2i nel progetto europeo “Akku4Future”; allo studio un sistema di diagnostica per lo stato di carica/scarica delle batterie al Litio. Il know-how realizzato permetterà di ridurre i costi delle manutenzioni dei veicoli elettrici e sarà messo gratuitamente a disposizione delle aziende. Treviso, 30 aprile 2014 – Un nuovo algoritmo per misurare lo stato di carica delle batterie al litio e migliorare le loro prestazioni soprattutto nel campo dell’elettromobilità? Sarà possibile grazie a t2i Trasferimento Tecnologico e Innovazione che, insieme ai partner del progetto europeo “Akku4Future”, sta portando a termine lo studio di un sistema che consenta di dedurre il comportamento delle batterie al litio, rispetto ai parametri di carica, stato di usura e di funzionamento. Insieme a t2i – Trasferimento tecnologico e Innovazione, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, sono partner del progetto Fraunhofer Institute Italia, capofila del progetto, Fachhochschule Carinzia (Villach), TIS (Bolzano) e l’Agenzia per lo Sviluppo della Carinzia (Klagenfurt). Focus del Progetto è lo sviluppo di un sistema di diagnostica per lo stato di carica/scarica delle batterie al Litio, sotto il cappello della mobilità elettrica. Lo scopo è il controllo della capacità, dello stato di salute così come della durata degli accumulatori. Il monitoraggio di singole celle permette uno scambio mirato ed un riciclaggio attivo di moduli di accumulo difettosi riducendo così considerevolmente i costi di manutenzione dei veicoli elettrici. Il know-how realizzato sarà messo gratuitamente a disposizione delle aziende. L’accumulo di energia elettrica acquisisce oggi un enorme significato soprattutto nell’ambito dell’elettromobilità (bici e auto elettriche). Un mercato del futuro in cui giocano un ruolo decisivo le batterie al litio. Per il 2015 viene stimata una triplicazione del mercato delle batterie, con una concomitante riduzione dei costi di produzione. Sebbene l’Asia goda di un vantaggio decisivo nella produzione, rimane all’interno della ricerca applicata un potenziale di sviluppo ancora inutilizzato. Fraunhofer e Fachhochschule Carinzia hanno sviluppato la parte di ricerca-test, con l’obiettivo di fornire indicazioni scientifiche su un utilizzo più efficiente delle batterie al Litio. t2i, Agenzia per lo Sviluppo della Carinzia e TIS sono invece impegnati sulla diffusione dei risultati e sull’identificazione di misure/politiche per la capitalizzazione dei risultati in tema di elettromobilità. Nella prima parte del Progetto è stato implementato, da parte dei Partner Fraunhofer e Fachhochschule Carinzia, un banco di misurazione ad hoc, completamente automatico, che ha consentito di misurare e testare le batterie a diverse temperature dell’ambiente e cariche elettriche. Particolare attenzione, durante l’implementazione, è stata riservata alla stabilità del sistema, in modo che misurazioni a lungo termine, che possono protrarsi anche per più settimane, si realizzino senza problemi. Mediante questo allestimento è possibile caratterizzare in maniera completa una batteria tipo. Nella prossima parte del Progetto verranno elaborate delle strategie per individuare, all’interno della mole di dati di misura, delle indicazioni conclusive sullo stato della batterie. Tali modelli matematici verranno testati ampiamente, al fine di garantirne la robustezza. Da ciò verrà derivato un algoritmo, che potrebbe ad esempio essere implementato all’interno di sistema di management delle batterie di un dispositivo, e che consenta di dedurre in tempo reale lo stato della batteria. In futuro sarà possibile l’utilizzo del banco di misurazione ed del software di elaborazione da parte dei partner industriali. Inoltre, il know-how realizzato verrà reso accessibile in maniera gratuita. Ciò comprende sia il concetto di misurazione elaborato che la relativa realizzazione tecnica, nonché il software di misurazione e gli algoritmi implementati. “Akku4Future” è un progetto congiunto tra Fraunhofer Italia, l’istituto universitario di Villach (Carinzia), incubatori di innovazione sovraregionali ed agenzie per lo sviluppo e finanziato dal Programma Interreg IV Italia-Austria, un programma di iniziativa comunitaria che attua una cooperazione transfrontaliera e coinvolge le regioni del Friuli Venezia Giulia, del Veneto, della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige e alcuni länder austriaci della Carinzia, Salisburgo e Tirolo. L’obiettivo generale del Programma è promuovere lo sviluppo equilibrato, sostenibile e duraturo e l’integrazione armoniosa dell’area transfrontaliera, caratterizzata da barriere naturali ed amministrative, nel più ampio contesto territoriale, per rafforzare l’attrattività e la competitività della regione e dei suoi soggetti/protagonisti.   RASSEGNA STAMPA Venezie Post - 30.04.14 Nordest Quotidiano.info - 02.05.14 Chimici.info - 06.05.14 Tecnici.it - 06.05.14 Ingegneri.info - 07.05.14

  • HORIZON 2020, i finanziamenti europei, il nuovo PSR del Veneto e le opportunità per il settore agroalimentare

    data Evento: 4 Giu 2014 12:00:am

    Giovedì 5 giugno a Legnaro il seminario di Veneto Agricoltura in collaborazione con t2i sull’esperienza App4Inno e le nuove possibilità offerte dai programmi regionali ed europei nel settore agroalimentare. Treviso, 4 giugno 2014 – Quali opportunità per le imprese del settore agroalimentare con i finanziamenti regionali e il programma Horizon 2020? Come affermare la competitività della propria azienda, aumentare la riconoscibilità dei prodotti e migliorare i processi di produzione agricola? Sono questi i temi al centro del seminario “Rafforza la tua innovazione. L’esperienza App4Inno e le nuove opportunità dei programmi regionali ed europei per l’agrofood” organizzato da Veneto Agricoltura in collaborazione con t2i - Trasferimento tecnologico e innovazione, la nuova società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. L’appuntamento è fissato per giovedì 5 giugno a Legnaro (PD) presso la Corte Benedettina in Via Roma, 34 dalle 9.15 alle 12.30. Obiettivo dell’incontro è fornire conoscenze e competenze alle imprese e ai professionisti per sviluppare l’innovazione nel settore agrofood, dove sempre più sarà premiante la definizione di una progettualità in affiancamento ad organismi ed enti di ricerca e trasferimento tecnologico. Il seminario sarà l’occasione per fare il punto sulle opportunità offerte dal Piano per lo Sviluppo Rurale della Regione Veneto (PSR 2014-2020) e dallo strumento PEI (Partenariato Europeo per l’Innovazione in agricoltura). Una breve sessione interattiva permetterà poi di confrontarsi con alcuni bandi del tema Sustainable Food Security (SFS) di Horizon2020 per discutere di possibili idee progettuali nell’agroalimentare. Nel corso del seminario verranno presentati i casi pilota del bando APP4INNO in Veneto (progetto finanziato dal Programma europeo di Cooperazione Territoriale “South East Europe”, con Veneto Agricoltura capofila):
    • Bioaperitif, che mira a produrre una bevanda biologica frutto di una combinazione di purea di kiwi biologico con bio-spumante,
    • e Intergreen Saonara, il cui scopo è creare un portale web che metta in relazione gli operatori del settore vivaistico fra loro e con i mercati nazionali e internazionali.

  • CORENERGY, EMMEE E GLOB –TEK: sono le nuove imprese premiate a conclusione del “Progetto Start Up 2013”

    data Evento: 14 Giu 2014 12:00:am

    Tre start up iniziano il cammino per diventare imprese di successo nell’incubatore di t2i a Rovigo. Presentati anche i risultati della ricerca “Studio del Business Model delle start-up avviate dall’Incubatore di Polesine Innovazione”. Rovigo, 14 giugno 2014 – Corenergy, Emmee e Glob-Tek sono le tre start up innovative premiate a conclusione del “Progetto Start Up 2013”promosso da t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazionee sostenuto dalla Camera di Commercio di Rovigo e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. La premiazione è avvenuta venerdì 13 giugno presso la sede della Camera di Commercio rodigina nell’ambito del convegno organizzato da t2i, in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Camera di Commercio di Rovigo e Associazioni di Categoria Provinciali a conclusione dell’edizione 2013 del progetto “START UP GIOVANILE”. Al convegno hanno partecipato Maria Luisa Coppola, Assessore della Regione Veneto a Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione, Vitaliano Bressanin, Componente di Giunta camerale, Roberto Santolamazza, Direttore di t2i, Riccardo Crestani, Docente di Finanza Aziendale dell’Università degli Studi di Padova, e Monica Pavan, Consigliere Generale Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. La tre start up premiate sono state scelte tra oltre 100 idee d’impresa partecipanti all’edizione 2013 dei corsi per start up organizzati dall’incubatore di t2i a Rovigo e pensati per sostenere i futuri imprenditori, supportandoli dal momento di sviluppo del business plan fino all’accompagnamento nelle fasi di crescita dell’impresa attraverso il trasferimento di competenze, strumenti e opportunità. Nella relazione di presentazione dei risultati del Progetto Start Up 2013,  il  Direttore di T2i  Roberto Santolamazza ha sottolineato che nei tre corsi formativi organizzati a Rovigo, Lendinara e Porto Viro sono stati in totale 185 i soggetti coinvolti (300 le domande iniziali); 73 dei soggetti coinvolti sono riusciti a trasformare la loro idea iniziale in un business plan strutturato e ad aprire la loro impresa e 50 hanno anche beneficiato di voucher per ottenere consulenze specifiche per perfezionare l’embrione di impresa. In particolare, Corenergy è nata con lo scopo di sviluppare soluzioni per il recupero termico in ambito commerciale e industriale attraverso l’implementazione della tecnologia ORC (Organic Rankine Cycle -cicli di rankine a fluido organico), per il recupero termico da fumi di combustione in ambito industriale e la produzione combinata di energia e calore. Caratteristica di questa tecnologia, nota sul mercato per le applicazioni di grande potenza, è la possibilità di realizzare un recupero termico a basse temperature. Attraverso una macchina ORC di piccola taglia (2 e 4 kW elettrici) appositamente progettata dal referente del progetto, la missione di Corenergy èimplementare le tecnologie ORC per il recupero termico da fumi di combustione in ambito industriale e la produzione combinata di elettricità e calore con soluzioni che sono competitive anche per bassi carichi termici a partire da 10 kWt. Emmee, invece, intende sviluppare un nuovo modo di gestire il rapporto con la clientela nel settore wellness e si rivolge in particolare alla categoria professionale dei parrucchieri. Fiore all’occhiello di Emmee è “Book Your Hair”, un’app per smartphone, presente in Apple Store e Google Play, che permette ai clienti dei saloni di parrucchieri aderenti al servizio di prenotare gli appuntamenti direttamente dal proprio telefono. “Book Your Hair” offre inoltre ai professionisti un pacchetto software che permette di analizzare il proprio business implementando strumenti di gestione aziendale. Emmee collabora con due aziende del tessuto imprenditoriale rodigino, Broadway Solutions ed Enforma, che sono i partner che hanno creduto nell'idea e finanziato “Book Your Hair”. La collaborazione prevede lo sviluppo dell'intero pacchetto software, sia in ambito di caratteristiche tecniche che di piattaforme di utilizzo. Il sistema di prodotto è sviluppato per il settore dei parrucchieri, ma modellabile su altre realtà del mondo wellness quali estetiste, palestre e centri sportivi. Glob-Tek, infine, è una start up specializzata in innovazione e ricerca in ambito ambientale e di sicurezza industriale che utilizza strumenti di analisi ad alto contenutoscientifico etecnologico. Glob-Tek effettua innovative valutazioni del rischio quali misure di Campi Elettromagnetici, misure di Radiazioni Ottiche Artificiali, analisi di nano particelle, valutazioni sull’amianto, misure di Radon e valutazioni del rischio nell’ambito agroforestale. Nel corso del convegno è stata inoltre presentata la ricerca “Studio del “Business Model” delle start-up avviate dall’Incubatore di Polesine Innovazione”, a cura del Professor Riccardo Crestani, Docente di Finanza Aziendale dell’Università degli Studi di Padova, che ha censito e analizzato le start up avviate dall’incubatore di Polesine Innovazione nel triennio 2011-2013.   RASSEGNA STAMPA La Voce di Rovigo - 12.06.14 Il Gazzettino di Rovigo - 13.06.14 Il Gazzettino di Rovigo - 14.06.14 Corriere Innovazione - 16.06.14 La Voce di Rovigo - 16.06.14 La Voce di Rovigo - 18.06.14

  • A scuola di qualità: la revisione della norma ISO 9001

    data Evento: 23 Giu 2014 12:00:am

    Giovedì 26 giugno a Treviso il corso di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione. Treviso, 23 giugno 2014 – t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, organizza il corso di formazione “La revisione della Norma ISO 9001: “cambiare ma non complicare…”. L’appuntamento è per giovedì 26 giugno dalle 9.30 alle 17.30 presso la sede di t2i a Lancenigo di Villorba in Via Roma, 4. La norma ISO 9001 è la più diffusa per quanto riguarda la regolamentazione dei Sistemi di Gestione della Qualità delle Organizzazioni. E’ però in atto il percorso di revisione della norma ISO 9001, e nel settembre 2015 si attende la pubblicazione finale della nuova normativa da parte di ISO (International Organization for Standardization). La nuova versione ha tante novità che prendono in considerazione le aspettative del consumatore finale in termini di qualità lungo la catena di fornitura e rinforzano l’impatto dei Sistemi di Gestione della Qualità sulle organizzazioni. Obiettivo del corso è quello di aiutare aziende o enti a predisporsi per tempo alle modifiche e implementazioni che caratterizzeranno la prossima revisione della norma 9001, fornendo informazioni utili e necessarie per affrontare le novità introdotte in modo efficace e concreto. L'attività prevede anche un'esercitazione pratica, guidata dal docente per approfondire tutti i nuovi aspetti. Il corso si rivolge a chi si occupa di Sistema di Gestione della Qualità, in particolare: Auditor, Consulenti in ambito qualità e organizzazione aziendale e Responsabili del Sistema di Gestione Qualità. Le lezioni saranno tenute da Monica Tomasella, Membro della Commissione Tecnica UNI U27 “Gestione per la Qualità e metodi statistici”, Auditor e Consulente di Direzione. Il corso è a numero chiuso, per partecipare è necessario iscriversi entro mercoledì 25 giugno. Tutte le modalità di iscrizione sono consultabili al link: http://www.tvtecnologia.it/formazione/qualita/436/scheda-la-revisione-della-norma-iso-9001-   RASSEGNA STAMPA Treviso Today - 24.06.14

  • A scuola di qualità: la revisione della norma ISO 9001

    data Evento: 26 Giu 2014 12:00:am

    Mercoledì 2 luglio a Rovigo il corso di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione. Rovigo, 26 giugno 2014 – t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, organizza il corso di formazione “La revisione della Norma ISO 9001: “cambiare ma non complicare…”. L’appuntamento è per mercoledì 2 luglio dalle 9.30 alle 17.30 presso la sede di t2i a Rovigo in Via del Commercio, 43. La norma ISO 9001 è la più diffusa per quanto riguarda la regolamentazione dei Sistemi di Gestione della Qualità delle Organizzazioni. E’ però in atto il percorso di revisione della norma ISO 9001, e nel settembre 2015 si attende la pubblicazione finale della nuova normativa da parte di ISO (International Organization for Standardization). La nuova versione ha tante novità che prendono in considerazione le aspettative del consumatore finale in termini di qualità lungo la catena di fornitura e rinforzano l’impatto dei Sistemi di Gestione della Qualità sulle organizzazioni. Obiettivo del corso è quello di aiutare aziende ed enti a predisporsi per tempo alle modifiche e implementazioni che caratterizzeranno la prossima revisione della norma 9001, fornendo informazioni utili e necessarie per affrontare le novità introdotte in modo efficace e concreto. L'attività prevede anche un'esercitazione pratica, guidata dal docente per approfondire tutti i nuovi aspetti. Il corso si rivolge a chi si occupa di Sistema di Gestione della Qualità, in particolare: Auditor, Consulenti in ambito qualità e organizzazione aziendale e Responsabili del Sistema di Gestione Qualità. Le lezioni saranno tenute da Monica Tomasella, Membro della Commissione Tecnica UNI U27 “Gestione per la Qualità e metodi statistici”, Auditor e Consulente di Direzione. Il corso è a numero chiuso, per partecipare è necessario iscriversi entro lunedì 30 giugno. Tutte le modalità di iscrizione sono consultabili al link: http://www.tvtecnologia.it/formazione/qualita/436/scheda-la-revisione-della-norma-iso-9001-   RASSEGNA STAMPA Il Gazzettino di Rovigo - 27.06.14

  • Un network internazionale di professionisti per trasformare il patrimonio artistico in asset economico

    data Evento: 14 Lug 2014 12:00:am

    Mercoledì 16 luglio al Parco Vega di Venezia, l’evento conclusivo del progetto europeo Macc, Modern Art Conservation Centre, per la valorizzazione e il restauro dell’arte moderna e contemporanea. t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione partner del progetto insieme a Vega, Fondazione Bevilacqua La Masa e Università degli Studi di Padova.   Treviso, 14 luglio 2014 – Trasformare il recupero e il restauro del patrimonio artistico in un asset economico, mappare le opere e le tecnologie per valorizzare l’architettura e l’arte moderna e contemporanea, valutare la sostenibilità e la salubrità dei materiali in architettura, utilizzare strumenti per favorire l’efficienza energetica nella ristrutturazione degli edifici di pregio artistico. Sono questi i temi di approfondimento sui quali si è sviluppato il progetto europeo MACC, Modern Art Conservation Centre, che si concluderà con il convegno “Arte Moderna e Contemporanea, tecnologie e best practices per la sua valorizzazione” in programma mercoledì 16 luglio dalle ore 9.30 presso il VEGA, Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia, Via della Libertà, 12. t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, è partner del progetto europeo MACC, insieme ad altri prestigiosi enti di formazione e ricerca e istituzioni di Italia e Slovenia, tra i quali Fondazione Bevilacqua La Masa, Vega e Università degli Studi di Padova. t2i ha contribuito al progetto approfondendo gli aspetti relativi allo studio dei materiali impiegati nelle opere di restauro (con particolare attenzione agli aspetti di  sostenibilità e la salubrità degli stessi) e l’analisi delle possibilità offerte dalle nuove tecnologie per favorire l’efficienza energetica nella ristrutturazione di edifici di pregio artistico, oltre che portando la sua esperienza di trasferimento tecnologico per la creazione di un network di eccellenze tecniche e scientifiche. Il progetto MACC “Modern Art Conservation Centre” è stato finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera “Italia Slovenia 2007 – 2013”. Obiettivo del progetto è stato quello di creare un network di coordinamento transfrontaliero fra le professionalità tecniche e scientifiche presenti nel settore dell’arte moderna e contemporanea in grado di affiancare e supportare aziende ed enti di ricerca impegnati in opere di restauro. L’evento conclusivo sarà dedicato ai temi del restauro e della valorizzazione del patrimonio artistico moderno e contemporaneo, con particolare attenzione alle opere architettoniche. L’architettura moderna e contemporanea, infatti, richiede che si coniughino la tutela artistica con le aspettative di fruizione da parte degli utenti, combinando competenze eterogenee, che includono tra l’altro materiali, efficienza energetica, domotica. Dopo i saluti di Tommaso Santini, AD di Vega, Roberto Santolamazza, Direttore di t2i e di Francesca Sibilla e Marko Glavina del Segretariato Tecnico Congiunto del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia Slovenia 2007-2013, nella sessione mattutina sono in programma le relazioni degli esperti che affronteranno diversi aspetti legati ai temi del recupero e del restauro delle opere architettoniche moderne e contemporanee. Nel pomeriggio si terranno due workshop tematici, il primo “Trasformare il patrimonio artistico in un asset economico”, sarà dedicato alle best practices per valorizzare i beni culturali e alle tecnologie innovative di fruizione. Il secondo “Tecnologie e materiali per il restauro dell’arte contemporanea”, approfondirà il tema delle tecnologie e materiali per il mantenimento del patrimonio artistico contemporaneo. Entrambi i workshop saranno caratterizzati da una tavola rotonda nella quale interverranno i partner del progetto MACC.   RASSEGNA STAMPA Archeomatica.it - 15.07.14 Venezia Today.it - 15.07.14

  • Open Day 2014 in Camera di Commercio a Rovigo

    data Evento: 8 Ott 2014 12:00:am

    Venerdì 3 Ottobre 2014 - incontri e consulenze gratuite per aspiranti e neo imprenditori e imprenditrici. Una giornata dedicata a chi vuole tentare con coraggio di fare impresa, dedicata alle imprenditrici e ai giovani. Open day ha offerto la possibilità di consulenza gratuita per gli imprenditori di domani, grazie al finanziamento della Regione Veneto. 12 le postazioni di consulenza distribuite nel salone del grano e imminenti adiacenze.  Ma anche quattro lezioni specifiche del fare impresa: l’avviamento di un'attività, il consolidamento di quella esistente, con particolare riferimento alle tematiche sugli adempimenti per avviare un’impresa, sulla gestione fiscale d’impresa, sulle strategie di marketing e sulla redazione di un Business Plan. A svolgere i seminari specialistici c’erano Elisa Toniolo, responsabile servizio Marchi e Brevetti t2i; Roberto Santolamazza, direttore delegato t2i; Isaia Busatta, project manager ExtreMind di Asolo; Claudia Turolla e Luca Trombin del progetto Google Unioncamere nazionale. Alle ore 12.30 si è svolto un momento particolare con la consegna degli attestati ai partecipanti al corso per Aspiranti imprenditori, svoltosi presso la sede di Rovigo di t2i. Marco Belletato, Enrica Braggion, Elisa Cattin, Simone Finotti, Monica Permunian, Stefania Pirtolo, Silvana Riccardi, Simona Stefani e Elisa Tronti sono stati premiati per le loro idee di impresa e per aver portato a termine l’attività formativa. A consegnare loro l’attestato c’erano Isi Coppola, assessore regionale all’economia e sviluppo, Lorenzo Belloni, presidente della Cciaa di Rovigo e Santolamazza. La giornata ha visto anche la presenza delle associazioni di categoria, ed è stata promossa e finanziata dalla Regione Veneto, organizzata da "t2i" in collaborazione con il Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Rovigo. pubblicazionepub5

  • Novità per i corsi di Auditor

    data Evento: 13 Ott 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantonePer quanto riguarda i corsi AUDITOR SISTEMI DI GESTIONE QUALITA’/SICUREZZA/AMBIENTE vi informiamo che t2i, da settembre 2014, collabora con KIWA CERMET IDEA per l’erogazione e la certificazione di questi percorsi formativi: Vi facciamo presente che il modulo base è valido per completare tutti e tre i percorsi di 40 ore. Maggiori dettagli, e la scheda di prenotazione ai seguenti link: Chi avesse comunque già frequentato negli ultimi 2 anni presso t2i il corso base di Auditor interno, probabilmente fatto in collaborazione con IMQ, potrà acccedere direttamente al modulo specialistico previo contatto con la nostra segreteria corsi dimostrando l’attestato di partecipazione.

  • t2i a SMAU Milano 2014

    data Evento: 13 Ott 2014 12:00:am

    600x90 Dal 22 al 24 ottobre si terrà a Milano lo SMAU, principale fiera italiana dedicata all’Innovazione ed evento di riferimento nei settori digital e ICT per le imprese e i professionisti italiani. t2i – trasferimento tecnologico e innovazione sarà presente con la propria startup Glob-Tek, e con la Fondazione la Fornace dell’Innovazione e le startup Delicanto e ECOS. Vi aspettiamo per conoscere meglio i nostri servizi con il nostro Invito: Invito SMAU Milano 2014

  • t2i all’International CAE Conference 2014

    data Evento: 13 Ott 2014 12:00:am

    cae-conferenceIn concomitanza con i 30 anni dell’International CAE Conference, principale appuntamento in Italia sul tema della Computer-aided engineering,  t²i –  trasferimento tecnologico e innovazione accompagnerà le aziende del territorio e sarà presente con uno stand. Tale iniziativa si inquadra nell’ambito delle attività di scouting e networking tecnologico che da sempre contraddistinguono i servizi a valore aggiunto proposti alle imprese. La manifestazione durerà 2 giorni e avrà luogo a Pacengo (VR) sul Lago di Garda, il 27 e 28 Ottobre p.v.; sono previste relazioni di oltre 150 delegati su temi afferenti ai principali settori industriali ed in particolare:
    • Energia
    • Aerospazio e Trasporti
    • Materiali
    • Ingegneria civile
    • Sistemi di modellazione, simulazione e controllo
    Il programma e il profilo dei principali protagonisti è consultabile su: www.caeconference.com Per informazioni: innovazione@t2i.it

  • Verso il nostro futuro! – Percorso di co-working finanziato

    data Evento: 14 Ott 2014 12:00:am

    volantino-UPI2014 Il progetto “Verso il nostro futuro!” è finalizzato a selezionare e sostenere idee di impresa provenienti da giovani under30 del territorio provinciale. Tale attività è finanziata dall’Unione Province d’Italia, e di cui la Provincia di Treviso è soggetto capofila in partenariato con t2i – trasferimento tecnologico e innovazione e con Fondazione La Fornace dell’Innovazione. Il progetto prevede le seguenti fasi:
    • raccolta delle idee d’impresa;
    • selezione delle 10 migliori proposte pervenute che potranno così accedere al percorso di co-working e assistenza allo sviluppo dell’idea d’impresa;
    • sviluppo del percorso di co-working e assistenza allo sviluppo dell’idea d’impresa, della durata di 4 settimane;
    • selezione, a conclusione del percorso di co-working e assistenza allo sviluppo dell’idea d’impresa delle 5 migliori idee d’impresa;
    • realizzazione, per i 5 vincitori, di altrettante work experience di 5 mesi ciascuna (da gennaio a maggio 2015) presso aziende del territorio, con una borsa lavoro del valore di complessivo € 5.000.
    Bando del Progetto UPI - "Verso il nostro futuro!" e modulo per la domanda di ammissione

  • Seminario – La responsabilità sociale d’impresa, modelli per lo sviluppo

    data Evento: 23 Ott 2014 12:00:am

    Strategie per contrastare la crisi: ottimizzare il clima e la competitività nell'ottica del miglioramento continuo e della responsabilità sociale LogoCCIAATrevisoTreviso, 12 novembre 2014 14.00 - 18.00 Sala Conferenze della Camera di Commercio di Treviso Presentazione Curia Mercatorum, Centro di mediazione ed arbitrato promosso dalla CCIAA di Treviso, organizza questo incontro, in collaborazione con la Camera di Commercio e Unindustria di Treviso, Unioncamere del Veneto e Kairos s.p.a., per delineare gli strumenti operativi concreti che si possono utilizzare per affrontare le controversie interne ed esterne al contesto aziendale. Il convegno si chiuderà con la simulazione di una procedura negoziazione guidata, a cura di Associazione Equilibrio & R.C. di Bologna, associazione accreditata dal Ministero della Giustizia in materia di mediazione e pioniera in Italia fin dal 1996, per la ricerca, la formazione e la consulenza nella gestione strategica dei conflitti. L'iniziativa è cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo, nell'ambito del Programma Operativo 2007-2013 della Regione Veneto - OB. COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE FARE RETE PER COMPETERE - DGR N. 448 DEL 04 APRILE 2014 "Imprese più responsabili, imprese più innovative e più competitive" PROGETTO DI MODELLIZZAZIONE - Cod. di progetto 1348/1/1/448/2014 Programma
    • 14.00 - Registrazione dei partecipanti
    • 14.30 - Saluti di benvenuto e introduzione ai lavori Marco D'Eredità, Segretario Generale della Camera di Commercio di Treviso e Direttore di Curia Mercatorum Gian Angelo Bellati, Segretario Generale di Unioncamere del Veneto
    • 14.50 - CSR e conflict management: interazioni, complementarietà, utilità sociale Antonio Biasi, Responsabile Sportello CSR e Ambiente della Camera di Commercio di Treviso
    • 15.10 - I conflitti di lavoro: controversie individuali e collettive Mauro Ceccon, Responsabile Area Risorse Umane di Unindustria Treviso
    • 15.30 - La gestione strategica dei conflitti nelle organizzazioni nell'ottica del miglioramento continuo Ana Uzqueda, Responsabile scientifico di Associazione Equilibrio & R.C., avvocato in Argentina e in Italia, mediatrice dal 1994 e docente in tecniche di conciliazione e negoziazione assistita Moris Facchini, Mediatore e docente in tecniche di mediazione e negoziazione assistita di Associazione Equilibrio, esperto valutatore di conciliatori
    • 16.15 - Pausa caffè
    • 16.30 - La mediazione come opportunità di risolvere le controversie di natura civile e commerciale Adam Leopoldo Salama, Responsabile dei procedimenti A.D.R. di Curia Mercatorum
    • 17.00 - Simulazione di una procedura di negoziazione guidata Conduce Roberto Cesarano, Presidente di Associazione Equilibrio & R.C.
    • 18.00 Dibattito e chiusura lavori
    Scarica il volantino (323 Kb). Costi La partecipazione è gratuita, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Scadenza adesioni 7 novembre 2014 Modalità di partecipazione Si prega di procedere all'iscrizione on line su  sito della Camera di Commercio di Treviso Maggiori informazioni: Sportello CSR e Ambiente Piazza Borsa, 3 - 31100 - Treviso tel. 0422 595288 e-mail: sportellocsr@tv.camcom.it

  • Corso di aggiornamento CEI 11-27 PES PAV (Norma CEI 11-27 ed. 2014) – CONFERMATO

    data Evento: 14 Nov 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio corso: 14 novembre 2014 Programma del corso:
    • Introduzione generale alla nuova Norma CEI 11-27:2014
    • Richiami ai concetti generali sulla legislazione e sulla normativa attinente ai lavori elettrici
    • Il nuovo campo di applicazione della Norma CEI 11-27:2014
    • Le nuove figure, i ruoli e le relative responsabilità introdotti dalla edizione 2014 della Norma CEI 11-27
    • Le nuove definizioni delle zone di lavoro elettrico e di lavoro non elettrico.
    Scheda del corso e prenotazione

  • Corso – Programmatori di sistemi di controllo con l’uso di PLC: corso base (CONFERMATO)

    data Evento: 19 Nov 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio corso: 19 novembre 2014 Il PLC, è una apparecchiatura elettronica programmabile per il controllo di macchine e di processi industriali. Nasce come elemento sostitutivo della logica cablata e dei quadri di controllo a relè. La caratteristica fondamentale che distingue il PLC dalla logica cablata è la flessibilità, ovvero la possibilità di variare in poco tempo la logica di funzionamento dell’impianto senza dover variare il cablaggio elettrico. Lo sviluppo di software di programmazione sempre più potenti ha fatto si che anche il debug (la diagnostica) sia molto più semplice ed immediato. In alcuni casi ormai il PLC non è più una scelta, ma diventa una necessità, questo accade quando si devono costruire macchine o impianti che devono prevedere espansioni e modifiche nella logica di controllo, oppure quando sono richieste alcune funzioni speciali come le seguenti: connessioni a computer, terminali, stampanti, elaborazioni matematiche, posizionamenti e regolazioni PID. L’obiettivo del nostro corso è far acquisire le tecniche di programmazione e manutenzione dei sistemi computerizzati e apparati PLC a livello base. Il corso, per permettere esercitazioni pratiche, si svolge presso il Laboratorio PLC dell’Istituto M. Planck di Villorba (TV). Scheda del corso e prenotazione

  • Workshop – JEUPISTE Project Innovation (Torino, 13 novembre 2014)

    data Evento: 3 Nov 2014 12:00:am

    Jeupiste_logo “Smart Communities” in a broader term Japan-Europe workshop for sharing ideas and experiences towards strategic partnership building Thursday, 13th of November 2014, Lingotto Fiere, Turin, Italy Background and Objectives The FP7 project, “Japan-EU Partnership in Innovation, Science and TEchnology (JEUPISTE; Grant Agreement No. 609585) is engaged in various activities to reinforce Europe-Japan cooperation in science, technology and innovation (STI), including contribution to STI policy dialogues, information services, organization of seminars, workshops and training courses. A series of “Innovation Workshops”, has been launched as part of the project activities, aiming at active partnership building through a broad, overarching theme of “Smart Communities”. This workshop No.2 is twinned with the No.1 in Brussels on 13 October 2014. While Workshop No.1 focused on the upstream side of the innovation value chain, identification of issues, ideation, and team building, Workshop No.2 will look at the downstream side, getting funding and bringing research results into market, especially in the ICT related fields. Target audience: 50 managers both from academia and industry and multipliers including policy makers Date: Thursday, 13th November 2014 09:15 – 13:30 (registration starts at 9:00) Venue: Lingotto Fiere (Turin, Italy) Language: English Contact: Christin Pfeiffer, INSME E-mail: pfeiffer@insme.it Tel: +39-06 68806803 Toshiyasu ICHIOKA, EU-Japan Centre for Industrial Cooperation E-mail: jeupiste-s@eu-japan.gr.jp Tel: +81-3-6408-0281 Website: http://www.jeupiste.eu/ Registration: Participation is free with advanced registration. Please send an email by the 1st of November 2014 to eu-japan@insme.it with the following details:
    • Name and Surname
    • Position and Organization
    • Country
    • E-mail address

  • UNI – Novità in tema di prestazioni energetiche degli edifici

    data Evento: 3 Nov 2014 12:00:am

    uniSono state pubblicate nelle scorse settimane le nuove versioni della specifica tecnica UNI/TS 11300-1 “Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 1: Determinazione del fabbisogno di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale” e della UNI/TS 11300-2 “Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 2: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale, per la produzione di acqua calda sanitaria, per la ventilazione e per l'illuminazione in edifici non residenziali”.
    Elaborate dal CTI–Comitato termotecnico Italiano, esse rappresentano un novità significativa per il settore. Leggi tutto sul sito UNI

  • Avvia i tuoi progetti: startup innovative, opportunità e strumenti – Atti del convegno

    data Evento: 14 Nov 2014 12:00:am

    logo-startupData e orario: 14/11/2014,alle ore 9:30 Luogo: Palazzo dei Trecento - Sala del Consiglio Comunale - Treviso A fine 2012 il “Decreto Crescita 2.0” ha introdotto una vasta gamma di misure per sostenere le nuove imprese innovative ad alto valore tecnologico, potenziale motore di competitività e rilancio per il nostro tessuto imprenditoriale. A distanza di due anni, il complesso normativo costituito da agevolazioni fiscali, alleggerimenti burocratici, semplificazioni in materia di gestione societaria e dei rapporti di lavoro, strumenti ad hoc per l’accesso al credito e favorire gli investimenti è stato portato a completa attuazione e sta producendo numeri incoraggianti: i dati aggiornati a novembre 2014 della sezione speciale del Registro delle imprese evidenziano oltre 2.800 startup innovative iscritte, che considerando un incremento medio settimanale di circa 30 unità, dovrebbero superare quota 3 mila entro la fine dell’anno. Individuando nelle startup innovative un’opportunità per lo sviluppo economico dei territori, Unioncamere, in collaborazione con il Ministero dello sviluppo economico, ha organizzato a Treviso la prima tappa di un roadshow per diffondere l’informazione sulle opportunità contenute nella normativa a sostegno delle startup innovative.  La tappa di Treviso del roadshow Unioncamere-Mise, è stata organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Treviso, t2i trasferimento tecnologico e innovazione e Comune di Treviso.   Icona_pdf_onLocandina dell'evento (file PDF) Programma dell'evento (file PDF)   ATTI DEL CONVEGNO Le nuove normative e le misure a sostegno delle start up innovative Dott. Mattia Corbetta - Segreteria tecnica del Ministro dello Sviluppo Economico Scheda di sintesi della policy a sostegno delle start up innovative Ministero dello Sviluppo economico, Segreteria tecnica del Ministro (26 agosto 2014) L'impegno del sistema camerale per le start up innovative Dott. Giuseppe Salonia - Area Innovazione e Ambiente - Unioncamere Report territoriale di approfondimento: Le start up innovative di Treviso Unioncamere (aggiornato al 14 novembre 2014) Strumenti a supporto dell'innovazione di processo e di prodotto Dott.ssa Elisa Toniolo - Responsabile Infotech di t2i Opportunità nel Comune di Treviso: un caso concreto Dott.ssa Daniela Pivato - Responsabile Attività Produttive Comune di Treviso Avviso pubblico per l'erogazione di contributi finalizzati all'avvio di nuove attività produttive Comune di Treviso    

    loghiEnti2


  • Corso per la corretta gestione degli adempimenti ambientali da parte del produttore dei rifiuti

    data Evento: 13 Nov 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneL’Albo Gestori Ambientali organizza questo corso per fornire alle aziende un aggiornamento e un approfondimento sugli adempimenti normativi, la classificazione e codifica dei rifiuti, il formulario, il registro di carico e scarico, il Sistri e la normativa dell’autotrasporto. Il corso è riservato alle imprese iscritte all’Albo gestori Ambientali del Veneto in categoria 2-bis. Per agevolare la partecipazione il corso viene replicato in 3 province diverse, dalle 14,30 alle 18,30, secondo le seguenti modalità: ROVIGO http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=242 PADOVA http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=243 VENEZIA http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=235 Per informazioni contattare la segreteria organizzativa di t2i allo 0425/471067 o tramite email info.rovigo@t2i.it.

  • Corso – La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 per i laboratori

    data Evento: 1 Dic 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio corso: 1 dicembre 2014 Il corso si propone di presentare la struttura, i contenuti ed i requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, ed i relativi documenti prescrittivi ACCREDIA utili ai fini dell’accreditamento dei laboratori di prova e metrologici. Scheda del corso e prenotazione

  • Corso – La revisione della norma ISO 9001:2015: “Cambiare ma non complicare…”

    data Evento: 3 Dic 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio corso: 3 dicembre 2014 Il corso ha l’obiettivo di fornire informazioni utili e necessarie per affrontare le novità introdotte dalla prossima versione della norma 9001, in modo efficace e concreto. La norma ISO 9001 è la più diffusa per quanto riguarda i sistemi di gestione, e rispetto all’'attuale versione 2008, la nuova ISO 9001:2015 prevede delle novità significative. Scheda del corso e prenotazione

  • Giornata del lavoro e del fare impresa – Job Day 2014

    data Evento: 20 Nov 2014 12:00:am

    Giovedì 20 Novembre 2014, in Camera di Commercio a Rovigo, si terrà la "Giornata del lavoro e del fare impresa". In tale occasione verranno presentati i risultati del progetto JOB DAY 2014, realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Rovigo e Unioncamere, che ha visto coinvolti gli Istituti di Istruzione Superiore della Provincia, le Associazioni di Categoria, gli Ordini Professionali, numerose aziende e liberi professionisti della Provincia. jobday2014 PROGRAMMA CONVEGNO

  • Corso – Progettazione esecutiva dell’equipaggiamento elettrico delle macchine: normativa ed esempi pratici norma CEI EN 60204 – 1 (CONFERMATO)

    data Evento: 18 Nov 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio corso: 18 novembre 2014 Il corso è suddiviso in due moduli. Nel modulo A vengono fornite le necessarie conoscenze teoriche di base per consentire agli operatori del settore di realizzare in maniera corretta, pratica, sicura ed affidabile qualsiasi equipaggiamento elettrico di macchina. Nel modulo B viene sviluppato, con il contributo dei partecipanti, il progetto di un equipaggiamento elettrico di macchina, partendo dalla stesura delle specifiche di base fino alla verifica finale di quanto realizzato. Questo corso fa parte delle del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di “24“ crediti CFP. Scheda del corso e prenotazione

  • Parte da Treviso il roadshow Unioncamere-Mise dedicato alle start up innovative

    data Evento: 12 Nov 2014 12:00:am

    Venerdì 14 novembre la prima tappa nazionale del tour itinerante per diffondere l’informazione sulle opportunità contenute nella normativa a sostegno delle nuove imprese innovative  Treviso, 12 novembre 2014 – Si terrà a Treviso la prima tappa nazionale del roadshow organizzato da Unioncamere e Ministero dello Sviluppo Economico dedicato alle start up innovative per diffondere l’informazione sulle opportunità e le ultime misure introdotte con il “Decreto Crescita 2.0” a sostegno delle nuove imprese. L’appuntamento è per venerdì 14 novembre dalle 9.30 alle 13.00 presso la Sala del Consiglio Comunale, Palazzo dei Trecento a Treviso in Piazza dei Signori. La tappa trevigiana del tour dal titolo “Start up innovative, opportunità e strumenti”, è organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Treviso e t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, nata per promuovere lo sviluppo e l’innovazione d’impresa a 360°. Gli ultimi dati della sezione speciale del Registro delle imprese (fonte: Infocamere – novembre 2014) evidenziano oltre 2.800 start up innovative iscritte che, considerando un incremento medio settimanale di circa 30 unità, dovrebbero superare quota 3 mila entro la fine dell’anno. Nella classifica regionale il Veneto si attesta al quarto posto con 226 start up innovative registrate, dopo Lombardia, Emilia Romagna e Lazio. Queste quattro regioni insieme al Piemonte detengono più della metà delle start up innovative registrate in Italia (56,7% quest’anno, 58,5% nel 2013). Numeri incoraggianti che sono il risultato dell’attuazione del Decreto Crescita 2.0 con il quale è stata introdotta una vasta gamma di misure a sostegno delle nuove imprese quali agevolazioni fiscali, alleggerimenti burocratici, semplificazioni in materia di gestione societaria e dei rapporti di lavoro, strumenti ad hoc per l’accesso al credito e per favorire gli investimenti. L’incontro rappresenta un’occasione imperdibile per chi desidera conoscere i servizi offerti dal sistema camerale e da tutti gli altri stakeholder – Regioni, Università, Centri di ricerca, incubatori d’impresa, Poli scientifici e tecnologici - coinvolti nella promozione degli ecosistemi locali dell’imprenditoria innovativa. Dopo i saluti istituzionali della Camera di Commercio di Treviso e del Comune di Treviso, interverranno Mattia Corbetta, membro della Segreteria Tecnica del Ministero dello Sviluppo Economico, e Giuseppe Salonia membro dell’Area Innovazione e Ambiente di Unioncamere. A seguire gli interventi di Elisa Toniolo, responsabile Infotech di t2i, sugli strumenti a supporto dell’innovazione di processo e di prodotto. Seguirà l’intervento di Daniela Pivato, responsabile delle attività produttive del Comune di Treviso, con la presentazione delle opportunità per le nuove imprese nel Comune di Treviso. I lavori verranno chiusi con la tavola rotonda tra start up innovative, che hanno usufruito delle opportunità offerte da questo decreto. La partecipazione all’incontro è gratuita, ma è necessaria l’iscrizione online al link: http://www.t2i.it/eventi/?ID=501   RASSEGNA STAMPA Radio Veneto Uno - 12.11.14 Oggi Treviso - 13.11.14 La Tribuna di Treviso - 13.11.14 La Tribuna di Treviso: intervista a Roberto Santolamazza - 13.11.14 Il Gazzettino di Treviso - 13.11.14   loghiEnti2

  • Start Up innovative: il Veneto tra le prime 4 regioni italiane

    data Evento: 14 Nov 2014 12:00:am

    Una fotografia sullo stato dell’arte delle start up innovative venete scattata oggi durante la prima tappa nazionale del roadshow Unioncamere – Mise che si è svolto a Treviso. Tante le opportunità del Decreto Crescita 2.0, ma ancora poco sfruttate. Treviso, 14 novembre 2014 – Start up innovative in crescita nel Veneto, la maggioranza sono micro-imprese, appartenenti al settore dei servizi, specializzate nella produzione di software e consulenza informatica, ma ancora poco disinvolte nell’utilizzo degli strumenti per la tutela della proprietà intellettuale. E’ questa la fotografia generale sulla situazione delle start up innovative nel Veneto scattata oggi nel corso del workshop “Avvia la tua idea d’impresa. Start up innovative, opportunità e strumenti”, la prima tappa nazionale del roadshow partito oggi da Treviso e organizzato da Unioncamere e Ministero dello Sviluppo Economico per diffondere l’informazione sulle opportunità contenute nella normativa a sostegno delle nuove imprese innovative. La tappa trevigiana è stata organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Treviso e t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, nata per promuovere lo sviluppo e l’innovazione d’impresa a 360°. Con 224 imprese innovative registrate ad oggi, il Veneto si conferma un ecosistema favorevole per la crescita di start up innovative, attestandosi al quarto posto nella classifica delle regioni con imprese innovative registrate nella sezione speciale del Registro delle Imprese (fonte: elaborazioni Unioncamere – Sì Camere su dati Infocamere – novembre 2014). Una conferma che arriva anche dal numero di incubatori certificati concentrati nel Veneto e nel Nord Est (in Italia sono 32, 11 nel Nord Est e 3 nel Veneto). La fotografia della situazione delle start up innovative in Veneto e nella Provincia di Treviso ha messo in evidenza numeri positivi, frutto degli strumenti e delle misure introdotte con il Decreto Crescita 2.0 (agevolazioni fiscali, alleggerimenti burocratici, semplificazioni in materia di gestione societaria e dei rapporti di lavoro, strumenti ad hoc per l’accesso al credito e per favorire gli investimenti) che ha contribuito a dare nuovo impulso all’ecosistema dell’innovazione sul territorio. "Oggi a Treviso un gruppo eterogeneo di attori, pubblici e privati, si è riunito per discutere di innovazione tecnologica, promuovere un dibattito aperto su una politica governativa, esaminare i suoi effetti sul territorio e immaginare un nuovo modello di sviluppo fondato sulla condivisione della conoscenza. Non si è trattato solo di un evento, ma di un modello di ingegneria sociale che, se replicato su ampia scala, potrebbe contribuire a rendere il nostro Paese un luogo più moderno, coeso e progettuale – ha commentato Mattia Corbetta, Membro della segreteria tecnica del Ministro dello Sviluppo Economico"Le startup non sono una panacea, ma uno strumento, e come tutti gli strumenti, possono essere usati e abusati. Sostenere le startup significa sostenere la creazione di veicoli capaci di incrementare la competitività del tessuto imprenditoriale tradizionale introducendovi nuovi beni e servizi innovativi. Le sfide sono molteplici: da un lato, le amministrazioni locali sono chiamate a contribuire alla creazione di un ecosistema locale, dall'altro, le imprese tradizionali hanno la possibilità di concepire le startup non come una moda contemporanea o come concorrenti, bensì come alleati preziosi con cui avviare collaborazioni". “La normativa sulle start up innovative – ha continuato Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazionerappresenta uno degli esempi più all’avanguardia a livello europeo di legislazione a sostegno dell’ecosistema delle start up, i cui frutti sono visibili anche nel nostro territorio, come dimostra la crescita del numero di imprese innovative registrate negli ultimi due anni. Paradossalmente però, questa normativa è poco nota anche nel mondo dei professionisti, e questa scarsa conoscenza ha fatto sì che molte delle start up che sono nate dall’introduzione del decreto non abbiamo beneficiato dei vantaggi previsti. E’ necessario allora far conoscere le opportunità offerte perché le start up possano imboccare questa strada. Le nuove imprese innovative rappresentano infatti un nuovo inizio che può dare un contributo fondamentale alla ripartenza del nostro territorio: non possiamo più pensare alle start up come contrapposte alle aziende tradizionali, ma dobbiamo pensare a queste realtà, come due facce della stessa medaglia, che possono e devono integrarsi: le start up innovative infatti hanno tutte le potenzialità per portare nelle aziende tradizionali nuovi prodotti e nuove idee che possono costituire nuova linfa vitale anche per le imprese consolidate.” Rassegna stampa Che Futuro! Corriereinnovazione.it Venezie Post Antenna 3 Rete Veneta Corriere del Veneto La Tribuna di Treviso

  • Corso FSE: Energy auditor ed Energy manager

    data Evento: 12 Gen 2015 12:00:am

    Logo_FSE_RegioneVeneto Termine iscrizioni: 12 gennaio 2015 Il Corso FSE Energy auditor ed Energy manager si rivolge a giovani non occupati per formare una figura specializzata nell’ambito della gestione dell’energia e nell’individuazione di soluzioni innovative per migliorare l’efficienza energetica. Il corso si propone di fornire specifiche competenze relativamente a:
    • Saper valutare aspetti tecnici, strutturali e gestionali della gestione energetica negli ambiti produttivi e civili
    • Saper gestire una procedura per un Audit energetico secondo le norme UNI 11428 e EN 16247: contenuti, obiettivi, strumenti e modalità di conduzione
    • Elaborare studi di fattibilità per misure di aumento dell’efficienza energetica negli impianti industriali e negli ambiti civili
    • Realizzare valutazioni tecnico-economiche di progetti di risparmio energetico e introduzione di fonti energetiche rinnovabili tramite i principali parametri di valutazione economica.
    Il programma del corso si divide in tre fasi: 1. Energia, Sviluppo, ambiente: Quadro strategico-normativo, settori dell’industria dell’energia, mercato dell’energia (16 ore)
    • Il Quadro strategico, economico e normativo del settore energetico-ambientale, in Europa e in Italia e le politiche comunitarie, nazionali e locali per l’efficienza energetica
    2. Realizzare audit energetici (44 ore)
    • Le norme di riferimento: UNI 11428 e UN 16247
    • La norma ISO 50002 sugli energy audit
    • Saper elaborare una procedura per un Audit energetico: contenuti, obiettivi, strumenti e modalità di conduzione
    • Definire le fasi di audit energetici
    • Raccogliere le informazioni necessarie
    • La creazione dell’Energy Baseline
    • Individuazione e prioritizzazione delle opportunità di miglioramento
    3. Energy management: analisi tecnica, economica, finanziaria e studi di fattibilità (40 ore)
    • La valutazione degli aspetti tecnici, strutturali e funzionali di razionalizzazione energetica in ambito di produzione industriale
    • Monitorare la gestione energetica: analisi degli scostamenti e carte di controllo
    • Gli aspetti tecnici, strutturali e funzionali per l’introduzione di fonti energetiche rinnovabili
    • La realizzazione degli studi di fattibilità.
    • La valutazione di risk management in ambito energetico
    • I diversi elementi che possono contribuire alla definizione di un progetto di razionalizzazione energetica
    Scheda del corso e domanda di ammissione/partecipazione

  • UNI – Il programma di azione del nuovo “Comitato Costruzioni”

    data Evento: 27 Nov 2014 12:00:am

    uni-logoLunedì 24 novembre si è tenuto un incontro di presentazione del programma di lavoro del nuovo Comitato di Indirizzo Strategico “Costruzioni” UNI, in attuazione delle Linee Politiche 2014-2016 dell’Ente. Il Comitato si è costituito per dare luogo ad un momento di confronto tra i principali attori della filiera delle costruzioni (istituzioni, committenza, produzione, progettazione, esecuzione, manutenzione, gestione, ricerca, verifica e controllo), a supporto ed indirizzo della Commissione Centrale Tecnica UNI nel suo ruolo di monitoraggio e coordinamento delle attività degli organi tecnici afferenti al comparto. Inoltre dovrà individuare e fornire supporto e indirizzo a UNI in qualità di interfaccia nazionale degli omologhi organismi internazionali. La riunione ha avuto il duplice scopo di presentazione e verifica dei temi strategici inerenti il "sistema" delle Costruzioni e di ricostituzione del Comitato. Leggi l'articolo completo

  • Primo soccorso ed emergenza sanitaria

    data Evento: 17 Dic 2014 12:00:am

    primo soccorsoInizio corso: 17 dicembre 2014 Il corso Primo soccorso ed emergenza sanitaria è obbligatorio per i lavoratori designati dal Datore di lavoro come Addetti al primo soccorso ed emergenza sanitaria, in qualsiasi azienda ove ci siano lavoratori subordinati, sia essa privata o pubblica, anche di piccole dimensioni ai sensi degli artt. 37 e 45 del Decreto Legislativo 81/2008 (Testo Unico per la sicurezza sul lavoro) e Decreto Ministeriale 388 del 15/07/2003. Programma del corso Il sistema di soccorso -Il Servizio di Emergenza SUEM 1.1.8. -La chiamata 1.1.8 e le informazioni necessarie. L’emergenza sanitaria -La sicurezza per il soccorritore. -Le funzioni vitali e la valutazione dell’infortunato -Lo stato di coscienza. -L’apparato circolatorio e respiratorio. -Il ritmo cardiaco e la defibrillazione precoce. Esercitazioni pratiche -Riconoscimento delle funzioni vitali. -Chiamata 1.1.8. -Rianimazione cardio polmonare. -Utilizzo del defibrillatore. Conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro -Anatomia dello scheletro. -Lussazioni, fratture e complicanze. -Traumi e lesioni cranio-encefalici, alterazioni non traumatiche della conoscenza. -Traumi della colonna vertebrale e toracico-addominali. Conoscenze generali sulle patologie in ambiente di lavoro -Lesioni da freddo e da calore, da corrente elettrica, da agenti chimici. -Intossicazioni. -Ferite lacero contuse. -Emorragie esterne. Gli interventi di primo soccorso -Principali tecniche di emostasi. -Tecniche di immobilizzazione di lussazioni e fratture. -Tecniche di movimentazione del traumatizzato. -Tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici. La durata e i contenuti del corso sono conformi al decreto 388/2003. Scheda del corso e prenotazione

  • Corso di primo soccorso: aggiornamenti

    data Evento: 18 Dic 2014 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio corso: 18 dicembre 2014   L'aggiornamento del corso di Primo Soccorso è obbligatorio per i lavoratori designati dal Datore di lavoro come Addetti al primo soccorso ed emergenza sanitaria, in qualsiasi azienda ove ci siano lavoratori subordinati, sia essa privata o pubblica, anche di piccole dimensioni ai sensi degli artt. 18 e 34 del decreto legislativo 81/2008 (Testo Unico per la sicurezza sul lavoro). Programma del corso: Esercitazioni pratiche -Riconoscimento delle funzioni vitali -Chiamata 1.1.8. -Rianimazione cardio polmonare -Utilizzo del defibrillatore Gli interventi di primo soccorso -Principali tecniche di emostasi -Tecniche di immobilizzazione di lussazioni e fratture -Tecniche di movimentazione del traumatizzato -Tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici Destinatari: Il corso di Primo Soccorso è rivolto ai lavoratori designati dal Datore di lavoro come Addetti al primo soccorso ed emergenza sanitaria. Ai fini dell’attestato, la frequenza è obbligatoria al 90% del monte ore. Addetti designati dal Datore di Lavoro in aziende rientranti nella tipologia B e C. Scheda del corso e prenotazione  

  • PensoFUTURO_2014: INNOVAZIONE & TERRITORIO – Quali (possibili) percorsi di sviluppo del territorio

    data Evento: 11 Dic 2014 12:00:am

    PensoFUTURO_2014_logoA valle delle principali evidenze emerse nel corso del progetto INCO-NET finalizzato a mettere in rete imprenditori e creativi di Italia ed Austria, di cui Fondazione è partner insieme a Friuli Innovazione e l’Agenzia per lo sviluppo della Carinzia, La Fornace di Asolo ospita  una tre giorni in cui, attraverso workshop e seminari pratici, analizzare e ragionare sui principali trend di sviluppo del nostro territorio, con una particolare attenzione al mondo dell’innovazione. Nel convegno di chiusura attraverso il contributo di speaker di alto profilo raccoglieremo una serie di visioni sul possibile futuro del nostro territorio e ci confronteremo sulle più efficaci modalità di governo delle dinamiche in atto. Nel corso della tre giorni sarà possibile conoscere le startUp ospitate presso l’incubatore La Fornace, farsi coinvolgere neilaboratori gestiti da Arduino user group, giocare con le tecnologie digitali del 3D, incontrare business angel in cerca di talenti e condividere idee, progetti ed aspirazioni. Grazie alla collaborazione con la libreria LOVAT sarà inoltre attivo Book Shop dove saranno disponibili libri e materiale su tematiche legate allo StartUp ed all’economia territoriale.   Programma Giovedì 11 Dicembre 17.00  Apertura Book Shop   c/o SpazioHUB 18.30- 20.00 C’era una volta il futuro Ne parliamo con Armando Cicero, autore del libro “Start up – C’era una volta il lavoro” Modera: Gianbruno Cecchin Segue APEfuturo 10.00-22.00   PensoBook continua c/o SpazioHUB Venerdì 12 Dicembre 10.30 - 13.00 INVESTMENT COMPANY & BUSINESS ANGELS: Il case history Digital Magics raccontato da Enrico Gasperini e IAG Italian Business for Growth con la partecipazione di Franco Bocchini Iscriviti qui 14.30 - 17.00 ESPERIENZE FORMATIVE INNOVATIVE ne parliamo  Roberto Fabbian della CAME Accademy e Marco Santini di Digital Accademia 17.00 - Coffee Break 17.30 - 20.00 FuturLab: laboratorio digitale con Arduino Users Group di Montebelluna 20.30 - 22.00 Start up in Musica Ne parliamo con Filippo Perocco, compositore e direttore d’orchestra  Iscriviti qui Sabato 13 Dicembre 10.00 “Chi pensa futuro?“ - Convegno Finale Moderatore: Nello Bologna - Community 10.00 Introduzione e saluto d’apertura Francesco Giacomin – Presidente Fondazione La Fornace dell’Innovazione 10.30 -11.30 Imprenditori e rappresentanti dell’ecosistema dell’innovazione ci raccontano il loro futuro. 11.30 Coffee Break 12.00 – 13.00 Innovazione & Territorio: tavola rotonda con le istituzioni per comprendere quali possibili percorsi di sviluppo del nostro territorio Iscriviti qui Informazioni e iscrizione Fondazione la Fornace dell’Innovazione info@fondazionefornace.org - tel. 0423 951611

  • OPEN INNOVATION Webinar!

    data Evento: 12 Dic 2014 12:00:am

    Loghi_Sito_RapidOI_PlatformSe avete già cambiato una volta dei prodotti in seguito ai suggerimenti dati da clienti o se avete adattato dei processi su richiesta dei vostri fornitori, vi trovate già nel mezzo dell´"Open Innovation". Sapere quali fonti di idee sono disponibili anche fuori della propria impresa, come utilizzarle e come proteggerle contro il furto della proprietà intellettuale, è il modo migliore per assicurarsi non solo un know-how proficuo, ma anche per mantenere le relazioni con i clienti ed i partner. Gli Open Innovation Webinar vogliono far scoprire come poter applicare l'Open Innovation in modo strategico nelle piccole e medie imprese, attraverso dei seminari che posso essere seguiti in diretta a distanza. Per saperne di più, registratati e segui il seminario sul web al link  www.openinnovation-platform.net Gli Open Innovation Webinar saranno online: Martedì, 9 dicembre, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 Iscrizione al webinar del 9 dicembre Venerdì, 12 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 11.00 Iscrizione al webinar del 12 dicembre Entrambi i webinar sono sia in tedesco che in italiano. Per informazioni contattare: t2i – trasferimento tecnologico e innovazione + 39 0422 1742100 info@rapid-innovation.net www.t2i.it Il webinar fa parte del progetto "Rapid Open Innovation“. Ulteriori informazioni su www.rapid-innovation.net

  • VISITA/WORKSHOP
    TECNICA NIR: Applicazioni nel settore del legno arredo e dell’eco building

    data Evento: 12 Dic 2014 12:00:am

    Loghi_Sito_RapidOI_PlatformVenerdì 12 dicembre 2014, dalle 15.30 alle 18.30 T2i e Certottica organizzano una visita aziendale di scambio, condivisione e approfondimento delle tecnologie più innovative, nell’ambito dell’analisi del legno e altri materiali, presso CNR – Ivalsa (Trento), con trasporto organizzato e in partenza da Treviso. Durante la visita aziendale si terrà un workshop dal titolo "TECNICA NIR: Applicazioni nel settore del legno arredo  e dell’eco building"  che parlerà dell'utilizzo della Tecnica NIR nell'analisi spettrofotometrica nel vicino infrarosso come applicazione nel settore dell’eco building e del legno arredo, e per l'ottimizzazione dei processi. Per partecipare,contattare t2i – area Formazione, entro martedì 9 dicembre 2014, ai seguenti recapiti: Tel. 0422/1742100 (interno 1) E-mail: info@rapid-innovation.net Il servizio di trasporto verrà organizzato al raggiungimento di almeno 8 aziende partecipanti.

  • Corso – La verifica degli impianti di messa a terra (CONFERMATO)

    data Evento: 26 Gen 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 26 gennaio 2015 Obiettivo del corso "La verifica degli impianti di messa a terra" è quello di informare e formare il verificatore, sulle modalità previste dalle guide CEI 0-14 e 64-14 per la corretta verifica degli impianti con riferimento all’analisi documentale, esame a vista, prove e misure. Il corso è articolato in due moduli: Mod. A, della durata di due giornate e Mod. B, della durata di una giornata e mezzo. Il Modulo A, intende chiarire l’iter necessario per eseguire una verifica su impianti di messa a terra alimentati con tensione fino a 1.000 V, analizzando nel dettaglio le principali fonti legislative e normative applicabili, la verifica della documentazione tecnica a supporto, l’analisi preventiva del corretto dimensionamento e costruzione del dispersore, senza tralasciare le tecniche di misura con esempi pratici. Il Modulo B, intende chiarire le novità introdotte dalle norme CEI EN 61931-1 e CEI EN 50522, in particolar modo per coloro che sono interessati alla verifica degli impianti di messa a terra come organismi abilitati dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi del D.P.R. 462/01, anche in questo caso analizzando nel dettaglio le modalità per valutare il corretto dimensionamento e costruzione del dispersore, e fornendo indicazioni sulle tecniche di misura con esempi pratici. Questo corso fa parte delle del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di“ 25“ crediti CFP. Scheda del corso e prenotazione

  • Corso – Modulo base per Auditor/Responsabili gruppo di Audit. La ISO 19011:2012 (CONFERMATO)

    data Evento: 25 Feb 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 25 febbraio 2015 Obiettivi del corso sono:
    • La conoscenza e comprensione della UNI EN ISO 19011:2012 a fronte della quale devono essere eseguiti gli Audit
    • La conoscenza delle metodologie e dei processi di Audit propri della UNI EN ISO 19011:2012
    • La capacità attitudinali richieste per dirigere l’Audit: capacità di pianificazione, organizzazione, comunicazione e gestione, differenziate per Auditor e Lead Auditor.
    Programma del corso I Giorno (8 ore) Modulo 1 – La ISO 19011 – Realizzazione di un programma di Audit – Tipologia di Audit – Attività di Audit – Preparazione ed uso di check-list durante le fasi di Audit – Principi di campionamento – La riunione preliminare o di apertura – L’indagine e i rilievi. Dai rilievi alle Non Conformita’ – Azioni correttive – La riunione finale – Il rapporto dell’audit – Competenze e valutazione degli Auditor Modulo 2 -Esercitazione individuale: questionario di verifica di conoscenza della norma 19011 (30′ ora) -Correzione del questionario in plenaria (30′ ora) Modulo 3 -Approfondimenti e aspetti critici nel processo di Audit Modulo 4 -Riferimenti a Norme di certificazione e accreditamento Modulo 5 (1 ora) -Esercitazione individuale: conoscenza delle norme di certificazione e accreditamento (30′ ora) -Correzione del questionario in plenaria (30′ ora) II Giorno (8 ore) Modulo 6 -Auditor e Lead Auditor Modulo 7 -Esercitazione individuale: conoscenza delle differenze tra Auditor e Lead Auditor (30′ ora) -Correzione del questionario in plenaria (30′ ora) -Codice Deontologico dell’Auditor Certificato -Schemi di Certificazione AICQ SICEV per Auditor SGQ, SGA e SGS (Schede requisiti AICQ SICEV) Modulo 8 (5 ore) -Esercitazione individuale: simulazione completa di Audit -Prova valutazione finale (1 ora) -Prova scritta individuale: volta ad accertare le conoscenze acquisite dai candidati Scheda del corso e prenotazione

  • Le attività UNI… in primo piano

    data Evento: 11 Dic 2014 12:00:am

    relazione_2014_aggiornamento2Gli accordi di collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e con la Standardization Administration of the People’s Republic of China (SAC), il coordinamento con il Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI), le nuove prassi di riferimento pubblicate, la creazione della Commissione UNI-CEI per ETSI (European Telecommunications Standards Institute), le professioni non regolamentate, la revisione del “pacchetto ISO 9000”, le attività degli Enti federati, la formazione... tutte le novità e i fatti principali del “sistema UNI” raccolti in un documento di riepilogo, di facile e immediata consultazione: In primo piano 2014 (giugno-ottobre) L'aggiornamento periodico - che integra e completa il quadro fornito dalla Relazione Annuale - ha lo scopo di informare con continuità sulle attività e sugli obiettivi di rilievo conseguiti dall'Ente nell'arco dell'anno. Il documento può essere scaricato dal sito, dalla sezione CHI SIAMO > La governance > Relazione annuale e bilancio. Fonte: UNI - Ente Italiano di Normazione

  • Lean Innovation: gestire l’innovazione con un approccio snello

    data Evento: 15 Dic 2014 12:00:am

    Logo_RapidOI-150Data evento:  29 gennaio 2015 Ore: 14.30-18.00 Luogo: t2i trasferimento tecnologico e innovazione Nell'ambito del progetto Rapid Open Innovation, a gennaio si terrà un workshop sulla Lean innovation, una nuova metodologia per gestire l'innovazione in modo dinamico. Una nuova visione unisce l’approccio lean ai processi trasversali di gestione dell’innovazione di prodotto in azienda, a partire dalla gestione della creatività per generare nuove idee, per arrivare al lancio sul mercato del prodotto innovativo. Per info: info@rapid-innovation.net … a presto con maggiori informazioni e dettagli sull’evento

  • Corso online sull’internazionalizzazione d’impresa

    data Evento: 15 Dic 2014 12:00:am

    logo-growinternational-150Nell'ambito del progetto Grow International, è in partenza il corso online sull’internazionalizzazione d’impresa, aperto ad imprenditori che vogliono sviluppare il loro business oltre confine, ma anche a tutti coloro che vogliono acquisire competenze e strumenti efficaci per proporsi in un mercato del lavoro internazionale. La partecipazione è completamente gratuita, previa registrazione. Per maggiori info e dettagli sulle modalità di partecipazione, contattare: elena.zanatta@t2i.it

  • Workshop – Progettare prodotti riducendo i costi

    data Evento: 18 Dic 2014 12:00:am

    Metodologie e strumenti PLM nell’ottica del Design to Cost InterTech-150 Data evento: Treviso, 18 dicembre 2014 Ore: 9,30 - 12,30 Obiettivo del seminario L’errore più comune nella determinazione del prezzo di vendita del prodotto è la focalizzazione, pressochè totale, sul costo di produzione anziché sulla richiesta del mercato. Il costo di produzione, in altre parole, non deve essere trattato come una variabile “indipendente” ma come un elemento di progettazione: è questo il concetto alla base dell’approccio “Design To Cost”. L’ottimizzazione dei costi a partire dalla fase di ideazione, e non solo in quelle sviluppo e industrializzazione, è il punto cardine attorno al quale ruotano molti strumenti e metodologie di efficientamento che verranno presentati anche durante l’incontro, dopo aver fornito una panoramica generale sulla filosofia “Design To Cost”. Icona_pdf_onProgramma del workshop   L’evento è gratuito, ma a numero chiuso. Per tale ragione è necessario iscriversi sul form presente al seguente indirizzo: www.t2i.it/eventi

  • Convegno – L’Istituto Tecnico come prima impresa: la nuova istruzione tecnica

    data Evento: 18 Dic 2014 12:00:am

    Venerdì 19 dicembre, alle ore 14.00, si terrà l'evento "Istituto Tecnico come Prima Impresa: la nuova istruzione tecnica", che presenterà i risultati conclusivi del Progetto "Istituto Tecnico come Prima Impresa". A fronte di un quadro nazionale che esprime la difficoltà per le imprese di reperire personale tecnico specializzato, si è inserito il Progetto "Istituto Tecnico come Prima Impresa" realizzato attraverso un finanziamento del Fondo Sociale Europeo – Regione del Veneto. Il Progetto si è posto l'obiettivo di sostenere l’Istruzione Tecnica tra i giovani, superando il divario tra le esigenze delle imprese e il numero di giovani che, se orientati nella scelta, potrebbero trovare più facilmente impiego. A valle del percorso realizzato, che ha visto interventi di orientamento, visite aziendali presso realtà imprenditoriali del territorio, attività di project work, azioni di placement, viene realizzato un momento di incontro conclusivo, dove verranno presentati gli esiti principali raggiunti e discusse le future linee di sviluppo dell’istruzione Tecnica. t2i, nell'ambito del progetto ha collaborato nell'organizzazione e realizzazione delle visite aziendali presso aziende del territorio. Istituto-Tecnico-come-Prima

  • Il Coworking dell’Incubatore Certificato t2i

    data Evento: 7 Gen 2015 12:00:am

    [vc_row][vc_column][vc_column_text]“Le idee non nascono all’improvviso, nella testa di singoli individui geniali e visionari, chiusi a pensare nell’isolamento delle loro stanze. Le idee emergono da una dinamica creativa di scambio e connessione, nascono quando le persone si incontrano e si scambiano spunti e informazioni che insieme ricombinano, fino a mettere a fuoco concretamente l’idea creativa.” Il coworking non solo un ufficio condiviso ma molto di più; un nuovo modo di lavorare. Lo spazio di coworking è basato su condivisione, cooperazione e comunicazione, fattori che proteggono dall’isolamento e incentivano la socializzazione, creando quindi il clima favorevole alla concretizzazione di un’idea. Lo spazio di coworking dell’Incubatore Certificato è un open space di 60mq, con 6 postazioni di lavoro condiviso, accesso alla rete WIFI ad alta velocità e possibilità di armadi dedicati.La struttura dell’incubatore certificato di t2i  dispone  inoltre di una sala convegni e un’aula didattica, con tutti i relativi servizi associati, disponibili per workshop, convegni, seminari e attività formative.     Piazzetta Convegni, 80mq, capienza 70 posti a sedere, con PC con accesso a internet videoproiettore, rete WIFI ad alta velocità.         Aula Didattica, mq: 32, capienza 15 posti, dotazione per il docente: PC con accesso a internet, videoproiettore, lavagna fogli mobili, rete WIFI ad alta velocità.           Disponibili per i coworkers anche l’uso di sale incontri chiuse e dedicate previa prenotazione anticipata Sala "Delta", mq: 25, capienza 10 posti, dotazione per il docente: PC con accesso a internet, videoproiettore, rete WIFI ad alta velocità, lavagna fogli mobili.                 Sala "Delta", mq: 20, capienza 8 posti, dotazione per il docente: PC con accesso a internet, videoproiettore, rete WIFI ad alta velocità, lavagna fogli mobili[/vc_column_text][vc_text_separator title="Contatti"][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Contatti per prenotazioni ed informazioni Incubatore certificato d’impresa Area Cen.Ser. – Viale Porta Adige, 45 – 45100 Rovigo (RO) Tel. +39 0425 471067 – Fax +39 0425 471574 info.rovigo@t2i.it Responsabile Ing. Alberto Previato[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

  • Rapid OI: Visita di imprenditori presso il Centro di ricerca CNR – Ivalsa

    data Evento: 17 Gen 2015 12:00:am

    Logo-Rapid-Open-Innovation1 copia Il 16 gennaio scorso, nell’ambito del progetto Rapid OI e con la collaborazione di Confartigianato, si è svolta una visita guidata di un gruppo di imprenditori artigiani al centro CNR – Ivalsa con focus specifici ad alcuni laboratori. La visita ha avuto come obiettivo principale quello di approfondire una nuova tecnica (Tecnica NIR) per l’analisi spettrofotometrica nel vicino infrarosso del legno, per applicazioni nei settori dell’eco-building e legno-arredo, al fine di migliorare e velocizzare l’analisi del legno e ottimizzarne l’impiego. Gli imprenditori hanno potuto sperimentare il servizio attraverso propri campioni di materiale. Inoltre la visita ha permesso di conoscere e stringere legami con realtà di ricerca che supportano le imprese in percorsi di innovazione di prodotto, necessari per competere a lungo termine nei mercati vicini e lontani. L’iniziativa è stata organizzata e finanziata dal progetto europeo Interreg Italia-Austria ‘Rapid Open Innovation: speeding time to market’, in collaborazione con Certottica, partner di progetto. 20150116_154310                   logo_Interreg copia

  • t2i al Vibrant Gujarat Global Summit 2015

    data Evento: 19 Gen 2015 12:00:am

    logo-2015-newt2i è stata menzionata come buona prassi ed esempio world-class di intermediario dell'innovazione al recente Vibrant Gujarat Global Summit 2015 tenutosi in India dal 11 al 13 gennaio 2015. L'evento biennale, noto anche con il soprannome di "Asian Davos in action" raccoglie attorno a sè i principali capi di stato e ministri dell'area ASEAN nonchè personalità del mondo economico e produttivo che si confrontano con paesi ospiti e delegati esteri per sviluppare relazioni B2B ed accordi di programma. Il VGGS 2015 ha visto la presenza di 25.000 delegati provenienti da 114 paesi che hanno assistito al fitto programma comprendente due sessioni plenarie e 14 seminari. La sessione plenaria istituzionale ha visto, tra gli altri, la presenza del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, del presidente del gruppo Banca Mondiale Jim Yong Kim e del segretario di stato americano John Kerry accolti dal primo ministro indiano Narendra Modi e dal capo di governo del Gujarat Anandiben Patel. La seconda sessione plenaria ha avuto come tema lo svilpppo delle Piccole e Medie Imprese ed oltre alle istituzioni locali sono intervenuti il responsabile dell'osservatorio economico delle Nazioni Unite Masato Abe, il rappresentante dell'Asian Development Bank Shigehiro Shinozaki ed Anilkumar Dave, responsabile area Innovazione & Ricerca di t2i,  in qualità di 'Global Innovation Expert' e membro del Indian National Innovation Council. Quest'ultimo ha enfatizzato nella sua presentazione intitolata "Technology Transfer VS SMEs, the challenge within global environment" come il ruolo degli intermediari per l'innovazione sia cruciale per l'evoluzione degli eco-sistemi nel contesto globale. Dopo un'analisi degli schemi evolutivi dei distretti produttivi e delle politiche a supporto dell'innovazione dei paesi che stanno scalando il Global Innovation Index, il dott. Dave ha presentato le attività di t2i come ottimo esempio di 'evoluzione' degli intermediari al supporto dello sviluppo dell'eco-sistema davanti ad una platea di 5000 delegati. "   [gallery size="medium" columns="2" ids="15989,15990,15991,15992"]

  • Workshop – Lean Innovation: gestire l’innovazione con un approccio snello

    data Evento: 29 Gen 2015 12:00:am

    Loghi_Sito_RapidOI_PlatformData evento: Treviso, 29 gennaio 2015 Ore: 14,30 – 18,00 Obiettivi Ogni azienda ha la necessità di gestire processi di innovazione di prodotto, efficaci ed efficienti: dalla creazione sistematica di nuove idee, allo sviluppo dei prodotti, fino al loro lancio sul mercato. Solo così le aziende possono continuare ad essere competitive oggi, investendo anche nel loro futuro. Programma
    • Gli sprechi nel processo di sviluppo di nuovi prodotti
    • I principi Lean nella progettazione dei processi di sviluppo prodotto: Gli eventi di integrazione , Visual Planning e ruolo del team
    • Il progetto Rapid Open Innovation a supporto dei processi di innovazione aziendale e del fare innovazione aperta. Tramite casi aziendali ed esempi pratici, sarà favorita la discussione tra i partecipanti
    Testimonianza aziendale Carlo Pettenon – imprenditore titolare di BNP srl, azienda di Cittadella (PD) specializzata in sviluppo e costruzione di accessori e soluzioni per avvitatura manuale, racconta la sua esperienza di sviluppo di nuovo prodotto mediante analisi ergonomica sul campo. La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 26/01/2015 Scheda d'iscrizione

  • t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione unico partner italiano del progetto europeo OPENISME

    data Evento: 23 Gen 2015 12:00:am

    3,8 milioni di euro di investimenti per facilitare l’open innovation nelle piccole e medie imprese Treviso, 23 gennaio 2015 – L’innovazione per le piccole e medie imprese italiane parte dal Veneto: t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile per l’innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, è infatti l’unico partner italiano del progetto europeo OPENISME dedicato alla diffusione dell’Open Innovation nelle PMI. OPENISME (Open Platform for Innovative SME) è il progetto europeo finanziato dal programma CIP dell’Unione Europea, nato con lo scopo di creare nuovi strumenti che supportino e facilitino l’innovazione nelle piccole e medie imprese, in particolare semplificando e rendendo più agevole il contatto e la collaborazione tra PMI, Università e Centri di Ricerca. Il progetto OPENISME avrà una durata di 3 anni e prevede investimenti da parte dei partner per un totale di 3,8 milioni di Euro, che saranno supportati da un contributo di 1,9 milioni da parte dell’Unione Europea, nell’ambito del CIP, Competitiveness and Innovation Framework Programme 2007-2013. Insieme a t2i, unico partner italiano, il consorzio che svilupperà il progetto OPENISME vede coinvolti alcuni tra i più prestigiosi centri di ricerca e università a livello europeo: University College London, capofila del progetto, Laval Mayenne Technopole (Francia), Idexlabsas (Francia), Institut Josef Stefan (Slovenia), Virce – Kompetenzzentrum Virtuellerealitatund Kooperatives Engineeringw.V. (Germania), Academy of Entrepreneurship Astikietaira (Grecia). Obiettivo del progetto è lo sviluppo di una piattaforma di matching tra imprese e ricerca: la collaborazione tra questi due mondi è infatti un fattore strategico per il successo sui mercati, perché permette di creare prodotti che puntino all’eccellenza, anziché competere puramente sul fattore prezzo. Inoltre è sempre più difficile disporre all’interno delle stesse aziende di tutte le competenze necessarie allo sviluppo di un nuovo prodotto, specie per una piccola impresa. “Siamo molto contenti – ha commentato Roberto Santolamazza, Direttore di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazionedi rappresentare l’Italia all’interno di un progetto europeo il cui obiettivo è il sostegno e la diffusione dell’“innovazione aperta” nelle piccole e medie imprese con partner di così elevato standard.  Per favorire l’innovazione nelle aziende, l’Europa mette a disposizione strumenti, ma i progetti sostenibili finanziariamente attraverso programmi europei non sono per tutte le imprese; il vero tema è l’idea a fondamento del progetto e la sua reale innovatività, insieme alle competenze che si mettono in campo e alla capacità di costruzione di network efficaci e coerenti. L’open innovation è la visione più moderna del processo di innovazione che si basa sull’idea che, in un mondo di conoscenza distribuita globalmente, la singola azienda non possa sostenere in completa autonomia il processo innovativo, ma debba anche fare leva sull'acquisto di processi o invenzioni da altre aziende. Il nostro compito all’interno di questo progetto è proprio quello di fare rete e creare l’incontro tra imprese e centri di ricerca perché l’innovazione non è solo “esclusiva”, ma il suo vero punto di forza è l’essere diffusa.”   RASSEGNA STAMPA Il Gazzettino di Treviso - 25.01.2015

  • Porte aperte all’innovazione: al via gli “Open Thursday” di t2i

    data Evento: 26 Gen 2015 12:00:am

    Dal 29 gennaio per 6 giovedì, incontri e seminari gratuiti dedicati ai temi dell’innovazione openthursdayTreviso, 26 gennaio 2015 – Partono giovedì 29 gennaio gli “Open Thursday” di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Un ciclo di appuntamenti gratuiti che proseguiranno per 6 giovedì, con cadenza quindicinale, per approfondire tematiche riguardanti l’innovazione a 360°: dalla lean innovation alla proprietà industriale, dalla comunicazione ergonomica al risk management. Tutti gli incontri si terranno presso la sede di t2i a Lancenigo di Villorba (Centro Cristallo) in Via Roma, 4. Gli appuntamenti, guidati da esperti e professionisti in diversi ambiti del mondo dell’innovazione, sono rivolti a imprenditori e responsabili d’azienda e saranno l’occasione per conoscere servizi e opportunità offerti da t2i. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Rapid Open Innovation – speeding time to market” sviluppato e finanziato all’interno del Programma Interreg IV Italia-Austria. Obiettivo del progetto è il miglioramento della competitività e della capacità di innovazione delle piccole e medie imprese che operano nell’area transfrontaliera Italia-Austria, facendo leva sull’approccio dell’Open Innovation. Di seguito il programma degli appuntamenti: 29/01/2015 - h. 14.30 - 18.00 LEAN INNOVATION: GESTIRE L’INNOVAZIONE CON UN APPROCCIO SNELLO 12/02/2015 - h. 15.00 - 18.00 PROPRIETA’ INTELLETTUALE: DEFISCALIZZAZIONE E VALORIZZAZIONE ECONOMICA 12/03/2015 - h. 18.00 - 20.30 APERITIVO INFORMATICO 09/04/2015 - h. 15.00 - 17.30 RISK MANAGEMENT e SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI 14/05/2015h. 15.00 - 17.30 SOLUZIONI DI PROJECT MANAGEMENT EFFICACE 28/5/2015 - h. 15.00 - 17.30 USER CENTERED DESIGN….LA COMUNICAZIONE ERGONOMICA La partecipazione è a numero chiuso, le modalità di iscrizione sono consultabili al link: http://www.t2i.it/openthursday/   RASSEGNA STAMPA La Tribuna di Treviso - 26.01.2015 Il Gazzettino di Treviso - 28.01.2015 La Tribuna di Treviso - 24.02.2015

  • UNI – Inchiesta pubblica preliminare per 12 progetti di norma

    data Evento: 3 Feb 2015 12:00:am

    uni-logoDal 2 al 17 febbraio si trovano in fase di inchiesta pubblica preliminare 12 progetti di norma su molteplici argomenti: professioni, rumore, saldature, mobili, settore alimentare, edilizia… E' quindi possibile inviare i propri commenti e, dove possibile, segnalare il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione (>> consulta la banca dati). Eccoli brevemente: - il progetto U08000170 (proposto dalla Commissione Attività professionali non regolamentate) intende definire la figura professionale del designer in tutte le fasi della sua attività, dal rapporto con la committenza, pubblica o privata, alle prime fasi di lavorazione ed elaborazione del progetto in fase strategica e di primi layout, alla gestione del processo produttivo ed esecutivo, fino alla verifica finale e al riscontro sugli impatti che il progetto produce in termini di recezione da parte dell’utenza e della committenza, o dell’ambiente, fisico o virtuale. - il progetto U8300A160 (Commissione Servizi), che aggiorna la UNI 10801:1998, definisce i requisiti relativi all’attività professionale dell’amministratore condominiale, al fine di fornire all'utente e a tutta la comunità un'effettiva garanzia sui servizi erogati e sulla trasparenza ed efficacia della gestione tecnico-amministrativa dei loro beni e servizi di carattere immobiliare. - Tre progetti sono di competenza della Commissione Agroalimentare e riguardano specificamente lo yogurt: Il progetto U59099510 (revisione della UNI 10358:1993) definisce lo yogurt e lo yogurt con aggiunta di altri ingredienti alimentari, la composizione e le caratteristiche al momento del consumo; il progetto U59099490 specifica un metodo per il conteggio dei microrganismi caratteristici dello yogurt mediante la tecnica della conta delle colonie a 37 °C e si applica allo yogurt in cui sono presenti e vitali entrambi i microrganismi caratteristici (Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus e Streptococcus thermophilus); il progetto U59099480 specifica le prove per l'identificazione dei microrganismi caratteristici dello yogurt sulla base delle proprietà morfologiche, colturali e fisiologiche. Questi ultimi due progetti sono adozioni di norme ISO e a sostituire le norme UNI 10356 e UNI 10357 del 1993. - Il progetto U11000310 (Commissioni Documentazione, specificazione e verifica geometriche dei prodotti) riguarda i principi generali per il controllo delle apparecchiature per le misurazioni dimensionali e la loro idoneità. - Il progetto U20002721 (Commissione Acustica e vibrazioni) intende definire un metodo tecnico progettuale per la misurazione del rumore emesso dai veicoli stradali di categoria M e N in condizioni tipiche di traffico urbano. - Il progetto U28001030 (Commissione Saldature) intende stabilire i parametri di trattamento termico dopo saldatura dell’acciaio con riguardo alle temperature e dei tempi di diversi materiali e spessori (si tratta dell'adozione del CEN ISO/TR 14745:2015). - Il progetto U41002640 (Commissione Mobili) rappresenta la revisione della norma UNI 9240 del 1987 e descrive un metodo di prova per verificare, mediante una prova di trazione, la resistenza dei materiali di superficie di mobili all'adesione al supporto. - Altri tre progetti sono di competenza della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio: il progetto U87007274, futura specifica tecnica, definisce con riferimento al metodo BIM-Building Information Modeling, i livelli di dettaglio delle informazioni geometriche e alfanumeriche e quelli di sviluppo e definizione informativa nel processo decisionale, esecutivo e gestionale; il progetto U87007930 fornisce i criteri di scelta e progettazione e definisce la corretta installazione e manutenzione di un pavimento modulare sopraelevato con struttura smontabile e pannelli amovibili singolarmente; il progetto U87007271 (sostituzione della norma UNI 11337:2009) stabilisce i criteri d’indirizzo per l’identificazione e la descrizione di opere, attività e risorse. La futura norma intende uniformare i principi attraverso i quali è possibile riconoscere in modo univoco un qualsiasi soggetto, oggetto o azione della filiera delle costruzioni, comprendendone la natura e le specifiche caratteristiche, attraverso una “informazione” che sia normalizzata nella sua strutturazione, condivisa nei contenuti e interoperabile nel formato. L''inchiesta pubblica preliminare sui 12 progetti di norma scadrà il prossimo 17 febbraio. Sino a quella data è possibile inviare commenti nelle apposite pagine del sito web dell'UNI  (>> vai alla banca dati). Gli interessati possono inoltre segnalare all'UNI il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione, nei casi in cui è possibile   Fonte: UNI – Ente Italiano di Normazione Per maggiori informazioni: Punto UNI  – t2i scarl unicei@t2i.it

  • Corso CEI – Manutenzione di cabine elettriche MT/BT del cliente finale (CONFERMATO)

    data Evento: 9 Mar 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 9 marzo 2015 Obiettivo del corso è fornire al personale tecnico dei clienti finali ed altri addetti all’esercizio delle cabine elettriche MT/BT, le conoscenze necessarie agli interventi di verifica e manutenzione dei fabbricati e di tutte le apparecchiature e componenti in esse installati, sia di MT, sia di BT. La manutenzione effettuata secondo la Norma CEI 0-15, persegue il contenimento dell’ineluttabile degrado entro limiti accettabili di sicurezza e di qualità e continuità del servizio nell’adempimento diligente dell’obbligo di legge, e costituisce prova liberatoria da responsabilità. Questo corso fa parte delle del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di“8“ crediti CFP. Scheda del corso e prenotazione  

  • Corso – Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

    data Evento: 10 Mar 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 10 marzo 2015 Il corso è obbligatorio per i lavoratori eletti in azienda Rappresentanti dei Lavoratori per la sicurezza. Grazie ad un’adeguata formazione, la figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza può concretamente contribuire ad una migliore comunicazione e partecipazione dei lavoratori, permettendo all’organizzazione di perseguire una più efficace politica di attuazione e controllo della sicurezza e salute sul lavoro. Scheda del corso e iscrizione

  • Workshop – L’Open Innovation per la competitività delle PMI

    data Evento: 24 Feb 2015 12:00:am

    Loghi_Sito_RapidOI_PlatformData e orario: 24 febbraio 2015, ore 9.00 Luogo: BHR Treviso Hotel -  Quinto di Treviso (TV) Vuoi migliorare i tuoi processi di innovazione? Ed essere più veloce ed efficace ad innovare? La capacità innovativa di un’impresa affonda le sue radici nella robustezza del processo di gestione dell’innovazione, che deve essere da un lato efficace ed efficiente per essere sostenibile nel tempo, dall’altro aperto e collaborativo per far sì che l’azienda sia veloce e vincente sul mercato. Attraverso il progetto di cooperazione europea Rapid Open Innovation – speeding time to market, un gruppo di partner italo-austriaci ha sviluppato un modello, strumenti, servizi, approcci laboratoriali e soluzioni di matching con centri di ricerca e d’innovazione per favorire l’accesso delle Piccole e Medie Imprese a percorsi di innovazione secondo la logica Open Innovation. Il Progetto si è rivolto, in particolare, alle aziende appartenenti ai settori delle filiere della Bio-edilizia, della Meccanica e del Legno-Arredo, ma la sua trasversalità permette di fornire know-how e strumenti/servizi a tutti i settori economici. L’evento finale vuole offrire indicazioni e spunti concreti per agire in modo innovativo. Saranno illustrate le modalità di gestire la collaborazione e lo scambio tra aziende e mondo della Ricerca nel contesto austriaco e in quello veneto. Oltre alla presentazione dei principali risultati emersi ed output conseguiti nell’ambito del Progetto, il cuore dell’incontro prevede la possibilità di partecipare ad una delle tre sessioni parallele per la condivisione di metodologie e strumenti a supporto dell’Innovazione e dell’Open Innovation. DESTINATARI Il progetto e l’evento sono pensati per:
    • dirigenti e titolari d’impresa
    • personale tecnico e gestionale coinvolto nei processi aziendali d’innovazione di prodotto
    • responsabili delle diverse aree aziendali (perché il percorso d’innovazione coinvolge tutti: ricerca e marketing, sviluppo prodotto e industrializzazione)
    • tutte le figure che necessitano di apprendere elementi importanti per attuare un’azione innovativa, efficace ed aperta
    L’evento è rivolto sia a queste figure, sia a tutti coloro (docenti, formatori, consulenti, ecc.) che intendono far propri strumenti e metodologie in materia.

    Depliant Evento finale

    Programma e scheda d'iscrizione

    La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 23/02/2015

    Per informazioni: t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel: +39 0422 1742100 Fax: +39 0422 608866 E-mail: rapid-oi@t2i.it


  • UNI – Pubblicazione UNI/PdR 13:2015 sulla sostenibilità ambientale nelle costruzioni

    data Evento: 11 Feb 2015 12:00:am

    uni-logoPubblicata la prassi di riferimento "Sostenibilità ambientale nelle costruzioni - Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilità". La UNI/PdR 13:2015, strutturata in 2 sezioni, è stata elaborata a partire dal Protocollo sviluppato da ITACA, Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, con il supporto tecnico-scientifico di iiSBE Italia e ITC-CNR. La Sezione 0 (scarica il documento) del documento fornisce l’inquadramento generale e i principi metodologici e procedurali che sottendono al sistema di analisi per la valutazione della sostenibilità ambientale degli edifici, ai fini della loro classificazione attraverso l’attribuzione di un punteggio di prestazione. La Sezione 1 (scarica il documento) specifica i criteri per la valutazione di sostenibilità ambientale e il calcolo del punteggio di prestazione degli edifici con destinazione d’uso residenziale. I criteri di valutazione per il calcolo del punteggio di prestazione di edifici residenziali sono stati organizzati in “schede criterio” e sono raggruppati per categoria di riferimento. Output dell’attività condotta per il calcolo del punteggio di prestazione è la “relazione di valutazione”, effettuata su un singolo edificio e la sua area esterna di pertinenza, e contenente gli esiti della valutazione rispetto all’insieme dei criteri presi in considerazione. Elaborata coerentemente con le norme europee sulla valutazione della sostenibilità nelle costruzioni, in particolare con le norme predisposte dal Comitato Tecnico CEN/TC 350, la prassi di riferimento permette di formulare un giudizio sintetico sulla performance globale di un edificio, assegnando un punteggio indicativo del livello di sostenibilità ambientale. Tale punteggio viene determinato seguendo una procedura di valutazione dei criteri individuati che afferiscono alle 5 aree seguenti: qualità del sito;consumo di risorse; carichi ambientali; qualità ambientale indoor; qualità del servizio. La UNI/PdR 13:2015 è disponibile e liberamente scaricabile dal sito UNI. Si ricorda che le prassi di riferimento (vedi le prassi sinora pubblicate >>) non sono norme ma documenti, al servizio della normazione stessa e del mercato, che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di elaborazione ristretta ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI. Fonte: UNI – Ente Italiano di Normazione Per maggiori informazioni: Punto UNI  – t2i scarl unicei@t2i.it

  • L’Open Innovation per la competitività delle PMI

    data Evento: 19 Feb 2015 12:00:am

    cerchio2 COMUNICATO STAMPA Martedì 24 febbraio a Treviso l'evento finale del progetto europeo Rapid Open Innovation guidato da t2i Methodology toolbox, Funnel dell'innovazione e Technology Roadmapping: sono questi alcuni dei risultati del progetto europeo Rapid Open Innovation - Speeding Time To Market  che saranno presentati nel corso dell'evento finale del progetto in programma martedì 24 febbraio 2015 a partire dalle ore 9.00 presso la sala convegni del BHR Treviso Hotel a Quinto di Treviso (Via Postumia Castellana, 2). t2i - trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, è capofila del progetto europeo che ha come partner istituzioni e qualificati centri di ricerca italiani e austriaci: Fraunhofer Italia IEC, Regione del Veneto, Certottica scarl, Transidee Tranferzentrum Universität Innsbruck GmbH, Innovations und Technologietransfer Salzburg GmbH e Wirtschaftskammer Tirol. Attraverso il progetto i partner hanno sviluppato un modello, strumenti, servizi, approcci laboratoriali e soluzioni di matching con centri di ricerca e di innovazione per favorire l’accesso delle piccole e medie imprese a percorsi di innovazione secondo la logica dell’Open Innovation. Rapid Open Innovation – Speeding Time to Market, si è rivolto, in particolare, ad aziende appartenenti ai settori delle filiere della bio-edilizia, della meccanica e del legno-arredo, ma la sua trasversalità permette di fornire know-how e strumenti e servizi a tutti i settori economici. Si tratta di un progetto sviluppato e finanziato all’interno del Programma Interreg IV Italia-Austria, nato con l’obiettivo di migliorare, attraverso l’approccio dell’Open Innovation, la competitività e la capacità di innovazione delle PMI che operano nell’area transfrontaliera Italia-Austria. La capacità innovativa di un’impresa infatti affonda le sue radici nella robustezza del processo di gestione dell’innovazione, che deve essere da un lato efficace ed efficiente per essere sostenibile nel tempo, dall’altro aperto e collaborativo per far sì che l’azienda sia veloce e vincente sul mercato. L’evento finale, rivolto a dirigenti e titolari d’impresa, personale tecnico e gestionale e figure coinvolte nei processi di innovazione di prodotto, vuole offrire indicazioni e spunti concreti per permettere alle PMI di agire in modo innovativo. Saranno illustrate le modalità di gestire la collaborazione e lo scambio tra aziende e mondo della ricerca nel contesto austriaco e in quello veneto. Oltre alla presentazione dei principali risultati emersi ed output conseguiti nell’ambito del progetto, il cuore dell’incontro prevede la possibilità di partecipare a workshop, che si svolgeranno in tre sessioni parallele, per la condivisione di metodologie e strumenti a supporto dell’innovazione e dell’Open Innovation. I workshop seguiranno tre filoni tematici: il primo sarà dedicato ad approfondire il “Methodology Toolbox”, uno strumento che permette di individuare e selezionare metodi e tecniche creative a sostegno di un processo di sviluppo prodotto innovativo. Il secondo sarà dedicato ad un approfondimento sul “Funnel dell’innovazione” e sull’applicazione del “Technology Roadmapping” che consentono di pianificare il processo di innovazione. Nel terzo workshop, infine, verrà presentata l’esperienza dell’iniziativa “Open Innovation Südtirol” con esempi pratici di progetti realizzati da PMI che hanno utilizzato l’Open Innovation in processi interni di innovazione. La partecipazione è gratuita, ma è necessario registrarsi entro il 23 febbraio. Le modalità di iscrizione e ulteriori informazioni sull'evento sono disponibili al link http://www.t2i.it/eventi/   RASSEGNA STAMPA Corriere Innovazione - 20.02.2015 La Tribuna di Treviso - 22.02.2015

  • Presentazione corso per Futuri Imprenditori

    data Evento: 20 Feb 2015 12:00:am

    fondazione t2i_logo_pantone cciaa-rovigo   CONFERENZA STAMPA Lunedì 23 febbraio 2015 alle ore 12.00 presso la sala riunioni della Camera di Commercio di Rovigo, in Piazza Garibaldi 6, si terrà la conferenza stampa di presentazione del corso per Futuri Imprenditori, inserito nel Progetto Start-up 2014 che si svolgerà presso l'Incubatore d'Impresa di Rovigo a partire dal 26 febbraio p.v., per 6 incontri, dalle 20.00 alle 22.30. Saranno presenti il Vice Presidente della Camera di Commercio di Rovigo, un rappresentante della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e il Direttore  di t²i trasferimento tecnologico e innovazione. Sarà inoltre consegnato il materiale informativo del corso. Programma del corso per Futuri Imprenditori - Progetto Start Up 2014   Per informazioni: t²i – trasferimento tecnologico e innovazione Via del Commercio 43 – 45100 Rovigo Tel. 0425/471067 E-mail: info.rovigo@t2i.it

    In collaborazione con:

    progetto-startup-collab           RASSEGNA STAMPA Il Gazzettino di Rovigo - 24.02.2015 Il Resto del Carlino, ed.Rovigo - 24.02.2015 La Voce di Rovigo - 24.02.2015 La Settimana di Rovigo - 01.03.2015

  • Una piattaforma di servizi per la diffusione dell’Open Innovation nelle PMI

    data Evento: 24 Feb 2015 12:00:am

    Banner_EventoFinale_RapidOI_solo_scritte COMUNICATO STAMPA Presentati oggi a Treviso i risultati del progetto europeo Rapid Open Innovation guidato da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione per sostenere la competitività delle PMI.   Si chiama www.openinnovation-platform.net ed è la nuova piattaforma online che il progetto europeo Rapid Open Innovation – Speeding Time To Market ha messo a punto per favorire la diffusione dell’innovazione nelle PMI secondo la logica dell’Open Innovation. Un approccio innovativo che, attraverso la crescita delle relazioni, degli scambi di know-how e di azioni congiunte tra attori dei sistemi economici (aziende, enti di ricerca e innovazione e università) dell’area italo-austriaca, mira a favorire gli scambi e il matching e far crescere così la capacità attrattiva delle imprese. La presentazione è avvenuta oggi a Treviso nel corso dell’evento conclusivo di Rapid Open Innovation - Speeding Time To Market, il progetto europeo nato per migliorare la competitività e la capacità di innovazione delle Piccole Medie Imprese che operano nell’area transfrontaliera Italia-Austria. t2i - trasferimento tecnologico e innovazione, società consortile delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, è capofila del progetto europeo che ha come partner istituzioni e qualificati centri di ricerca italiani e austriaci: Fraunhofer Italia IEC, Regione del Veneto, Certottica scarl, Transidee Tranferzentrum Universität Innsbruck GmbH, Innovations und Technologietransfer Salzburg GmbH e Wirtschaftskammer Tirol. Il progetto, sviluppato e finanziato all’interno del Programma Interreg IVC Italia-Austria, è nato con l’obiettivo di migliorare, attraverso l’approccio dell’Open Innovation, la competitività delle PMI attraverso una loro maggiore capacità di innovazione e si è rivolto, in particolare, alle aziende appartenenti ai settori delle filiere della Bio-edilizia, della Meccanica e del Legno-arredo. Attraverso il progetto i partner hanno sviluppato un modello, tool, servizi, approcci laboratoriali e strumenti di matching con centri di ricerca e di innovazione per favorire la diffusione dell’Open Innovation nelle PMI. Nel corso dell’evento sono stati presentati i principali risultati emersi e gli output conseguiti:
    • 50 le aziende coinvolte in 5 community italo-austriache nel corso degli Open Innovation Working Lab (OIWL): organizzati dai partner del progetto, sono esperienze/attività di gruppi di imprese (o comunità di imprese) assistiti da esperti di innovazione, organizzati e gestiti con l’obiettivo di individuare e condividere le problematiche di innovazione, introdurre all’utilizzo concreto di approcci e servizi messi a disposizione dal Progetto, supportare la cooperazione tra aziende su obiettivi di innovazione comuni e favorire l’apertura a percorsi transnazionali.
    • Un tool-box con servizi e strumenti messi a disposizione delle PMI fruibile dalla piattaforma web:
      • 1 modello di pianificazione e gestione di processi d’innovazione aperti
      • 15 servizi messi a disposizione online e gratuitamente dal progetto per sostenere l’Open Innovation, tra i quali: Methodology Toolbox, Technology Compass, Creative Lean Management
      • 1 questionario di analisi dei fabbisogni di innovazione in azienda (il punto di partenza) e un tool-kit a disposizione per le indagini
      • 2 aree di matching con competenze e know-how di ricerca e innovazione a disposizione
      • 105 aziende beneficiarie dirette degli interventi del progetto attraverso gli Open Innovation Working Lab e le attività di coaching, gli audit di innovazione e la fase di sperimentazione aziende coinvolte negli OIWL
    • 19 Centri di ricerca e/o servizi di supporto all’innovazione pubblici-privati coinvolti nelle azioni di progetto.
    Bio-edilizia, Meccanica e Legno-arredo sono i tre ambiti su cui il nostro territorio eccelle – ha commentato Roberto Santolamazza, Direttore t2i – Trasferimento Tecnologico e InnovazioneSu questi ambiti il ruolo di t2i è fare da cerniera tra mondo produttivo e mondo della ricerca. Il progetto Rapid Open Innovation è la dimostrazione che le PMI del Nordest, attraverso t2i, possono realmente intraprendere un percorso che le porti ad essere competitive sui mercati globali attraverso l’Open Innovation, la visione più moderna del processo di innovazione che si basa sull’idea che, in un mondo di conoscenza distribuita globalmente, la singola azienda non possa sostenere in completa autonomia il processo innovativo, ma debba anche fare leva sull'acquisto di processi o invenzioni da altre aziende. L’evento conclusivo di oggi è un punto di partenza: ora il compito di t2i sarà quello di implementare l’utilizzo degli strumenti e dei metodi innovativi che sono stati sviluppati nel progetto e di contribuire alla loro diffusione.”   RASSEGNA STAMPA Il Resto del Carlino, ed. Rovigo - 03.03.2015 Il Gazzettino di Rovigo - 03.03.2015 ANSA - 02.03.2015 ADNKRONOS - 02.03.2015 Milano Finanza - 28.02.2015 Il Gazzettino - 25.02.2015 La Tribuna di Treviso - 25.02.2015 Corriere Innovazione.it - 24.02.2015  

  • Invito alla conferenza “Smart Specialisation: strategia regionale di ricerca e innovazione e nuove traiettorie di sviluppo per le imprese”

    data Evento: 25 Feb 2015 12:00:am

    immagine per sito web regionale con logo S 3La Regione del Veneto ha individuato la versione preliminare della  propria “Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente”, risultato di un processo di apprendimento collettivo e partecipativo, a cui hanno preso parte istituzioni pubbliche e private, il mondo delle imprese e della ricerca, nonché i rappresentanti della domanda. Il documento fin qui elaborato non costituisce punto fermo e conclusivo del lavoro intrapreso dalla Regione, ma un punto di partenza per una programmazione più di dettaglio, un documento aperto ed in continua evoluzione. Al fine di coinvolgere il territorio nelle scelte operate e dare a tutti gli stakeholder territoriali – istituzioni pubbliche e private, imprese, mondo della ricerca e società civile – la possibilità di contribuire attivamente al processo di definizione della strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente, è stato predisposto un breve questionario on line, disponibile al seguente link. Il percorso di confronto e condivisione con tutti gli attori del territorio, verrà arricchito inoltre da una serie di incontri, organizzati per ambito provinciale e moderati dall’Assessore all’Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione, Marialuisa Coppola,  seguendo il seguente calendario:  
    Provincia Data e ora Sede dell’incontro Indirizzo
    Treviso e Belluno Lunedì 02/03/2015 ore 17.30 Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Treviso – Sala Conferenze Piazza della Borsa 3, Treviso
    Vicenza Mercoledì 04/03/2015 ore 17.30 Fiera di Vicenza – Sala 7.1 Via dell’Oreficeria 16, Vicenza  
    Venezia Lunedì 09/03/2015 ore 17.30 Unioncamere del Veneto – Sala Europa Via delle Industrie 19/D, Venezia (c/o Parco Scientifico Tecnologico di Venezia - Vega)
    Padova Mercoledì 11/03/2015 ore 17.30 Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Padova – Centro Conferenze alla Stanga Piazza Zanellato 21, Padova
    Verona Lunedì 16/03/2015 ore 17.30 Confindustria Verona – Sala Conferenze Piazza Cittadella 12, Verona
    Rovigo Giovedì 19/03/2015 ore 17.30 Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Rovigo – Salone del Grano Piazza Giuseppe Garibaldi 6, Rovigo
      Per l’iscrizione ai singoli incontri si prega di cliccare sul seguente link. Maggiori informazioni sulla Smart Specialisation Strategy della Regione del Veneto disponili alla pagina sito: http://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/Smart-Specialisation-Strategy   Contatti: Regione del Veneto - Sezione Ricerca e Innovazione Fondamenta S. Lucia, Cannaregio 23 30121 Venezia Tel: 041/2794268 – 4273 Fax: 041/2795801 Email:  ricercainnovazione@regione.veneto.it  Fonte: Regione del Veneto

  • Corso per futuri imprenditori

    data Evento: 26 Feb 2015 12:00:am

    OBIETTIVI DEL CORSO Lo scopo dell’iniziativa è la nascita di nuove imprese nel territorio polesano mediante la promozione di una massiccia attività di sensibilizzazione e orientamento al “mettersi in proprio” come reale opportunità occupazionale. L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto “Start up 2014”, realizzato con il contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e della Camera di Commercio di Rovigo. DESTINATARI Il corso gratuito è destinato a coloro che sono in fase avanzata di definizione dell’idea d’impresa e risiedono nelle provincie di Rovigo e Padova. E’ previsto un numero massimo di circa 30 partecipanti selezionati da personale qualificato sulla base dell’idea imprenditoriale indicata. DURATA, ORARI E SEDE Sono previsti 6 incontri di 2 ore e mezza ciascuno, dal 26 Febbraio al 17 Marzo 2015 con orario dalle 20.15 alle 22.45, presso la sala Convegni di t²i – Via del Commercio, 43 – Rovigo (zona c.c. La Fattoria). ATTESTATI La partecipazione al corso è gratuita e coloro che saranno presenti almeno al 70% degli incontri riceveranno l’attestato di frequenza sottoscritto da t²i – trasferimento tecnologico e innovazione, e potranno accedere ai benefici del progetto “Microcredito d’Impresa”.   Programma e domanda di ammissione on-line

  • Corso – La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 per i laboratori (CONFERMATO)

    data Evento: 11 Mar 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantone Inizio corso: 11 marzo 2015 Il corso si propone di presentare la struttura, i contenuti ed i requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, ed i relativi documenti prescrittivi Accredia utili ai fini dell’accreditamento dei laboratori di prova e metrologici.
    Programma del corso 
    Primo Giorno: Illustrazione dei requisiti della norma ISO/IEC 17025. Verranno trattati, in particolare, i punti: -0 Illustrazione -1 Scopo e Campo di Applicazione -2 Riferimenti Normativi -3 Termini e Definizioni -4 Requisiti di Gestione -5 Elementi di metrologia -5.5 Apparecchiature -Esempi e discussioni sui punti più significativi della norma Secondo giorno: Illustrazione dei requisiti della norma ISO/IEC 17025. Verranno trattati, in particolare, i punti: -5.1 Generalita’ -5.2 Personale -5.3 Luogo di lavoro e condizioni ambientali -5.4 Metodi di prova e tarature e validazione dei metodi -5.6 Riferibilità delle misure -5.7 Campionamento -5.8 Manipolazione degli oggetti da provare e tarare -5.9 Assicurazione della Qualità dei risultati di prova e taratura -5.10 Presentazione risultati -Esempi e discussione sui punti più significativi della norma I punti della norma saranno presentati in concomitanza ai relativi documenti prescrittivi ACCREDIA. Scheda del corso e prenotazione

  • Aperitivo Informatico: Grafica, PHP, APP Mobile…

    data Evento: 2 Mar 2015 12:00:am

    openthursday Data e orario: 12 marzo 2015, con inizio alle ore 18.00. Ad ogni progetto il proprio software: è vero, tutte le strade portano a Roma, ma i tempi possono esser diversi! t2i vi vuole invitare ad un… APERITIVO INFORMATICO … Vi aspettiamo alle 18,00 per conoscervi e presentarvi poi i nostri esperti !!!!! Sarà l’occasione di parlare di Grafica con Andrea, di Programmazione di PHP con Matteo, e di APP con PierPaolo…. GRAFICA: La Creative Suite di Adobe offre una gamma completa di software dedicati alla progettazione grafica, sta quindi al grafico identificare quello più adatto. Adobe illustrator, Photoshop e InDesign rappresentano i tre software principali della progettazione grafica destinati rispettivamente a grafica vettoriale, grafica raster / elaborazione immagini ed editoria. Gli aggiornamenti costanti, la completezza dei comandi e la facilità di interfacciarsi con l’utente e con stamperie e programmatori, fa di questi software il mezzo maggiormente utilizzato nell’industria grafica. PHP: Cos'è? La diffusione del linguaggio di programmazione PHP. Le sue potenzialità. Alcuni esempi di utilizzo per creare web site e web portal aziendali, o per integrazione di sistemi, la velocità di apprendimento e sviluppo e la documentazione a supporto ed il supporto alle aziende. SVILUPPO DI  APP MOBILE: La richiesta di sviluppo di app mobile è innegabilmente in aumento. Per ridurre costi e tempi uno sviluppatore può decidere grazie ad Appcelerator Titanium di scegliere un solo linguaggio di programmazione, JavaScript, senza rinunciare alle performance e alla qualità delle interfacce native. Un’alternativa allo sviluppo tradizionale che ci permette di focalizzarsi sulla qualità del risultato e l’esperienza finale del prodotto. Scopriremo cos’è, come si usa e cosa può fare (molto!) Iscriviti online all'evento La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 10/03/2015  

  • Corsi albo gestori ambientali

    data Evento: 9 Apr 2015 12:00:am

    La Sezione del Veneto dell’Albo gestori ambientali ha deciso di attivare un corso formativo di aggiornamento e approfondimento sui principi fondamentali della normativa sui rifiuti, riservato ai legali rappresentanti/titolari o dipendenti di imprese iscritte all’Albo gestori in categoria 2-bis (trasporto di rifiuti in conto proprio ai sensi dell’art. 212, comma 8). Programma del corso
    1) ALBO GESTORI AMBIENTALI: adempimenti normativi Durata: 40’ a.    Il D.lgs. n. 152/06: stato dell’arte e obblighi normativi a carico delle imprese b.   I soggetti obbligati all’iscrizione c.    Le modalità amministrative e i requisiti per l’autorizzazione al trasporto rifiuti d.    Attività esercitata e rifiuti autorizzabili
    2) CLASSIFICAZIONE E CODIFICA DEL RIFIUTO – Durata: 50’ a.    La codifica e la classificazione dei rifiuti: CER 2002 b.    I criteri per l’individuazione dei rifiuti pericolosi c.    Le modalità e i criteri per l’attribuzione del codice CER
    3) SCRITTURE AMBIENTALI: il formulario e il registro di carico e scarico Durata: 45’ a.    Soggetti obbligati e esenzioni b.    Obblighi e contenuti del formulario e del registro c.    Responsabilità e sanzioni per la gestione non corretta del formulario e del registro d.    Le sanzioni per l’errata codifica del rifiuto
    4) SISTRI: cenni sul sistema di tracciabilità dei rifiuti Durata: 50’ a.    Soggetti obbligati e esenzioni b.    Procedura di iscrizione c.    Dispositivi e cenni sull’utilizzo del sistema d.    Responsabilità e sanzioni per la mancata iscrizione
    5) L’AUTOTRASPORTO Durata: 40’ a.    La normativa dell’autotrasporto b.    Il trasporto in contro proprio c.    Le sanzioni dell’autotrasporto d.    Le attività esercitate e i rifiuti trasportabili
    Durata del corso Il corso ha durata di 4 ore. Per agevolare la partecipazione l'incontro verrà replicato in date diverse. Coloro che sono interessati al corso hanno la possibilità di scegliere una sola data in base alle proprie esigenze. Quota di adesione La partecipazione al corso prevede il versamento di una quota pari ad € 50,00 (IVA esclusa) per partecipante. La quota comprende il materiale didattico e l’attestato di frequenza. Come iscriversi - Sede LANCENIGO – 5 maggio 2015 dalle 09.00 alle 13.00 PRENOTAZIONE ONLINE - Sede LANCENIGO – 15 maggio 2015 dalle 09.00 alle 13.00 PRENOTAZIONE ONLINE - Sede LANCENIGO – 26 maggio 2015 dalle 14.00 alle 18.00 PRENOTAZIONE ONLINE

  • GoFood! per QUICIBO: una startup ben lanciata

    data Evento: 16 Mar 2015 12:00:am

    solo logo piccoloQUICIBO, startup che ha partecipato al progetto formativo Go food!, progetto finanziato da FSE e Regione del Veneto, è fra le 17 migliori startup Food selezionate dal Corriere e da FOOD24 come una delle startup da tenere d’occhio sull’Agroalimentare e Web. QUICIBO è il più grande portale italiano che riunisce tutti i mercati italiani... dell’agroalimentare. Più di 900 aziende online provenienti da tutta Italia. Oltre 1000 differenti prodotti, organizzati in diverse macro categorie, QuiCibo è il più grande marketplace online della produzione agroalimentare italiana. Una piattaforma e-commerce gratuita, dove i consumatori possono acquistare dai produttori di tutta Italia in modo sicuro, scoprendo la storia di ogni prodotto. QuiCibo pensa alla distribuzione e alla logistica. QUICIBO, startup innovativa, ha partecipato all’attività formativa ‘Gestione e sviluppo commerciale’ nell’ambito del progetto europeo FSE, Regione del Veneto GO FOOD!, presentato e realizzato da t2i. Il progetto FSE ha avuto l’obiettivo di sostenere e rafforzare le idee e i progetti imprenditoriali nell’ambito della filiera Agroalimentare, in preparazione a Expo 2015, per facilitare l’avvio di nuovi business e preparare e qualificare futuri imprenditori con competenze e strumenti di gestione efficace. Il sito e-commerce QUICIBO, ha inoltre vinto la selezione per l’ingresso in Speed MI Up, incubatore della Scuola di direzione aziendale della Bocconi e della Camera di Commercio di Milano, per migliorare lo sviluppo del proprio business e la  visibilità durante Expo 2015. Ora parte del team è in California per partecipare al business program di Mind the Bridge.

  • Eccellenze in digitale: risultati di digitalizzazione delle PMI polesane

    data Evento: 19 Mar 2015 11:30 11:30:am 11:30

    11081094_10203531172828856_6292053607854331336_n19 marzo 2015 -  h. 11,30 Sala Consiliare Camera di Commercio di Rovigo Evento conclusivo dell’iniziativa Eccellenze in digitale “Tra due fiumi”. I due borsisti di Google, Luca Trombin e Nicola Lotto presentano i risultati del progetto di digitalizzazione delle PMI del Polesine. Sono stati coinvolti nel progetto: il distretti della giostra della provincia di Rovigo, il Consorzio Aglio Bianco DOP, il Consorzio Riso del Delta IGP e il Consorzio dell'insalata di Lusia IGP. programma dell'evento

  • SMART SPECIALISATION: strategia regionale per innovazione ricerca e sviluppo d’impresa

    data Evento: 19 Mar 2015 17:30 5:30:pm 17:30

    smartConvegno promosso dalla REGIONE DEL VENETO Presentazione presso il Salone del Grano, Camera di Commercio di Rovigo, 19 marzo 2015, ore 17.30 Il concetto di Smart Specialisation Strategy indica la nuova strategia per la ricerca e l’innovazione flessibile e dinamica concepita a livello regionale, ma valutata e messa a sistema a livello nazionale, con l’obiettivo di mettere a sistema le politiche di ricerca e innovazione ed evitare quindi la frammentazione degli interventi. programma delle attività  

  • t2i e le sue start up a SMAU Padova 2015

    data Evento: 21 Mar 2015 12:00:am

    300x250Dal 1 al 2 aprile 2015. si terrà a Padova lo SMAU, principale fiera italiana dedicata all’Innovazione ed evento di riferimento nei settori digital e ICT per le imprese e i professionisti italiani. In collaborazione con la Regione Veneto, t2i – trasferimento tecnologico e innovazione sarà presente alla fiera con le proprie start up Glob-Tek, IT Sensor, Raffineria Creativa e Incoming to Italy . Anche la Fondazione la Fornace dell’Innovazione sarà presente con le sue start up TX3, SecurCube, Foongo Creative, 221e ed Ecos Jewel . Ingresso omaggio offerto da t2i  

  • Corso FSE: Strumenti di Web Marketing e Social per la tua (futura) impresa

    data Evento: 9 Apr 2015 12:00:am

    Logo_FSE_RegioneVenetoGOFOOD Nell'ambito di Go Food!, progetto cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e dalla Regione Veneto per occupati e disoccupati, il 9 aprile partirà un percorso gratuito di 20 ore di formazione specialistica e assistenza per acquisire strumenti e soluzioni per il tuo web e social marketing. L’attività di training e assistenza ha lo scopo di approfondire gli strumenti web e social per una strategia di marketing e comunicazione di un progetto imprenditoriale o un’idea d’impresa. Durante l’attività si favorirà lo scambio e le sinergie tra partecipanti e gli esperti, svolgendo ricerche e simulazioni che faranno prendere contatto con le scelte legate al web per il business. Visto il grande interesse per le tematiche, il percorso si svolge in due edizioni, una nella sede di Rovigo con orario 17.30-21.30, una nella sede di Treviso con orario 14-18. Si prevedono due incontri settimanali per tutto il mese di aprile. Le iscrizioni si chiudono il 7 aprile.  

  • Le disposizione legislative previste dalla norma armonizzata UNI 1090-1

    data Evento: 23 Mar 2015 12:00:am

     t2i_logo_pantoneA partire dal 1° luglio 2014, i fabbricanti di strutture in acciaio e alluminio dovranno obbligatoriamente attenersi alle disposizioni legislative previste dalla norma armonizzata UNI 1090-1 che riguarda la valutazione della conformità (progettazione e produzione) dei componenti strutturali in acciaio ed alluminio da utilizzare nelle opere civili. La norma UNI EN 1090-1 “Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio” prevede la marcatura CE dei componenti strutturali in acciaio e alluminio, come previsto dal Regolamento Europeo n. 305/2011. Le imprese che realizzano strutture o parti di esse, in acciaio o in alluminio, devono introdurre un controllo della produzione da sottoporre a verifica da parte di un ente notificato che rilascia il Certificato di conformità. Nell’ambito del controllo della produzione, il fabbricante deve dimostrare anche il possesso dei requisiti previsti relativi ai propri processi di saldatura. L’obbligo di marcatura CE è stabilito a partire dal 1° luglio 2014 e sostituisce la normativa italiana che in assenza di una norma armonizzata prevedeva la qualificazione come centri di trasformazione dell’acciaio rilasciata dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei LL.PP. e per la quale erano necessari requisiti quali la certificazione del sistema di gestione ISO 9001 e della saldatura ISO 3834, la nomina di un direttore tecnico della produzione iscritto all’albo, ecc. La normativa europea ha, quindi, in parte semplificato gli adempimenti, non richiedendo obbligatoria l’adozione di un sistema di gestione per la qualità ISO 9001 ma ha mantenuto una forte attenzione agli aspetti di competenza tecnica del personale. Per questa ragione t2i, laboratorio notificato per la CPR, propone percorsi formativi a supporto di tutte le aziende intenzionate ad applicare correttamente tali requisiti normativi volti all’ottenimento del Certificato di conformità CE. Nell'ambito dell'aggiornamento normativo, t2i propone il Corso di addestramento per esame Visivo di 2° livello secondo UNI EN ISO 9712:2012 in partenza il 13/4/2015. 

  • Andare all’estero con la propria impresa: un corso online!

    data Evento: 25 Mar 2015 12:00:am

    logo-growinternational-150Fare business all’estero. Da ovunque giunge questo messaggio forte e chiaro, che assume quasi i toni di un imperativo: per fare crescere la propria impresa, o addirittura per crearne una di completamente nuova, bisogna affacciarsi oltreconfine. Ma cosa vuol dire uscire dal proprio Paese per fare impresa? Cosa vuol dire, secondo un’espressione usata dagli “esperti”, fare “internazionalizzazione d’impresa”? “Bisogna sapere assolutamente l’inglese“, “Chissà quanto complicate saranno le leggi e le regolamentazioni di un’altra nazione”, “Chi devo contattare e come devo muovermi, e quanto ci dovrò investire almeno?” Sono questi alcuni dubbi che affollano la mente di molti imprenditori o aspiranti tali. Per chiarirsi le idee e valutare se “l’estero” può essere effettivamente un’opportunità anche per la nostra azienda o per il proprio progetto imprenditoriale, c’è ora la possibilità di raccogliere velocemente ed agevolmente delle informazioni e degli spunti utili per iniziare ad orientarsi e a delineare in maniera più chiara e sistematica quello che ancora è nella nostra sfera “dell’idea”. Il corso online sull’internazionalizzazione d’impresa, messo a disposizione da t2i grazie alla collaborazione con altri partner di un progetto europeo (GROW International), offre le informazioni di base per capire che cosa significa “fare business all’estero”. Temi quali “Inglese per il Business”, “Strategie per l’internazionalizzazione”, “Proprietà Intellettuale e regolamentazioni all’estero”, vengono presentati attraverso materiali diversi, integrati anche da “casi di studio” ed esperienze di chi si è già mosso con successo. Vantaggi di questo corso? Essendo tutto via web, è possibile accedere in ogni momento della giornata e da qualsiasi luogo, a seconda delle proprie esigenze e disponibilità. C’è la possibilità di fare “esercizio online”, per valutare come sta procedendo il nostro apprendimento e se abbiamo focalizzato gli elementi più importanti. C’è l’occasione di scambiare idee ed esperienze con altri “colleghi” che frequentano il corso, tramite un forum dedicato. E, elemento non trascurabile, è completamente gratuito! Hai piacere di approfondire, avere maggiori dettagli ed informazioni? Vuoi sapere come iscriverti? Contatta Elena Zanatta (elena.zanatta@t2i.it), a tua disposizione per fornirti tutti i chiarimenti di cui hai bisogno!

  • IT Sensor vincitrice del Premio Lamarck a Smau Padova 2015

    data Evento: 3 Apr 2015 12:00:am

    Logo ITSensorIT Sensor, start-up innovativa dell'Incubatore di t2i di Rovigo, ha vinto a Smau Padova 2015 il Premio Lamarck Giovani Confindustria - SMAU, che prevede un riconoscimento alle startup che supportano l’innovazione delle imprese mature. IT Sensor  è una società specializzata nella vendita e-commerce e diretta di soluzioni per il mondo industriale e building automation. Distributore esclusivo di importanti produttori nazionali e stranieri, ITSensor propone un’ampia gamma di sensori di temperatura, umidità, pressione, misura della luce e della rilevazione di movimento, misura della qualità dell'aria, sensori radio wireless. La start-up si rivolge a studi tecnici e di architettura, system integrators per la rilevazione dei parametri ambientali (quali temperatura, umidità, luce, movimento, qualità dell’aria) allo scopo di ottimizzare l’uso dell’energia e migliorare il comfort di vita in fabbriche, uffici e luoghi pubblici. [gallery size="medium" ids="16216,16215,16214"]

  • Corso – Creare contenuti video per i Social Network

    data Evento: 15 Apr 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData di inizio: 15 aprile 2015 Gli obiettivi pratici che questo corso si propone sono: – conoscere le caratteristiche dei contenuti video per i Social Media – conoscere le fasi di produzione di un contenuto video – creare delle animazioni video – imparare a pubblicare un video su Youtube – imparare a monitorare i risultati di visualizzazione.
    Programma del corso:
    Caratteristiche dei contenuti video per i Social Media – caratteristiche specifiche di Youtube – ottimizzazione dei contenuti in Youtube – cross-posting nei Social Media Le fasi di produzione di un contenuto video – definizione del target – ideazione contenuti – stesura soggetto – stesura script La creazione di animazioni video – laboratorio di creazione guidata di animazioni video usando la WebApp PowToon La pubblicazione e il monitoraggio dei risultati – creazione di un canale Youtube – ottimizzazione di tag e metatag in Youtube – creazione anteprime personalizzate – condivisione e crossposting – analisi dei risultati di visualizzazione Informazioni e scheda d'iscrizione

  • Corso – Tecnico certificatore energetico

    data Evento: 13 Ott 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantone Inizio del corso: 13 ottobre 2015 L’obiettivo del corso è di fornire una panoramica in merito alla legislazione e alla normativa vigente proprio sulla qualificazione e certificazione energetica degli edifici. Durante le 80 ore di attività formativa saranno presentati case-study con lo scopo non solo di approfondire alcuni temi trattati in modo teorico ma per dare un livello di autonomia operativa ai discenti. Il corso è accreditato MISE art. 2 DPR 75/2013 per la certificazione energetica degli edifici con attestato APE. La certificazione energetica è uno strumento volto a incentivare il risparmio energetico e orientare costruttori e acquirenti a prediligere edifici caratterizzati da standard elevati di efficienza energetica. In questo contesto, la figura del CERTIFICATORE ENERGETICO, assume ruolo importante in quanto è chiamato a redigere l’attestato di prestazione energetica dell’edificio (APE). Scheda del corso e prenotazione Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Corsi di t2i al numero 0422-1742100 oppure formazione@t2i.it.

  • Corso – Modulo base per Auditor/Responsabili Gruppo di Audit. La ISO 19011:2012

    data Evento: 18 Mag 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 18 maggio 2015 Obiettivi del corso: – Conoscenza e comprensione della UNI EN ISO 19011:2012 a fronte della quale devono essere eseguiti gli Audit – Conoscenza delle metodologie e dei processi di Audit propri della UNI EN ISO 19011:2012 – Capacità attitudinali richieste per dirigere l’Audit: capacità di pianificazione, organizzazione, comunicazione e gestione, differenziate per Auditor e Lead Auditor Programma del corso  I Giorno (8 ore) Modulo 1 – La ISO 19011 – Realizzazione di un programma di Audit – Tipologia di Audit – Attività di Audit – Preparazione ed uso di check-list durante le fasi di Audit – Principi di campionamento – La riunione preliminare o di apertura – L’indagine e i rilievi. Dai rilievi alle Non Conformita’ – Azioni correttive – La riunione finale – Il rapporto dell’audit – Competenze e valutazione degli Auditor Modulo 2 -Esercitazione individuale: questionario di verifica di conoscenza della norma 19011 (30′ ora) -Correzione del questionario in plenaria (30′ ora) Modulo 3 -Approfondimenti e aspetti critici nel processo di Audit Modulo 4 -Riferimenti a Norme di certificazione e accreditamento Modulo 5 (1 ora) -Esercitazione individuale: conoscenza delle norme di certificazione e accreditamento (30′ ora) -Correzione del questionario in plenaria (30′ ora) II Giorno (8 ore) Modulo 6 -Auditor e Lead Auditor Modulo 7 -Esercitazione individuale: conoscenza delle differenze tra Auditor e Lead Auditor (30′ ora) -Correzione del questionario in plenaria (30′ ora) -Codice Deontologico dell’Auditor Certificato -Schemi di Certificazione AICQ SICEV per Auditor SGQ, SGA e SGS (Schede requisiti AICQ SICEV) Modulo 8 (5 ore) -Esercitazione individuale: simulazione completa di Audit -Prova valutazione finale (1 ora): -Prova scritta individuale: volta ad accertare le conoscenze acquisite dai candidati Scheda del corso e iscrizione  

  • Open Thursday – Soluzioni di Project Management efficace

    data Evento: 14 Mag 2015 12:00:am

    LogoOpenThGestire i progetti in modo efficace è un requisito fondamentale per qualsiasi tipo di organizzazione, ma gestirli in modo più agile e snello è divenuto negli ultimi anni, soprattutto in certi ambiti, fondamentale. L’incontro si propone di analizzare l’evoluzione dal Project Management  tradizionale a metodi Agili/Lean di P.m., i principi alla base dei nuovi modelli, le caratteristiche e le implicazioni di questo cambiamento, sia dal punto di vista delle organizzazioni, che da quello dei project manager. I metodi Agili/Lean di PM, infatti, rappresentano un nuovo processo per la gestione dei progetti, ma danno i risultati migliori quando sono accompagnati da una diversa cultura e mentalità organizzativa e manageriale. Verrà affrontato, inoltre, un tema fondamentale nell’ambito del Project Management e non solo: lo Stakeholder Engagment. Per la buona riuscita di qualsiasi progetto, tradizionale e Agile/Lean, risulta fondamentale infatti coinvolgere in modo efficace tutti i soggetti interessati, dalla pianificazione, alla comunicazione, sino all’implementazione e rendicontazione. Infine gestire un progetto tradizionale o Agile implica anche l’uso di soluzioni software ad hoc: verrà fatto un excursus sulle diverse tipologie, da quelle commerciali, a quelle opensource, sino a piattaforme web, wiki, ecc. Data e orario: 14 maggio 2015, ore 15,00 Luogo: t²i, Trasferimento Tecnologico e Innovazione - Aula Informatica - Via Roma, 4 - 31020 - Lancenigo di Villorba (TV) (mappa) Programma e iscrizione online

  • Health Around Me: nuova start-up presso l’Incubatore di t2i

    data Evento: 17 Apr 2015 12:00:am

    health-around-met2i dà il benvenuto a Health Around Me nuova start-up innovativa ospite presso l’Incubatore di Rovigo, che ha creato un nuovo portale internet nel campo della sanità digitale. Health Around Me é un progetto nato dall'intuizione del fondatore, il giovane Odontoiatra Gaetano Scaramozzino. Fine di Health Around Me è quello di risolvere il problema concreto dell’inadeguatezza del Sistema Sanitario Informatico Nazionale, allo scopo di snellire sia i costi che i tempi di comunicazione fra medici e pazienti, puntando a divenire un nuovo punto di riferimento per tutti gli attori della filiera sanitaria. Health Around Me è un servizio completamente digitale fruibile mediante personal computer o dispositivi mobile. Health Around Me comprende un portale gratuito al quale potersi registrare, una App mobile collegata, un blog ed ovviamente le pagine dedicate sui principali social network. Registrarsi è semplice e veloce, e consente di accedere alla propria area privata, di gestire in autonomia i propri dati, appuntamenti e di comunicare con chi si desidera.

  • C.A.S.A. Centro Analisi Sistemi Abitativi Srls: nuova start-up presso l’Incubatore di t2i

    data Evento: 17 Apr 2015 12:00:am

    casa-insegnat2i dà il benvenuto presso l’Incubatore di Rovigo a C.A.S.A. Centro Analisi Sistemi Abitativi Srls, start-up innovativa, che interviene in tutti i settori collegati al mondo dell’edilizia per migliorare l’efficienza e il comfort degli edifici. C.A.S.A. nasce dalla fusione di ventennali esperienze dei soci fondatori in ambito di efficienza energetica, valutazioni strutturali e, soprattutto, controlli non distruttivi in opera. La missione della start-up è supportare la filiera delle costruzioni edili con servizi di diagnostica e progettazione con software integrati per ridurre i problemi che si verificano in cantiere e rendere tutti consapevoli sulle scelte effettuate. Attraverso la diagnostica non distruttiva è possibile individuare la giusta metodica risolutiva per guasti ad edifici abitati o correggere errori in fase di cantiere. L’azienda possiede strumenti, software e competenze all’avanguardia per rilevare, valutare, progettare ed innovare nel settore delle costruzioni. In particolare per i settori: efficienza energetica, indagini, monitoraggi, impiantistica, sicurezza, formazione, consulenze, ricerca e prototipazione componenti di interfaccia innovativi.

  • Normativa tecnica: novità dal punto UNI CEI

    data Evento: 20 Apr 2015 12:00:am

    Novità da UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione Componenti prefabbricati armati di calcestruzzo: in italiano la norma UNI EN 1520 La commissione tecnica Ingegneria strutturale ha pubblicato in italiano la norma UNI EN 1520 sui componenti prefabbricati armati di calcestruzzo alleggerito con struttura aperta con armatura strutturale o non-strutturale. La norma si applica ai componenti prefabbricati armati di calcestruzzo alleggerito con struttura aperta destinati ad essere utilizzati per costruzioni edilizie. Pest management services: in italiano la norma UNI EN 16636 La commissione tecnica Servizi ha pubblicato in italiano la norma UNI EN 16636 sui requisiti e le competenze di coloro che forniscono servizi inerenti il controllo delle infestazioni Completata la traduzione della serie UNI EN ISO 4210 in materia di biciclette La commissione tecnica Impianti ed attrezzi sportivi e ricreativi ha pubblicato in lingua italiana le parti 4, 6, 7, 8 e 9 della norma UNI EN ISO 4210: tutte le parti riguardano i metodi di prova e, nello specifico, la parte 4 riguarda la frenatura, la parte 6 il telaio e la forcella, la parte 7 le ruote e i cerchioni, la parte 8 il pedale e l’unità di sistema e, infine, la parte 9 la sella e il reggisella Inchiesta pubblica Terminerà il 01/06/2015 la fase di inchiesta pubblica per i seguenti progetti di norma:
    • U08000080 definizione dei requisiti relativi alle attività professionali del traduttore e dell’interprete, ossia quei professionisti che consentono la comunicazione tra diverse realtà linguistiche e culturali.
    • U40006170 – che si applica alle superfici di manufatti di legno e dei mobili – riguardante due metodi per valutare l'effetto di variazioni repentine di temperatura al fine di osservare le eventuali alterazioni della superficie sottoposta a prova e le interazioni tra accoppiamenti fra due o più materiali.
    • U40006230 – che sostituisce la UNI 9300:1988 + A276:1989 – stabilisce invece un metodo per valutare la tendenza delle superfici a ritenere lo sporco.
    • U59528800 "Condizionamento alimentare - Requisiti degli imballaggi primari di PET destinati a contenere le bevande" che sostituisce la UNI 11127 del 2004.
    • U68002720 che sostituisce la UNI 10822:1999 e definisce i requisiti qualitativi minimi delle griglie di supporto pentole e dei cappellotti spartifiamma di acciaio o ghisa rivestiti in smalto porcellanato eseguiti in tonalità scure e ne stabilisce i relativi metodi di prova.
    • U70001742 che descrive i requisiti relativi all’attività professionale del tecnico manutentore degli estintori d’incendio portatili e carrellati il documento di competenza della Commissione Protezione attiva contro gli incendi.
    • U8300A060 "Servizi di formazione per l’educazione e la formazione non formali - Guida all’applicazione della UNI ISO 29990".
    • U87016970 che sostituisce UNI 11173:2005 e fornisce i criteri per la scelta, in fase progettuale, di serramenti esterni (finestre, portefinestre, finestre su tetto, porte esterne pedonali) e facciate continue in relazione alle caratteristiche prestazionali di permeabilità all'aria, tenuta all'acqua e resistenza al carico del vento in funzione del contesto ambientale e della morfologia dell’edificio.
    • U87007320 descrive il metodo di prova per determinare i valori delle perdite di carico concentrate, relativamente alle raccorderie utilizzate per le giunzioni di tubazioni destinate alla realizzazione di impianti convoglianti acqua sanitaria.
    • U87007740 che sostituisce UNI 10818:1999 individua le competenze e le responsabilità dei diversi operatori che intervengono nel processo di posa in opera, dalla progettazione alla verifica finale, di finestre, portefinestre, porte pedonali manuali e motorizzate esterne e interne e chiusure oscuranti di ogni tipo, di seguito denominati serramenti.
    • E0205A037 riguarda la classificazione, le prescrizioni e i requisiti prestazionali per la progettazione e la fornitura di impianti idraulici per la climatizzazione
    • E0201E811 che fornisce, per il territorio italiano, i dati climatici convenzionali necessari per la verifica delle prestazioni energetiche e termoigrometriche degli edifici, inclusi gli impianti tecnici per la climatizzazione estiva e invernale a essi asserviti.
    • E0201E813 che specifica metodi di calcolo e valori di riferimento per la determinazione di indici sintetici da utilizzarsi per la descrizione del clima di una località e per la classificazione climatica del territorio. Gli indici riportati possono essere anche utilizzati per una stima di massima del consumo energetico per la climatizzazione degli edifici.
      logo CEINovità da CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano. Selezione Nuove norme pubblicate SETTORE ILLUMINAZIONE CEI 34-21 CEI EN 60598-1:2015-02 (Inglese) Apparecchi di illuminazione - Parte 1: Prescrizioni generali e prove. CEI 34-91;V2 CEI EN 61347-2-1/A2:2015-02 (Inglese - Italiano) Unità di alimentazione di lampada - Parte 2-1: Prescrizioni particolari per dispositivi di innesco (escluso gli starter a bagliore). SETTORE APPARECCHI UTILIZZATORI ELETTRICI PER USO DOMESTICO E SIMILARE CEI 61-258 CEI EN 50636-2-91:2015-02 (Inglese) Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare - Parte 2: Norme particolari per tosaerba e rifilatori d’erba portatili a spinta. CEI 61-259 CEI EN 50636-2-92:2015-02 (Inglese) Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare - Parte 2: Norme particolari per scarificatori e aeratori elettrici alimentati dalla rete con operatore a terra. CEI 61-260 CEI EN 50636-2-94:2015-02 (Inglese) Sicurezza degli apparecchi elettrici di uso domestico e similare - Parte 2-94: Norme particolare per tosaerba del tipo a forbice. CEI 61-261 CEI EN 50636-2-100:2015-02 (Inglese) Sicurezza degli apparecchi elettrici d’uso domestico e similare - Parte 2: Prescrizioni particolari per soffiatori, aspiratori ed aspiratori/soffiatori portatili da giardino con collegamento alla rete. SETTORE Apparecchiature elettriche per uso medico CEI 62-5/2;Ab CEI EN 60601-1-EC/Ab:2015-02 (Italiano) Apparecchi elettromedicali - Parte 1: Prescrizioni generali relative alla sicurezza fondamentale e alle prestazioni essenziali. CEI 62-237:2015-02 (Italiano) Guida alla gestione del software e delle reti IT- medicali nel contesto sanitario - Parte 1: Gestione del software. SETTORE Compatibilità elettromagnetica CEI 110-31 CEI EN 61000-3-2:2015-02 (Inglese) Compatibilità elettromagnetica (EMC) - Parte 3-2: Limiti - Limiti per le emissioni di corrente armonica (apparecchiature con corrente di ingresso <= 16 A per fase) Si ricorda che presso t2i s.c. a r.l. è possibile consultare la normativa tecnica UNI e CEI o eventualmente chiedere un preventivo per l’acquisto. Contatti: t2i s.c. a r.l. 0422/1742100 interno 2 E-mail: unicei@t2i.it  

  • Marchi, Brevetti e Modelli: novità da t2i

    data Evento: 20 Apr 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneNuovo servizio riepilogo scadenze Data la notevole richiesta da parte degli utenti di t2i, si annuncia il lancio del nuovo servizio “riepilogo scadenze” che consente di riepilogare i titoli di proprietà industriale (marchi, modelli, brevetti per invenzione o modelli di utilità) e le relative scadenze per il mantenimento in vita di titoli concessi. Marchi USA: l’inoltro delle prove d’uso è obbligatorio per il mantenimento della registrazione negli Stati Uniti Si ricorda che la registrazione di un marchio negli USA implica che i titolari dei marchi inviino allo United States Patents and Trademarks Office le cosiddette “prove d’uso” tra il 5° e il 6° anno dall’avvenuta registrazione e tra il 9° e 10° anno dall’avvenuta registrazione. Il mancato invio delle prove d’uso (qualsiasi documento che dimostri la circolazione nel territorio USA del marchio) implica d’ufficio la cancellazione della registrazione con conseguente perdita del diritto di esclusiva nel territorio federale. Si ricorda che lo USPTO non inoltra il promemoria della scadenza. Servizio di sorveglianza marchi Presso t2i è possibile ricevere maggiori informazioni in merito al servizio di sorveglianza marchi che consente di verificare periodicamente la pubblicazione di domande di registrazione identiche o simili a marchi registrati per valutare l’opportunità di una opposizione alla registrazione. Si ricorda che, in assenza di opposizione, l’Ente preposto procederà con la regolare registrazione del titolo e che un eventuale successivo contrasto alla circolazione del marchio da parte di terzi risulterà, seppur possibile, più complessa della procedura di opposizione. Registrazione di design in USA e Giappone: da maggio 2015 sarà più semplice e economico Gli Stati Uniti d’America e il Giappone sono ufficialmente entrati nel Sistema de L’Aja ovvero il sistema internazionale di registrazione di modelli industriali (design). La procedura internazionale di registrazione di modelli consente di ottenere una registrazione in uno o più Paesi senza il vincolo di eleggere un rappresentante legale in loco e gestendo un’unica procedura che consente di ottenere tante registrazioni quanti sono i Paesi designati. Con l’adesione degli USA e del Giappone all’Accordo il sistema de L’Aja raggiunge quota 64 Paesi membri. Per maggiori informazioni: Infotech di t2i s.c. a r.l. Tel 0422/1742100 interno 2 E-mail: infotech@t2i.it

  • Trasmettiamo energia: iniziative finanziate per addetti del settore edilizio

    data Evento: 20 Apr 2015 12:00:am

    Logo_FSE_RegioneVenetoNell’ambito del progetto FSE “Trasmettiamo energia”, sono in fase di avvio una serie di iniziative gratuite dedicate ad imprenditori e professionisti del settore dell’edilizia. Il 4 maggio a Treviso e il 15 maggio a Rovigo partirà un nuovo corso gratuito “La Diagnosi energetica degli edifici”, della durata di 16 ore, dedicato a metodologie e strumenti per la diagnosi energetica degli edifici. Per informazioni e iscrizioni: Inoltre venerdì 8 maggio si svolgerà nella sede di Lancenigo un workshop gratuito dal titolo “L’efficienza energetica negli edifici: nuove prospettive e fabbisogni formativi”. L’incontro sarà l’occasione per conoscere nuovi approcci al concetto di edilizia NZEB (nearly zero energy building) ai metodi costruttivi e di indagine. Il workshop è rivolto a professionisti, imprenditori del settore e produttori di materiali per l’edilizia. L’evento è gratuito ma riservato a un numero massimo di 20 partecipanti, per esigenze organizzative si prega di confermare la vostra presenza al seguente link: Programma e iscrizione online workshop Lancenigo Il workshop sarà ripetuto venerdì 22 maggio nelle sede di Rovigo: Programma e iscrizione online workshop Rovigo

  • Conferenza di presentazione di Raffineria Creativa, nuova start-up dell’Incubatore di t2i

    data Evento: 21 Apr 2015 12:00:am

    Comunicato stampa di Raffineria Creativa raffineria creativaCONFERENZA DI PRESENTAZIONE - 23 APRILE 2015 ALLA PRESENTAZIONE DI RAFFINERIA CREATIVA S.R.L.S PRESENTE ANCHE L’ASSESSORE REGIONALE MARIALUISA COPPOLA. Rovigo, 23 aprile 2015 - La Società "Raffineria Creativa", è stata contattata dalla segreteria dell’Assessorato all’Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto per informare della partecipazione dell’Assessore Regionale Marialuisa Coppola alla conferenza di presentazione della nuova start up innovativa dell'Incubatore di "t2i, trasferimento tecnologico ed innovazione" dedita al turismo, nata a Rovigo lo scorso febbraio 2015. L’Assessore, dimostratasi molto interessata al nuovo progetto imprenditoriale, è infatti intervenuto durante la presentazione. Oltre all’Assessore Regionale, presenti Elena Grandi, Presidente di ConfCommercio - Ascom Rovigo e il responsabile dell’Incubatore di t2i -Trasferimento tecnologico e innovazione dott. Alberto Previato. Lodovico Ottoboni, Matteo Contiero e Roberta Casetta sono i tre giovani volti di Raffineria Creativa Srls, società che punta alla creazione, alla promozione e alla valorizzazione del prodotto turistico nel territorio italiano.  L’Azienda si propone a tutti gli enti pubblici, le organizzazioni, le associazioni territoriali, le aziende e le strutture ricettive presenti nel panorama italiano, creando quelle nuove opportunità necessarie per l’espansione delle destinazioni turistiche. Comunicato stampa (.pdf) Resto del Carlino 24-04-2015 Gazzettino Rovigo 24-04-2015 La Voce di Rovigo 24-04-2015 Per contatti: marketing@raffineriacreativa.it +39 392 6422231 [gallery columns="2" link="none" size="medium" ids="16336,16337"]

  • t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione apre la strada a un ecosistema regionale dell’innovazione

    data Evento: 30 Apr 2015 12:00:am

    COMUNICATO E RASSEGNA STAMPA - Presentato il primo Activity Report di t2i: crescono i progetti di networking e ricerca applicata, i servizi per la tutela della proprietà intellettuale e le attività formative.  Potenziate le collaborazioni internazionali e i servizi dell'incubatore d'impresa. t2i_logo_pantonet2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione ha presentato l'Activity Report 2014, il primo della sua storia, un quadro d'insieme dei servizi offerti, dei progetti sviluppati, delle partnership locali e delle collaborazioni internazionali sviluppate nel primo anno dalla società per l'innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, nata a gennaio 2014 dall'integrazione di attività, progetti, risorse umane e infrastrutture di Treviso Tecnologia e Polesine Innovazione. Una sinergia di strutture e risorse che, nel 2014, ha portato ad una crescita del volume dei servizi e dei progetti sviluppati sui due territori: oltre 4 milioni di euro di ricavi, 270 nuovi clienti acquisiti, più di 1300 gli utenti singoli ad aver acquistato almeno un servizio, oltre 6500 le aziende con cui t2i ha lavorato finora, 4 sedi nelle province di Treviso e Rovigo e 55 tra dipendenti e collaboratori impiegati nelle diverse strutture. In linea con gli obiettivi strategici di sviluppo di reti collaborative e di razionalizzazione e integrazione dei servizi alle imprese, nel suo primo anno t2i ha registrato performance significative con tanti segni più in tutte e cinque le aree in cui si sviluppa la sua attività. Nel settore "Networking, Ricerca Applicata e Trasferimento Tecnologico" (che rappresenta il 35% delle attività di t2i), il risultato più significativo del 2014 è rappresentato dall'ingresso di t2i come unico partner italiano nel progetto europeo OPENiSME, piattaforma di Open Innovation che diventerà riferimento per la Commissione Europea nello sviluppo delle collaborazioni impresa-università. t2i rappresenta innanzitutto un “hub” per le imprese che vogliono investire nella ricerca in Italia e in Europa, attraverso una solida rete di relazioni sviluppate negli anni con oltre 200 partner di ricerca internazionali. Un ruolo di primo piano che corona un percorso intrapreso lungo tutto il 2014. L'ultimo anno infatti ha visto la partecipazione di t2i in più di 30 proposte europee nell'ambito del VII Programma Quadro, la riconosciuta competenza in circa 10 progetti come partner o fornitore esterno di servizi. Inoltre sono state 700 le aziende partecipanti ad eventi di diffusione tecnologica, 50 i progetti di ricerca di aziende supportati durante la fase di presentazione e 70% la quota di finanziamento medio ottenuto dalle imprese sostenute da t2i nelle proposte finanziate su bandi europei. Sul fronte della tutela dei servizi a tutela della proprietà intellettuale, t2i ha fatto un importante passo in avanti, essendo diventato nel 2014 l'unico centro nel Veneto orientale accreditato sia come PATLIB (Patent Library) che come PIP (Patent Information Point) presso l'ufficio Europeo Brevetti e presso l'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi al network dei centri europei di informazione brevettuale, ampliando anche sul territorio di Rovigo l'attività che sin dal 1999 la sede di Lancenigo offriva alle imprese trevigiane. Nel 2014 sono state oltre 820 le ricerche documentali nel campo della proprietà intellettuale, con un aumento del 12% del fatturato rispetto al 2013. Il 2014 ha visto lo sviluppo di un'area di servizi dedicata al supporto e allo sviluppo delle idee d'impresa attraverso l'integrazione in t2i dell'incubatore d'impresa già operativo a Rovigo dal 2010, orientato a ospitare imprese con idee innovative, anche in sinergia con la collaborazione in essere con la Fornace della Innovazione di Asolo da lungo tempo. Sono state 36 le nuove aziende supportate nell'avvio, 8 le aziende ospitate, 28 gli aspiranti imprenditori che hanno potuto usufruire del progetto Microcredito e oltre 170 i colloqui di orientamento effettuati per l'avvio di nuove imprese. Nel 2014 è cresciuta a doppia cifra anche l'attività dei Laboratori del CERT per la certificazione e sperimentazione dei prodotti. Nel 2014 sono state 11.809 le analisi effettuate presso i laboratori, con un incremento del 17% rispetto all'anno precedente. Particolarmente significative le performance del Laboratorio Chimico, accreditato ad eseguire analisi ufficiali nel settore vitivinicolo per la certificazione DOC/DOCG: sono stati oltre 8.200 i campioni di vini analizzati nel 2014, con un incremento del 8,9% rispetto all'anno precedente. Rispetto al 2013, inoltre, sono aumentate del 11,8% le verifiche periodiche, i rapporti e i certificati di taratura effettuati dal Laboratorio Metrologico, così come è aumentato del 8% il fatturato da test e rapporti di prova del Laboratorio Prodotti. Nel periodo considerato, sono stati raggiunti importanti risultati anche nell'area formazione: sono stati oltre 1300 i partecipanti ai corsi, con un aumento del 40% delle ore di formazione erogate. Un risultato raggiunto grazie ad un offerta rinnovata e potenziata e la sperimentazione di nuove formule come le "Work Experience" e l'affiancamento diretto dei corsisti in azienda. Infine nell'area "Ideazione e sviluppo di nuovi prodotti", il 2014 è stato un anno importante e di consolidamento anche per il Laboratorio Neroluce presso la Fornace di Asolo. Molte delle attività di ricerca e sviluppo sono state sviluppate con PMI, aprendo nuovi temi di innovazione come l’usabilità e l’ergonomia applicate a settori tradizionali. Ha proseguito le attività di sviluppo e diffusione sulle nuove tecnologie digitali, intraprendendo la strada dei nuovi servizi HPC (High Performance Computing) attraverso uno specifico programma contenuto in Horizon 2020. "t2i è nata con l'obiettivo di razionalizzare e potenziare il sistema dell'innovazione- ha commentato Vendemiano Sartor, Presidente di t2i - ottimizzare le risorse, creare reti collaborative e favorire una migliore coerenza nell'offerta dei servizi alle imprese. I risultati contenuti nell'Activity Report che abbiamo presentato sono una conferma del fatto che t2i ha intrapreso la strada giusta, iniziando un percorso di integrazione e sinergia di territori e strutture, che siamo convinti possa ben presto "contagiare" i territori vicini. Nel breve periodo t2i ha tutte le carte in regola per diventare il perno attorno al quale costruire un vero e proprio ecosistema veneto dell'innovazione". "Sin dal primo giorno, t2i si è posta come promotrice di un modello di innovazione aperta - ha continuato Roberto Santolamazza, Direttore di t2i - La sfida principale che t2i ha affrontato nel suo primo anno di vita è stata quella dell'integrazione in termini di offerta dei servizi lungo tutto il processo di innovazione. Nel prossimo futuro, l'obiettivo è quello di essere sempre di più parte di un sistema aperto favorevole all'innovazione, che deve lavorare per migliorare la capacità di attrazione di forze esterne, valorizzare le competenze esistenti, generare imprenditorialità diffusa, favorire la concentrazione di infrastrutture di ricerca e sviluppo. Questa è la direzione da seguire affinché t2i possa diventare sempre di più il fulcro e il promotore di una visione strategica dell'innovazione condivisa per il territorio e le sue imprese." t2i_ActivityReport2014_05_copertina Scarica l'Activity Report 2014 Icona_pdf_on   RASSEGNA STAMPA "Un anno positivo con i servizi di T2i" La Settimana - 10.05.2015 "Più servizi alle imprese" Il Gazzettino di Rovigo - 05.05.2015 "T2I, l’incubatore ha generato finora 36 start up" Il Resto del Carlino, ed.Rovigo - 05.05.2015 “Noi facciamo crescere le aziende” La Voce di Rovigo - 05.05.2015 "Se innovazione fa rima con aggregazione" VeneziePost - 04.05.2015 "Camere di Commercio unite. Il matrimonio ora è a rischio" Il Gazzettino di Treviso - 30.04.2015 "Veneto verso un hub regionale dell’innovazione per le imprese" Il Sole 24 ORE - 30.04.2015 "L'innovazione nella Marca rende 4 milioni" La Tribuna di Treviso - 30.04.2015 [gallery link="none" ids="16348,16349,16350,16351,16352,16353,16354,16355,16356,16364,16365"]

  • Seminario – L’innovazione nella filiera del biologico

    data Evento: 11 Mag 2015 10:00 10:00:am 10:00

    bannerA conclusione del progetto FSE, "TEKNE' 2014 - Azioni di ricerca e approfondimento disciplinari negli Istituti Secondari", "t2i, trasferimento tecnologico ed innovazione" e "I.P.S.A.A. Bellini" di Trecenta (RO), realizzano il seminario di chiusura e presentazione dei risultati, Lunedì 11 Maggio 2015, alle ore 10 presso la sede dell'istituto in Via Mazzini 53, Trecenta (RO). L'azione di ricerca svolta dagli studenti ha titolo  “L'innovazione nella filiera del biologico". Il progetto, che si pone l'obiettivo di applicare i ragazzi in un'attività di ricerca che copra l'intero ciclo di coltivazione (semina, raccolta, lavorazione e commercializzazione con i criteri dell'agricoltura biologica) prevede quattro step, che si realizzeranno con fasi, alternate tra lezioni in aula e attività laboratoriale in azienda: - Sviluppo coltivazione nella filiera del biologico; - La meccanizzazione delle aziende agricole per sostituire 'impiego di concimi e fitofarmaci chimici; - La conservazione e commercializzazione delle materie prime proprie della filiera del biologico; - La relazione finale La realizzazione del progetto di ricerca si pone come obiettivo principale quello di coinvolgere gli studenti in un percorso didattico non formale, nel quale ci possa essere correlazione diretta tra elementi teorici "saper" e pratici "fare". La teoria però non viene concepita in modo tradizionale, ma deve essere il risultato di analisi effettuate dagli allievi, valutazione dei risultati, scelte conseguenti mirate alle successive applicazioni pratiche. Durante l'evento presenteranno i risultati il dirigente scolastico Maria Elisabetta Soffritti, il docente di agronomia Andrea Mantoan e gli studenti protagonisti del progetto Stefano Avezzu’, Riccardo Ferrarese, Federico Marchetti, Gianluca Milan, Alberto Mogentale. Programma evento finale Tekne Bellini Trecenta

  • ID&M – Design & Marketing Consulting: nuova start-up presso l’incubatore di t2i

    data Evento: 8 Mag 2015 12:31 12:31:pm 12:31

    Immagine 1t2i dà il benvenuto presso l’Incubatore di Rovigo a ID&M - Design & Marketing Consulting svolge servizi di consulenza innovativi che coprono diverse aree di competenza, dalla soluzione tecnica, all’innovazione di design, allo sviluppo di strategie di marketing integrate, per rispondere al meglio alle necessità espresse dai clienti, identificarne i valori e le esigenze specifiche. Un unico interlocutore per lo sviluppo e la gestione di molteplici attività: dal relooking di spazi interni ed esterni di abitazioni, locali, uffici attraverso progettazione e azioni di ristrutturazione “light”; all’home staging, valorizzando le proprietà immobiliari per la vendita e la locazione; alle consulenze di home shopping, con cui supportiamo i nostri clienti nella scelta di beni mobili, arredi e complementi da acquistare, al miglior rapporto qualità-prezzo; alla gestione di progetti di marketing e comunicazione per la definizione di strategie efficaci e adatte ad affrontare un contesto competitivo in rapida evoluzione. Tel. 3461398107 – 3470467319 – Sito web: www.idemconsulting.eu – E-mail: marketing@idemconsulting.eu

  • L’innovazione nella filiera del biologico – Seminario conclusivo

    data Evento: 12 Mag 2015 12:00:am

    Lunedì 11 maggio 2015, presso l’I.P.S.A.A. “M. & T. Bellini” di Trecenta, si è tenuto il Seminario di presentazione dei risultati del progetto TEKNE dal titolo: L'innovazione nella meccanizzazione, conservazione e commercializzazione delle materie prime nella filiera del biologico. Il progetto, realizzato dall’Istituto in partenariato con la società t²i – Trasferimento tecnologico e innovazione scarl ( soggetto proponente, la nuova società consortile per l'innovazione, promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo) e l'azienda agricola Canal dei Cuori Srl, ricade nel bando F.S.E. TEKNE 2014 promosso dalla Regione Veneto – Dipartimento Formazione Istruzione e Lavoro – Sezione Istruzione. Il progetto, che è stato indirizzato a 5 allievi della classe Quarta indirizzo “Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo”, si è sviluppato in un percorso di Ricerca della durata di 100 ore extracurricolari, nell’ambito della tematica legata all’agricoltura biologica. I ragazzi sono stati accompagnati dal docente di Agronomia e Chimica Applicata, Prof. Andrea Mantoan, che li ha seguiti nelle attività d’aula e dal Perito Agrario Siviero Diego, dell’ Azienda agricola Canal dei Cuori Srl. di Loreo, che li ha seguiti nelle attività di sperimentazione direttamente in campo. Durante il Seminario, sono intervenuti tutti gli attori del progetto, in particolare è stata data importanza alla relazione dei ragazzi che hanno esposto una sintesi della relazione finale, frutto di tutta l’attività didattica. Gli aspetti oggetto della ricerca degli allievi, con l’ottica dell’innovazione, sono stati: la meccanizzazione, con particolare riferimento alle nuove attrezzature che possono venire utilizzate da un’azienda che opera nella produzione biologica; la conservazione, con particolare riferimento alle nuove tecniche di conservazione delle materie prime che evitano la contaminazione delle stesse con agenti esterni; la commercializzazione, con particolare riferimento alla ricerca di nuovi mercati e soprattutto nuove modalità di commercializzazione dei prodotti biologici. L'esperienza fatta attraverso la partecipazione a questo progetto, così come i materiali prodotti, saranno condivisi e messi a disposizione dell'Istituto. Al termine della relazione dei ragazzi, è intervenuta la Dirigente dell’I.P.S.A.A. di Trecenta, Prof.ssa Maria Elisabetta Soffritti, la quale si è congratulata per il lavoro degli allievi ed ha auspicato nuove collaborazioni con l’azienda t²i, riguardo i futuri bandi regionali. Gli allievi che hanno partecipato al progetto sono stati: Avezzù Stefano, Ferrarese Riccardo, Marchetti Federico, Milan Gianluca e Mogentale Alberto.   RASSEGNA STAMPA "t2i porta l'innovazione al Bellini" La Voce di Rovigo - 13.05.2015   tekne trecenta 1 tekne trecenta 2 tekne trecenta 3

  • Seminario – l’istruzione e la ricerca: la casa passiva

    data Evento: 15 Mag 2015 9:30 9:30:am 9:30

    fseA conclusione del progetto FSE, “TEKNE’ 2014 – Azioni di ricerca e approfondimento disciplinari negli Istituti Secondari”, “t2i, trasferimento tecnologico ed innovazione” e "I.T.G. Amos Bernini" di "Rovigo, realizzano il seminario di chiusura e presentazione dei risultati, Venerdì 15 Maggio 2015, alle ore 9.30 presso la sede dell’istituto in Corso del Popolo, 274, a Rovigo. L’azione di ricerca svolta dagli studenti ha titolo: L'istruzione e la ricerca scientifica; la casa passiva. L’obiettivo dell'azione di ricerca è stato indagare le attuali tecnologie a disposizione dei progettisti per costruire case a basso consumo energetico, e valutarne costi/benefici per poter tradurre l’esperienza in un progetto fattibile. L'azione si concretizzerà in abilità nel progettare elementi strutturali alternativi a quelli tradizionali, effettuando confronti pratici tra le varie tecnologie e materiali a disposizione. Nello specifico il progetto prevede l’approfondimento delle seguenti tematiche: - trasmissione del calore negli edifici; - sistemi tradizionali e innovativi per l’isolamento termico delle pareti; - le case in legno con tecniche di bioedilizia; - i criteri di progettazione dell’agenzia di formazione CasaClima; - impiego delle vetrate basso emissive per il contenimento delle dispersioni termiche invernali e l’irraggiamento estivo; - energie alternative: pannelli solari per la produzione di acqua calda, sistemi di accumulo del calore, riscaldamento e raffrescamento con sistemi geotermici; - la certificazione energetica. Durante l’evento presenteranno i risultati il docente di topografia e fotogrammetria Claudio Pigato, il docente di disegno e progettazione Adriano Borgato, l'architetto e consulente di CASACLIMA Andrea Mercusa e gli studenti protagonisti del progetto Nicolas Davi’, Luca Ghiotti, Luca Giuseppe Marchetto, Francesco Prosdocimi e Giacomo Ruzzante. Programma evento finale Tekne Bernini Rovigo

  • Seminario – L’istruzione e la ricerca scientifica: la scienza della luce

    data Evento: 15 Mag 2015 9:00 9:00:am 9:00

    fseA conclusione del progetto FSE, “TEKNE’ 2014 – Azioni di ricerca e approfondimento disciplinari negli Istituti Secondari”,“t2i, trasferimento tecnologico ed innovazione” e “Liceo Scientifico P. Paleocapa” di “Rovigo, realizzano il seminario di chiusura e presentazione dei risultati, Venerdì 15 Maggio 2015, alle ore 9.00 presso l'Accademia dei Concordi, a Rovigo. L’azione di ricerca svolta dagli studenti ha titolo: La luce in azione, nella didattica e nella scienza. Il progetto ha previsto un percorso di formazione di 100 ore complessive, destinato a 5 studenti del Liceo Scientifico opzione "Scienze Applicate", appartenenti tutti ad una medesima classe Quarta, scelti in base a criteri di merito ed affidabilità, basati sui risultati della rilevazione del loro profitto al termine della classe terza, con particolare riferimento alle discipline scientifiche. Il tema trattato è quello dell'OTTICA E DELLA LUCE. in particolare si sono toccati temi come: - Astronomia di posizione: la sfera celeste e le coordinate celesti; orientarsi nel cielo; - La luce: generalità sui modelli corpuscolare ed ondulatorio; - Ottica geometrica e ondulatoria; - La luce nel XX secolo: l’effetto fotoelettrico e la radiazione del corpo nero; - La fisica del nucleo atomico: le reazioni di fissione e di fusione: la struttura di una stella; - Curve caratteristiche non lineari di un diodo e di un elemento fotovoltaico in laboratorio di fisica. Al termine delle attività gli Studenti hanno prodotto un elaborato in formato elettronico, nel quale presenteranno i risultati della ricerca. Durante il seminario in particolare interverranno i docenti protagonisti dell'azione di ricerca Ludovica Chiodera, Gino Palmia, Gianpaolo Valente, che descriveranno il progetto e declineranno il ruolo della luce nella didattica curricolare: un percorso pluridisciplinare. Ci sarà poi la presentazione progetto di ricerca a cura degli allievi: Andrea Franchini, David Magnani, Marco Sala, Francesco Tuminello, Manola Zanetti. infine interverrà Roberto Ragazzoni, celebre astrofisico dell'Università di Padova che descriverà il ruolo della luce: dalla ricerca fondamentale alle applicazioni Industriali. Programma evento finale Tekne Liceo Scientifico

  • Misurare l’innovazione digitale. Gli indicatori di successo delle politiche di innovazione territoriale

    data Evento: 15 Mag 2015 12:00:am

    a cura di Elvio Tasso, Antonino Mola, Agostino Cortesi, Antonio Candiello. ScienSoc_3_COVER_WEBEsistono indicatori in grado di descrivere lo stato dell’innovazione digitale dei territori? È possibile tramite di essi esprimere la dinamicità dei cambiamenti e quindi evidenziare i trend? È quindi misurabile l’impatto delle politiche di innovazione perseguite dalla Pubblica Amministrazione locale? Nella pubblicazione (Edizioni Cà Foscari) si cerca di dare una risposta a queste domande, coinvolgendo esperti, amministratori e imprese, anche con un contributo diretto di t2i (A. Dave, R. Santolamazza), su big data, smart city, eGovernment intelligence per progettare una infrastruttura tecnologica di rilevazione a supporto dei decisori pubblici. Il volume è stato realizzato nell'ambito del progetto di ricerca "SMED" promosso da Regione del Veneto in collaborazione con l'Università Ca' Foscari di Venezia nell'ambito delle iniziative del laboratorio Veneto di e-Government (Ve-GLab). t2i ha contributo nella realizzazione della parte quarta del libro con il capitolo  "L’ICT come motore per l’innovazione e il ruolo dei CITT" a cura di Roberto Santolamazza, Direttore Generale e Anilkumar Dave, responsabile area Innovazione e Trasferimento Tecnologico. Misurare l’innovazione digitale. Gli indicatori di successo delle politiche di innovazione territoriale (File Pdf  in versione integrale) Come approfondimento alla pubblicazione, sono affiancate diverse interviste video, disponibili su Veneto Library, tra cui un'intervista a Roberto Santolamazza sugli indicatori di innovazione delle imprese.

  • Seminario CEI – Le prestazioni e l’efficienza negli impianti elettrici dall’industria al residenziale

    data Evento: 21 Mag 2015 12:00:am

    Padova, 21 maggio 2015 - ore 14.00 logo CEIIl quadro energetico ed economico, nonché le esigenze che gli impianti elettrici di bassa tensione sono chiamati a soddisfare, è radicalmente cambiato. Nel contesto degli obiettivi di risparmio energetico nazionali le tecnologie elettriche possono e devono svolgere un ruolo di primo piano. Il processo in atto non può quindi che condurre all’introduzione da un lato di nuovi prodotti sempre più performanti e dall’altro di nuovi strumenti normativi, oltre che legislativi e tecnici, volti all’attuazione di politiche correttive del consumo e della produzione energetica e richiedere inoltre un costante aggiornamento da parte di tutti gli operatori del settore. Il primo intervento spiega il ruolo delle tecnologie elettriche nelle prestazioni energetiche alla luce del Decreto Legislativo 4.7.14 n 102. Particolare attenzione è dedicata ai trasformatori di potenza in ragione della pubblicazione il 21 maggio 2014 da parte della Commissione Europea del Regolamento UE N.548/2014, recante le modalità di applicazione della Direttiva 2009/125/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, relativa all’istituzione di un quadro per l’elaborazione di specifiche per la progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all’energia. Il nuovo Regolamento si applica ai trasformatori elettrici di potenza fino all’alta tensione. A seguito della direttiva europea 2006/32/CE, inerente all’uso finale dell’energia, sono nate altre direttive e regolamenti che hanno interessato i componenti, imponendo che questi venissero costruiti nell’ottica di un aumento dell’efficienza per migliorare le prestazioni e ridurre i consumi. In questo contesto rientrano le nuove disposizioni europee che riguardano i trasformatori ed i motori di bassa tensione, disposizioni che sono già in vigore e che puntano a traguardi ambiziosi nel miglioramento dell’efficienza di tali componenti. La terza relazione è dedicata al tema dell’automazione degli edifici e dell’efficienza energetica (alla prestazione energetica di componenti e sistemi elettrici inseriti in edifici) con riferimento agli strumenti normativi oggi disponibili, che coinvolgono l’automazione, la regolazione e la gestione tecnica degli impianti con uno sguardo rivolto anche agli ambienti residenziali destinati ad ospitare persone deboli. Con i sistemi di Home Automation molti ‘oggetti’ presenti nelle abitazioni sono dotati di intelligenza e operano in comunicazione tra di loro ed i prossimi sviluppi tecnologici richiederanno sempre di più l’interconnessione degli impianti domestici con il mondo esterno. ABB è in prima linea sui sistemi di Home e Building Automation a standard aperto già in grado di rispondere a queste esigenze ed è costantemente impegnata nel proporre soluzioni sempre più all’avanguardia e allo stato dell’arte tecnologico. Questo Seminario fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di 3 crediti CFP. Scheda del seminario e registrazione online

  • Teknè 2014 – Progetti di ricerca nella scuola superiore

    data Evento: 15 Mag 2015 12:00:am

    fseVenerdì 15 maggio 2015, presso l'Accademia dei Concordi di Rovigo e presso la sede dell'istituto per Geometri Bernini, si sono tenuti i Seminari di presentazione dei risultati del progetto FSE, TEKNE 2014. Presso i locali dell'Accademia gli allievi del Liceo Scientifico Andrea Franchini, David Magnani, Marco Sala, Francesco Tuminello, Manola Zanetti.  con la supervisione dei professori  Ludovica Chiodera, Gino Palmia e  Gianpaolo Valente, hanno esposto i risultati del progetto di ricerca, La luce in azione, nella didattica e nella scienza. E' intervenuto anche il celebre astrofisico  Roberto Ragazzoni, celebre astrofisico dell’Università di Padova che ha descritto il ruolo della luce dalla ricerca fondamentale alle applicazioni Industriali. Presso la sede dell'istituto per geometri Bernini di Rovigo il docente di topografia e fotogrammetria Claudio Pigato, il docente di disegno e progettazione Adriano Borgato, l’architetto e consulente di CASACLIMA Andrea Mercusa e gli studenti protagonisti del progetto Nicolas Davi’, Luca Ghiotti, Luca Giuseppe Marchetto, Francesco Prosdocimi e Giacomo Ruzzante hanno illustrato i risultati raggiunti nella loro azione di ricerca dal titolo L’istruzione e la ricerca scientifica; la casa passiva. comunicato stampa seminario finale tekne Paleocapa Rovigo comunicato stampa seminario finale tekne Bernini Rovigo 20150515_104835 20150515_113313 IMG_20150515_124131 IMG_20150515_091459

  • Marchi e Brevetti: nuove modalità di deposito

    data Evento: 19 Mag 2015 12:00:am

    Newsletter_innovazioneDal 18 maggio 2015 sono entrate in vigore le nuove modalità di deposito di marchi e brevetti e istanze innanzi all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi nonchè nuove modalità di pagamento delle relative tasse. Si invitano gli interessanti a contattare l’Ufficio Brevetti e Marchi della CCIAA di Treviso o a visitare il sito http://www.tv.camcom.gov.it/ per maggiori informazioni. La documentazione sino ad ora utilizzata e il versamento su conto corrente postale non viene più accolta dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. Le nuove modalità hanno anche introdotto la possibilità di effettuare la domanda on-line esclusivamente utilizzando il dispositivo di firma digitale. Maggiori informazioni www.uibm.gov.it I servizi e contatti di t2i nell'area Marchi, Brevetti & Normativa Tecnica

  • Ca’Foscari 1° incontro Road to Start Cup Veneto

    data Evento: 28 Mag 2015 12:00:am

    PuUDXEl1_400x400Hai un'idea innovativa? Vieni a scoprire come trasformarla in un'impresa! Ca' Foscari dà l'opportunità di conoscere e approfondire le modalità per strutturare un business model e presentarlo al meglio ai potenziali investitori e di partecipare alla business plan competition Start cup Veneto. In palio premi in denaro, l'affiancamento ad un angelo e l'accesso a PNI, il Premio Nazionale per l'Innovazione. Il 28 maggio alle 16.30 in sala Dorigo a Ca' Foscari III piano, è fissato il primo appuntamento dedicato al business model intitolato "Business design: dall’idea al modello di business". Considerato il numero limitato di posti è necessaria la prenotazione scrivendo o telefonando a ricerca.nazionale@unive.it, tel. 041.2348091 Per maggiori informazioni: Start Cup Veneto

  • Conferenza – Il business dell’azienda incontra l’ambiente: come finanziare la green economy

    data Evento: 21 Mag 2015 12:00:am

    Venezia, giovedì 21 maggio 2015, 9:30 - 13:30
    Conferenza finale dei progetti internazionali FIDIAS e FIREMED promossa da Regione Veneto e Camera di Commercio di Venezia per approfondire il tema dell’accesso ai finanziamenti per investimenti nella green economy.
    Con l’occasione verranno presentate la piattaforma Support2finance.eu che fornisce servizi di assistenza alle PMI in materia di accesso al credito e la piattaforma italiana di crowdfunding Eppela.
    Le imprese iscritte potranno partecipare, a partire dalle ore 11.30, a uno dei laboratori per l’accesso al credito, scegliendo tra il laboratorio sugli strumenti e le tecniche per comunicare l’azienda agli investitori e il laboratorio su come redigere un progetto per partecipare ai bandi di finanziamento pubblici. Le istituzioni e gli enti iscritti potranno invece partecipare al laboratorio sulle politiche UE per supportare gli investimenti del settore privato nell’eco-innovazione. La partecipazione al convegno è gratuita previa iscrizione online.   21_05_2015_Agenda_ITA Scarica il programma

  • L’efficienza energetica negli edifici: nuove prospettive e fabbisogni formativi

    data Evento: 22 Mag 2015 9:24 9:24:am 9:24

    Il legame tra energia, ambiente ed economia richiede di essere pienamente compreso e guidato attraverso lo sviluppo di nuove conoscenze scientifiche e tecnologiche. Il presupposto fondamentale di una buona formazione è quello di anticipare i fabbisogni del sistema produttivo e sociale. L'obiettivo operativo dell'incontro è la rilevazione dei fabbisogni formativi alla luce dei trend del settore energia, in particolare per il settore dell'edilizia per la certificazione energetica degli edifici. L'incontro sarà l'occasione per conoscere nuovi approcci al concetto di edilizia NZEB (nearly zero energy building) ai metodi costruttivi e di indagine. Il workshop è rivolto a professionisti, imprenditori del settore e produttori di materiali per l'edilizia.

    Data e orario: 22/05/2015, con inizio alle ore 9.00

    Luogo: t²i - sede di Rovigo - Sala convegni - Via del Commercio, 43 - 45100 - Rovigo (RO) (mappa) t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel +39 0422 1742100 Fax +39 0422 608866 e-mail formazione@t2i.it

    ISCRIVI ALL'EVENTO ON LINE

    Programma:
    09.00 Nuove competenze per il settore energetico: il certificatore energeticoFranca Bandiera T2I
    9.15 Gli edifici energetici Nzeb e metodologie di verificaIntroduzione ai concetti di efficienza energetica nell’edilizia cos'è un edificio NZEB cos'è un ponte termico ISO 9712 per la certificazione del personaleing. Marco Boscolo  C.A.S.A srls
    11.00 coffee break
    11.15 Termografia e blower door testTermografia e blower door test Esempi di pose corrette e non corrette Caso pratico di nuova costruzione Caso pratico di ristrutturazione Da classe B a passiva valutazione dei costi e dei ritorniing. Marco Boscolo  C.A.S.A srls
    12.40 dibattito: il confronto delle esperienze tra i partecipanti
    13.00 Chiusura
    ISCRIVI ALL'EVENTO ON LINE


  • Convegno – Presentazione Polesine Eccellente

    data Evento: 26 Mag 2015 12:00:am

    Convegno di presentazione dei dati di sintesi sullo stato di attuazione del "Protocollo Polesine" a due anni dalla sua sottoscrizione. Durante il convegno sarà presentato il nuovo incubatore certificato di t2i, realizzato presso il Censer, nell'ambito del Protocollo Polesine. polesine eccellente

  • Innovazione, ora serve un ecosistema regionale

    data Evento: 27 Mag 2015 12:00:am

    di Roberto Santolamazza,  Direttore t2i – Trasferimento tecnologico e innovazione roberto santolamazzaI numeri che rappresentano lo stato dell’innovazione in Italia e, in particolare, nel Nord Est fotografano uno scenario molto frammentato e poco attrezzato per il futuro. In Italia gli investimenti in innovazione corrispondono al 1,26% del Pil contro una media europea del 2,1%; il sistema di innovazione italiano è poco aperto e attrattivo verso l’esterno, solo il 12% delle imprese che innovano dichiarano di cooperare con enti di ricerca e imprese esterne, le buone idee faticano a tradursi in punti di Pil (le esportazioni ad alta intensità di R&D sono passate dal 9% sul totale export nel 2000 al 6,8% attuale). La crisi iniziata nel 2008 ha fatto emergere in modo palese la mancanza in Italia, ma anche nel Nord Est, di una struttura solida che possa rendere realmente competitivo un territorio e cioè: un sistema di education moderno, un insieme di centri di ricerca e laboratori in grado di offrire servizi, ricerca applicata e competenze, una rete di finanza e investitori, un corpus normativo che faciliti lo sviluppo di nuove imprese e nuove modalità di approccio al mercato. Creare un terreno favorevole all’innovazione significa costruire un ecosistema territoriale facendo interagire i diversi attori che lo compongono secondo quanto ben schematizzato nel modello della Triple Helix, in cui le tre dimensioni chiave dello sviluppo di un territorio sono rappresentate dalla sinergia tra i soggetti responsabili della produzione di ricerca scientifica, competenze e istruzione, dalle istituzioni e dai responsabili del policy making a livello nazionale e locale e dalle imprese e gli operatori che operano sul mercato. Una sinergia che sta alla base del modello della Open innovation, la visione più moderna del processo di innovazione. Il Nord Est ha tutte le carte in regola per essere un laboratorio sperimentale per la creazione di un ecosistema territoriale dell’innovazione: la spinta propulsiva del sistema delle piccole e medie imprese, la eterogeneità dei settori, la multidisciplinarietà, oltre all’elevata dimensione manifatturiera. Sono cinque i grandi settori su cui il Nord Est può iniziare a costruire: dalle nanotecnologie ai nuovi materiali, dalle tecnologie digitali innovative al mobile internet fino alle piattaforme big data. Ma è necessario fare presto e mettere in atto, da subito, alcune azioni concrete: formare un gruppo di esperti per il Nord Est che faccia da stimolo e da selettore delle proposte concrete per favorire l’innovazione, finanziare le nuove idee con capitali di rischio quali business angel, fondi di investimento e venture capital, anziché con capitali di debito, creare università tematiche, trasferire l’innovazione e la contaminazione tra mondo delle imprese e mondo della ricerca. Queste sono solo alcune delle proposte che possono contribuire a costruire quell’ecosistema dell’innovazione che potrà continuare a garantire ricchezza e sviluppo all’Italia e ai suoi territori più vitali come il Nord Est. t2i è nata con l'obiettivo di razionalizzare e potenziare il sistema dell'innovazione presente sul territorio, ottimizzare le risorse, creare reti collaborative e favorire una migliore coerenza nell'offerta dei servizi alle imprese partendo dalle realtà già esistenti a Treviso e Rovigo. Nel breve periodo, t2i intende essere un perno attorno a cui costruire un concreto ecosistema per l’innovazione, con l'obiettivo strategico di facilitare la realizzazione di un sistema aperto, per migliorare la capacità di attrazione di forze esterne, valorizzare le competenze esistenti, generare imprenditorialità diffusa e favorire la concentrazione di infrastrutture di ricerca e sviluppo. La partecipazione al Protocollo Polesine ci vede impegnati nella costruzione di un incubatore certificato per lo stimolo alla nuova impresa, di spazi e infrastrutture per facilitare l’avvicinamento della manifattura tradizionale al digitale e di programmi volti ad attrarre talenti e capitali. Questa è la direzione da seguire affinché questo territorio, anche con il supporto di t2i, possa divenire base di una visione strategica dell'innovazione condivisa per il prossimo futuro. Fonte: Polesine Eccellente, editoriale de La Voce Nuova di Rovigo                                          

  • Convegno – Le nuove direttive 2014 sulla Compatibilità Elettromagnetica per la certificazione delle Apparecchiature Elettroniche

    data Evento: 5 Giu 2015 12:00:am

    fseNell'ambito del progetto FSE TEKNE’ “DISTURBI ELETTROMAGNETICI NEI SISTEMI ELETTRONICI:MISURE E CERTIFICAZIONE”,  venerdì 5 giugno 2015, ore 9.00, presso l'aula magna dell'Istituto Max Planck, Via Franchini 1 – Lancenigo di Villorba (TV), si terrà un convegno di presentazione dei risultati del progetto. Programma ORE 9.00:   Registrazione presenze ORE 9.15:   Saluto del Dirigente Scolastico prof. Mario Della Ragione e delle autorità presenti ORE 9.30:    Introduzione ai lavori: dott.ssa Franca Bandiera di T2i –Trasferimento Tecnologico e Innovazione ORE 9.45:    Le nuove direttive EMC 2014. Ing. Roberto Piccin – Eurocemis. ORE 10.30:  Testimonianze di aziende partner: OSRAM spa -  Ing. Roberto Barbisan, JANUS - Ing. Francesco Da Re. ORE 11.00:  Intervallo caffè ORE 11.15:  PRESENTAZIONE PROGETTO TEKNE’ 2014:
    • Natura fisica dei disturbi Elettromagnetici (Ing. Roberto Piccin).
    • Normativa Europea per la Marcatura CE (Ing. Roberto Piccin).
    • Il Laboratorio EMC: Strumenti ed Apparecchiature (prof. Giorgio Damian).
    • Le prove di Immunità ed Emissioni Condotte ed Irradiate (Tecnico De Rosso Giuseppe).
    ORE 11.45: I giovani “TEKNE” presentano il lavoro svolto. ORE 12.15: Seguirà la visita guidata al laboratorio EMC dell’Istituto Max Planck ORE 13.00: Fine dei lavori.   Icona_pdf_onLocandina del convegno "Le nuove direttive 2014 sulla Compatibilità Elettromagnetica per la certificazione delle Apparecchiature Elettroniche"

  • Workshop – Il calcolo dei ponti termici secondo le UNI TS 11300

    data Evento: 13 Giu 2015 12:00:am

    fseData e orario: 13/06/2015, con inizio alle ore 08:50 Luogo: t²i - sede di Rovigo - Sala convegni - Via del Commercio, 43 - 45100 - Rovigo (RO)

    Obiettivi

    Il workshop intende fornire indicazioni al professionista incaricato di valutare e calcolare i ponti termici sulla individuazione corretta dei ponti termici, sulla normativa da utilizzare e su software che possono essere utilizzati per il calcolo del ponte termico agli elementi finiti.

    La revisione delle UNI TS 11300 parte 1 dell'ottobre 2014 ha infatti eliminato ogni tipo di calcolo forfettario o semplificato ed ha imposto l’obbligo di calcolare sempre, anche per edifici esistenti, i ponti termici in modo analitico e dettagliato. 

    Programma:

    • Le normative sulla certificazione energetica degli edifici
    • La raccolta dei dati energetici di un edificio
    • Controlli Non Distruttivi finalizzati all’individuazione di ponti termici su edifici esistenti
    • Esempio di termografia
    • Esempio di blower door test
    • Esempio di calcolo di ponti termici agli elementi finiti secondo la norma UNI EN ISO 10211
    • Esempio di calcolo di ponti termici con Abachi o Atlanti dei Ponti Termici conformi alla Norma UNI EN ISO 10211
    • Correzione dei ponti termici
    Icona_pdf_onProgramma e locandina dell'evento  

    Dettagli del workshop e iscrizione online


  • Workshop – La diagnosi energetica negli edifici

    data Evento: 27 Giu 2015 12:00:am

    fseData e orario: 27/06/2015, con inizio alle ore 08.50 Luogo: t²i - sede di Rovigo - Sala convegni - Via del Commercio, 43 - 45100 - Rovigo (RO)

    Obiettivi

    Il workshop intende offrire indicazioni sulle modalità di conduzione della diagnosi energetica degli edifici anche grazie all’utilizzo di metodologie specifiche come i controlli non distruttivi (es.: blower door test, termografia, ecc.).

    Il workshop si propone di fornire competenze relativamente a:

    • saper raccogliere i dati energetici di un edificio;
    • essere in grado di individuare e quantificare le opportunità di miglioramento in campo energetico

    L’intervento formativo mira a presentare gli obblighi che saranno introdotti dal recepimento della direttiva dell’Unione Europea (n°31/2010) tese al contenimento dei consumi energetici dell’edilizia non soltanto residenziale.

    Programma:

    • Introduzione ai concetti di efficienza energetica nell’edilizia
    • Le normative sulla certificazione energetica degli edifici
    • Cos'è un ponte termico
    • ISO 9712 per la certificazione del personale
    • Controlli Non Distruttivi: quali e dove si applicano
    • Termografia e blower door test
    • Esempi di pose corrette e non corrette: correzione dei difetti

    Programma e locandina dell'evento

    Dettagli del workshop e iscrizione online


  • Workshop – I controlli non distruttivi

    data Evento: 20 Giu 2015 12:00:am

    fseData e orario: 20/06/2015, con inizio alle ore 08.50 Luogo: t²i - sede di Rovigo - Sala convegni - Via del Commercio, 43 - 45100 - Rovigo (RO)

    Obiettivi

    Il workshop intende dare indicazioni sulle modalità di esecuzione dei controlli non distruttivi applicati sia al campo civile che industriale. Il workshop si propone di fornire spiegazioni relativamente a:

    • normativa di riferimento per i CND da eseguire;
    • corretta esecuzione dei CND;
    • interpretazione dei risultati dei CND;
    • essere in grado di individuare e quantificare le opportunità di miglioramento in campo energetico.

    PROGRAMMA:

    • La normativa UNI EN ISO 9712:2012 – Prove non distruttive
    • Qualificazione e certificazione del personale addetto alle prove non distruttive
    • Esame visivo (VT), Ultrasuoni (UT), Liquidi penetranti (LP), Radiografia (RT), Particelle magnetiche (MT), Termografia (TT), Sclerometro (SC)
    • Ultrasuoni per calcestruzzo
    • Monitoraggio quadri fessurativi (MV)
    • Pacometro
    • Esempio di termografia

    Programma e locandina dell'evento

    Dettagli del worshop e iscrizione online


  • PROGETTO “START-UP 2014” Seminario di orientamento alla cultura imprenditoriale: strumenti e opportunità a Rovigo e casi di imprese di successo

    data Evento: 16 Giu 2015 12:00:am

    sponsor

    Martedì 16 Giugno 2015 dalle 10.00 alle 12.30 presso l’Auditorium del Liceo Scientifico “Paleocapa”, Via De Gasperi, 19 Rovigo

    10.00  Registrazione partecipanti

    10.30 Le misure previste nell’ambito del Piano Regionale Garanzia Giovani rivolte a potenziali giovani imprenditori  Laura Fogagnolo – Provincia di Rovigo - Area Lavoro

    10.45 “Sostegno prima impresa”, strumento di finanziamento di start-up Franco Cavriani – Provincia di Rovigo - Area Lavoro

    11.00  I servizi legati all'avvio d'impresa offerti da t²i Alberto Previato – Responsabile Incubatore di t²i - Sede di Rovigo

    11.30  Testimonianze di start-up di successo nell'ambito della grafica, comunicazione, web e design Imprenditori

    12.00 Dibattito interattivo

    12.15  Conclusioni Marco Trombini - Presidente della Provincia di Rovigo

    Il presente seminario gratuito è organizzato da t2i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l., in collaborazione con la Provincia di Rovigo, nell'ambito del Progetto “START-UP 2014”, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, per il sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditoria.

    Icona_pdf_on Locandina dell'evento

    Nell'ambito del seminario verrà presentato il corso Mettersi in proprio nel settore delle arti grafiche e della comunicazione che partirà a luglio, per giovani fino ai 29 anni. Un corso gratuito, del programma Regionale Garanzia Giovani in Veneto, che ha lo scopo di concretizzare un’idea di lavoro autonomo o d’impresa nel settore “grafica, packaging, web design, pubblicità e comunicazione”, ed in generale nell’area dei servizi alle imprese. Durante l’attività si favorirà l'’acquisizione delle competenze per la padronanza dei moderni strumenti software di settore, affiancando in questo modo alle conoscenze degli elementi utili per l’'avvio di una attività, le conoscenze tecniche per poter essere immediatamente operativi.


  • Trasmettiamo energia: workshop gratuiti per l’efficientamento energetico di edifici e impianti

    data Evento: 9 Giu 2015 12:00:am

    fse t2i propone i seguenti workshop gratuiti nell'ambito del Progetto Trasmettiamo Energia per fornire le competenze necessarie per migliorare l'efficientamento energetico di edifici e impianti: Il progetto Trasmettiamo Energia è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo ed è stato selezionato nel quadro del Programma Operativo cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e sulla base dei criteri di valutazione approvati dal Comitato di sorveglianza del Programma, Decreto di approvazione N. 475 del 28/05/2014. Per informazioni e iscrizioni: Sede di Rovigo Via del Commercio, 43, 45100 Rovigo (RO) Tel. +39 0425 471067 Fax +39 0425 471574 e-mail: info.rovigo@t2i.it

  • Ciclo di incontri gratuiti sul tema “La nuova edilizia sostenibile ad emissioni zero; Gli edifici passivi”

    data Evento: 10 Giu 2015 12:00:am

    Durante il mese di Giugno “t²i, TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ED INNOVAZIONE s.c.a r.l.”, l'azienda di innovazione nata dalla fusione di Polesine Innovazione e Treviso Tecnologia, promuoverà un ciclo di incontri sul tema della nuova edilizia e degli edifici passivi, presso la sua sede in VIA DEL COMMERCIO 43 a ROVIGO. La serie di eventi verterà su temi all'avanguardia per l'indagine della qualità degli edifici e la diagnosi energetica degli stessi. In particolare: - SABATO 13 GIUGNO WORKSHOP “I PONTE TERMICI NEGLI EDIFICI SECONDO LE UNI TS 11300”, dalle 9.00 alle 13.00. il workshop intende fornire indicazioni al professionista incaricato di valutare e calcolare i ponti termici, sulla normativa da utilizzare e sui software che possono essere utilizzati per il calcolo. Per approfondire lo stesso tema, il 17 e il 25 giugno si svolgerà un Corso di Formazione gratuito di 16 ore, sempre presso la stessa sede. - SABATO 20 GIUGNO WORKSHOP “CONTROLLI NON DISTRUTTIVI APPLICATI ALL'EDILIZIA CIVILE ED INDUSTRIALE”, dalle 9.00 alle 13.00. Per approfondire lo stesso tema, il 19 e il 23 giugno si svolgerà un Corso di Formazione gratuito di 16 ore, sempre presso la stessa sede. - SABATO 27 GIUGNO WORKSHOP “LA DIAGNOSI ENERGETICA DEGLI EDIFICI”, dalle 9.00 alle 13.00 Per approfondire lo stesso tema, il 26 e il 29 giugno si svolgerà un Corso di Formazione gratuito di 16 ore, sempre presso la stessa sede. Per partecipare ai diversi workshop ci si può registrare sul sito web www.t2i.it, nella sezione eventi, o presentarsi direttamente la mattina dell'evento e registrarsi in loco, per iscriversi invece ai corsi di formazione gratuiti inviare una mail a info.rovigo@t2i.it .   Rassegna stampa Ponti termici, seminario gratuito - La Voce di Rovigo, 12.06.2015 t2i e l'edilizia in evoluzione, serie di incontri per i tecnici - Il Gazzettino di Rovigo, 11.06.2015 Si parla di edifici passivi e nuova edilizia sostenibile - La Voce di Rovigo, 10.06.2015

  • Garanzia Giovani: un’opportunità gratuita solo per giovani dai 15 ai 29 anni

    data Evento: 10 Giu 2015 12:00:am

    Proseguono i corsi gratuiti nell'ambito di Garanzia Giovani Veneto! Se sei un ragazzo tra i 15 e i 29 anni, NON impegnato in un'attività lavorativa né inserito in un regolare corso di studi (secondari, superiori o universitari) o di formazione (NEET, ovvero Not in Education, Employment or Training), Garanzia Giovani Veneto, è un’iniziativa con cui la Regione garantisce ai giovani un'offerta valida di lavoro o formazione entro 4 mesi dall'inizio della disoccupazione (o dalla fine del percorso di studi). Le opportunità potranno essere di lavoro, di proseguimento degli studi, di apprendistato o di tirocinio, e calibrate sulle attitudini e le aspirazioni di ogni ragazzo. t2i è partner in 4 progetti di Garanzia Giovani e propone per i prossimi mesi, le seguenti attività: Per partecipare bisogna iscriversi subito a Garanzia Giovani: t2i ti aiuta a iscriverti (Segreteria Formazione tel. +39 0422 1742100 - interno 1, fax: + 39 0422 608866, e-mail: formazione@t2i.it). Iscrivendoti potrai accedere e far domanda ai percorsi formativi e di tirocinio di t2i e avere una pagina personalizzata su ClicLavoro Veneto, attraverso cui restare aggiornato su tutte le novità legate a Garanzia Giovani e in generale al mondo del lavoro e della formazione. In più, potrai avere accesso ai vari servizi online di ClicLavoro Veneto, come i motori di ricerca per le offerte di lavoro e quelli per i percorsi di istruzione e formazione.

  • Percorso formativo “Mettersi in proprio nel settore delle arti grafiche e della comunicazione”

    data Evento: 12 Giu 2015 12:00:am

    cs rovigo t²i – trasferimento tecnologico e innovazione scarl promuove un percorso di formazione gratuito nel settore delle arti grafiche e della comunicazione rivolto a giovani NEET (giovani con meno di 29 anni, disoccupati o inoccupati, non iscritti ad un regolare corso di studi o di formazione) nell’ambito del Programma Operativo Nazionale per l’Attuazione dell’Iniziativa Europea per l’Occupazione Giovanile - Piano Esecutivo Regionale Garanzia Giovani Dgr 2747 del 29/12/2014. Il percorso formativo, rivolto ad un numero massimo di 8 persone, ha lo scopo di concretizzare un'idea di lavoro autonomo o d'impresa nel settore “grafica, packaging, web design, pubblicità e comunicazione”, ed in generale nell'area dei servizi alle imprese. Durante l'attività si favorirà l’acquisizione delle competenze per la padronanza dei moderni strumenti software di settore, affiancando in questo modo alle conoscenze degli elementi utili per l’avvio di una attività le conoscenze tecniche per poter essere immediatamente operativi. L'attività prevede complessivamente 125 ore di formazione, suddivise in 120 ore di formazione di gruppo e 5 ore di assistenza personalizzata. Le persone interessate dovranno essere diplomate non laureate ed iscritte al portale di cliclavoro Veneto. Gli incontri si svolgeranno nel periodo luglio-settembre 2015 presso la sede di t²i a Rovigo in Via del Commercio 43. Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo che potrà essere scaricato dal sito www.t2i.it entro il 23 giugno 2015, via fax, mail o consegnata a mano. La presentazione del progetto si terrà martedì 16 giugno alle ore 10.00 presso l'Auditorium del Liceo Scientifico “Paleocapa” in Via De Gasperi, 19 a Rovigo, durante la quale interverranno Laura Fogagnolo e Franco Cavriani della Provincia di Rovigo, Alberto Previato responsabile Incubatore di t²i di Rovigo, Marco Trombini presidente della Provincia di Rovigo e imprenditori del territorio rodigino in qualità di testimonial di successo della loro attività imprenditoriale. PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI t²i – traferimento tecnologico e innovazione Via del Commercio 43 – 45100 Rovigo Tel. 0425/471067 - Fax. 0425/471574 - Sito internet: www.t2i.it - E-mail: info.rovigo@t2i.it RASSEGNA STAMPA Orientamento imprenditoriale al Liceo - Il Resto del Carlino, ed. Rovigo, 16.06.2015 Seminario di sostegno all'auto-impiego - La Voce di Rovigo, 16.06.2015 A lezione per diventare grafici, pubblicitari e web designer - Il Resto del Carlino, ed. Rovigo, 13.06.2015 Mettersi in proprio grafici e comunicatori - La Voce di Rovigo, 13.06.2015

  • t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione partner in 3 progetti di Garanzia Giovani Veneto

    data Evento: 16 Giu 2015 12:00:am

    Al via i corsi gratuiti per giovani disoccupati o inattivi  Entro il 19 giugno le richieste di ammissione al primo corso in partenza il 30 giugno “Esperto nella gestione dei progetti per il settore moda e calzatura”. t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società per l'innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, è partner in 3 progetti di Garanzia Giovani, un’iniziativa con cui la Regione Veneto garantisce ai giovani un’offerta valida di lavoro o formazione entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dalla fine del percorso di studi. Per i prossimi mesi t2i propone una serie di corsi su tematiche diverse e dedicati ai giovani tra i 15 e i 29 anni non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un regolare corso di studi o di formazione. Il primo corso in programma, la cui partenza è prevista per il 30 giugno prossimo, è quello di “Esperto nella gestione dei progetti per il settore moda e calzatura”. Il corso ha lo scopo di formare una figura professionale capace di supportare il management aziendale di diverse aree nella definizione e gestione delle differenti tipologie di progetti che caratterizzano il settore, contribuendo a consolidare competenze e skill specifici. Il percorso è destinato a 8 giovani laureati iscritti a Garanzia Giovani e prevede 156 ore di formazione in aula e 800 ore di stage in azienda. Le lezioni si svolgeranno nella sede di t2i a Lancenigo di Villorba (TV). Per partecipare è necessario presentare la domanda di ammissione entro venerdì 19 giugno. Il percorso è destinato a 8 giovani laureati iscritti a Garanzia Giovani e prevede 156 ore di formazione in aula e 800 ore di tirocinio in aziende del territorio (è prevista una borsa di studio erogata esclusivamente per la fase di tirocinio). Le lezioni si svolgeranno nella sede di t2i a Lancenigo di Villorba (TV). Per partecipare è necessario presentare la domanda di ammissione entro venerdì 19 giugno. Le modalità di iscrizione sono disponibili al seguente link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=327 Un’altra attività per crearsi una professionalità sempre più ricercata nel mondo del lavoro è il corso dedicato al mondo del web “Lavorare in proprio nel web marketing e social network – Percorso a sostegno dell’autoimpiego” che prenderà il via a luglio. Il corso sarà una Summer School breve e intensiva: una parte del percorso prevede lo sviluppo di conoscenze e competenze tecnico-professionali relative a strumenti e metodologie di web marketing e la gestione dei social network per le imprese, mentre la seconda parte prevede di approfondire contenuti e strumenti per la pianificazione e gestione di un’attività in proprio, sia essa imprenditoriale o libero professionale. Il corso si svolgerà nella sede di t2i di Lancenigo di Villorba (TV) ed è rivolto a diplomati. Domande di ammissione entro il 2 luglio 2015. Le modalità di iscrizione sono disponibili al seguente link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=357 Dettagli su altre attività formative proposte da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione nell’ambito dell’iniziativa Garanzia Giovani in partenza nei prossimi mesi sono disponibili sul sito di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione: http://www.t2i.it/ Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi a Garanzia Giovani. Il personale di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione è disponibile a fornire tutte le informazioni necessarie all’iscrizione. Di seguito i recapiti per contattare la segreteria formazione di t2i: Tel. +39 0422 1742100 – interno 1; e-mail: formazione@t2i.it.   RASSEGNA STAMPA Treviso, al via i corsi gratuiti per giovani disoccupati e inattivi - Treviso Today, 18.06.2015 T2i lancia nuovi corsi per giovani - Il Gazzettino di Treviso, 17.06.2015 Giovani senza lavoro: corsi - La Tribuna di Treviso, 17.06.2015 Al via 3 corsi gratuiti per i giovani senza lavoro - Oggi Treviso, 17.06.2015 T2i e Garanzia Giovani: al via corsi per giovani disoccupati o inattivi - Venezie Post, 16.06.2015

  • “Made in Italy: Eccellenze in digitale” arriva a Rovigo

    data Evento: 17 Giu 2015 12:00:am

    cciaa-rovigoeccellenzeindigitale           Diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del web per il Made in Italy. Valorizzare lo scambio di competenze tra le piccole imprese e i giovani nella transizione al digitale per far conoscere anche all’estero le eccellenze produttive italiane. Questi gli obiettivi del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, promosso da Google in collaborazione con Unioncamere. Il compito di supportare le imprese nel percorso di avvicinamento al digitale è stato affidato a 128 giovani borsisti, formati da Google e Unioncamere, che per 9 mesi saranno ospitati in 64 Camere di Commercio in tutta Italia. Affiancati da un tutor dedicato all’interno della Camera di Commercio, i giovani digitalizzatori svolgeranno attività di sensibilizzazione e supporto alle imprese del territorio per aiutarle ad avvicinarsi all'online, sfruttando così le opportunità offerte da Internet per far conoscere in tutto il mondo le eccellenze del Made in Italy. Un’analisi delle ricerche effettuate dagli utenti, condotta con Google Trends, ha mostrato che l’interesse per i settori tradizionali del Made in Italy è in crescita costante sul motore di ricerca: +22% nell'ultimo anno su smartphone e tablet. Tuttavia, le imprese che utilizzano gli strumenti digitali per farsi conoscere sono ancora poche. Il digitale può diventare una grande opportunità di crescita per le eccellenze del nostro Paese, ma non è ancora sfruttato in tutte le sue potenzialità. Marco Mottaran, 25 anni, laureando in Economia all’Università di Ferrara, e Sara Bari, con una laurea in Lingue per la Comunicazione Turistica e Commerciale all’Università di Verona, sono i due giovani polesani scelti per sensibilizzare alle potenzialità del digitale le imprese dei settori agroalimentare e turismo del territorio rodigino. Essi opereranno presso l’incubatore d’impresa di T2i, la società consortile della Camera per il sostegno alle start-up. Sull’argomento interviene Lorenzo Belloni, Presidente della Camera di Commercio di Rovigo: “Marco Mottaran e Sara Bari fin da ora si occuperanno di analizzare il livello di digitalizzazione delle imprese dei settori di riferimento residenti nel territorio di Rovigo, promuovendo le opportunità offerte alle imprese. Una volta raccolte le manifestazioni di interesse, passeranno poi a individuare e selezionare le imprese beneficiarie del progetto, implementando e condividendo con esse un programma di lavoro per aiutarle a cogliere le opportunità che arrivano dal web”. Grazie a Internet, infatti, aziende di ogni settore e dimensione possono far conoscere i propri prodotti, anche di nicchia, oltre i confini nazionali raggiungendo nuovi mercati e nuovi clienti in tutto il mondo. Recenti studi[1] dimostrano che, al crescere del livello di maturità digitale, aumenta la percentuale di imprese che fanno export. Maturità digitale ed export hanno un impatto diretto sul fatturato delle imprese: fino al 39% del fatturato da export delle imprese di medie dimensioni che sono attive online è realizzato grazie a Internet. Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito: https://www.eccellenzeindigitale.it/home Per ulteriori informazioni: UFFICIO STAMPA CAMERA DI COMMERCIO Mauro Capostagno Tel. 0425-426419 INCUBATORE D’IMPRESA di T2i Alberto Previato Tel. 0425-471067 [1] Analisi condotta da Google in collaborazione con Doxa Digital su più di 5.000 aziende di piccole e medie dimensioni, per indagare il rapporto tra digitalizzazione ed export.   RASSEGNA STAMPA Made in Italy Eccellenze in digitale - Il Resto del Carlino, ed. Rovigo, 18.06.2015 Made in Italy , salto digitale - La Voce di Rovigo, 18.06.2015

  • Normativa tecnica: novità di giugno dal punto UNI CEI

    data Evento: 19 Giu 2015 12:00:am

    uni-logoNuove norme pubblicate da UNI  – Ente Nazionale Italiano di Unificazione
    • UNI 10200:2015 Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria - Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale ed acqua calda sanitaria
    • UNI CEI ISO/IEC 29115:2015 Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Quadro di riferimento per la garanzia dell'autenticazione delle entità
    • UNI EN 1113:2015 Rubinetteria sanitaria - Flessibili doccia per rubinetteria sanitaria per sistemi di adduzione acqua di tipo 1 e 2 - Specifiche tecniche generali
    • UNI EN 12007-3:2015 Trasporto e distribuzione di gas - Condotte con pressione massima di esercizio non maggiore di 16 bar - Parte 3: Raccomandazioni funzionali specifiche per condotte di acciaio
    • UNI EN 12674-4:2015 Container montati su rotelle - Parte 4: Requisiti prestazionali
    • UNI EN 13381-3:2015 Metodi di prova per la determinazione del contributo alla resistenza al fuoco di elementi strutturali - Parte 3: Protezione applicata ad elementi di calcestruzzo
    • UNI EN 13718-2:2015 Veicoli medici e loro attrezzatura - Ambulanze aeree - Parte 2: Requisiti tecnici e operativi per ambulanze aeree
    • UNI EN 14368:2015 Prodotti utilizzati per il trattamento di acque destinate al consumo umano - Carbonato di calcio rivestito di biossido di manganese
    • UNI EN 14369:2015 Prodotti utilizzati per il trattamento di acque destinate al consumo umano - Allumina attiva granulare rivestita di ferro
    • UNI EN 15882-2:2015 Applicazione estesa dei risultati di prova di resistenza al fuoco per impianti di fornitura servizi - Parte 2: Serrande tagliafuoco
    • UNI EN 16442:2015 Armadi di stoccaggio ad ambiente controllato per endoscopi termolabili condizionati
    • UNI EN ISO 12818:2015 Imballaggi di vetro - Tolleranze normalizzate per flaconi
    • UNI EN ISO 12821:2015 Imballaggi di vetro - Imboccatura per tappo corona 26 H 180 – Dimensioni
    • UNI/TS 11325-11:2015 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 11: Procedura di valutazione dell'idoneità al servizio di attrezzature e insiemi a pressione soggetti a fatica
    • UNI/TS 11586:2015 Veicoli raccolta rifiuti - Controlli dei veicoli e delle attrezzature di igiene ambientale al fine di assicurare un adeguato livello di sicurezza in esercizio
    logo CEINovità da CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano
    • Direttiva ATEX: Pubblicata in versione bilingue italiano/inglese la norma CEI EN 60079-14 Atmosfere esplosive Parte 14: Progettazione, scelta e installazione degli impianti elettrici e CEI EN 60079-17 Atmosfere esplosive Parte 17: Verifica e manutenzione degli impianti elettrici
    • Volume “Norme CEI per luoghi con pericolo di esplosione Vol II: Impianti”: prevista una nuova edizione per la fine del 2015-06-18
    • Per essere sempre aggiornati sulle norme CEI non più valide e eventuali sostituzioni suggeriamo di selezionare il link CEI ritirate
    • Per essere sempre aggiornati sulle norme CEI di nuova pubblicazione del mese suggeriamo di selezionare il link CEI pubblicate mese
    • Diffusione della banda larga: Guida Tecnica CEI 306-22 “Disposizioni per l'infrastrutturazione degli edifici con impianti di comunicazione elettronica - Linee guida per l'applicazione della Legge 11 novembre 2014, n. 164”.
      Si ricorda che presso t2i s.c. a r.l. è possibile consultare la normativa tecnica UNI e CEI o chiedere un preventivo per l’acquisto dei prodotti UNI e dei prodotti CEI. Contatti: t2i s.c. a r.l. telefono: 0422/1742100 interno 2 unicei@t2i.it

  • Marchi, Brevetti, Modelli industriali: novità di giugno

    data Evento: 19 Giu 2015 12:00:am

    NUOVE MODALITÀ DI DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO PER INVENZIONE, MODELLO DI UTILITÀ, MODELLI INDUSTRIALI E MARCHI Dal 18 maggio 2015 sono state introdotte le nuove modalità di deposito per marchi, brevetti e modelli nazionali nonché la modalità di pagamento delle tasse di deposito e di rinnovo nonché le annualità di mantenimento. In attesa che il Ministero dello Sviluppo Economico pubblichi ulteriori istruzioni operative, si riportano di seguito alcune informazioni utili che riguardano la nuova procedura.
    • Nuovi depositi domande – Rinnovi di Marchi di Impresa – Istanze - Trascrizioni E’ possibile presentare la domanda di concessione o registrazione attraverso il deposito telematico  o il deposito cartaceo presso gli Uffici Brevetti e Marchi delle CCIAA. Per il deposito telematico è obbligatoria l’iscrizione al portale e disporre di un dispositivo di firma digitale. Per il deposito cartaceo è necessario utilizzare la nuova modulistica predisposta dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. Il pagamento delle tasse deve essere effettuato tramite modulo F24 generato in automatico dal sistema telematico o dall’operatore camerale cui viene consegnata la documentazione. Nel caso di deposito in formato cartaceo, suggeriamo di recarsi presso l’Ufficio Brevetti camerale muniti di modulistica compilata anche su supporto informatico, ad esempio chiave USB: in questo modo i tempi di attesa del caricamento dei Vostri dati nel nuovo sistema informatico da parte dell’operatore saranno significativamente ridotti.
    • Pagamento annualità di mantenimento Le annualità di mantenimento di brevetti per invenzione o i pagamenti di mantenimento quinquennale per modelli di utilità o modelli industriali devono essere versate mediante modulo F24. I codici da utilizzare per il completamento del modulo sono riportate nella Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 11/E 29 Gennaio 2015 . Non sono previste altre formalità da espletare innanzi all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi
    • Opposizioni – Ricorsi – Domande di estensione internazionale di marchi Le procedure di opposizione, ricorso o il deposito di domanda di estensione internazionale di marchi nazionali italiani non sono state oggetto di modifiche né per quanto riguarda la formulazione degli atti né per quanto riguarda le modalità di pagamento che, salvo future diverse indicazioni da parte dello UIBM, restano invariate.
      REGISTRAZIONE DI DESIGN IN USA E GIAPPONE: PUBBLICATE LE TASSE DI DESIGNAZIONE Come anticipato gli Stati Uniti d’America e il Giappone sono ufficialmente entrati nel Sistema de L’Aja ovvero il sistema internazionale di registrazione di modelli industriali (design). Le tasse di deposito e registrazione per 1 singolo modello industriale negli USA comporterà il versamento di Chf 1147,00 (pari a circa € 1097,00), importo che si riduce del 50% nel caso di registrazioni effettuate da piccole o medie imprese e del 75% in caso di registrazioni effettuate da microimprese o persone fisiche. Le tasse di deposito e registrazione per 1 singolo modello industriale in Giappone comporterà il versamento di Chf 996,00 (pari a circa € 953,00) indipendentemente dalle dimensioni o natura giuridica del richiedente.   Si ricorda che presso t2i s.c. a r.l. è possibile richiedere un incontro gratuito per l’analisi dei Vostri specifici casi. Per maggiori informazioni: t2i s.c. a r.l. Telefono: 0422/1742100 interno 2 E-mail: infotech@t2i.it

  • Progetto Start Up: Incontri gratuiti per futuri imprenditori

    data Evento: 19 Giu 2015 12:00:am

    fondazione       cciaa-rovigo    t2i_logo_pantone La Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e la Camera di Commercio di Rovigo attraverso t²i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l., nell'ambito del progetto “START UP”, hanno in programma nel prossimo mese di luglio un corso gratuito per futuri imprenditori che si articolerà in una serie di 6 incontri di 2 ore e mezza ciascuno con orario dalle 20.00 alle 22.30 in un comune dell'alto Polesine. Lo scopo principale di tale iniziativa è la nascita di nuove imprese nel territorio polesano. Con il progetto “Start up”, da una parte si vuole dare continuità al progetto dell'anno precedente, dall'altra si vogliono introdurre azioni innovative per favorire l'ingresso nel mondo imprenditoriale di nuovi giovani. In particolare si vuole promuovere, favorire e sostenere la nascita, nel territorio, di imprese ad elevato contenuto tecnologico, le cosiddette “Start up Innovative”. Durante gli incontri si illustreranno tematiche riguardanti gli adempimenti per avviare un’impresa, la gestione fiscale d'impresa, il marketing e il social media marketing, il business model e il business plan, il rapporto con gli Istituti bancari. Inoltre i partecipanti saranno assistiti nella compilazione della scheda idea d'impresa e durante l'incontro con le Associazioni di Categoria, a coloro che ne faranno richiesta, verrà rilasciato un voucher utile per usufruire di una consulenza gratuita sui temi necessari per l'avvio della propria attività. Nella serata finale saranno consegnati gli attestati a coloro che hanno partecipato almeno al 70% degli incontri. La partecipazione al corso è necessaria per poter accedere ai benefici del progetto “Sostegno prima Impresa” con il quale, coloro che per la prima volta vogliono avviare un'attività imprenditoriale, possono ottenere un finanziamento a condizioni vantaggiose. INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI t²i – trasferimento tecnologico e innovazione Via del Commercio 43 – 45100 Rovigo – Tel. 0425/471067 Sito internet: www.t2i.it E-mail: info.rovigo@t2i.it   RASSEGNA STAMPA La Riviera del Brenta insegna a creare una squadra tra le aziende - Il Gazzettino di Rovigo, 20.06.2015 Incontri gratuiti per futuri imprenditori - La Voce di Rovigo, 20.06.2015 Incontri gratuiti per futuri imprenditori - Il Resto del Carlino, 20.06.2015

  • Network europeo di ricerca e tecnologie innovative per la sostenibilità energetica del lattiero caseario

    data Evento: 22 Giu 2015 12:00:am

    SUSMILK-logo-150Nell’industria lattiero casearia, settore che rappresenta il 13% della produzione di alimenti e bevande in Europa, il latte subisce una varietà di processi di riscaldamento e raffreddamento che assorbono un consumo rilevante di acqua ed energia. Realizzando una sostituzione totale dell’energia fossile con quella rinnovabile, l’industria casearia potrebbe risparmiare fino al 50% del consumo energetico totale e fino al 30% di acqua. Il progetto di ricerca SUSMILK (www.susmilk.com) mira ad esprimere il grande potenziale di sostenibilità nei processi di trasformazione del latte tramite lo sviluppo di tecnologie innovative ed efficienti per un modello di “caseificio ecosostenibile” che rispecchia gli obiettivi inclusi nella "Roadmap to a resource-efficient Europe" per il 2020. SUSMILK-concept “L’ottimizzazione del ciclo produttivo di latte e derivati si basa sulla sperimentazione ed analisi delle installaziani pilota presso cinque caseifici di diversa dimensione. Combiniamo per esempio il solare termico ad alta temperatura con una caldaia a biomassa per la produzione di vapore e riutilizziamo il calore disperso nei processi di raffreddamento in modo tale da non sprecare energia” riferisce il coordinatore Dr. Christoph Glasner dell’istituto per le Tecnologie Ambientali, della Sicurezza e dell'Energia Fraunhofer UMSICHT. I 21 partner coinvolti nel progetto, provenienti da 9 paesi europei, includono università, istituti di ricerca, provider tecnologici, aziende del lattiero-caseario, esperti di LCA e di promozione industriale, una combinazione ideale di competenze per sviluppare e implementare le soluzioni innovative. L’investimento del consorzio è di quasi 8 milioni di euro, finanziati al 70% dall’Unione Europea attraverso il 7° Programma Quadro, e fra questi vi sono quattro partner italiani: Parker HZFD, Acram, Università di Parma e t2i - trasferimento tecnologico e innovazione. I sistemi di refrigerazione nei caseifici sono generalmente alimentati ad energia elettrica o combustibile fossile. Parker HZFD (Hiross Zander Filtration Division), società di ingegneria per applicazioni industriali, idrauliche e aerospaziali con sede a Sant’Angelo di Piove (PD), è incaricata di progettare e sviluppare un nuovo refrigeratore ad assorbimento da 50 kW per il recupero del calore disperso. Le performance del prototipo vengono testate in Spagna presso l’azienda Feiraco, cooperativa di produttori di latte che associa oltre tremila allevatori in Galizia. Per ridurre i costi energetici collegati al trasporto in temperatura controllata dai punti di raccolta ai caseifici e in alternativa al processo di evaporazione utilizzato nelle lavorazioni interne dei caseifici, è stato ideato un innovativo sistema di concentrazione a bassa temperatura che sostituisce quello per evaporazione e che integra diversi processi di separazione a membrana (UF, OI, MF). ACRAM, azienda veronese produttrice di impianti e macchinari per il prelevamento e la misurazione del latte, ha il compito di sviluppare e costruire il sistema di concentrazione che verrà testato in un caseificio di Wiegert Milch in Germania. Il team del Dipartimento di Scienze Alimentari dell’Università di Parma contribuisce alla fase di definizione delle procedure di gestione dei campioni di latte e derivati originati dal progetto da distribuire ai vari partner, analizza alcune proprietà del latte concentrato con filtrazione a membrana e dei prodotti anidri derivati da una innovativa tecnica di essiccamento, valutando caratteristiche di qualità (chimica, microbiologica e fisica) e sicurezza. Il progetto SUSMILK sviluppa altre tecnologie per la generazione e la distribuzione di calore: solare termico ad alta temperatura e pompe di calore ad alta temperatura. Le acque reflue degli impianti di sanificazione CIP vengono classificate per ottimizzarne la resa nella produzione di bioetanolo/acido lattico/biogas. t2i - trasferimento tecnologico e innovazione, società di Treviso che supporta le imprese nei progetti di R&S, coordinerà la pubblicazione online ad aprile 2016 di uno strumento di simulazione che supporterà gli ingegneri e l’industria casearia a progettare nuovi impianti e adattare quelli esistenti per renderli più competitivi ed ecosostenibili. Il simulatore aiuterà anche i caseifici a conduzione familiare ad ottimizzare i loro processi. t2i ha contribuito anche a lanciare una piattaforma online per la promozione della sostenibilità energetica nei processi di produzione di latte e derivati. La registrazione gratuita nel sito www.greendairy.net (in inglese) permette di consultare i profili degli esperti (ricercatori, accademici, manager ambientali, aziende casearie, fornitori di tecnologie, consulenti LCA), condividere applicazioni innovative e interagire nelle community tematiche. Il progetto SUSMILK, già presentato in occasione di eventi come il congresso AiTel, CibusTec e Anuga FoodTec, aprirà il 24 settembre 2015 la conferenza sulle tecnologie sostenibili all’IDF World Dairy Summit 2015 a Vilnius. G2   © wk1003mike/Shutterstock.com Info: Marco Battistella, Project Manager, t2i - trasferimento tecnologico e innovazione s.c.a r.l. Via Roma, 4 31020 Villorba (TV) Italy | T. +39 0422 1742129 | F. +39 0422 608866| e-mail: marco.battistella@t2i.it GreenDairy.Net Platform Administrator | Susmilk.com Project Dissemination Manager Progetto: “SUSMILK | Re-design of the dairy industry for sustainable milk processing” Accordo di sovvenzione 613589 | Strumento: Progetti Collaborativi | Durata: 3 anni | novembre 2013 - ottobre 2016 Lista partner e ruoli: susmilk.com/partners | brochure: susmilk.com/press-material | video e interviste: susmilk.com/videos Coordinatore: Prof. Dr. Görge Deerberg, Fraunhofer Institute for Enviromental, Safety and Energy Technology UMSICHT   RASSEGNA STAMPA Susmilk. Formaggio da fonti rinnovabili - Italia Oggi, 29.07.2015

  • #iomiunisco: un video per innovare il sistema economico italiano

    data Evento: 24 Giu 2015 12:00:am

    uni-logoUNI - Ente Italiano di Normazione ha diffuso un nuovo video, un cartone animato per spiegare i valori della normazione e incentivare imprese, professionisti e pubbliche amministrazioni a "unirsi" alla normazione. I Soci UNI già sanno come: partecipando ai lavori di normazione; ricevendo informazioni in anteprima; risparmiando sull’acquisto di norme e corsi di formazione. Ma un singolo anello virtuoso nella catena della creazione del valore non basta ad assicurare che qualità, sicurezza e rispetto ambientale arrivino fino all’utilizzatore finale: cioè a tutti noi. C’è bisogno di più cultura della normazione nel Paese: tra le imprese, i professionisti, le pubbliche amministrazioni e i consumatori. Il video supporta una campagna di sviluppo associativo: le norme di domani saranno migliori e più forti se la normazione è più partecipata! Parola d’ordine? #iomiunisco! Fonte: UNI - Ente Italiano di Normazione

  • Lavorare in proprio nel web: il corso per giovani disoccupati promosso da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione

    data Evento: 29 Giu 2015 12:00:am

    LogoGaranziaGiovaniContinuano le proposte formative di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società per l'innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, nell'ambito di Garanzia Giovani, un’iniziativa con cui la Regione Veneto garantisce ai giovani tra i 15 e i 29 anni,  non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un regolare corso di studi o di formazione,  un’offerta valida di lavoro o formazione entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dalla fine del percorso di studi. Il prossimo corso che prenderà il via a luglio “Lavorare in proprio nel web marketing e social network – Percorso a sostegno dell’autoimpiego” è dedicato ai giovani che intendono crearsi una professionalità sempre più ricercata nel mondo del web. Il corso sarà una Summer School breve e intensiva: una parte del percorso prevede lo sviluppo di conoscenze e competenze tecnico-professionali relative a strumenti e metodologie di web marketing e la gestione dei social network, sia come attività per promuovere la propria idea d’impresa sia come sviluppo di una professione autonoma da spendere nel mercato del lavoro. Inoltre si affronteranno tutti gli elementi di costruzione e sviluppo di un piano di business. Nella seconda parte i partecipanti avranno l’opportunità di sviluppare il proprio specifico piano di business o di progetto professionale supportati dalla presenza di esperti: dall’analisi del mercato e della concorrenza, allo sviluppo di un piano di marketing, all’analisi degli elementi economico-finanziari. Il percorso è destinato a 10 giovani diplomati iscritti a Garanzia Giovani e prevede 66 ore di attività formative e di coaching di gruppo. Ai più meritevoli potrà essere assegnata inoltre un’azione di 16 ore di coaching individuale con l'opportunità di affiancamento da parte di esperti su tematiche specifiche o di analisi del piano di business, in modo da facilitare l’avvio di un’attività d’impresa. Il corso si svolgerà da luglio a settembre 2015 nella sede di t2i di Lancenigo di Villorba (TV) ed è rivolto a diplomati. Per partecipare è necessario presentare la domanda di ammissione entro giovedì 2 luglio 2015, le modalità di iscrizione sono disponibili al link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=357 Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi a Garanzia Giovani. Il personale di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione è disponibile a fornire tutte le informazioni necessarie all’iscrizione. Di seguito i recapiti per contattare la segreteria formazione di t2i: Tel. +39 0422 1742100 – interno 1; e-mail: formazione@t2i.it. RASSEGNA STAMPA "Lavorare in proprio nel web", t2i pensa ai giovani disoccupati - VeneziePost, 29.06.2015 Corsi di formazione per giovani disoccupati (web marketing) - Treviso Press, 29.06.2015

  • “Made in Italy: Eccellenze in digitale”: un’opportunità per le imprese di Rovigo

    data Evento: 30 Giu 2015 12:00:am

    cciaa-rovigo                                                                                                                                      eccellenzeindigitale Sfruttare le opportunità del web per raggiungere nuovi mercati e sviluppare il proprio business: queste le potenzialità che offre il progetto “Made in Italy: eccellenze in digitale” sviluppato congiuntamente da Google ed Unioncamere. Il progetto vuole contribuire ad avvicinare le Piccole e Medie Imprese italiane al mondo del web, aiutandole a scoprire come utilizzare Internet e gli strumenti online per ampliare il proprio business in Italia e all’estero. Il mondo del web permette alle aziende di trovare nuove opportunità di crescita e sviluppo con semplici investimenti dai rendimenti efficienti. Il progetto prevede che 128 giovani borsisti, formati da Google e Unioncamere supportino le imprese nel percorso di avvicinamento al digitale e che per 9 mesi saranno ospitati in 64 Camere di Commercio in tutta Italia. A Rovigo, presso la sede di t2i, i due giovani borsisti polesani Sara Bari e Marco Mottaran, affiancati dall’Ing. Alberto Previato, svolgeranno attività di sensibilizzazione e supporto alle imprese del territorio rodigino per aiutarle ad avvicinarsi all'online, sfruttando così le opportunità offerte da Internet per far conoscere in tutto il mondo le eccellenze del Made in Italy. Quest’anno la Camera di Commercio di Rovigo ha scelto di dedicare questo servizio alle aziende che operano nei settori dell’agroalimentare e del turismo. I servizi gratuiti di digitalizzazione prevedono:
    • Azioni di sensibilizzazione, divulgative e promozionali (es. seminari, workshop per illustrare le potenzialità del digitale)
    • Azioni di affiancamento e primo orientamento (potenzialità e benefici del digitale in relazione alla impresa ed al settore nel quale essa opera)
    • Azioni di assistenza e orientamento per l’individuazione di percorsi di ottimizzazione/miglioramento del digitale in relazione all’impresa ed al settore nel quale essa opera con riferimento all’export
    • Azioni di coaching per la definizione di una strategia finalizzata all’internazionalizzazione attraverso il web.
    La Camera di Commercio di Rovigo assisterà le prime 50 imprese, della provincia di Rovigo, che ne faranno richiesta. Le imprese saranno selezionate in base al criterio cronologico di arrivo della manifestazione di interesse. Le imprese interessate devono inviare la propria Manifestazione di interesse compilata dal 29/06/2015 al 30/09/2015 al seguente indirizzo: info.rovigo@t2i.it Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito www.eccellenzeindigitale.it Per ulteriori informazioni: INCUBATORE D’IMPRESA di t2i a Rovigo Alberto Previato Tel. 0425-471067 Icona_pdf_on Manifestazione d'interesse per aderire al progetto "Made in Italy: Eccellenze in digitale"

  • “Mettersi in proprio nel settore delle arti grafiche e della comunicazione”: il corso per giovani disoccupati organizzato da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione

    data Evento: 2 Lug 2015 12:00:am

    LogoGaranziaGiovaniEntro il 7 luglio le richieste di ammissione al percorso formativo organizzato nell'ambito del progetto Garanzia Giovani Veneto. Scade il 7 luglio il termine per presentare le richieste di ammissione al percorso formativo "Mettersi in proprio nel settore delle arti grafiche e della comunicazione" promosso da t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società per l'innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo. Il corso si inserisce nell'ambito di Garanzia Giovani, un’iniziativa con cui la Regione Veneto garantisce ai giovani tra i 15 e i 29 anni, non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un regolare corso di studi o di formazione, un’offerta valida di lavoro o formazione entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dalla fine del percorso di studi. Il percorso formativo ha lo scopo di concretizzare un'idea di lavoro autonomo o d'impresa nel settore “grafica, packaging, web design, pubblicità e comunicazione”, ed in generale nell'area dei servizi alle imprese. Durante l'attività si favorirà l’acquisizione delle competenze per la padronanza dei moderni strumenti software di settore, affiancando alle conoscenze degli elementi utili per l’avvio di una attività, le conoscenze tecniche per poter essere immediatamente operativi. Il percorso formativo è destinato a 8 giovani diplomati o laureati iscritti a Garanzia Giovani e prevede complessivamente 125 ore di formazione, suddivise in 120 ore di formazione di gruppo e 5 ore di assistenza personalizzata. La domanda di ammissione deve essere presentata entro martedì 7 luglio 2015, le modalità di iscrizione sono disponibili al link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=358 Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi a Garanzia Giovani. Il personale di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione è disponibile a fornire tutte le informazioni necessarie all’iscrizione. Di seguito i recapiti per contattare la sede di Rovigo di t2i:  Tel. 0425 471067 - E-mail: info.rovigo@t2i.it RASSEGNA STAMPA Opportunità per disoccupati - La Voce di Rovigo, 03.07.2015 Imprenditori di arti grafiche le domande entro il 7 luglio - Il Gazzettino di Rovigo, 03.07.2015

  • Normativa tecnica: novità di luglio dal punto UNI CEI

    data Evento: 3 Lug 2015 12:00:am

    Novità da UNI  – Ente Nazionale Italiano di Unificazione uni-logoNorme ISO sulle biciclette: cosa cambia dal mese di agosto 2015 Dal mese di Agosto 2015 le norme UNI EN 14764, 14765, 14766, 14781 cessano il periodo di coesistenza con la serie di norme UNI EN ISO 4210 e UNI EN ISO 8098 che di fatto diverranno le uniche valide in ambito internazionale per il cosiddetto criterio di “presunzione di sicurezza” del prodotto bicicletta. Nello specifico, la serie ISO 4210 riguarda le biciclette da adulto e da ragazzo mentre la serie UNI EN ISO 8098 riguarda le biciclette per bambini. Inchiesta finale per 13 progetti di norma Da lunedì 29 giugno al 18 luglio 2015 si trovano nella fase di inchiesta pubblica finale 2 progetti di norma sugli avvisatori acustici e luminosi antincendio e sulle caratteristiche del servizio di coaching. Altri 11 documenti termineranno invece l’inchiesta in data 3 settembre 2015. Entro la scadenza dell’inchiesta è possibile inviare i propri commenti. Link ai progetti di norma Dispositivi di misurazione del gas su base oraria: UNI/TS 11291-11-6 pubblicata la norma UNI/TS 11291-11-6 relativa alle specifiche di prova per la valutazione di conformità dei dispositivi di misurazione del gas. La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche UNI/TS 11291, al fine di consentire l’intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al “mass market” (<G10) nonché degli altri apparati che operano nelle reti punto-multipunto. La specifica tecnica si applica ai GdM al servizio dei Punti di Riconsegna degli impianti di distribuzione aventi portata massima minore di 10 m3/h alle condizioni di riferimento (o contatore <G10), che comunicano con protocollo punto-multipunto. La specifica tecnica si applica altresì ai concentratori/gateway della rete di telegestione. Essa definisce, ai fini dell’intercambiabilità, la procedura di prova per la valutazione di conformità di contatori e gateway/concentratori, utilizzando le differenti interfacce di comunicazione disponibili. Le prove del presente documento sono utilizzabili per la valutazione di conformità del solo GdM, del gateway o di entrambi, essendo del tutto indipendenti per ciascuno di dispositivi citati.   Novità da CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano logo CEIProposte di nuovi lavori nazionali CEI Nuovi lavori in inchiesta pubblica preliminare che, se approvati, potrebbero diventare norme e guide tecniche CEI. Consulta lavori in inchiesta pubblica     Si ricorda che presso t2i s.c. a r.l. è possibile consultare la normativa tecnica UNI e CEI o chiedere un preventivo per l’acquisto dei prodotti UNI e dei prodotti CEI. Contatti: Dott.ssa Elisa Toniolo t2i s.c. a r.l. Telefono: 0422/1742100 interno 2 E-mail: unicei@t2i.it

  • Marchi, Brevetti, Modelli industriali: novità di luglio sulla Proprietà Industriale

    data Evento: 3 Lug 2015 12:00:am

    Il monitoraggio periodico Marchi di impresa: una pratica per comprendere il mercato e i potenziali competitor Una volta ottenuta la registrazione di un marchio di impresa, sia esso nazionale, comunitario o extra-UE, è compito del titolare del marchio attivarsi per contrastare eventuali utilizzi o domande di registrazione successive se attinenti a prodotti/servizi identici o simili a quelli per i quali è stata ottenuta la registrazione. Questa attività di verifica, che consigliamo di effettuare almeno con cadenza semestrale, consente di attivare tempestivamente le procedure di opposizione alla registrazione innanzi agli Uffici Brevetti e Marchi procedura di per sé non onerosa e spesso efficace.   BREVETTI + : pubblicati i dati relativi alla misura di sostegno alle innovazioni Nel sito di Invitalia Spa, recentemente rinnovato, sono stati sinteticamente pubblicati i dati relativi alla misura Brevetti +, misura a sostegno dell’innovazione nelle PMI. Secondo Invitalia Spa, ad oggi sono stati presentati 3397 Progetti e più del 50% delle proposte è stata finanziata per un totale complessivo di 21,7 milioni di euro di agevolazioni concesse. Si ricorda che la misura Brevetti + rimarrà aperta sino a esaurimento risorse (35 mln di dotazione iniziale) e che per presentare la domanda è necessario innanzitutto essere titolari di una domanda di brevetto o di un brevetto concesso. Queste prime due condizioni non sono sufficienti in quanto è necessario anche che, nel caso di domanda di brevetto, sia stato emesso il parere sulla brevettabilità da parte dell’Ufficio Europeo Brevetti e che il parere riconosca almeno il requisito di novità a ciò che è stato oggetto di domanda di brevetto. La misura Brevetti + prevede due strumenti, anche cumulabili, suddivisi in “premi per la brevettazione” e “incentivi”; quest’ultima, in particolare, risulta molto interessante in quanto consente, fatte salve le condizioni iniziali citate, di poter ricevere un contributo a fondo perduto dello 80% dei costi esterni necessari per lo sviluppo e la commercializzazione di ciò che è stato oggetto di domanda di brevetto.   Sistema di Madrid – Domanda di estensione internazionale di marchi – Dependency survey Dopo un periodo di consultazione pubblica sul concetto di “dipendenza”, si prepara una possibile significativa rivoluzione nel sistema di estensione internazionale di marchi innanzi al World Intellectual Property Organization. Come noto, per ottenere una domanda di estensione internazionale di un marchio avvalendosi del cosiddetto Sistema di Madrid è necessario essere in possesso di una “base” sia essa una domanda di marchio nazionale o una domanda di marchio comunitario. Ad oggi vi è una “dipendenza” tra la “base” e la relativa domanda di estensione e tale “dipendenza” dura 5 anni dalla data di deposito della domanda di estensione. Questo concetto di “dipendenza” sancisce che se nell’arco dei 5 anni la base subisce delle modifiche, ad esempio la variazione di titolarità del marchio ma anche la cancellazione o il mancato rinnovo, in automatico la domanda di estensione, essendone dipendente, viene a subire le conseguenze della modifica della base. (Articoli 6(2), (3) e (4)  del MADRID AGREEMENT). A seguito di una inchiesta pubblica che si è conclusa nel mese di Giugno 2015 e che ha coinvolto il più ampio numero possibile di utilizzatori del Sistema di Madrid, compresi i titolari di marchi internazionali e i professionisti rappresentanti, il WIPO è ora chiamato a decidere se “congelare” il criterio della dipendenza in un periodo compreso tra il 01/01/2016 e il 31/12/2021. Se accolta questa proposta ne verranno valutati gli effetti e eventualmente ripristinato il principio della dipendenza entro il 31/12/2021. Maggiori informazioni sulla proposta   STATISTICHE WIPO – “Who file the most applications?” Le statistiche relative all’analisi dei depositi di domande di estensione internazionali di marchi, brevetti o modelli industriali sono argomenti utili anche alle imprese che vogliano “osservare” il comportamento strategico dei loro competitor. In un’ottica di “strategia competitiva” suggeriamo di consultare gli schemi riassuntivi pubblicati da WIPO: Who file the most PCT patent applications in 2014? Who filed the most Madrid trademark applications in 2014? Who accounted for the most Hague design filings in 2014? Who filed the most domain name cases in 2014? Ma anche di consultare direttamente le statistiche complete pubblicate sempre da WIPO suddivise per singoli Paesi e osservare ad esempio i dati relativi ai trend nazionali italiani.   Si ricorda che presso t2i s.c. a r.l. è possibile richiedere un incontro gratuito per l’analisi dei Vostri specifici casi. Per maggiori informazioni: Dott.ssa Elisa Toniolo t2i s.c. a r.l. Telefono: 0422/1742100 interno 2 E-mail: infotech@t2i.it

  • t2i nel Consiglio di INSME per favorire l’innovazione nelle PMI

    data Evento: 7 Lug 2015 12:00:am

    Durante l’11° Meeting Annuale di INSME, che si è svolto a Cape Town, dal 26 al 28 maggio, Anilkumar Dave, responsabile area Innovazione e Trasferimento Tecnologico di t2i, è stato eletto membro del Consiglio di INSME. INSME - International Network for Small and Medium Enterprises, è un’organizzazione internazionale no-profit, il cui scopo è quello di incentivare la cooperazione transnazionale e la collaborazione tra enti governativi, organizzazioni internazionali, ONG e un network di intermediari che agiscono nel campo dell'innovazione e del trasferimento tecnologico a favore delle PMI. L’accesso adeguato all’innovazione e alla conoscenza costituisce un fattore chiave per la competitività delle imprese nell’economia globale. Pertanto, INSME intende stimolare i processi di innovazione e la competitività delle PMI a livello internazionale attraverso la promozione, l’integrazione e il miglioramento dei servizi di innovazione e trasferimento tecnologico forniti dagli intermediari e dalle loro reti. Gli obiettivi primari di INSME sono:
    • Creare un forum permanente, aperto a livello internazionale, al fine di promuovere e consolidare il dialogo politico multilaterale, coinvolgendo i diversi operatori interessati al campo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico alle PMI. Particolare importanza riveste, in tale ambito, il rafforzamento delle relazioni e della cooperazione tra “Nord e Sud”
    • Porsi come nuovo partner e attore per il lancio di attività operative, su base bilaterale o multilaterale, incluso l’avvio di progetti pilota tra i Membri del Network per lo scambio di know-how, metodologie ed esperienze, e per la creazione e valorizzazione di sinergie ed economie di scala a livello locale, nazionale, regionale ed internazionale.
    INSME comprende attualmente 97 membri in 42 paesi diversi ed è supportato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’OCSE. t2i è membro di INSME dal 2012 e la candidatura ed elezione nel Consiglio è un riconoscimento del lavoro fatto a supporto del processo di innovazione nelle PMI. Essere membro attivo di INSME permette a t2i di sviluppare iniziative congiunte ed instaurare partnership con prestigiosi enti di livello internazionale, per aiutare le PMI ad internazionalizzarsi e ad innovarsi. Per ulteriori informazioni: Area Innovazione e Trasferimento Tecnologico t2i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l. Telefono:  +39 0422.1742100 interno 3 e-mail: innovazione@t2i.it [gallery columns="2" size="medium" link="none" ids="16714,16715,16716,16717"]

  • B.P. SERVICES: nuova start up presso l’Incubatore di Rovigo

    data Evento: 7 Lug 2015 12:00:am

    Logo BP SERVICESt2i dà il benvenuto a B.P. SERVICES, nuova azienda che si è insediata presso l’Incubatore di Rovigo. B.P. SERVICES è uno studio professionale che si occupa di fornire servizi di consulenza altamente specializzati e di nicchia che sfruttano gli stretti rapporti tra Italia e Stati Uniti, con l’obiettivo di portare sempre più statunitensi ad investire in Italia. In particolare lo studio offre servizi di consulenza: – per l’ottenimento della cittadinanza italiana da parte di cittadini statunitensi che ne presentino i requisiti, sono inoltre affiancati servizi di genealogia; – sull’investimento in Italia in immobili residenziali e commerciali da parte di clienti stranieri; – a imprenditori italiani per l’avvio di attività all’estero (prevalentemente Stati Uniti). Contatti: Tel. 349/5655433 Sito web: http://italiancitizenshipassistance.com E-mail: info@italiancitizenshipassistance.com

  • Biennale Innovazione 2015: Meeting residenziale di alta formazione

    data Evento: 7 Lug 2015 12:00:am


  • Robot Safety Day

    data Evento: 22 Lug 2015 12:00:am

    logo_robot_traspMilano, 6 ottobre 2015 Anteprima di presentazione della nuova ISO/TS 15066 Al termine della fase di preparazione della Specifica Tecnica ISO/TS 15066, ITIA CNR organizza una occasione di confronto sul tema della sicurezza dei robot collaborativi. Il workshop è dedicato a utenti finali, integratori e costruttori di macchine, technology provider, associazioni ed enti di ricerca. La nuova ISO/TS 15066 sarà il compendio fondamentale per l'interpretazione e applicazione della norma EN ISO 10218-2. L'incontro è dedicato alla presentazione istituzionale dei requisiti nelle modalità collaborative dei sistemi robotizzati e alle esperienze/esigenze degli utenti finali. Robot Safety Day non è solo una workshop tematico, ma anche un luogo di incontro di tutti gli attori principali nel mondo della sicurezza e della robotica industriale. Programma Normativa e tecnologia. Panorama normativo e presentazione della TS15066. La parola agli utenti. Esperienze, visione ed esigenze degli utenti finali; le questioni aperte e le aspettative. Tavola rotonda, open floor e one-to-one. Informazioni e iscrizioni nel sito dell'evento robotsafety-sponsor

  • Le attività UNI… In primo piano (Gennaio – Maggio 2015)

    data Evento: 22 Lug 2015 12:00:am

    relazione_2015_aggiornamento1L'impegno per l'educazione finanziaria del cittadino, la sostenibilità delle costruzioni, la qualificazione dei professionisti, la qualità dell'accoglienza, le nuove prassi di riferimento, l'attività di normazione nazionale, europea e internazionale, le attività degli Enti federati, la formazione... tutte le novità e i fatti principali del “sistema UNI” raccolti in un documento di riepilogo, di facile e immediata consultazione: In primo piano 2015 (gennaio-maggio)

     

    L'aggiornamento periodico - che integra e completa il quadro fornito dalla Relazione Annuale - ha lo scopo di informare con continuità sulle attività e sugli obiettivi di rilievo conseguiti dall'Ente nell'arco dell'anno.

     

    Il documento può essere scaricato dal sito di UNI

    Fonte: UNI - Ente Italiano di Normazione


  • Il 20 luglio 2015 nasce la Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare

    data Evento: 23 Lug 2015 12:00:am

    cciaa-rovigoLa Regione Veneto ha convocato per il 20 luglio 2015, l’insediamento del primo Consiglio della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, frutto di un processo di accorpamento volontario di due vaste aree economico geografiche come Venezia e Rovigo. Il nuovo Ente camerale subentrerà in tutti i rapporti giuridici in capo alla Camera di Commercio di Rovigo, che cesserà di esistere. Si tratta di un momento storico che assume una duplice valenza: la nascita di un nuovo organismo amministrativo e, ancor di più, il primo esempio di processo di autoriforma nel sistema camerale che si configurerà come progetto pilota a livello nazionale. Un primato, dunque, che si colloca come riferimento anche giuridico a livello nazionale per il futuro delle Camere di Commercio Italiane nella più ampia cornice di Riforma della Pubblica Amministrazione. In apertura dei lavori del Consiglio interverranno per un saluto augurale importanti rappresentanti istituzionali del Governo, della Regione Veneto e dell’Unioncamere nazionale. Decreto Regione Veneto nomina consiglieri 6 Luglio 2015 (pdf 1 MB) Lettera del Presidente Lorenzo Belloni alle Istituzioni (pdf 55 kb) Fonte: Camera di Commercio di Rovigo   RASSEGNA STAMPA Super - Camera di Commercio. Le categorie:"Ora più chance" - Corriere del Veneto, ed. Padova e Rovigo, 22.07.2015 Nasce la super Camera di Commercio - Nuova Venezia - Mattino di Padova - Tribuna di Treviso, 21.07.2015 Venezia e Rovigo unite. Fedalto nuovo presidente - Il Gazzettino, 21.07.2015

  • Corso per futuri imprenditori

    data Evento: 15 Set 2015 12:00:am

    OBIETTIVI DEL CORSO Lo scopo del corso per futuri imprenditori è la nascita di nuove imprese nel territorio polesano mediante la promozione di una massiccia attività di sensibilizzazione e orientamento al “mettersi in proprio” come reale opportunità occupazionale. L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto “Start up”, realizzato con il contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare. DESTINATARI Il corso gratuito è destinato a coloro che sono in fase avanzata di definizione dell’idea d’impresa e risiedono nelle provincie di Rovigo e Padova. E’ previsto un numero massimo di circa 30 partecipanti selezionati da personale qualificato sulla base dell’idea imprenditoriale indicata. DURATA, ORARI E SEDE Sono previsti 6 incontri di 2 ore e mezza ciascuno, dal 15 Settembre al 1 Ottobre 2015 con orario dalle 20.00 alle 22.30, presso la sala Consiliare del Comune di Lendinara – Piazza Risorgimento, 1 – Lendinara. ATTESTATI La partecipazione al corso è gratuita e coloro che saranno presenti almeno al 70% degli incontri riceveranno l’attestato di frequenza sottoscritto da t²i – trasferimento tecnologico e innovazione, e potranno accedere ai benefici del progetto “Sostegno Prima Impresa”.   Programma e domanda di ammissione on-line   Progetto realizzato con il contributo di: logo-delta-lagunare_2015_01     fondazione In collaborazione con: banner_nimp

  • Made in Italy – Eccellenze in Digitale: 4 incontri formativi per avvicinarsi al WEB

    data Evento: 7 Set 2015 12:00:am

    loghi-eccellenza in digitale Il progetto Made in Italy – Eccellenze in Digitale di Google e Unioncamere, giunto alla terza edizione per le imprese della provincia di Rovigo, ha tra i suoi obiettivi quello di sensibilizzare le PMI alle opportunità del web e di educarle alla cultura dell’innovazione digitale. Già da un paio di mesi i due digitalizzatori Sara Bari e Marco Mottaran, affiancati dal tutor Ing. Alberto Previato, sono operativi presso la nuova Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare. Queste le attività svolte durante la prima fase di informazione del progetto:
    • mappatura della situazione digitale delle piccole e medie imprese polesane per i settori turismo e agroalimentare;
    • incontri con le associazioni di categorie attive sul territorio;
    • raccolta delle manifestazioni di interesse e supporto personalizzato alle prime imprese. (Per le PMI interessate ad aderire al progetto e che ancora non hanno compilato la manifestazione d’interesse si ricorda che la scadenza è fissata al 30 settembre!)
    È dunque arrivato il momento di coinvolgere attivamente le PMI del territorio a partecipare a eventi formativi. Gli incontri sono aperti a imprenditrici e imprenditori della provincia di Rovigo, indipendentemente dal settore in cui operano. In 4 incontri formativi gratuiti saranno presentati alcuni strumenti di web marketing:
    1. Presentazione progetto Made in Italy – Eccellenze in Digitale. Introduzione all’ Internet Economy Perché è importante essere presenti sul WEB e investire in web marketing ? Partiamo da zero con Google My Business (GMB): creiamo una scheda con i nostri contatti e le indicazioni stradali per farci trovare. E’ gratis e non è indispensabile avere il sito! Data: 23/09/2015
    2. I Social Network Come usare i social network? Caratteristiche delle principali piattaforme (Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram). Su quali è utile essere presenti per la nostra attività e quali obiettivi ci aiutano a raggiungere? Data: 30/09/2015
    3. Il sito web Non abbiamo un sito? C’è WordPress! Abbiamo un sito vetrina, come possiamo migliorarci? 07/10/2015
    4. Visibilità e Monitoraggio Pubblicità su Facebook e monitoraggio con Facebook Insights. Pubblicità con Google AdWords. Principi di base di Google Analytics. Data: 14/10/2015
    Hai un’attività locale e vorresti farti conoscere sul WEB? Hai mai cercato la tua attività sui motori di ricerca? Sai che esistono strumenti gratuiti e non serve avere il sito per comparire sulle mappe di Google e fornire così ai tuoi clienti attuali e futuri tutte le informazioni utili per sapere chi sei, cosa fai e dove trovarti?! Hai mai pensato di creare una pagina su Facebook? Potrai raggruppare i tuoi clienti, conoscerne di nuovi e condividere con loro momenti di intrattenimento e contenuti utili e interessanti sulla tua attività. Hai mai pensato di fare pubblicità sui social network o su Google? Si può partire anche con un budget limitato di 1€ al giorno!!! Queste sono alcune delle domande a cui i digitalizzatori Sara Bari e Marco Mottaran risponderanno durante i corsi che si terranno dal 23 settembre al 14 ottobre 2015 (ogni mercoledì dalle ore 18.15 alle 20.15), presso la sede di t2i (Trasferimento Tecnologico e Innovazione) in Via del Commercio 43, 45100 Rovigo. Partecipare è semplice! Basta compilare il modulo di adesione. Per ulteriori informazioni contattare direttamente i digitalizzatori: Sara Bari bari.ro.camcom@eccellenzeindigitale.it Marco Mottaran mottaran.ro.camcom@eccellenzeindigitale.it

  • Normativa tecnica: novità di settembre dal punto UNI CEI

    data Evento: 9 Set 2015 12:00:am

    Novità da UNI  – Ente Nazionale Italiano di Unificazione uni-logo Pubblicate la nuova UNI EN ISO 9001:2015 e la nuova UNI EN ISO 14001:2015 Per maggiori informazioni potete contattare i nostri uffici Tel 0422/1742101 unicei@t2i.it Additivi per calcestruzzo: pubblicata in lingua italiana la norma europea UNI EN 480-13 La norma europea, che si inserisce nell’ambito delle norme trattate dalla commissione tecnica Cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato, si occupa della malta da muratura di riferimento per le prove sugli additivi per malta. La norma specifica i materiali costituenti, la composizione e le modalità per produrre una malta di riferimento per le prove sugli additivi Pubblicazione in lingua italiana Di seguito le norme che UNI ha deciso di pubblicare in lingua italiana nel mese di Settembre 2015: UNI EN 54-12:2015 “Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio - Parte 12: Rivelatori di fumo - Rivelatori lineari che utilizzano un raggio ottico” Eurocodice 3 UNI EN 1993-1-3 “UNI EN 1993-1-3:2007 “Eurocodice 3 - Progettazione delle strutture di acciaio - Parte 1-3: Regole generali - Regole supplementari per l'impiego dei profilati e delle lamiere sottili piegati a freddo” Programma di normazione nazionale Pubblicato da UNI l’aggiornamento del programma di normazione nazionale che raccoglie tutti i progetti di norma nazionale in fase di elaborazione da parte di UNI e dei suoi Enti federati, raggruppati per organo tecnico di competenza. Consulta il programma di normazione nazionale Elenco norme pubblicate nel mese di agosto 2015 Per gli ordini presentati a t2i s.c.a r.l. di norme UNI in formato cartaceo pubblicate nel mese di agosto 2015 sarà applicato uno sconto del 10% sul prezzo di listino. L’offerta non è cumulabile con altri sconti riservati.   Novità da CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano logo CEINuova Norma CEI 78-17: Manutenzione delle cabine elettriche MT/MT e MT/BT dei clienti/utenti finali È stata pubblicata la Norma CEI 78-17 che si applica a tutti gli impianti elettrici riguardanti le cabine elettriche MT/MT e MT/BT, siano essi impianti dedicati alla produzione di energia elettrica siano essi impianti di utenze di tipo esclusivamente passivo. La Norma riguarda anche gli impianti di produzione di energia elettrica in Bassa Tensione facenti parte di utenze connesse alla rete di Media Tensione. Sostituisce la Norma CEI 0-15. (Fonte CEI) Nuova Guida Tecnica CEI 99-5 sugli impianti di terra delle utenze attive e passive Il Comitato Elettrotecnico Italiano ha pubblicato la nuova Guida Tecnica CEI 99-5 “Guida per l’esecuzione degli impianti di terra delle utenze attive e passive connesse ai sistemi di distribuzione con tensione superiore a 1 kV in c.a.” Scopo della pubblicazione è quello di dare indicazioni ai progettisti e agli installatori, nel rispetto delle norme esistenti, per il dimensionamento delle varie parti degli impianti di terra, per la loro pratica esecuzione e per le misure da eseguire sugli stessi. La Guida Tecnica CEI 99-5 sostituisce la precedente Guida 11-37 del luglio 2003 e tiene conto dei contenuti della Norma CEI EN 50522 “Messa a terra degli impianti elettrici a tensione superiore a 1 kV in c.a.” e della Norma CEI 0-16 “Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica” attualmente in vigore. (Fonte CEI) Quadri di bassa tensione: la Guida Tecnica CEI 121-5 aggiornata È stata pubblicata la Guida Tecnica CEI 121-5 “Guida alla normativa applicabile ai quadri elettrici di bassa tensione e riferimenti legislativi”. La pubblicazione si è resa necessaria in quanto la serie di Norme per i quadri elettrici in bassa tensione (CEI EN 61439) è stata ristrutturata radicalmente rispetto alla precedente serie CEI EN 60439 e comprende modifiche sostanziali che sono di ausilio per una corretta applicazione della nuova edizione della CEI EN 61439 in ambito nazionale. Pertanto la Guida Tecnica CEI 121-5 aggiornata è di supporto fondamentale per gli operatori del settore, siano essi committenti, progettisti, costruttori, installatori, verificatori o utilizzatori, in quanto fornisce i criteri per facilitare la corretta applicazione della normativa dei quadri di bassa tensione ed evidenzia in particolare gli aspetti principali o critici per l’applicazione delle Norme. Nella Guida Tecnica sono messi in evidenza i principali cambiamenti rispetto alla precedente edizione delle norme CEI e sono stati inseriti due esempi di realizzazione di quadri di distribuzione: quadro di distribuzione con corrente nominale di 630 A e quadro distribuzione con corrente nominale di 1600 A, con allegata tutta la documentazione necessaria per la progettazione, costruzione, realizzazione, verifica e messa in servizio dei quadri: fronte quadro, schemi, dati di ingresso, dichiarazioni di conformità, verifiche di progetto con i calcoli per la verifica delle sovratemperature ed il collaudo del quadro. Infine sono indicate le istruzioni per la messa in servizio e la manutenzione. La Guida prende in esame anche la Norma CEI 23-51 sui quadri di distribuzione per impianti domestici, con le Norme da essa richiamate, e la Norma CEI EN 60204-1 sull’equipaggiamento elettrico delle macchine per le prescrizioni che contiene in merito ai quadri per macchina. Sono inoltre riportate informazioni relative al mercato nordamericano e una serie di quesiti posti al CEI sulle norme dei quadri con relativa risposta. (Fonte CEI)   Si ricorda che presso t2i s.c. a r.l. è possibile consultare la normativa tecnica UNI e CEI o chiedere un preventivo per l’acquisto dei prodotti UNI e dei prodotti CEI. Contatti: Dott.ssa Elisa Toniolo t2i s.c. a r.l. Telefono: 0422/1742100 interno 2 E-mail: unicei@t2i.it  

  • Marchi, Brevetti, Modelli industriali: novità di settembre sulla Proprietà Industriale

    data Evento: 9 Set 2015 12:00:am

    Nuovo programma di agevolazioni “brevetti+ 2” A partire dal 06 ottobre 2015 le aziende potranno presentare domanda di agevolazione a valere sul nuovo programma Brevetti+ 2 che si affiancherà alla precedente misura Brevetti +. Si riepilogano di seguito le principali differenze tra la misura Brevetti + e la misura Brevetti+ 2 :
    BREVETTI + BREVETTI + 2
    Misura premi assente
    Misura incentivi Misura incentivi
    Aziende titolari di domande di brevetto con rapporto di ricerca non negativo oppure di brevetti concessi oppure di licenze di brevetti concessi Aziende titolari di domande di brevetto depositate dopo il 01/01/2013 con rapporto di ricerca non negativo oppure di brevetti concessi dopo il 01/01/2013 oppure di licenze di brevetti concessi dopo il 01/01/2013
    Agevolazione 80% costi ammissibili; contributo massimo erogabile € 70,000 Agevolazione 80% costi ammissibili; contributo massimo erogabile € 140,000
    Visualizza versione integrale avviso pubblico Brevetti+ 2   PROMOZIONE ATTIVAZIONE SERVIZIO Il monitoraggio periodico marchi di impresa: una pratica per comprendere il mercato e i potenziali competitor Una volta ottenuta la registrazione di un marchio di impresa, sia esso nazionale, comunitario o extra-UE, è compito del titolare del marchio attivarsi per contrastare eventuali utilizzi o domande di registrazione successive se attinenti a prodotti/servizi identici o simili a quelli per i quali è stata ottenuta la registrazione. Questa attività di verifica, che consigliamo di effettuare almeno con cadenza semestrale, consente di attivare tempestivamente le procedure di opposizione alla registrazione innanzi agli Uffici Brevetti e Marchi procedura di per sé non onerosa e spesso efficace. Per gli ordini di monitoraggio periodico presentati a t2i s.c.a .rl. presentati entro il 15 ottobre 2015 verrà applicato uno sconto del 10% sul costo complessivo. Due Diligence: strumento aziendale per la difesa dei titoli di proprietà intellettuale La Commissione Europea ha pubblicato un report dal titolo “Fight against counterfeiting of goods related to IP infringingVisualizza il documento   Si ricorda che il personale di t2i s.c.a .rl. è a Vostra disposizione per ogni necessità riguardante marchi, brevetti, modelli industriali e tutela della proprietà intellettuale in generale, oltre che per l’attività di ricerca documentale relativa ai titoli di proprietà industriale.   Per maggiori informazioni: Dott.ssa Elisa Toniolo t2i s.c. a r.l. Telefono: 0422/1742100 interno 2 E-mail: infotech@t2i.it

  • Treviso Creativa dal 2 al 4 ottobre 2015

    data Evento: 30 Set 2015 12:00:am

    Locandina-treviso-creativa-Artisti di strada, convegni, incontri, nuove idee, startup e laboratori, musica e street food. Dopo il successo dello scorso anno torna il mix vincente di Treviso Creativa che entra nel clou nel weekend dal 2 al 4 ottobre. Per tutto il weekend la città si trasformerà nel polo creativo degli artisti di strada: 70 spettacoli gratuiti per tutti i gusti: marching band, corda molle, giocoleria, palloncini, animazione, trampoli e clown… Un vero spettacolo per i bambini che, oltre agli artisti, potranno divertirsi imparando con i laboratori gratuiti ‘inglese, mangiando le iniziative legate all’alimentazione e al cibo offerte da Ulss9, Gruppo Alcuni, Ristoratori della Marca trevigiana. Per gli amanti del vintage e del riuso nelle tradizionali zone della città sarà possibile trovare tanti mercatini, mentre gli amanti del buon cibo apprezzeranno l’isola del Gusto in Pecsheria, lo street food creativo, l’apecannolo, la pasticceria siciliana, la gelateria, in Piazzetta San Parisio. Fondazione La Fornace, t2i e Campus di Treviso – The Loop Innovators for Development oragnizzano ‘Idee in Vetrina’: dieci startup creative presenteranno le loro idee in modo creativo in collaborazione con gli artisti di strada. Locandina Treviso Creativa Fonte: Comune di Treviso

  • Il Laboratorio Metrologico per la taratura degli autovelox

    data Evento: 30 Set 2015 12:00:am

    [gallery size="medium" ids="16942,16943"]   Il Laboratorio Metrologico di t2i per la taratura dei campioni e degli strumenti, in collaborazione con l’Università di Cassino, è diventato il punto di riferimento del Triveneto per la taratura dei sistemi di misura della velocità sia fissi che mobili ( autovelox ). Si ricorda che la sentenza n. 113/2015 “Art. 45 codice della strada” introduce l’obbligatorietà annuale della manutenzione periodica e della taratura dei sistemi di rilevazione di velocità. Il Laboratorio Metrologico di t2i (certificato ACCREDIA) è dotato dei più moderni sistemi di misura ed emette rapporti di taratura per molteplici tipologie di strumenti. E’ una delle poche realtà presenti nel territorio regionale a supporto delle imprese nell’affrontare le difficoltà e risolvere le problematiche legate al monitoraggio e alla misurazione del prodotto: dalla gestione del parco strumenti, alle conferme metrologiche, al calcolo dell’incertezza di misura. Per informazioni in merito al servizio di taratura degli strumenti di misurazione della velocità, contattare il responsabile del servizio di metrologia Federico Taffarello allo 0422-852016 oppure tramite mail al seguente indirizzo metrologia@t2i.it .

  • Incontro comico formativo al Liceo Scientifico con i comici Marco & Pippo

    data Evento: 6 Ott 2015 12:00:am

    imprenditoria-femminile PROGRAMMA REGIONALE DI PROMOZIONE DELL'IMPRENDITORIA GIOVANILE E FEMMINILE IN VENETO 2014-2015 Rovigo, 6 ottobre 2015Mercoledì 7 Ottobre p.v. presso l’Auditorium del Liceo Scientifico Statale “P. Paleocapa” di Rovigo a partire dalle ore 10.00, si terrà uno spettacolo dei comici Marco & Pippo sul tema dell’imprenditoria rivolto agli studenti delle scuole superiori di Rovigo. Il format, fortemente innovativo, esula dai classici convegni/seminari, ed è stato pensato da t²i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione per coinvolgere le platee giovanili. Lo scopo della giornata organizzata da t²i, che si inserisce nell’ambito delle iniziative previste dal Programma Regionale Imprenditoria Giovanile e Femminile della Regione Veneto, è quello di creare consapevolezza e stimolare la discussione sul tema dell’imprenditorialità, definendo quali siano le “domande utili” da porsi, per orientarsi e definire le proprie scelte. All’evento parteciperanno 160 studenti del Liceo Scientifico “Paleocapa”, dell’Istituto Edmondo de Amicis e dell’Istituto Viola-Marchesini. RASSEGNA STAMPA Marco & Pippo le risate sull'impresa - Il Gazzettino di Rovigo, 07.10.2015 Trasferimento tecnologico, la formazione con i comici - Il Resto del Carlino, ed.Rovigo, 07.10.2015 Incontro comico formativo al liceo scientifico con i comici Marco&Pippo - La Voce di Rovigo, 07.10.2015

  • Seminario – La robotica collaborativa in azienda

    data Evento: 30 Ott 2015 12:00:am

    I vantaggi delle postazioni di lavoro intelligenti e della robotica per la salute e la produttività Data e orario: 30/10/2015, con inizio alle ore 9:30 Luogo: Casa delle Rose - Sala Convegni - Via Roncaglia di Sopra (laterale via Dei Persegari) - 36060 - Schiavon (VI) (mappa) I robot collaborativi e le loro applicazioni sono ormai sinonimi di flessibilità, produttività e immediatezza. Molte applicazioni sono difficili o impossibili  da automatizzare oppure, più spesso, è necessario mantenere la destrezza e la versatilità dell’operatore umano, affiancandolo con un robot per agevolarne i compiti. Il mercato ne riconosce, quindi, le potenzialità ma allo stesso tempo registra molti dubbi sulle condizioni di sicurezza, i limiti normativi, l’orizzonte delle responsabilità, le procedure di progettazione e documentali da mettere in atto. Un ulteriore fattore di successo è rappresentato dall'usabilità del sistema robotizzato collaborativo: comfort di utilizzo, percezione della sicurezza e impostazioni orientate all'ergonomia sono aspetti determinanti nella integrazione di applicazioni collaborative intuitive e naturali. A questo si affianca la sempre maggior necessità da parte delle aziende di avere a disposizione delle postazioni di lavoro "intelligenti", in grado cioè di adattarsi alla tipologia di operatore ed alla tipologia di lavorazione, in modo tale da migliorare le condizioni di lavoro del proprio personale e, allo stesso tempo, del prodotto stesso. Lo scopo della giornata è quello di dare ai partecipanti una visione a 360 gradi sul tema, ascoltando anche la testimonianza di aziende che hanno già iniziato ad applicare queste innovazioni.
    Programma:
    9:30 Saluti introduttivi Roberto Santolamazza, Direttore t2i – trasferimento tecnologico e innovazione Carlo Pettenon, General Manager BNP srl
    9:45 Robot collaborativi nell'ambiente industriale: usabilità e sicurezza Federico Vicentini, CNR ITIA
    10:15 Assemblaggio cooperativo: tra cooperazione e coesistenza Cristian Secchi, UNIVERSITÀ DI MODENA E REGGIO EMILIA
    10:45 I vantaggi economici nell’integrazione tra la robotica collaborativa e il pensiero Lean Paolo Cavallin, LEAN ENGINEERING
    11:15 Progetto BNP: Advanced Ergonomic Solution Cesare Zaccaria, BNP SRL
    11:30 Benessere nel posto di lavoro come leva di miglioramento dell’efficienza produttiva Chiara Nardo, OSA srl
    11:40 Testimonianze aziendali
    12:15 Dibattito
    12:40 Buffet
    13:30 Demo illustrativa (solo su prenotazione)
    ISCRIZIONI L’evento è gratuito ed a numero chiuso. Per partecipare al seminario è necessario iscriversi attraverso il form presente al seguente indirizzo: www.t2i.it/eventi Presentazione e dettagli dell'evento (.pdf)

  • Concluso il percorso formativo per futuri imprenditori a Lendinara organizzato da t²i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione

    data Evento: 9 Ott 2015 12:00:am

    Ai 20 partecipanti consegnato l’attestato di partecipazione 20151006_225156Rovigo, 9 ottobre 2015 – Martedì 6 ottobre si è tenuto l’ultimo incontro del percorso gratuito per futuri imprenditori organizzato a Lendinara da t²i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione s.c.a.r.l. con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare e con il patrocinio del Comune di Lendinara. Nella serata conclusiva il Dott. Filippo Carlin ha coinvolto i partecipanti sul tema della gestione fiscale d’impresa spiegando loro i passi necessari per l’apertura della partita iva e l’imposizione fiscale nella determinazione del reddito d’impresa. A seguire è intervenuto il Sindaco del Comune di Lendinara Luigi Viaro che ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale e ha sottolineato l’importanza di creare una rete tra imprenditori, rendendosi disponibile a dare un supporto ai giovani che hanno buone idee da realizzare nella città di Lendinara. La serata si è conclusa con la consegna degli attestati da parte del Sindaco e dell’Assessore alle Attività Produttive Sandra Ferrari ai 20 partecipanti che durante il corso hanno definito un business plan analizzando i costi di produzione, i ricavi, il mercato, la concorrenza, la clientela e il marketing. I partecipanti potranno così avviare la loro impresa con una maggiore consapevolezza e un minor rischio. loghi

  • Workshop – Turismo digitale: ricerca locale, agenzie viaggio (OTA) e web reputation

    data Evento: 23 Ott 2015 12:00:am

    loghi-eccellenza in digitale Dal 22 al 25 ottobre si svolgerà DIGITALmeet SCOPRI | USA | CREA | SOGNA, il più grande evento del digitale del Nordest. Giunto alla sua terza edizione, DIGITALmeet ha come obiettivo diffondere una cultura del digitale alla portata di tutti: 150 speaker, 70 incontri sparsi in quasi 50 location del Triveneto. Il tema principale di quest’anno è “Manifattura digitale, occasione per la crescita”, perché c’è sempre più la convinzione che le tecnologie digitali stiano conducendo le imprese manifatturiere a una quarta rivoluzione industriale. Ma non è il solo! Si parlerà anche di Internet delle cose, alfabetizzazione digitale per bambini e adulti, marketing digitale, pubblica amministrazione digitale e molto altro ancora. Il programma completo è consultabile qui. turismo-digitaleAnche Rovigo darà spazio a momenti di formazione digitale gratuita. Tra gli eventi in programma targati DIGITALmeet c’è “TURISMO DIGITALE: ricerca locale, agenzie viaggio (OTA) e WEB reputation” organizzato dai digitalizzatori della CCIAA Delta Lagunare Sara Bari e Marco Mottaran. Il focus del festival fornisce l’occasione per promuovere ancora una volta il progetto Made in Italy – Eccellenze in Digitale di Google e Unioncamere, giunto alla sua terza edizione per la provincia di Rovigo. Un’opportunità per sensibilizzare le PMI al web ed educarle alla cultura dell’innovazione digitale. L’appuntamento col turismo digitale a Rovigo sarà venerdì 23 ottobre dalle 10:00 alle 12:00, presso la Sala Conferenza di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, via del Commercio 43 – 45100 Rovigo. L’evento è rivolto a tutte le realtà polesane del turismo. I relatori, Sara Bari e Marco Mottaran forniranno una panoramica sugli strumenti digitali a disposizione delle imprese del settore TURISMO. Di seguito gli argomenti che verranno affrontati: 1. Servizi di geolocalizzazione: Google My Business e Facebook Places; 2. Agenzie viaggio online (OTA): Booking.com, Expedia, Trivago …; 3. Web reputation: il re delle recensioni TripAdvisor; 4. La comunicazione per immagini: YouTube, Instagram e non solo! Per ulteriori informazioni contattare direttamente i digitalizzatori: Sara Bari bari.ro.camcom@eccellenzeindigitale.it Marco Mottaran mottaran.ro.camcom@eccellenzeindigitale.it Icona_pdf_on Locandina dell'evento   RASSEGNA STAMPA Turismo sempre più digitale, appuntamento in T2i - La Voce di Rovigo, 22.10.2015

  • Convegno – La nuova disciplina sui reati ambientali

    data Evento: 16 Ott 2015 12:00:am

    Dopo l’incontro di piazza dello scorso 25 settembre a Rovigo che ha visto protagonisti importanti relatori esponenti del mondo della politica, della società civile e anche della Chiesa (s.ecc.mons Mario Toso, Barbara Degani, Donato Ceglie, Giovanni Corbetta, Cesare Fumagalli, Rossella Muroni, Eugenio Onori e poi rappresentanti dell'ass.ne ”Libera contro le mafie” e di Legambiente); l’impegno della Sezione regionale del Veneto Albo Gestori Ambientali e della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare sul tema della legalità in materia ambientale continua con il convegno “LA NUOVA DISCIPLINA SUI REATI AMBIENTALI”

    Il Convengo, che si terrà venerdì 16 ottobre a Venezia presso l’Auditorium S.Margherita, intende approfondire gli aspetti legati alla promulgazione della legge sugli “ecoreati” e sulle interrelazioni con la legge 231/2001 sulla responsabilità amministrativa delle società e degli enti.

    Per conoscere il programma definitivo ed i dettagli organizzativi, clicca qui oppure scarica il depliant .

    La partecipazione (aperta a tutti fino a esaurimento dei posti disponibili) è gratuita ma per ragioni organizzative è necessaria la preventiva iscrizione on-line, come segue: clicca qui  poi cliccare su “ISCRIVITI ON LINE” e procedere alla registrazione compilando i dati richiesti;

    L’iscrizione al potrà essere effettuata entro giovedì 15 ottobre e comunque fino all’esaurimento dei posti disponibili; è possibile iscrivere max. 2 persone per ente/azienda ALL’EVENTO E’ POSSIBILE PARTECIPARE ANCHE IN MODALITA’ STREAMING, previa iscrizione on-line, a BELLUNO, ROVIGO, TREVISO, VERONA E VICENZA dal sito http://www.ve.camcom.gov.it//default.aspx?cod_oggetto=10196272 

    Per informazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa: Ufficio Unico Ambiente delle C.C.I.A.A. del Veneto - tel. 041 786 177-151

    Fonte: Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare


  • Corsi albo gestori ambientali

    data Evento: 9 Apr 2015 12:00:am

    La Sezione del Veneto dell’Albo gestori ambientali ha deciso di attivare un corso formativo di aggiornamento e approfondimento sui principi fondamentali della normativa sui rifiuti, riservato ai legali rappresentanti/titolari o dipendenti di imprese iscritte all’Albo gestori in categoria 2-bis (trasporto di rifiuti in conto proprio ai sensi dell’art. 212, comma 8). Programma del corso
    1) ALBO GESTORI AMBIENTALI: adempimenti normativi Durata: 40’ a.    Il D.lgs. n. 152/06: stato dell’arte e obblighi normativi a carico delle imprese b.   I soggetti obbligati all’iscrizione c.    Le modalità amministrative e i requisiti per l’autorizzazione al trasporto rifiuti d.    Attività esercitata e rifiuti autorizzabili
    2) CLASSIFICAZIONE E CODIFICA DEL RIFIUTO – Durata: 50’ a.    La codifica e la classificazione dei rifiuti: CER 2002 b.    I criteri per l’individuazione dei rifiuti pericolosi c.    Le modalità e i criteri per l’attribuzione del codice CER
    3) SCRITTURE AMBIENTALI: il formulario e il registro di carico e scarico Durata: 45’ a.    Soggetti obbligati e esenzioni b.    Obblighi e contenuti del formulario e del registro c.    Responsabilità e sanzioni per la gestione non corretta del formulario e del registro d.    Le sanzioni per l’errata codifica del rifiuto
    4) SISTRI: cenni sul sistema di tracciabilità dei rifiuti Durata: 50’ a.    Soggetti obbligati e esenzioni b.    Procedura di iscrizione c.    Dispositivi e cenni sull’utilizzo del sistema d.    Responsabilità e sanzioni per la mancata iscrizione
    5) L’AUTOTRASPORTO Durata: 40’ a.    La normativa dell’autotrasporto b.    Il trasporto in contro proprio c.    Le sanzioni dell’autotrasporto d.    Le attività esercitate e i rifiuti trasportabili
    Durata del corso Il corso ha durata di 4 ore. Per agevolare la partecipazione l'incontro verrà replicato in date diverse. Coloro che sono interessati al corso hanno la possibilità di scegliere una sola data in base alle proprie esigenze. Quota di adesione La partecipazione al corso prevede il versamento di una quota pari ad € 50,00 (IVA esclusa) per partecipante. La quota comprende il materiale didattico e l’attestato di frequenza. Come iscriversi - Sede LANCENIGO – 5 maggio 2015 dalle 09.00 alle 13.00 PRENOTAZIONE ONLINE - Sede LANCENIGO – 15 maggio 2015 dalle 09.00 alle 13.00 PRENOTAZIONE ONLINE - Sede LANCENIGO – 26 maggio 2015 dalle 14.00 alle 18.00 PRENOTAZIONE ONLINE

  • Corso gratuito – Esperto nella gestione dei progetti per il settore moda e calzatura

    data Evento: 6 Lug 2015 12:00:am

    ULTIMI POSTI DISPONIBILI! Termine iscrizioni: 6 luglio 2015. t2i propone un nuovo corso gratuito per formare una figura professionale capace di supportare il management aziendale di diverse aree funzionali (RICERCA e SVILUPPO, COMMERCIALE, COMUNICAZIONE,SVILUPPO PRODOTTO) nella definizione e gestione delle diverse tipologie di progetti, che caratterizzano il settore, contribuendo a consolidare competenze e skill specifici. Il percorso è destinato a 8 giovani laureati (almeno laurea triennale) iscritti a Garanzia Giovani, disoccupati e inattivi che non sono inseriti in un regolare corso di studi o di formazione, residenti o domiciliati sul territorio regionale. Il corso prevede 156 ore di formazione in aula e un tirocinio di 800 ore in azienda. Informazioni e iscrizioni alla scheda del corso

  • Corso gratuito – Mettersi in proprio nel settore delle arti grafiche e della comunicazione

    data Evento: 20 Lug 2015 12:00:am

    Domanda di ammissione entro il 20 luglio 2015. Il percorso formativo ha lo scopo di concretizzare un’idea di lavoro autonomo o d’impresa nel settore “grafica, packaging, web design, pubblicità e comunicazione”, ed in generale nell’area dei servizi alle imprese. Durante l’attività si favorirà l’'acquisizione delle competenze per la padronanza dei moderni strumenti software di settore, affiancando in questo modo alle conoscenze degli elementi utili per l’'avvio di una attività le conoscenze tecniche per poter essere immediatamente operativi. L'’attività realizzata nell'’ambito del programma Regionale Garanzia Giovani in Veneto, prevede complessivamente 125 ore di formazione, suddivise in 120 ore di formazione di gruppo e 5 ore di assistenza personalizzata. Nell’'ambito del progetto verranno trattati i seguenti argomenti:
    • ORIENTAMENTO ALL'’AUTOIMPRENDITORIALITA' Rischi e opportunità del mettersi in proprio, gli adempimenti per aprire un’impresa, tipi di imprese e costi di costituzione, la fiscalità d’impresa, i differenti regimi contabili, il business model, il business plan, test di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali.
    • MARKETING E WEB MARKETING Introduzione al marketing, l’evoluzione del marketing, il marketing mix, il posizionamento, il marketing nell’era digitale, il social media marketing, esercitazione.
    • TEORIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA La pubblicità, il target, strategie di comunicazione, il brainstorming, i mezzi di comunicazione, la campagna pubblicitaria, la comunicazione B2B, internet: la comunicazione interattiva, le nuove frontiere on line, gli strumenti per comunicare, l’advermarketing, web advertising, norme giuridiche della pubblicità.
    • TEORIE E TECNICHE DELLA GRAFICA Il graphic design, il mestiere del graphic designer, comunicare il prodotto: il packaging, studio ideazione e realizzazione grafica del marchio e del logotipo, utilizzo applicativi per la gestione della grafica ed esercitazione.
    • TEORIE E TECNICHE DELLA PROGETTAZIONE PER IL WEB Introduzione al mondo del web, il web designer, progettazione pubblicazione e gestione di un sito, web research, sistemi Content Management System (Joomla), esercitazione.
    Ulteriori informazioni e iscrizioni al corso

  • Corso gratuito – Intermediario Assicurativo

    data Evento: 4 Set 2015 12:00:am

    Percorso a sostegno dell’autoimpiego Progetto “TREVISO IN RETE PER I GIOVANI” - 399/1/1/2747/2014 Approvato con Decreto n. 326 del 06/03/2015 TARGET: DIPLOMATI NON LAUREATI

    DESCRIZIONE DEL PROGETTO Il progetto Territoriale “TREVISO IN RETE PER I GIOVANI ”, realizzato nell’ambito del programma Regionale Garanzia Giovani in Veneto, prevede complessivamente 5.880 ore di formazione, suddivise in 84 percorsi formativi, 550 tirocini aziendali (sia in Regione che fuori regione e all’estero), ma anche misure specifiche a sostegno dell’autoimprenditorialità e allo star-up d’impresa, attività di orientamento e accompagnamento al lavoro. Unindustria Servizi & Formazione Treviso Pordenone scarl è il capofila del progetto, ma si tratta di un’iniziativa voluta e condivisa da un ampio paternariato sul territorio che vede presenti Confartigianato Marca Trevigiana Formazione, Ascom Servizi, Cescot Veneto, Provincia di Treviso, Cna Formazione, Confindustria Veneto Siav, T2i e le agenzie per il lavoro Unimpiego Unindustria Treviso, Umana, Manpower, Adecco Italia, Randstadt Italia, GI Group, Man at work e poi istituti scolastici e università (Iuav, Scuola Edile Treviso, Enac, Istituto Planck di Lancenigo, Ipsia Pittoni di Conegliano, Ipssar Alberini di Lancenigo, Comunità Murialdo, Engim Veneto e Enaip Veneto). Nell’ambito del progetto verranno attivati i seguenti percorsi formativi e di coaching: DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE 32 ore di attività formativa + 32 di coaching di gruppo Il percorso offre l’opportunità di specializzarsi in ‘INTERMEDIARIO ASSICURATIVO’, una figura professionale autonoma che agisce su procura o mandato di un Agente o Compagnia assicurativa. Il percorso formativo e di accompagnamento affronterà sia contenuti tecnico-professionali relativi al ruolo (intermediazione assicurativa, rami di attività assicurative e coperture assicurative, elementi tariffari e analisi dei rischi, mutualità sanitaria, polizze, ecc) sia contenuti collegati alla gestione di un’attività in proprio, libero professionale (il piano di business, la gestione marketing e commerciale, aspetti economico, fiscali e amministrativi, gestione delle attività). 16 ore di coaching individuale Il percorso potrà offrire inoltre l’opportunità di 16 ore di affiancamento individuale da parte di esperti su tematiche specifiche o di analisi del piano di business, in modo da facilitare l’avvio di un’attività d’impresa. Durata percorso totale: 66 ore complessive, articolate in: 2 ore di orientamento di I livello, 32 ore di formazione e 32 ore di assistenza e coaching di gruppo. 16 ore di coaching individuale. PROGRAMMAZIONE Periodo di realizzazione: settembre 2015 La sede di svolgimento delle attività d’aula: t2i – innovazione e trasferimento tecnologico, Via Roma 4 - Lancenigo di Villorba TV. DESTINATARI
    • 10 giovani NEET, ovvero giovani disoccupati o inoccupati, non iscritti ad un regolare corso di studi o di formazione, con al massimo 29 anni di età, che hanno assolto l’obbligo di istruzione e residenti o domiciliati sul territorio regionale
    REQUISITI DI AMMISSIONE
    • Diplomati non laureati
    • Iscrizione al portale cliclavoro e apertura Patto di Servizio per la Garanzia Giovani
    In caso di titoli di studio non conseguiti in Italia ma all’interno del territorio dell’Unione Europea ogni documento presentato in originale o in copia autentica dovrà essere accompagnato dalla traduzione ufficiale in lingua italiana. In caso di titoli conseguiti fuori dall’Unione Europea, dovrà essere esibito il titolo originale o copia autentica di originale legalizzato o con apostille. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in lingua italiana. I cittadini stranieri non comunitari devono essere in regola con il permesso di soggiorno. DOMANDA DI AMMISSIONE Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo che potrà essere scaricato dal sito www.t2i.it e www.unisef.it. La domanda di ammissione alla selezione dovrà essere corredata da:
    • Patto di Servizio Garanzia Giovani rilasciato dal Centro per l’Impiego di competenza o da uno Youth Corner (in caso di mancanza di tale documento chiediamo di prendere contatti con t2i allo 0422/1742100 che vi indicherà come procedere)
    • Attestato del proprio titolo di studio o Autocertificazione attestante il titolo di studio
    • Copia fronte retro della carta di identità in corso di validità
    • Copia fronte/retro del codice fiscale
    • Curriculum vitae aggiornato, firmato e completo di autorizzazione ai sensi del D.lgs 196/2003
    • Permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadini extracomunitari)
    La domanda di ammissione dovrà pervenire entro il 4 settembre 2015
    • potrà essere inviata via fax allo 0422.608866,
    • potrà essere inviata via mail a formazione@t2i.it,
    • potrà essere consegnata a mano alla segreteria di t2i-trasferimento tecnologico e innovazione, Via Roma, 4 – Lancenigo di Villorba (orario 8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.30 dal lunedì al venerdì).
    Nell’oggetto indicare: BANDO GARANZIA GIOVANI IN VENETO – PROGETTO TERRITORIALE “TREVISO IN RETE PER I GIOVANI” intervento “LAVORARE IN PROPRIO NEL WEB MARKETING E SOCIAL NETWORK”- PERCORSO A SOSTEGNO DELL’AUTOIMPIEGO SELEZIONE La selezione avverrà in data 8/09/2015 dalle ore 9.30 - fino a conclusione lavori, presso t2i – trasferimento tecnologico e innovazione, Via Roma 4 – 31020 Lancenigo di Villorba TV. Per la selezione sono previsti:
    • Colloquio motivazionale e di analisi dell’idea di lavoro in proprio.
    L’ammissione al percorso avverrà in conformità ad una graduatoria risultante da prove di selezione effettuate da una commissione appositamente designata il cui giudizio è insindacabile. t2i – trasferimento tecnologico e innovazione scarl si riserva di non attivare il progetto, qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti. La partecipazione al corso è gratuita e dovrà essere frequentato almeno il 70% del monte ore previsto dell’attività formativa e almeno il 70% del monte ore dell’attività di coaching di gruppo. Al termine di ciascun percorso formativo verrà rilasciato un attestato dei risultati di apprendimento. Icona_pdf_onPresentazione del corso Domanda di Ammissione   INFO - ISCRIZIONI Programma completo e domanda di ammissione dott.ssa Francesca Favaretto tel. 0422/1742100 – 102 Mail: formazione@t2i.it

     

  • Corso gratuito – Tecnico design della moda

    data Evento: 8 Ott 2015 12:00:am

    L’intervento formativo gratuito ha l’obiettivo di fornire le competenze per disegnare modelli di calzature e abbigliamento utilizzando le nuove tecnologie di progettazione grafica. In particolare, nella prima parte del percorso formativo, verranno fornite le conoscenze tecnico pratiche per disegnare in modo proporzionato i principali modelli di calzature e abbigliamento nonché i principali componenti che ne caratterizzano lo stile. Nella seconda parte verranno invece approfondite le funzione e le modalità di utilizzo di programmi grafici per il settore. Il tecnico del design della moda progetta e disegna prodotti e soluzioni estetiche del settore moda coerenti con lo stile e l’immagine delle nuove collezioni in collaborazione con lo stilista, utilizzando le nuove tecnologie di progettazione grafica, ricercando nuove tendenze nella moda e traducendo intuizioni in soluzioni realizzabili e commerciabili.
     Programma del corso
    Nella prima parte del percorso formativo verranno fornite le informazioni per conoscere come funziona la filiera del sistema MODA e Calzatura: dall’idea creativa a un progetto finalizzato alla produzione di un prodotto realizzabile industrialmente. Verranno fatti esempi su come effettuare ricerche sulle tendenze moda e come tradurle in progetti grafici di prodotti fashion, su come trasformare un’idea in un prodotto. Nella seconda parte del corso si parlerà di strumenti software a supporto del tecnico design della MODA (Illustrator, Photoshop), si imparerà a conoscere i tessuti e i filati, a compilare le schede tecniche del prodotto e le schede costi del processo di produzione. I Moduli del corso sono: – Design e processo di progettazione – Digital Design e Sistema Moda – Strumenti – Processi, Materiali e Tecnologie – Modellistica di base Alla fine dell’attività formativa è previsto un tirocinio di 480 ore in aziende del settore tessile, abbigliamento, calzatura. Destinatari N . 8 giovani diplomati per ciascun percorso formativo iscritti a Garanzia Giovani disoccupati e che non sono in educazione né in formazione, residenti o domiciliati sul territorio regionale. Domande di ammissione entro l'8 ottobre 2015. Maggiori informazioni e moduli per la domanda di ammissione  

  • Due nuovi corsi su due importanti aggiornamenti normativi (ISO 9001 e ISO 14001)

    data Evento: 27 Ott 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneNel mese di settembre sono stati pubblicati due nuovi importanti aggiornamenti normativi della Norma UNI EN ISO 9001: 2015 e della Norma UNI EN ISO 14001:2015. Queste norme portano con sè importanti novità  rispetto alle precedenti edizioni: nuova terminologia, una maggiore attenzione alle specificità  di ogni organizzazione, l'analisi dei rischi, la trasparenza e la responsabilità  in materia di gestione ambientale e prestazioni, obiettivi ambientali più chiari. t2i vuole proporre due corsi per presentare le principali novità  introdotte da queste norme, fornendo indicazioni ed esempi concreti su come affrontare l'adozione di questi nuovi standard, sia per le organizzazioni già  dotate di un sistema di gestione qualità  e ambiente sia per quelle che intendono dotarsene. Vi aspettiamo quindi martedì 27 ottobre 2015, dalle 9 alle 13, e dalle 14 alle 17, presso t2i a Lancenigo di Villorba, per il corso LA NUOVA UNI EN ISO 9001 - tutte le novità  e non solo... E mercoledì 11 novembre 2015, dalle 9 alle 13, e dalle 14 alle 17, presso t2i a Lancenigo di Villorba, per LA NUOVA UNI EN ISO 14001 e€“ tutti gli aggiornamenti. Per ulteriori informazioni e prenotazioni ai corsi potete contattare la SEGRETERIA CORSI di t2i : formazione@t2i.it

  • Corso – Equipaggiamento elettrico delle macchine: sicurezza funzionale dei sistemi di comando e controllo elettrici, elettronici programmabili -€“ NORMA CEI EN 62061 (CEI 44-16) (CONFERMATO)

    data Evento: 19 Ott 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 19 ottobre 2015 Sede: t2i Lancenigo di Villorba Obiettivo del corso è fornire a costruttori, consulenti e progettisti dell’equipaggiamento elettrico di macchina le informazioni necessarie per la comprensione e l’applicazione dei concetti base contenuti nella Norma CEI EN 62061. Programma del corso – La normativa e la legislazione inerente ai circuiti di sicurezza – Collocamento nell’ambito normativo della Norma CEI EN 62061 – La struttura della Norma CEI EN 62061 – Principali definizioni – Il piano della sicurezza funzionale – Le prescrizioni per la specifica della sicurezza funzionale – La progettazione ed integrazione degli SRECS – Scomposizione SRCF in Blocchi Funzionali e assegnazione a ogni sottosistema della SRECS – Realizzazione dei sottosistemi, dei relativi elementi e delle necessarie funzioni diagnostiche – Informazioni sull’uso degli SRECS – Validazione degli SRECS – Gestione delle modifiche – Documentazione – Esempio di impostazione della progettazione di uno SRECS Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – Programmatori di sistemi di controllo con l’uso di PLC: corso Base (CONFERMATO)

    data Evento: 21 Ott 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneInizio del corso: 21 ottobre 2015 Sede: Istituto M. Planck di Villorba (TV) L’obiettivo del nostro corso è far acquisire le tecniche di programmazione e manutenzione dei sistemi computerizzati e apparati PLC a livello base. Il PLC, è una apparecchiatura elettronica programmabile per il controllo di macchine e di processi industriali. Nasce come elemento sostitutivo della logica cablata e dei quadri di controllo a relè . La caratteristica fondamentale che distingue il PLC dalla logica cablata è la flessibilità, ovvero la possibilità di variare in poco tempo la logica di funzionamento dell’impianto senza dover variare il cablaggio elettrico. Lo sviluppo di software di programmazione sempre più potenti ha fatto si che anche il debug (la diagnostica) sia molto più semplice ed immediato. In alcuni casi ormai il PLC non è più una scelta, ma diventa una necessità, questo accade quando si devono costruire macchine o impianti che devono prevedere espansioni e modifiche nella logica di controllo, oppure quando sono richieste alcune funzioni speciali come le seguenti: connessioni a computer, terminali, stampanti, elaborazioni matematiche, posizionamenti e regolazioni PID. Il corso, per permettere esercitazioni pratiche, si svolge presso il Laboratorio PLC dell’Istituto M. Planck di Villorba (TV). Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso gratuito – Lavorare in proprio nel web marketing e social network

    data Evento: 23 Ott 2015 12:00:am

    DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE 32 ore di attività  formativa + 32 di coaching di gruppo Il percorso formativo e di coaching di gruppo offre l'€™opportunità di affrontare e di approfondire lo sviluppo di un business nell'™ambito della gestione dei servizi di web marketing e gestione dei social network, sia come attività per promuovere la propria idea dâ'™impresa sia come sviluppo di una professione autonoma da spendere nel mercato del lavoro. Durante l'€™attività formativa si approfondiranno il mercato dei servizi digital-marketing, contenuti specifici e competenze di web marketing e gestione social network e si affronteranno tutti gli elementi di costruzione e sviluppo di un piano di business. I partecipanti avranno l'€™opportunità di sviluppare il proprio specifico piano di business o di progetto professionale supportati dalla presenza di esperti: dall'€™analisi del mercato e della concorrenza, allo sviluppo di un piano di marketing, all'€™analisi degli elementi economico-finanziari. 16 ore di coaching individuale Il percorso potrà offrire inoltre l'opportunità di 16 ore di affiancamento individuale da parte di esperti su tematiche specifiche o di analisi del piano di business, in modo da facilitare l'avvio di un'€™attività  d'€™impresa. Durata percorso totale: 66 ore complessive, articolate in: 2 ore di orientamento di I livello, 32 ore di formazione e 32 ore di assistenza e coaching di gruppo. Ai più meritevoli potrà essere assegnato inoltre un'€™azione di 16 ore di coaching individuale. PROGRAMMAZIONE Periodo di realizzazione: da ottobre a novembre 2015 La sede di svolgimento delle attività  d'€™aula: t2i -€“ innovazione e trasferimento tecnologico, Via Roma 4 -€“ Lancenigo di Villorba TV. DESTINATARI -€“ 10 giovani NEET, ovvero giovani disoccupati o inoccupati, non iscritti ad un regolare corso di studi o di formazione, che hanno assolto l'€™obbligo di istruzione e residenti o domiciliati sul territorio regionale REQUISITI DI AMMISSIONE - Diplomati non laureati -€“ Iscrizione al portale cliclavoro e apertura Patto di Servizio per la Garanzia Giovani In caso di titoli di studio non conseguiti in Italia ma all'€™interno del territorio dell'€™Unione Europea ogni documento presentato in originale o in copia autentica dovrà  essere accompagnato dalla traduzione ufficiale in lingua italiana. In caso di titoli conseguiti fuori dall'€™Unione Europea, dovrà  essere esibito il titolo originale o copia autentica di originale legalizzato o con apostille. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in lingua italiana. I cittadini stranieri non comunitari devono essere in regola con il permesso di soggiorno. DOMANDA DI AMMISSIONE Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo che potrà  essere scaricato dal sito www.t2i.it. e www.unisef.it. La domanda di ammissione alla selezione dovrà  essere corredata da: -€“ Patto di Servizio Garanzia Giovani rilasciato dal Centro per l'€™Impiego di competenza o da uno Youth Corner (in caso di mancanza di tale documento chiediamo di prendere contatti con t2i allo 0422/1742100 che vi indicherà  come procedere) -€“ Attestato del proprio titolo di studio o Autocertificazione attestante il titolo di studio -€“ Copia fronte retro della carta di identità  in corso di validità - Copia fronte/retro del codice fiscale -€“ Curriculum vitae aggiornato, firmato e completo di autorizzazione ai sensi del D.lgs 196/2003 -€“ Permesso di soggiorno in corso di validità  (se cittadini extracomunitari) La domanda di ammissione dovrà  pervenire entro il 23 ottobre 2015 -€“ potrà  essere inviata via fax allo 0422.608866, -€“ potrà  essere inviata via mail a formazione@t2i.it, -€“ potrà  essere consegnata a mano alla segreteria di t2i-trasferimento tecnologico e innovazione, Via Roma, 4 a€“ Lancenigo di Villorba (orario 8.30 -€“ 12.30 e 14.00 -€“ 17.30 dal lunedì al venerdì). Nell'€™oggetto indicare: BANDO GARANZIA GIOVANI IN VENETO -€“ PROGETTO TERRITORIALE "€œTREVISO IN RETE PER I GIOVANI" € intervento "LAVORARE IN PROPRIO NEL WEB MARKETING E SOCIAL NETWORK"€- PERCORSO A SOSTEGNO DELL'€™AUTOIMPIEGO   La partecipazione al corso è gratuita e dovrà essere frequentato almeno il 70% del monte ore previsto dell'€™attività formativa e almeno il 70% del monte ore dell'attività di coaching di gruppo. Al termine di ciascun percorso formativo verrà rilasciato un attestato dei risultati di apprendimento. Informazioni e iscrizioni alla scheda del corso

  • Corso – Progettazione esecutiva dell’equipaggiamento elettrico delle macchine: Normativa ed esempi pratici (CONFERMATO)

    data Evento: 26 Ott 2015 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio: 26 ottobre 2015 Sede: t2i Lancenigo di Villorba Obiettivi Il corso è articolato in due Moduli: A (due giornate) e B (una giornata). Nel modulo A vengono fornite le necessarie conoscenze teoriche di base per consentire agli operatori del settore di realizzare in maniera corretta, pratica,sicura ed affidabile qualsiasi equipaggiamento elettrico di macchina. Nel modulo B viene sviluppato, con il contributo dei partecipanti, il progetto di un equipaggiamento elettrico di macchina, partendo dalla stesura delle specifiche di base fino alla verifica finale di quanto realizzato.
    Programma del corso
    MODULO A
    - Le Direttive europee e procedure di valutazione - Le Norme armonizzate e la Nuova Norma CEI EN 60204-1 - La valutazione del rischio - Il rapporto tra costruttore ed utilizzatore: lo scambio di informazioni - L'impostazione della progettazione dell'equipaggiamento elettrico, in relazione all'uso ed alle condizioni ambientali - L'interfaccia con la rete di alimentazione: sezionamento ed interruzione elettrica Le misure di protezione dell'equipaggiamento elettrico contro: - I contatti diretti ed indiretti - Le sovracorrenti ed il sovraccarico - Le temperature anormali - L'interruzione o la riduzione di tensione di alimentazione - Altri rischi per l'equipaggiamento elettrico I circuiti di comando e controllo: - Circuiti ordinari e circuiti con funzioni di sicurezza - Prescrizioni generali per i circuiti di comando e controllo - La funzione dell'arresto di emergenza - La gestione delle funzioni di comando e controllo in caso di guasto - la sicurezza funzionale dai guasti a terra per i circuiti di comando e controllo - Le norme applicabili per la realizzazione dei circuiti di comando e controllo con funzioni di sicurezza (CEI EN 62061 EN ISO 13849 -1:1999 (EN 954-1) esempi applicativi
    MODULO B - Le macchine singole e le linee di processo: individuazione della legislazione e scelta della normativa applicabile - Le esigenze del committente o dell'utilizzatore: raccolta delle informazioni - Individuazione dei pericoli, stima e valutazione del rischio - Scelta dei circuiti di sicurezza secondo l'idonea resistenza ai guasti La documentazione tecnica: manuale d'uso e manutenzione fascicolo tecnico Dettagli del corso e iscrizione

  • Robot collaborativi in azienda: i vantaggi delle postazioni di lavoro intelligenti per la produttività

    data Evento: 26 Ott 2015 12:00:am

    Venerdì 30 ottobre a Vicenza il workshop di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione in collaborazione con l'azienda BNP srl t2i_logo_pantone                                                                               bnp-logo Treviso/Vicenza, 26 ottobre 2015 - Una nuova generazione di robot è entrata in molte aziende appartenenti ai settori più diversi, dall'automotive al settore meccanico, a quello alimentare. Si tratta dei robot collaborativi, ovvero macchine complesse che operano fianco a fianco con l'uomo coadiuvandolo nel processo lavorativo. Per approfondire vantaggi, criticità e opportunità di questa innovazione sempre più centrale nell'ottica della sviluppo della Fabbrica 4.0, t2i - trasferimento tecnologico e innovazione, società consortile per l'innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare, in collaborazione con BNP srl, azienda veneta specializzata nella realizzazione di prodotti per migliorare l'ergonomia delle postazioni di lavoro in ambito industriale, organizza il workshop "La robotica collaborativa in azienda. I vantaggi delle postazioni di lavoro intelligenti e della robotica per la salute e la produttività". L'appuntamento è per venerdì 30 ottobre 2015 presso la sala convegni di Casa delle Rose (Via Roncaglia di Sopra) a Schiavon (Vicenza) a partire dalle ore 9.30. I robot collaborativi e le loro applicazioni sono sinonimi di flessibilità, produttività e immediatezza. Le stime dei costruttori di robot sono promettenti: la quota di mercato dei robot collaborativi arriverà al 10% entro il 2016 e toccherà il 15-20% nel 2020. É una nuova generazione di meccatronica leggera che sta aprendo nuovi mercati e nuove applicazioni e che si sta diffondendo rapidamente nelle piccole e medie imprese. Il mercato ne riconosce, quindi, le potenzialità ma allo stesso tempo registra alcuni dubbi sulle condizioni di sicurezza, i limiti normativi, l’orizzonte delle responsabilità, le procedure di progettazione e documentali da mettere in atto. Di contro, a questo si affianca la sempre maggior necessità da parte delle aziende di avere a disposizione delle postazioni di lavoro “intelligenti”, in grado cioè di adattarsi alla tipologia di operatore e di lavorazione, in modo tale da migliorare le condizioni di lavoro del proprio personale e la lavorazione del prodotto stesso. Obiettivo della giornata è fornire ai partecipanti una visione a 360° sul tema, attraverso le relazioni di rappresentanti del mondo accademico e della ricerca e attraverso la testimonianza di aziende che hanno iniziato ad applicare queste innovazioni. Il seminario è gratuito e a numero chiuso. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso il form al seguente indirizzo: http://www.t2i.it/eventi Di seguito il programma del workshop:
    9:30 Saluti introduttivi Roberto Santolamazza, Direttore t2i – trasferimento tecnologico e innovazione Carlo Pettenon, General Manager BNP srl
    9:45 Robot collaborativi nell’ambiente industriale: usabilità e sicurezza Federico Vicentini, CNR ITIA
    10:15 Assemblaggio cooperativo: tra cooperazione e coesistenza Cristian Secchi, UNIVERSITÀ DI MODENA E REGGIO EMILIA
    10:45 I vantaggi economici nell’integrazione tra la robotica collaborativa e il pensiero Lean Paolo Cavallin, LEAN ENGINEERING
    11:15 Progetto BNP: Advanced Ergonomic Solution Cesare Zaccaria, BNP SRL
    11:30 Benessere nel posto di lavoro come leva di miglioramento dell’efficienza produttiva Chiara Nardo, OSA srl
    11:40 Testimonianze aziendali Abb Group Clerprem SPA
    12:15 Dibattito
    12:40 Buffet
    13:30 Demo illustrativa (solo su prenotazione)
    RASSEGNA STAMPA Seminario sui robot collaborativi in azienda - Giornale di Vicenza, 28.10.2015 Schiavon, workshop sulla robotica collaborativa in azienda - Vicenzapiù.com, 26.10.2015 Un workshop sui robot collaborativi in azienda - Vicenzareport.it, 25.10.2015

  • Arriva ad Adria il “Corso per futuri imprenditori” di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione

    data Evento: 10 Nov 2015 12:00:am

    PROGETTO DI LAVORO DELLA DOTT Al via il 10 novembre il ciclo di incontri gratuiti per far crescere nuove imprese nel territorio polesano Rovigo, 29 ottobre 2015 – Parte anche presso il Comune di Adria il “Corso gratuito per futuri imprenditori” organizzato da t²i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione s.c.a.r.l. L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto “Start up”, realizzato con il contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare e con la collaborazione del Comune di Adria. Il corso si articolerà in una serie di 6 incontri di 2 ore e mezza ciascuno (orario dalle 20.00 alle 22.30) a partire dal 10 Novembre 2015 presso la Sala Cordella del Comune di Adria. Obiettivo dell’iniziativa è favorire la nascita di nuove imprese nel territorio polesano attraverso la promozione di una massiccia attività di sensibilizzazione e orientamento al mettersi in proprio come reale opportunità occupazionale. Tra tutti i partecipanti sarà selezionata la migliore idea imprenditoriale innovativa alla quale verrà assegnato un premio in servizi. La partecipazione al corso dà la possibilità di accedere ai benefici del progetto “Sostegno Prima Impresa”, iniziativa promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con la quale viene concesso, a coloro che vogliono avviare una nuova attività e presentano i requisiti richiesti, un finanziamento a tasso agevolato fino a un massimo di 25.000 Euro. Il progetto “Start up”, vuole dare continuità alle iniziative di sviluppo economico e introdurre azioni innovative per favorire l'ingresso nel mondo imprenditoriale di nuovi giovani. In particolare ha l’obiettivo di promuovere, favorire e sostenere la nascita nel territorio di imprese ad elevato contenuto tecnologico, le cosiddette “Start up innovative”. Nel primo incontro si illustrerà la tematica del business model e si assisteranno i partecipanti nella compilazione della scheda idea d'impresa. Negli incontri successivi si affronteranno tematiche che vanno dalla gestione fiscale d’impresa, al marketing, dagli adempimenti per avviare un’impresa al rapporto con gli istituti bancari. Una serata sarà dedicata all’incontro con le Associazioni di Categoria che presenteranno la propria attività ed alcuni casi di successo. La serata finale sarà dedicata al tema del business plan e alla consegna degli attestati a coloro che avranno partecipato almeno al 70% degli incontri. Programma del corso e iscrizione In collaborazione con : banner_nimp RASSEGNA STAMPA "Progetto start up": sei incontri e premio - Il Gazzettino, ed. Rovigo, 30.10.2015 Un corso per gli imprenditori di domani - Il Resto del Carlino, ed. Rovigo, 30.10.2015 Start up per avviare un'impresa - La Voce di Rovigo, 30.10.2015 Imparare il business in sei lezioni: al via ad Adria il “Corso gratuito per futuri imprenditori” - Rovigoindiretta.it, 29.10.2015  

  • Workshop – Servizi ICT low cost per le PMI: sfida od opportunità?

    data Evento: 12 Nov 2015 12:00:am

    Business continuity, data security, infrastruttura per aziende e pubblica amministrazione t2i_logo_pantoneData: 12 novembre 2015, ore 9,30 Sede dell'evento:  Sede Centrale Provincia di Treviso - Sant’Artemio Sala del consiglio - EDIFICIO 3 Via Cal di Breda 116 31100 Treviso Lo scopo della giornata è dare ai partecipanti una panoramica sul futuro del mondo ICT, dando particolare risalto alle soluzioni innovative per le micro, piccole e medie aziende venete. La sicurezza e robustezza della propria infrastruttura, le possibilità date dal cloud computing, la necessità di una business continuity e di un data management robusto, pur essendo punti chiave per ogni azienda, sono spesso trascurati o ritenuti importanti solo in grandi realtà imprenditoriali. Verranno illustrate alcune opportunità di business disponibili grazie a bandi di finanziamento a fondo perduto che possono aiutare le aziende a crescere ed essere più competitive sul mercato; occasioni spesso sconosciute alle piccole realtà imprenditoriali. Saranno presentati gli importanti risultati conseguiti da Halow, progetto co-finanziato dalla Regione Veneto e destinato al mondo delle piccole e medie imprese. Sarà possibile, su prenotazione, assistere ad alcune demo su questi temi, toccando con mano quanto detto durante l’incontro. Il programma / Gli speaker ore 9.30 Registrazione ore 9.45 Saluti introduttivi ore 10.00 Prospettive sul mondo ICT per le aziende Agostino Cortesi, Università Ca’ Foscari ore 10.30 L’importanza di una solida infrastruttura e della continuità operativa per la Pubblica Amministrazione Alessandra Giovanardi, Cineca ore 11.00 Business continuity “low cost” per le aziende: il progetto regionale HALOW Paolo Brusadin, Dataveneta Computers s.r.l. ore 11.30 L’esperienza in tema ICT della Provincia di Treviso Antonio Cianfrone, Provincia di Treviso - Responsabile dipartimento ICT ore 11.50 Strumenti di finanziamento per le PMI Anilkumar Dave, t2i - trasferimento tecnologico e innovazione ore 12.10 Dibattito ore 12.30 Lunch Ore 13.30 Demo (su prenotazione) A chi è rivolto Imprenditori Manager Direttori Dirigenti Responsabili ICT Numero massimo partecipanti L’evento è aperto ad un massimo di 40 partecipanti, previa iscrizione. Modera e intervista Anilkumar Dave, Responsabile area innovazione e trasferimento Tecnologico di t²i. Brochure dell'evento (.pdf) Iscrizioni online In collaborazione con: Regione Veneto e Dataveneta Computers s.r.l.  

  • Il progetto Desk Italia-Polesine porta un’americana a Rovigo

    data Evento: 5 Nov 2015 12:00:am

    Data News: 05/11/2015 Nell’ambito del progetto “Desk Italia-Polesine: sviluppare la capacità di attrazione economica e lo sviluppo imprenditoriale del territorio rodigino”, il 16 ottobre 2015 abbiamo avuto il piacere di ricevere la visita di Alyssa Civitello cittadina americana che ha visitato la nuova sede dell’Incubatore Certificato di t2i presso il Cen.Ser di Rovigo ed è interessata ad eventuali iniziative economiche da realizzarsi in Polesine. Il progetto Desk Italia-Polesine ha lo scopo di attirare investimenti esteri nel territorio rodigino, facilitando l'informazione e il contatto con stakeholder e imprese, attraverso un programma di attività dirette con le imprese, eventi e workshop dedicati. [gallery columns="2" size="medium" ids="17381,17382"]

    Intervento realizzato avvalendosi del contributo concesso dalla Regione del Veneto ai sensi della D.G.R. n. 1995 del 28.10.2014 e successiva n. 294 del 10.03.2015

  • Open Day imprenditoria femminile e giovanile a Rovigo

    data Evento: 20 Nov 2015 12:00:am

    Data News: 05/11/2015 European Sme WeekNell'ambito del Programma Regionale di Imprenditoria femminile e giovanile promosso da t2i con il contributo del CPV di Vicenza, venerdì 20 novembre 2015 si terrà, presso la Sala Rigolin del Cen.Ser Fiere Rovigo in Viale Porta Adige 46 a Rovigo, la terza edizione dell'Open Day imprenditoria femminile e giovanile a Rovigo. Durante la giornata saranno organizzati seminari e consulenze gratuite per aspiranti e neo imprenditori. In particolare nella mattinata due importanti eventi: dalle 10.00 alle 12.00 spettacolo “La cassetta degli attrezzi dell’aspirante imprenditore” con il Dott. Nereo Lanzoni e i comici Marco&Pippo, mentre dalle 12.00 alle 13.00 un seminario su “Marchi, brevetti, modelli industriali e opportunità di crescita per l’impresa”. Nel pomeriggio dalle 15.00 alle 16.00 un workshop di presentazione delle opportunità di lavoro all’estero per aspiranti e giovani imprenditori e dalle 16.30 alle 17.30 assegnazione del premio previsto dal bando per le Start Up Innovative del Polesine e presentazione del nuovo Incubatore Certificato di t2i. Inoltre per tutta la giornata, dalle 10.00 alle 18.00 saranno a disposizione dei partecipanti, consulenti ed esperti con i quali i giovani imprenditori potranno discutere ed affrontare le problematiche legate all'attività di impresa. Per partecipare ai seminari e alle consulenze compila la SCHEDA DI ISCRIZIONE ON LINE Comunicato stampa Programma Locandina-Open-Day  

  • Fare impresa all’estero con successo: alcuni consigli pratici dal Progetto GROW International

    data Evento: 5 Nov 2015 12:00:am

    logo-growinternational-150Si è concluso il Progetto GROW International, che ha visto la realizzazione di un Corso online sull’internazionalizzazione d’Impresa cui hanno partecipato anche 20 imprese ed aspiranti imprenditori del territorio, che hanno avuto modo di conoscere ed approfondire gli aspetti cruciali per fare impresa all’estero. In occasione dell’evento di chiusura del Progetto, svoltosi a Malaga il 9 ottobre 2015, gli interventi di esperti hanno offerto una visione sulle trasformazioni in atto a livello globale, e che possono rappresentare un’opportunità per ritenere l’internazionalizzazione un elemento di successo per la competitività. In particolare, Roberto Santolamazza, Direttore di t2i, ha delineato il ruolo dell’innovazione all’interno di un processo di internazionalizzazione efficace. Alcune aziende, durante il momento di dibattito conclusivo, hanno raccontato in prima persona la loro esperienza di “fare business all’estero”, evidenziando i fattori che sono rilevanti per agire con successo oltreconfine. Il video integrale del workshop è disponibile al seguente link. A completamento del corso online, è stato inoltre realizzato un Manuale sull’internazionalizzazione, disponibile anche in lingua italiana. Ulteriori iniziative realizzate nell’ultima parte del Progetto, arricchite di foto, sono disponibili all’interno della Newsletter Grow International. Concludiamo ricordando che il Corso online sull’internazionalizzazione d’impresa continua ad essere disponibile in forma completamente gratuita: per maggiori informazioni su come poterne usufruire, contattare Elena Zanatta, Project Manager di t2i per Grow International. [gallery size="medium" ids="17391,17392,17393"]

  • ICT e cultura digitale per far crescere la competitività delle PMI venete

    data Evento: 9 Nov 2015 12:00:am

    Giovedì 12 novembre il workshop di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione  sulle opportunità per le piccole e medie imprese nel campo dei servizi ICT Treviso, 9 novembre 2015 – Sistemi gestionali per rendere più efficienti i processi e sviluppare clienti e mercati, business intelligence, cloud computing ed e-commerce per l’internazionalizzazione, data management: sono questi alcuni aspetti dell’Information and Communication Technology (ICT), uno strumento che, pur essendo un elemento chiave per lo sviluppo e la competitività aziendale, spesso è sottovalutato all’interno delle piccole e medie imprese. Per analizzare opportunità e soluzioni innovative a disposizione delle PMI per far crescere la propria capacità innovativa e di business, t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l’innovazione, promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare, in collaborazione con Dataveneta Computer srl, organizza il workshop “Servizi ICT low cost per le PMI: sfida o opportunità?” nel quale interverranno, tra gli altri, Cineca e Università Ca’ Foscari. L’appuntamento è per giovedì 12 novembre 2015 a partire dalle 9.30 presso la Sala Consiliare della Provincia di Treviso (Sede Centrale Provincia di Treviso, Edificio 3, Sant’Artemio – Via Cal di Breda 116). Scopo dell’incontro è fornire ai partecipanti una panoramica sul futuro del mondo ICT, con un focus particolare sulle soluzioni innovative per le micro, piccole e media aziende venete. Verranno illustrate alcune opportunità di business disponibili grazie a bandi di finanziamento a fondo perduto che possono aiutare le aziende a crescere ed essere più competitive sul mercato e che spesso sono sconosciute alle piccole realtà imprenditoriali. Nell’occasione saranno presentati i risultati conseguiti da Halow, un progetto co-finanziato dalla Regione Veneto che ha studiato un sistema in alta affidabilità a basso costo che riduce gli investimenti delle aziende nell’infrastruttura IT (upgrade server, switch e storage). Al termine del seminario, responsabili e addetti ai Sistemi informativi e CED, avranno la possibilità di partecipare alla sessione tecnica dimostrativa per sperimentare le soluzioni e le opportunità di sviluppo che sono state illustrate nel corso dell’appuntamento. Il seminario è gratuito e a numero chiuso. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso il form al seguente indirizzo: http://www.t2i.it/eventi/   RASSEGNA STAMPA Ict e finanziamenti, workshop di t2i - La Tribuna di Treviso, 11.11.2015 Tecnologie a basso costo e innovative - Il Gazzettino di Treviso, 10.11.2015

  • Realizzazione di un modello Innovativo di aggregazione: Coworking

    data Evento: 17 Nov 2015 12:00:am

    coworkingMartedì 17 Novembre 2015 – ore 15 presso Sala Convegni t2i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c.a r.l. Sede operativa di Rovigo Via del Commercio 43, 45100 Rovigo La “Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Venezia e Rovigo Delta Lagunare” attraverso questo incontro vuole promuovere i nuovi modelli di business realizzabili attraverso le attività di coworking. L'iniziativa è realizzata con il supporto tecnico organizzativo di Assindustria Servizi S.r.l. Durante l'incontro verranno approfondite alcune iniziative di interesse comune ed i vantaggi che si possono conseguire con l'attività di coworking. Il coworking è un nuovo modello organizzativo che parte dal presupposto di un ambiente di lavoro condiviso, dove ogni soggetto interessato mantiene la propria autonomia ma mette a patrimonio comune risorse e competenze. Coworking significa letteralmente lavoro condiviso. Un modo nuovo di concepire il lavoro che sta portando con sé un vero e proprio cambiamento culturale, economico e sociale. Esperti:
    • Massimo Barbin - Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo – Direttore Territoriale di Rovigo
    • Alberto Previato – Responsabile incubatore, t2i trasferimento tecnologico e innovazione s.c.a r.l.
    • Gianni Potti – Cofounder di Talent Garden, società Coworking
    • Enrico Di Munno – Architetto, Ricercatore Indipendente, Fondatore di POPlab-Laboratorio di Prototipazione Digitale
    • Annalisa Cecchi – Socio fondatore “La vite di Archimede” Testimonianza di una giovane che lavora secondo il modello organizzativo di Coworking.
    La partecipazione agli incontri è gratuita e rivolta alle Piccole e Medie Imprese della Provincia di Rovigo e di Venezia oltre a potenziali partner imprenditoriali provenienti anche da altre realtà economiche. Per motivi organizzativi è necessario confermare la presenza inviando la scheda di adesione per ogni singolo partecipante entro il entro il 16 novembre 2015.

  • Ftalati nel vino: fattori di rischio ed opportunità di miglioramento

    data Evento: 12 Nov 2015 12:00:am

    di Stefano Zambon, t²i –trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l. - Laboratori CERT Responsabile servizi di certificazione, analisi e test per le imprese Laboratorio ChimicoL’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV) ha emesso da circa due anni le risoluzioni OIV-SCMA 477-2013 e OIV-SCMA 521-2013 per la determinazione degli ftalati nei vini e nelle bevande spiritose (¹). Tali metodiche completano la Raccolta dei metodi internazionali di analisi dei vini e dei mosti con l'inclusione di due nuovi metodi di ricerca degli ftalati mediante gascromatografia accoppiata a spettrometria di massa. Con l'adozione di tali risoluzioni, l'OIV risponde alle necessità emerse recentemente nel commercio internazionale di controllare il rischio sanitario derivante da questi composti, e fornisce gli strumenti necessari allo sviluppo del commercio e della concorrenza nel settore del vino e delle bevande spiritose. Ma cosa sono gli ftalati e come sono legati alla catena produttiva del vino e delle bevande spiritose? E quali limitazioni vengono stabilite per legge? Gli ftalati sono molecole chimiche di sintesi impiegate per conferire caratteristiche di plasticità e flessibilità ad alcuni materiali polimerici. Severi studi hanno recentemente dimostrato la pericolosa caratteristica di questi composti di essere interferenti endocrini, e hanno trovato una stretta correlazione con casi di infertilità e di deformità del sistema ormonale e di quello riproduttivo maschile, mentre, ad oggi, risultano ancora dubbie le responsabilità su alcune tipologie di cancro. Il Regolamento (UE) N. 10/2011 della Commissione del 14 gennaio 2011 “riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari” prevede limiti di migrazione specifica (LMS) applicabili ad alcuni ftalati come riportato nell’allegato I in tabella 1 (²). Per impedire l’arrivo di prodotti alimentari non conformi nelle tavole dei consumatori, è necessario che i produttori prestino notevole attenzione a controllare tutto il loro processo produttivo, dalle linee di trasporto e conservazione delle materie prime, dai contenitori e vasche di conservazione e lavorazione, ai materiali impiegati nell’imbottigliamento (non solo le linee, le bottiglie o contenitori in plastica ma anche i tappi) per poter valutare la possibile presenza di contaminazioni derivate da trattamenti o imballi deteriorati. Una ricerca inglese condotta su vini e liquori francesi ha dato un risultato per certi versi “sconcertante” segnalando che solo il 36% dei vini analizzati non presenta ftalati o una presenza in tracce di queste sostanze non quantificabile. Tali percentuali aumentano vistosamente nelle bevande spiritose dove il tenore alcolico è maggiore. Il dato che lascia interdetti è che nell’11% dei vini e nel 19% delle bevande spiritose vengono oltrepassati i limiti comunitari specifici dettati dal Regolamento (UE) N. 10/2011 e, pertanto, tali prodotti non potrebbero essere venduti per il consumo umano (³). Ovvi pertanto i danni economici e d’immagine che possono derivare da segnalazioni provenienti dal mercato. La prevenzione attuata tramite il controllo dei processi produttivi e il monitoraggio dei propri prodotti diventa un passo obbligatorio per i produttori. Si trovano in letteratura vari suggerimenti sulle azioni preventive da porre in cantina come, ad esempio, porre attenzione ai rivestimenti dei contenitori in resina epossidica se di età superiore ai 10 anni o, per i tappi d’acquisto, a tutte le possibili contaminazioni date da lubrificanti, collanti, inchiostri, sanificanti, pelli colanti e altro. Attuare un’adeguata attività di monitoraggio e controllo anche sul prodotto finale a costi contenuti è comunque possibile appoggiandosi a strutture esterne. La scelta di un laboratorio esterno deve essere attuata con la consapevolezza della delicatezza di tali analisi e delle competenze attese da parte degli analisti. Le attrezzature per le analisi sono costose e non è pensabile recuperare macchinari per operare internamente. Il laboratorio dovrebbe pertanto garantire di operare con metodi di adeguata affidabilità e operare in conformità alla norma ISO/IEC 17025 e/o all’accreditamento dell’ente unico nazionale ACCREDIA (º). A Rustignè di Oderzo il laboratorio chimico CERT di trasferimento tecnologico e innovazione-t2i s.c.ar.l. ha sviluppato da anni le metodiche di analisi di sostanze tossiche quali i ftalati in varie matrici, tra cui il vino, e si pone come punto di riferimento per i produttori. Il campione da consegnare in laboratorio dovrebbe rappresentare l’intero lotto di produzione di cui si ha piena tracciabilità dei materiali e dei processi impiegati. Già dall’entrata in vigore del Reg. UE n. 10/2011 sono iniziati i controlli da parte di istituti di vigilanza esterna, e nell’ultimo periodo, a seguito di rilevamenti di concentrazioni superiori ai limiti di legge, sono scattate verifiche più approfondite per cercare di individuare la/le fonte/i dell’inquinamento. Quelli che possono essere visti da parte dei produttori come ulteriori “orpelli” si possono invece rivelare come opportunità per considerare e migliorare la propria catena produttiva in cui la qualità non viene dal solo raccolto ma da tutti i processi e materiali impiegati. Riferimenti (¹) http://www.oiv.int/oiv/info/itphthalates?lang=it (²) http://eurlex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2011:012:0001:0089:IT:PDF (³) http://www.academicwino.com/2014/08/phthalate-contamination-wines.html/ (º) http://www.accredia.it/context.jsp?ID_LINK=24&are=6   Fonte: L'Economia della Marca Trevigiana N. 4, Luglio - Agosto 2015

  • Imprenditoria giovanile e femminile: Open Day a Rovigo con seminari e consulenze gratuite

    data Evento: 18 Nov 2015 12:00:am

    open day rovigo Venerdì 20 novembre la terza edizione dell’Open Day per promuovere l’imprenditoria giovanile e femminile organizzato da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione. Rovigo, 18 novembre 2015 - Una giornata di incontri e consulenze gratuite per aspiranti e neo imprenditori e imprenditrici, promosso e finanziato dalla Regione Veneto e organizzato da t²i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile per l'innovazione delle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare, per stimolare la nascita di nuove idee imprenditoriali. E’ la 3^ edizione dell’OPEN DAY in programma venerdì 20 novembre presso la Sala Rigolin del Cen.Ser Fiere a Rovigo in Viale Porta Adige 46, a partire dalle 10.00 e per l’intera giornata. Lo scopo dell’appuntamento, che si inserisce nelle iniziative previste dal Programma Regionale Imprenditoria Femminile e Giovanile, è quello di favorire la nascita di nuove idee imprenditoriali e il loro successivo sviluppo nel tempo. La crescita dell'imprenditorialità rappresenta uno degli elementi più significativi per lo sviluppo economico-occupazionale di un territorio: le nuove imprese infatti sono portatrici di innovazione e vitalità per ogni sistema produttivo. Durante la giornata saranno organizzati seminari e consulenze gratuite per aspiranti e neo imprenditori. In particolare nella mattinata due importanti eventi: dalle 10.00 alle 12.00 l’incontro “La cassetta degli attrezzi dell’aspirante imprenditore” con il Dott. Nereo Lanzoni, accompagnato dalle incursioni dei comici Marco&Pippo, mentre dalle 12.00 alle 13.00 un seminario su “Marchi, brevetti, modelli industriali e opportunità di crescita per l’impresa” a cura di Elisa Toniolo, responsabile del servizio Marchi e Brevetti di t2i. Nel pomeriggio dalle 14.00 alle 15.00 un seminario sulla performance e analisi dei siti aziendali, mentre dalle 15.00 alle 16.00 un workshop di presentazione delle opportunità di lavoro all’estero per aspiranti e giovani imprenditori. Nel pomeriggio a partire dalle 16.30, verrà inoltre assegnato il premio alle migliori Start Up Innovative del Polesine. Inoltre, per tutta la giornata, dalle 10.00 alle 18.00 saranno a disposizione dei partecipanti, consulenti ed esperti con i quali i giovani imprenditori potranno discutere ed affrontare le problematiche legate all’attività di impresa. Per partecipare a seminari e consulenze è necessario compilare la scheda di prenotazione nel sito: http://www.t2i.it/eventi/?ID=536   RASSEGNA STAMPA Giovani a scuola di imprenditoria - La Voce di Rovigo, 21.11.2015 Aspiranti imprenditori al Censer - Il Gazzettino di Rovigo, 19.11.2015

  • Seminario – Idee per la filiera estesa del navale

    data Evento: 4 Dic 2015 12:00:am

    filiera navaleData e ora: Venerdì 4 Dicembre 2015, ore 09:30 Luogo: Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo – Territoriale di Rovigo, Via A. Casalini 1 - Rovigo Progetto: “Realizzazione di azioni di innovazione e trasferimento tecnologico per le piccole e medie imprese della provincia di Rovigo - Anno 2015”   La “Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Venezia e Rovigo Delta Lagunare” promuove una serie di incontri che hanno come obiettivo la realizzazione di azioni di innovazione e trasferimento tecnologico verso le PMI. L’iniziativa, gratuita, è realizzata con il supporto tecnico organizzativo di Assindustria Servizi S.r.l., e con la collaborazione di t2i Trasferimento tecnologico e innovazione. La competizione globale e la necessità di fare sistema a livello locale stanno spingendo tutte le componenti della filiera navale ‘allargata’ (progettisti, ingegneri, costruttori, ecc…) ad affrontare una nuova sfida per primeggiare sui mercati: innovare “glocalmente”. Obiettivo dell’incontro è presentare alle aziende appartenenti al settore della cantieristica navale ed affini nuovi paradigmi e strumenti che si imporranno sempre di più come i trend per lo sviluppo di nuovi prodotti: DESIGN, ERGONOMIA, SIMULAZIONE NUMERICA, COGNITIVE-IT e che sono disponibili non lontano dal territorio (locale) ma che nascono da spunti internazionali (globali). PROGRAMMA 09.45 Saluti introduttivi (Massimo Barbin – Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo – Direttore Territoriale di Rovigo) 10.00 Il ruolo degli intermediari per l’innovazione, t2i e il suo laboratorio Neroluce (Roberto Santolamazza – Direttore T2i) 10.30 Simulazione e computazione al servizio delle imprese (Alessandro Chiarini - Cineca) 10:50 Coffee break 11.00 Analisi dei dati per creare barche “intelligenti” (Jacopo Cassina - Holonix) 11.30 Start-up per il mondo della filiera navale estesa: ICT a servizio della progettazione (Daniel Tomasini – Practix) 12:00 L’impatto della ricerca in azienda: l’esperienza di Cantiere Navale Vittoria (Mattia Duò e Matteo Teodori – Cantiere Navale Vittoria) 12:15 Dibattito Per aderire è necessario compilare, sottoscrivere ed inviare, per ogni partecipante all’incontro, la scheda di adesione alla segreteria di riferimento entro il 30 novembre 2015, tramite fax 0425.29084 o mail: l.bassani@unindustria.rovigo.it Programma e scheda di adesione

  • Opportunità per la ricerca con le imprese

    data Evento: 2 Dic 2015 12:00:am

    In vista dei bandi che verranno pubblicati nel 2016, a valere sul POR FESR 2014-2020, Ca' Foscari organizza un incontro informativo sulle misure per lo sviluppo della ricerca e la collaborazione con le aziende del territorio, previste dalla strategia regionale. Incontro mercoledì 2 dicembre dalle ore 9.00 presso il campus di via Torino a Mestre aperto alla partecipazione delle aziende del territorio. Per confermare la partecipazione, scrivere a ricerca.nazionale@unive.it opportunità ricerca per le imprese

  • Modellazione virtuale e stampa 3D: al via il corso gratuito per formare gli esperti in design di prodotto

    data Evento: 24 Nov 2015 12:00:am

    Comunicato stampa 160 ore di formazione in aula, 40 ore di specializzazione presso UNIS&F lab e 320 ore di tirocinio aziendale. Entro venerdì 4 dicembre le candidature per partecipare al percorso formativo organizzato da t2i e UNIS&F nell’ambito di Garanzia Giovani Veneto per favorire l’occupazione giovanile. Treviso, 24 novembre 2015 – Formare figure professionali in grado di progettare nuovi prodotti, dal concept all’industrializzazione e realizzazione produttiva, con lo sviluppo di competenze sugli strumenti della stampa in 3D e sulla gestione delle attività di progettazione e di modellazione virtuale. E’ questo lo scopo del percorso formativo “Esperto in Design di Prodotto” organizzato da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società per l’innovazione, promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare, e da UNIS&F, la società di servizi e formazione di Unindustria Treviso. Il percorso si inserisce nell’ambito del progetto territoriale “Treviso in rete per i giovani”, finanziato dalla Regione Veneto, che fa parte delle attività di Garanzia Giovani, piano condiviso da Unione Europea, Ministero del Lavoro e Regioni per far fronte alla disoccupazione giovanile. Il corso “Esperto in Design di Prodotto”, che inizierà a dicembre 2015 e si concluderà a marzo 2016, prevede 160 ore di formazione professionale in aula (presso la sede di t2i a Lancenigo di Villorba) e 40 ore di specializzazione che si svolgeranno presso UNIS&F Lab, il centro dedicato alle frontiere più innovative della formazione aziendale promosso da Unindustria Treviso con la propria società Unindustria Treviso Servizi & Formazione. Il percorso formativo sarà completato da 320 ore di tirocinio aziendale, che rappresentano la fase principale dell’attività poiché costituisce l’occasione per verificare e sperimentare direttamente sul campo quanto appreso in aula. Il corso è destinato a 8 giovani disoccupati o inoccupati, laureati triennali e specialistici/magistrali, non iscritti ad un regolare corso di studio o di formazione e residenti o domiciliati sul territorio regionale. Per partecipare alla selezione è necessario essere iscritti al portale Cliclavoro e avere aperto il Patto per la Garanzia Giovani. La partecipazione al corso è gratuita e prevede per i partecipanti una borsa di studio erogata per la fase di stage, oltre al buono pasto durante la fase formativa. Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione entro venerdì 10 dicembre utilizzando l’apposito modulo scaricabile al seguente link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=408   RASSEGNA STAMPA Esperti di design di prodotto con "t2i" - Il Gazzettino di Treviso, 29.11.2015 Diventare esperti di design di prodotto - La Tribuna di Treviso, 26.11.2015 loghi partner  

  • Corso – Programmatore CNC

    data Evento: 9 Dic 2015 12:00:am

    Logo_GaranziaGiovaniVeneto_completo172 ore di formazione professionale e 480 ore di stage aziendale I.P.S.I.A. "E. BARI" di Badia Polesine (RO) t2i – trasferimento tecnologico e innovazione scarl, in partnership con Verona Innovazione scarl e l’ I.P.S.I.A. "E. BARI" di Badia Polesine (RO), promuove un percorso di formazione gratuito per giovani nell’ambito del P.O.N. per l’Attuazione dell’Iniziativa Europea per l’Occupazione Giovanile  - Piano Esecutivo Regionale Garanzia Giovani Dgr 2125/2014   L’INTERVENTO FORMATIVO L'intervento formativo ha l'obiettivo di sviluppare competenze specifiche per la figura dell'addetto alla conduzione e programmazione delle macchine a controllo numerico computerizzato (CNC). Il percorso ha l’obiettivo di:
    • sviluppare le competenze tecnico-specialistiche, in particolare legate al tema della conoscenza strutturale delle macchine CNC, della loro conduzione, della loro programmazione a bordo macchina e della diagnostica;
    • fornire le conoscenze necessarie ad un efficace inserimento in azienda, come ad esempio, la sicurezza nei luoghi di lavoro e l'organizzazione aziendale;
    • accrescere le capacità di monitorare i livelli di qualità della produzione e dell'attrezzatura automatizzata e di registrazione dei dati richiesti per processi di controllo statistico;
    • migliorare la capacità di comprensione della lingua inglese tecnica, necessaria per poter comprendere le istruzioni macchina e poter interloquire con i tecnici.
    I CONTENUTI DELLA FORMAZIONE I contenuti del percorso sono i seguenti: Le macchine utensili tradizionali (9h), Le strutture degli impianti CNC (9h); Programmare le macchine utensili CNC (36h); Gestire le lavorazioni a bordo macchina (42h); Diagnostica e l'Automanutenzione delle macchine CNC (6h); La Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro (16h); Organizzazione aziendale e il controllo qualità (30h); Inglese tecnico approfondimento    (24h). IL TIROCINIO IN AZIENDA Il tirocinio in azienda rappresenta la fase principale del percorso, poiché costituisce l'occasione per verificare e sperimentare direttamente sul campo quanto appreso in aula. Il Programmatore CNC è una figura professionale presente in contesti lavorativi, produttivi e settori diversi. Ogni tirocinio è già stato pianificato e risponde alle esigenze delle singole aziende partner. COSA PREVEDE IL PERCORSO 172 ore di formazione professionale + 480 ore di stage aziendale + 10 ore di orientamento professionale di 1° e 2° livello + 6 ore di Attività di accompagnamento per la ricerca attiva di lavoro PERIODO E SEDE DI SVOLGIMENTO: Da dicembre 2015 a giugno 2016 -I.P.S.I.A. "E. BARI", Viale Stazione, 45 - 45021 Badia Polesine (RO) DESTINATARI 8 giovani disoccupati o inoccupati, diplomati e neodiplomati, attualmente non iscritti ad un regolare corso di studi universitario o di formazione, residenti o domiciliati sul territorio regionale. REQUISITI DI AMMISSIONE
    • Diplomati
    • Iscrizione al portale Cliclavoro e apertura Patto di Servizio per la Garanzia Giovani
    In caso di titoli di studio non conseguiti in Italia ma all’interno del territorio dell’Unione Europea ogni documento presentato in originale o in copia autentica dovrà essere accompagnato dalla traduzione ufficiale in lingua italiana. In caso di titoli conseguiti fuori dall’Unione Europea, dovrà essere esibito il titolo originale o copia autentica di originale legalizzato o con apostille. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in lingua italiana. I cittadini stranieri non comunitari devono essere in regola con il permesso di soggiorno. DOMANDA DI AMMISSIONE Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito www.t2i.it. La domanda di ammissione alla selezione dovrà essere corredata da:
    • Patto di Servizio Garanzia Giovani rilasciato dal Centro per l’Impiego di competenza o da uno Youth Corner (in caso di mancanza di tale documento contattateci per conoscere le modalità di ottenimento)
    • Attestato del proprio titolo di studio o Autocertificazione attestante il titolo di studio
    • Copia fronte retro della carta di identità in corso di validità
    • Copia fronte/retro del codice fiscale
    • Curriculum vitae aggiornato, firmato e completo di autorizzazione ai sensi del D.lgs 196/2003
    • Permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadini extracomunitari)
    La domanda di ammissione dovrà pervenire entro il 9 dicembre 2015, via fax al n. +39 0425 471574, oppure inviata via mail a info.rovigo@t2i.it, oppure consegnata a mano alla segreteria di t2i-trasferimento tecnologico e innovazione, Via del Commercio 43 – Rovigo (orario 8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.30 dal lunedì al venerdì). Nell’oggetto indicare: BANDO GARANZIA GIOVANI IN VENETO – PROGETTO DGR 2125/14. L’ammissione al percorso avverrà in conformità ad una graduatoria risultante da una prova di selezione fissata per il giorno 11 dicembre 2015, effettuata da una commissione appositamente designata il cui giudizio è insindacabile. t2i si riserva di non attivare il progetto, qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti. FINANZIAMENTO La partecipazione al corso è completamente gratuita perché il progetto formativo è finanziato da Garanzia Giovani e prevede per i partecipanti:
    • una borsa di studio di € 3/ora erogata esclusivamente per la fase di stage e rapportata alle ore effettive di frequenza ed al raggiungimento di almeno il 50% o il 100% del monte ore totale del tirocinio;
    • buono pasto durante la formazione
    Ai partecipanti iscritti si richiede la frequenza di almeno il 70% delle ore dell’attività formativa. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un attestato dei risultati di apprendimento ai partecipanti iscritti con una frequenza di almeno il 70% delle ore dell’attività formativa. Bando e domanda di ammissione INFO - ISCRIZIONI Luca Capato - t2i trasferimento tecnologico e innovazione tel. 0425 471067 Mail: luca.capato@t2i.it

  • Roadshow di Confindustria Digitale

    data Evento: 3 Dic 2015 12:00:am

    territoridigitali Un incontro per capire come trasformare la propria azienda in un'impresa digitale attraverso otto tecnologie innovative che cambieranno immediatamente il modo di fare business. Il 3 dicembre a partire dalle ore 9.00 presso Palazzo Giacomelli, Piazza Garibaldi, 13 a Treviso AGENDA
    9.00 Registrazione ospiti
    9.30 Benvenuto istituzionale Giovanni Manildo - Sindaco di Treviso
    9.45 Apertura lavori Giuseppe Bincoletto - Vice Presidente Unindustria Treviso
    10.00 Cosa serve a un'azienda per diventare digitale Carlo Purassanta - Presidente Steering Committee Piattaforme di Filiera PMI, Confindustria Digitale
    10.15 Come trasformare la propria azienda A cura delle aziende associate a Confindustria Digitale (Avaya, Cisco, Fastweb, Google, Gruppo Pragma, HP, IBM, INebula, Microsoft, Sesa Spa, Sorint Lab, Telecom Italia, Torino Wireless, Transcom)
    • Far crescere la tua azienda con piccoli investimenti in tecnologia
    • Lavorare con successo ovunque, collaborare con facilità
    • Interpretare il mercato attraverso i dati
    • Presentare al mercato un volto digitale
    • Mantenere un dialogo costante con clienti e collaboratori
    • Proteggere il valore delle informazioni
    • Oggetti intelligenti: un'opportunità da scoprire
    • Diventare più agili con l'outsourcing
    Q&A
    12.30 Parla il territorio Infocamere - Paolo Ghezzi, Direttore Generale Texa S.pA. - Manuele Cavalli, Direttore Tecnico  Aton S.p.A. - Denisa Zara, Responsabile Comunicazione
    13.00 Conclusioni Elio Catania - Presidente Confindustria Digitale
    Networking buffet
    La giornata comprenderà anche una sessione pomeridiana, a partire dalle ore 14.30, dedicata al confronto fra cittadinanza, imprese, studenti e startup. Suddivisi in gruppi di lavoro, i partecipanti approfondiranno i temi della giornata, con particolare attenzione alle specifiche esigenze di innovazione del territorio.
    14.30 Apertura lavori e avvio Tavoli tematici Alessandra Giraldo - Digital Champion Treviso Paolo Armenio - Presidente Confindustria Veneto Servizi Innovativi
    14.45 Avvio Tavoli tematici L'AZIENDA INNOVATIVA - IoT e Big Data (dibattito moderato da t2i e Comune di Treviso) - Alternanza Scuola Lavoro QUALITA' DELLO STILE DI VITA DEL CITTADINO - Smart Working - Smart Cities
    17.00 Condivisione delle riflessioni elaborate nei tavoli di lavoro
    17.45 Conclusioni
    L’evento è aperto e gratuito previa registrazione online Per informazioni: segreteria@confindustriadigitale.it  – Tel. 06 45417541 Iscrizioni e dettagli dell'evento enti

  • Da t2i il corso per formare i programmatori delle macchine a controllo numerico

    data Evento: 2 Dic 2015 12:00:am

    Comunicato stampa Entro mercoledì 9 dicembre le candidature per partecipare al percorso formativo organizzato da t2i nell’ambito di Garanzia Giovani Veneto per favorire l’occupazione giovanile. 172 ore di formazione professionale e 480 ore di stage aziendale. Treviso/Rovigo, 2 dicembre 2015 – Formare operatori e programmatori delle macchine a controllo numerico, ossia macchine per lavorazioni meccaniche comandate da un computer. E’ questo l’obiettivo del percorso di formazione “Programmatore CNC” organizzato da t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società per l’innovazione, promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare, in partnership con l’IPSIA “E.Bari” di Badia Polesine (RO). Il percorso formativo è gratuito e si inserisce nell’ambito delle attività di Garanzia Giovani Veneto, il progetto con cui la Regione garantisce ai giovani un'offerta valida di lavoro o formazione entro 4 mesi dall'inizio della disoccupazione (o dalla fine del percorso di studi). Il corso permetterà ai partecipanti di sviluppare le competenze tecnico-specialistiche legate alla conoscenza strutturale delle macchine CNC, alla loro conduzione, alla programmazione a bordo macchina e alla diagnostica, oltre a fornire le conoscenze necessarie ad un efficace inserimento in azienda. Il corso “Programmatore CNC”, che inizierà a dicembre 2015 e si concluderà a giugno 2016, prevede 172 ore di formazione professionale e 480 ore di stage aziendale, oltre a 10 ore di orientamento professionale e 6 ore di attività di accompagnamento per la ricerca attiva di lavoro. La sede di svolgimento è dell’Istituto “E.Bari” di Badia Polesine (Rovigo). Il corso è destinato a 8 giovani disoccupati o inoccupati, diplomati e neodiplomati, non iscritti ad un regolare corso di studi universitario o di formazione, residenti o domiciliati sul territorio regionale. Per partecipare alla selezione è necessario essere iscritti al portale Cliclavoro e avere aperto il Patto per la Garanzia Giovani. Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione entro mercoledì 9 dicembre utilizzando l’apposito modulo scaricabile al seguente link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=407   RASSEGNA STAMPA T2i, formazione programmatori di macchine Cnc - Il Gazzettino di Rovigo, 06.12.2015 Programmatori macchine controllo numerico, la t2i organizza un corso di formazione e stage - La Voce di Rovigo, 03.12.2015 t2i_logo_pantone  Logo_GaranziaGiovaniVeneto_completo

  • Concluso ad Adria il “Corso per futuri imprenditori” di t2i

    data Evento: 2 Dic 2015 12:00:am

    PROGETTO DI LAVORO DELLA DOTT Un’altra generazione di startupper entra nel sistema economico polesano. Rovigo, 2 dicembre 2015 – Martedì 1 dicembre si è concluso il percorso gratuito per futuri imprenditori organizzato ad Adria da t²i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione s.c.a.r.l. con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare e con il patrocinio del Comune di Adria Assessorato alle Attività Produttive. Nella serata conclusiva la Dott.ssa Mazzetto ha coinvolto i partecipanti sul tema del business plan, strumento necessario per analizzare la fattibilità dell’idea imprenditoriale e per richiedere eventuali finanziamenti per l’avvio dell’attività. La serata si è conclusa con la consegna degli attestati da parte di Federico Simoni Assessore alle Attività Produttive del Comune di Adria ai 26 partecipanti che durante il corso hanno definito un business plan analizzando i costi di produzione, i ricavi, il mercato, la concorrenza, la clientela e il marketing. I partecipanti potranno così avviare la loro impresa con una maggiore consapevolezza e un minor rischio. Tra tutte le idee emergono quelle relative la produzione di jeans con stampe artistiche di quadri famosi, la costruzione di totem per stampe fotografiche, l’apertura di un laboratorio d’arte di lavorazione della ceramica, il servizio di home cooking. RASSEGNA STAMPA Un sogno chiamato impresa - La Voce di Rovigo, 03.12.2015 [gallery size="medium" columns="2" ids="17494,17493"]

  • Marcatura CE delle chiusure oscuranti e tende esterne alla veneziana (Norma UNI EN 13659:2015) e nuovi limiti di trasmittanza termica in vigore dal 1° ottobre 2015

    data Evento: 10 Dic 2015 12:00:am

    Sono entrati in vigore l’1 ottobre 2015 tre Decreti Ministeriali in materia di efficienza energetica in edilizia. Particolarmente significativo, per il settore dei serramenti, risulta il D.M. 26/06/2015, che definisce le nuove modalità di calcolo della prestazione energetica. Tra le nuove disposizioni legislative rientrano anche i limiti relativi al fattore solare totale (gtot) dei serramenti vetrati, in combinazione con schermature solari. Queste novità di legge saranno al centro dell’incontro organizzato da Confartigianato Marca Trevigiana, in collaborazione con t2i, con il contributo della Camera di Commercio di Treviso, che si terrà giovedì 10 dicembre, ore 20.30. Di seguito la locandina con il programma: locandina-Marcatura-CE-nuov

  • È aperto un bando per la ricerca di docenti per il corso Esperto in design di prodotto

    data Evento: 9 Dic 2015 12:00:am

    StartUp_CorsiNell'area Avvisi e Bandi del nostro sito è aperto un bando per la selezione di docenti per il corso ESPERTO IN DESIGN DI PRODOTTO. Verranno selezionati fino ad un massimo di 11 esperti in attività di docenza ESPERTO IN DESIGN DI PRODOTTO nell'ambito del Progetto FSE “TREVISO IN RETE PER I GIOVANI” CODICE PROGETTO  399/1/1/2747/2014- Programma Operativo Nazionale per l”attuazione dell”Iniziativa Europea per l”Occupazione Giovanile PIANO ESECUTIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI anno 2015-2016. La documentazione (scaricabile sempre nell'area Avvisi e Bandi) dovrà essere consegnata per posta o a mano presso t2i, Via Roma, 4 31020 Lancenigo di Villorba (TV) o inviata all’indirizzo di posta certificata t2i@legalmail.it entro e non oltre il 14 dicembre 2015 alle ore 12.30.

  • Marchi + 2: è uscito il nuovo bando che finanzia il deposito di marchi comunitari e internazionali

    data Evento: 11 Dic 2015 12:00:am

    Bottone_Ideazione_01 Data News: 11/12/2015 Il Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione-U.I.B.M. in collaborazione con Unioncamere ha emanato un nuovo bando agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Si tratta del bando Marchi + 2, seconda edizione del precedente e ormai chiuso “Marchi +” che aveva riscosso un ampia partecipazione da parte delle imprese del nostro territorio. Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 3 dicembre 2015,  n. 282, serie generale Con tale intervento U.I.B.M. e Unioncamere intendono sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese attraverso la concessione di agevolazioni a fondo perduto per l’estensione all'estero dei propri marchi. Le agevolazioni si rivolgono alle PMI che intendono registrare il proprio marchio a livello comunitario presso UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) e/o che intendono estendere il proprio marchio in Paesi esteri attraverso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale OMPI. Il bando si rivolge inoltre alle imprese che hanno effettuato il deposito del marchio presso UAMI o OMPI a partire dal 01 febbraio 2015. Si apre pertanto la possibilità per molte aziende di recuperare le spese già sostenute per il deposito del proprio marchio. Le risorse disponibili ammontano complessivamente a € 2.800.000,00 (due milioni e ottocentomila). I costi finanziabili sono molteplici e comprendono la ricerca preventiva atta a verificare la novità del marchio, i costi di assistenza al deposito, i costi relativi alla progettazione grafica del marchio, eventuali spese legali sostenute nei procedimenti e le tasse di deposito dovute agli Enti. Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 1° febbraio 2016, fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Si rende pertanto necessario effettuare un’immediata valutazione circa la possibilità di accedere al bando. Il bando e la modulistica è reperibile al sito del Ufficio Italiano Brevetti e Marchi all’indirizzo www.uibm.gov.it . L’Ufficio Marchi e Brevetti di t2i s.c. a r.l. è a disposizione per ogni informazione in merito e per assisterVi nella partecipazione al bando Marchi +2. Per maggiori informazioni: Dott.ssa Elisa Toniolo t2i s.c. a r.l. Telefono: 0422/1742100 interno 2 E-mail: infotech@t2i.it

  • Corso – Manutenzione delle cabine elettriche MT/MT e MT/BT dei clienti/utenti finali

    data Evento: 25 Feb 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio corso: 25 febbraio 2016 Sede: t2i Lancenigo di Villorba La Norma CEI 78 – 17 ha lo scopo di fornire le disposizioni tecniche atte all’esecuzione in sicurezza dei lavori di manutenzione necessari per il corretto funzionamento/esercizio delle cabine elettriche MT/MT e/o MT/BT e dei relativi impianti connessi, ed in particolare anche quelli rientranti nel campo di applicazione della norma CEI 0 – 16.  
     Programma del corso
    – Premessa e contenuti essenziali della Norma CEI 78 – 17 – Quadro legislativo di riferimento – Rischio elettrico negli interventi di manutenzione – Esame delle tipologie di cabine elettriche e dei principali componenti presenti nelle stesse – Progettazione e gestione degli interventi di manutenzione Illustrazione dei principali interventi – Analisi delle schede di manutenzione – Esempi di verifica delle protezioni generale e di interfaccia – Esempi di compilazione dei rapporti di verifica Dettagli del corso e iscrizione

  • t2i aiuta le imprese ad utilizzare le risorse di Fondimpresa: il 31 dicembre scadono le risorse maturate fino al 31/12/13

    data Evento: 31 Dic 2015 12:00:am

    Bottone_Formazione_01 t2i supporta le imprese nella progettazione del piano formativo per utilizzare le risorse che Fondimpresa mette a disposizione delle aziende, per la pianificazione di interventi formativi interni. In particolare, per le aziende che prevedono pianificare interventi di formazione interna delle proprie risorse per l’anno 2016, si segnalano queste opportunità:
    • Il 31 dicembre 2015, le risorse maturate fino al 31 dicembre 2013 nel proprio Conto Formazione saranno stornate, per confluire nel Conto di Sistema, pertanto andranno perse. Di conseguenza, la presentazione di un Piano formativo prima di fine anno, da parte dell’aziende, permetterebbe di non perdere tali risorse. I tempi di realizzazione in caso l’impresa procedesse alla presentazione del Piano sono di circa un mese per l’approvazione, e conseguente avvio, e di un anno per concludere le attività;
    • È attualmente aperta l’opportunità di beneficiare del contributo aggiuntivo per le PMI con ammontare accantonato inferiore a € 10.000, aumentando le disponibilità per la presentazione di Piani formativi. Le tempistiche in caso di presentazione del Piano sono le medesime indicate al precedente punto. Questa opportunità è tuttavia valida sino al 31/3/2016 e limitata ad esaurimento fondi.
    Si rammenta che Fondimpresa finanzia interamente la parte di esborso economico per la realizzazione degli interventi formativi, restando a carico dell’impresa beneficiaria solo il cofinanziamento in termini di mancata produttività dei lavoratori coinvolti nella formazione. I corsi  del catalogo formativo di t2i sono qualificati da Fondimpresa per l'utilizzo del Conto Formazione. Lo staff Formazione di t2i è disponibile per supportare le imprese nella progettazione del piano formativo e nelle pratiche di presentazione della domanda di contributo a Fondimpresa. Per ulteriori informazioni potete contattarci al numero 0422/1742100, interno 1, oppure all’indirizzo e-mail: formazione@t2i.it

  • Da Information Technology a Innovation Technology

    data Evento: 16 Dic 2015 12:00:am

    di Anilkumar Dave - Responsabile Servizi di Innovazione e Ricerca di t2i Nell’ultimo mese t2i ha organizzato e promosso una serie di convegni sul tema dell’IT come fattore abilitante per lo sviluppo. La cosiddetta “Information Technology” sta sempre di più diventando parte della nostra vita lavorativa e personale rendendo il mondo sempre più connesso e ‘smart’ ed allo stesso tempo trasformandosi da strumento a ‘commodity’. Lo scopo dei tre convegni realizzati a Vicenza, Rovigo e Treviso è stato quello di mostrare come una tecnologia per certi versi pervasiva sia motore di innovazione per le imprese in tutte le fasi di sviluppo di prodotti. Il primo evento si è svolto a Vicenza in collaborazione con aziende del territorio che hanno da sempre puntato sull’IT ‘abilitante’ come motore dei loro prodotti. In particolare la BNP srl di Cittadella ha dimostrato come l’IT applicato alla produzione, e nella fattispecie alla robotica collaborativa, sia un valore aggiunto che aziende come ABB hanno saputo cogliere da subito come nuova frontiera. L’evento ha ricalcato il format degli eventi di t2i che hanno come punto chiave il confronto tra imprese e centri di ricerca grazie alla partecipazione del CNR e dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Il secondo appuntamento è stato dedicato ad un tema quanto mai attuale come la sicurezza del dato ed il suo valore per le aziende. Ospitati presso la sala consigliare della Provincia di Treviso si sono discussi temi quali l’accesso a sistemi semplici e low-cost per il backup e la gestione critica delle infrastrutture così come l’impatto nei confronti della PA. L’evento, su invito, ha visto la partecipazione dell’Università di Venezia, del CINECA, di Dataveneta e della Provincia di Treviso nonchè l’adesione di più di 40 partecipanti in rappresentanza di imprese e PA. Il dibattito è stato improntato sulla possibilità di avere accesso ad applicazioni con un basso costo di ingresso (Dataveneta) ma che mantengono un alto valore aggiunto. Il percorso verso le “Innovation technology” si è arricchito di altri due eventi di prestigio. Uno a Rovigo nel quale si sono presentate le soluzioni e le opportunità di progettazione con strumenti IT per la filiera navale estesa. L’evento, svolto in collaborazione con Unindustria Rovigo e la locale Camera di Commercio ha dimostrato come un settore che un tempo era stato fiore all’occhiello dell’economia italiana possa beneficiare delle potenzialità offerte dall’IT. Temi come progettazione 3D, usabilità, simulazione numerica, computazione, interfacce esperienziali sono stati affrontati guardando alle esigenze specifiche del settore. Ultimo tassello del percorso è stata l’organizzazione delle sessioni interattive nell’ambito del roadshow di Confindustria Digitale tenutosi a Treviso il 3 Dicembre a Palazzo Giacomelli. t2i ha avuto l’onore di coordinare gli ambiti ‘Internet of Things/Big Data’ che hanno visto la partecipazione di aziende, studenti e rappresentanti della PA che hanno animato la discussione e la raccolta di spunti per migliorare i contenuti dell’Agenda Digitale per l’Italia. La partecipazione complessiva agli eventi è stata di più di 300 partecipanti che hanno dimostrato come ci sia un interesse vivo nell’evoluzione di un ambito che si considera ormai ‘noto’ quale l’Information Technology ma al contempo solida radice per lo sviluppo delle ‘Innovation Technology’. [gallery size="medium" ids="17689,17690,17691,17692,17693,17694,17695"]

  • Risorse Fondimpresa e “Bando Marchi +2”: due nuove opportunità per le aziende con il sostegno di t2i

    data Evento: 17 Dic 2015 12:00:am

    Come utilizzare le risorse di Fondimpresa per la formazione aziendale; valutazione immediata delle richieste per accedere alle agevolazioni per il deposito di marchi comunitari e internazionali. Treviso, 17 dicembre 2015t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società per l’innovazione, promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare, allarga la propria offerta mettendo a disposizione servizi di consulenza alle imprese che vogliono accedere alle risorse di Fondimpresa o al bando agevolativo “Marchi +2” per la valorizzazione dei titoli di proprietà intellettuale. Risorse Fondimpresa Il catalogo dei corsi di t2i è stato qualificato da Fondimpresa, ciò significa che le aziende iscritte a questo fondo interprofessionale possono chiedere un finanziamento per la partecipazione ad uno o più corsi proposti da t2i. Per supportare le imprese nella progettazione del piano formativo e nelle pratiche di presentazione della domanda di contributo a Fondimpresa, t2i mette a disposizione il proprio staff Formazione contattabile al numero 0422/1742100 e all'indirizzo email formazione@t2i.it. Bando "Marchi +2" Le aziende interessate alla valorizzazione e tutela della proprietà intellettuale possono invece usufruire del Bando "Marchi +2", recentemente emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione-U.I.B.M. in collaborazione con Unioncamere. Si tratta di un nuovo bando agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese che mette complessivamente a disposizione risorse per € 2.800.000,00 per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Le agevolazioni si rivolgono alle PMI che intendono registrare il proprio marchio a livello comunitario presso UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) e/o che intendono estendere il proprio marchio in Paesi esteri attraverso OMPI (l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale). Il bando inoltre permette alle imprese che hanno effettuato il deposito del marchio presso UAMI o OMPI a partire dal 01 febbraio 2015, di recuperare le spese già sostenute per il deposito del proprio marchio. I costi finanziabili vanno dalla ricerca preventiva ai costi di assistenza al deposito dalla progettazione grafica del marchio, ad eventuali spese legali sostenute nei procedimenti fino alle  tasse di deposito dovute agli Enti. Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 1° febbraio 2016, fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Si rende pertanto necessario effettuare un’immediata valutazione circa la possibilità di accedere al bando. t2i, attraverso il suo ufficio Marchi e Brevetti (reperibile ai seguenti contatti: infotech@t2i.it ; tel. 0422 1742100) offre alle aziende informazioni e assistenza per la partecipazione al bando. RASSEGNA STAMPA Risorse Fondimpresa e "Bando Marchi +2" - La Voce di Rovigo, 30.12.2016

  • t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione incorpora “Verona Innovazione”

    data Evento: 21 Dic 2015 12:00:am

    tv-vr LE CAMERE DI COMMERCIO VENETE VERSO UN ECOSISTEMA REGIONALE DELL’INNOVAZIONE Siglato oggi l’atto notarile che formalizza l’ingresso dell’azienda speciale per l’innovazione della CCIAA di Verona nella società consortile t2i Treviso/Rovigo/Verona, 21 dicembre 2015E’ stato siglato oggi l’atto notarile che formalizza l’ingresso di Verona Innovazione, azienda speciale della Camera di Commercio scaligera, in t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l’innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare. Verona Innovazione, partecipata al 100% dalla Camera di Commercio scaligera, sarà conferita in t2i attraverso un’operazione di aumento di capitale con una redistribuzione delle quote che vedrà il 61% del capitale sociale della società consortile attribuito alla Camera di Commercio di Treviso, il 22% alla Camera di Commercio di Verona, mentre il restante 17% alla Camera di Commercio Delta Lagunare. Con questo ingresso, t2i diventa così la cabina di regia per la costruzione di un sistema veneto dell'innovazione e la prima azienda in Italia di dimensione regionale partecipata da più enti camerali. Nel corso del 2015 si è infatti perfezionata la fusione delle Camere di Commercio di Venezia e Rovigo, nel 2016 la CCIAA di Treviso terminerà l’integrazione con Belluno. Entro il 2016 nella compagine societaria di t2i saranno, quindi, rappresentati ben 5 su 7 territori provinciali. In linea con gli obiettivi di razionalizzazione del sistema camerale veneto e con la mission di t2i, nata come rete aperta alle integrazioni, l'incorporazione di Verona Innovazione ha l’obiettivo strategico di razionalizzare l’offerta di strutture omogenee, riducendo i costi gestionali, valorizzando risorse ed esperienze per costituire un soggetto con competenze eccellenti in grado di rispondere ad alti livelli alle esigenze delle imprese. Un soggetto con tutte le potenzialità per diventare polo aggregante e fulcro per favorire la costituzione di un ecosistema regionale per l’innovazione. L’integrazione di Verona Innovazione in t2i, che diventerà operativa da gennaio 2016, ha come obiettivi l’ottimizzazione dei servizi specialistici e le loro capillarità, l’incremento della capacità di attrazione e dell’utilizzo di risorse economiche europee, il miglioramento della coerenza nell’offerta seguendo le linee guida di sviluppo economico regionali ed europee. Il disegno complessivo di t2i prevede un orizzonte temporale di tre anni per la completa realizzazione del progetto, con una previsione economica di attività inizialmente conservativa, ma traguardata a una rapida crescita più che lineare del volume complessivo dei servizi e dei progetti sviluppati sui diversi territori. “L’ingresso di Verona Innovazione in t2i – dichiara Vendemiano Sartor, Presidente di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione rappresenta un ulteriore passo in avanti nell’ambizioso progetto di costituzione di un ecosistema regionale dell’innovazione, che è la missione di t2i sin dalla sua nascita. L'incorporazione di Verona Innovazione aggiunge un tassello importante al già avviato lavoro di razionalizzazione, ottimizzazione e implementazione dei servizi e delle attività rivolte alle imprese con l'obiettivo di creare una rete sempre più solida di sinergie e collaborazioni, un polo aggregante capace di intercettare la domanda, far dialogare le eccellenze e indirizzare le scelte strategiche di sviluppo a supporto del sistema economico e produttivo veneto e non solo." "Con l'ingresso in t2i - aggiunge Alessandro Ferrari, Presidente di Verona Innovazione - le competenze e le specializzazioni di Verona Innovazione, soprattutto nel campo della formazione e nel reperimento di risorse europee saranno messe a disposizione di tutte le imprese venete. L'obiettivo è quello di creare una rete integrata di strutture e servizi che valorizza le realtà esistenti, capitalizzando le eccellenze, potenziando e rendendo omogenea l'offerta per favorire l'accesso ai servizi da parte delle imprese." RASSEGNA STAMPA L'ingresso in t2i di Verona Innovazione garantisce risparmi e più fondi per i progetti - Corriere di Verona, 27.12.2016 Innovazione. Nasce la cabina di regia veneta - Il Gazzettino, 22.12.2015 Innovazione: Verona si allea con con Treviso e Venezia - Il Gazzettino, 22.12.2015 Polo dell'innovazione veneto. T2i diventa la cabina di regia - La Tribuna di Treviso, 22.12.2015 Enti camerali. Entra in t2i Verona Innovazione - L'Arena, 22.12.2015 Verona entra in t2i, nasce cabina di regia veneta - Il Resto del Carlino, ed. Rovigo, 22.12.2015 T2i Innovazione. A Treviso e Rovigo si unisce anche Verona - La Voce di Rovigo, 22.12.2015

  • Esportare il vino: ridurre i rischi e migliorare le opportunità

    data Evento: 7 Gen 2016 12:00:am

    Comunicato stampa Venerdì 15 gennaio il workshop di t2i- Trasferimento Tecnologico e Innovazione su normativa, procedure e documentazione per l’export dei vini Treviso, 07.01.2016 - Quali sono le procedure e i documenti per esportare vini all’estero? Quali le normative da seguire per non incorrere in sanzioni? A quali analisi devono essere sottoposti i vini per l'esportazione? Come tutelare i marchi nel settore vinicolo? Per rispondere a queste domande, t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile per l'innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso, Venezia Rovigo Delta Lagunare e Verona, ha organizzato il workshopEsportare il vino: ridurre i rischi e migliorare le opportunità attraverso corrette analisi e documentazioni”. L'appuntamento è per venerdì 15 gennaio a partire dalle ore 14.00 presso i Laboratori del CERT di t2i a Rustignè di Oderzo (Via Pezza Alta 34). L’export dei vini italiani è in continua crescita, i dati del primo semestre 2015 ci riportano un +4.9%, un segnale molto importante per le aziende italiane e soprattutto un’opportunità per espandere la presenza del vino italiano nei mercati internazionali. E' necessario quindi essere preparati dal punto di vista normativo e operativo ad affrontare questa apertura ai mercati internazionali. Obiettivo del workshop è allora fornire una panoramica sulle normative, sugli aspetti legislativi legati all'esportazione del vino, oltre che tracciare un quadro delle attività di analisi in laboratorio necessarie per poter esportare il vino all’estero. L’ultima parte del workshop sarà tenuta dall’Ufficio Marchi e Brevetti di t2i con un intervento focalizzato sugli accorgimenti strategici e sull’importanza di effettuare un monitoraggio sui marchi esistenti nel mercato da parte delle aziende del settore vitivinicolo, prima del deposito di una domanda di marchio, per evitare di incorrere in sanzioni. L'incontro offrirà inoltre ai partecipanti l'opportunità di visitare il Laboratorio Chimico Agroalimentare di t2i, attivo presso il CERT di Oderzo, in cui vengono effettuate le analisi per verificare l’idoneità dei vini. Il Laboratorio è accreditato Accredia n.170 e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per eseguire, per l’intero territorio nazionale, analisi ufficiali nel settore vitivinicolo per la certificazione DOC/DOCG e per il rilascio dei relativi certificati di analisi per l’esportazione. L’attività del Laboratorio Chimico Agroalimentare ha visto nel 2014 un incremento del +8,9% nel numero di analisi dei vini, rispetto al 2013, a sostegno di un settore che sta avendo una notevole crescita. Il workshop è gratuito e aperto ad un numero massimo di 30 partecipanti, previa iscrizione al seguente link: http://www.t2i.it/eventi/   RASSEGNA STAMPA Vino: a Treviso workshop su rischi e opportunità export - Adnkronos, 15.01.2016 Export dei vini e tutela dei marchi. Seminario di "t2i" - La Tribuna di Treviso, 13.01.2016 Esportare il vino: ridurre i rischi e migliorare le opportunità - Oggi Treviso, 12.01.2016 Workshop "Esportare il vino: ridurre i rischi e migliorare le opportunità" - Treviso Today, 12.01.2016 Oderzo. Workshop sull'esportazione del vino - Treviso Press, 08.01.2016 Esportare il vino: ridurre i rischi e migliorare le opportunità - Bereilvino.it, 07.01.2016 Export dei vini, workshop di t2i a Oderzo - Venetoeconomia.it, 07.01.2016

  • Corso – Incontri gratuiti per aspiranti e neo imprenditori

    data Evento: 12 Gen 2016 12:00:am

    openday rovigo Nell’ambito del Programma Regionale di promozione dell’imprenditoria giovanile e femminile in Veneto, realizzato con il contributo del Centro Produttività Veneto di Vicenza e la Regione Veneto, è in programma un percorso formativo gratuito rivolto ad aspiranti imprenditori che intendono avviare un’attività nel territorio polesano e a neo imprenditori che hanno avviato l’attività da non più di 5 anni. In particolare il corso è strutturato in 4 incontri della durata di 3 ore ciascuno, dalle ore 18.00 alle ore 21.00, con inizio il 12 gennaio 2016 e termine il 21 gennaio 2016, presso la Sala Convegni dell’Incubatore d’impresa di t2i in Via del Commercio 43 a Rovigo (zona c.c “La Fattoria”). Programma del corso MARTEDI’ 12 GENNAIO 2016 DALLE 18.00 ALLE 21.00 RELATORI: Responsabile Incubatore di t²i sede di Rovigo Esperto Start Up d'’impresa t²i sede di Treviso – Il business model – Test di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali – Assistenza alla compilazione della scheda “Idea d’impresa” – Presentazione Incubatore a sostegno dell’avvio d’impresa MERCOLEDI’ 13 GENNAIO 2016 DALLE 18.00 ALLE 21.00 RELATORE: Esperto di marketing – Il marketing – Strategie di marketing MERCOLEDI’ 20 GENNAIO 2016 DALLE 18.00 ALLE 21.00 RELATORE: Esperto di gestione aziendale – Importanza del business plan per una start up – Come costruire concretamente un business plan per l’avvio di una start up Conclusione lavori e consegna attestati GIOVEDI' 21 GENNAIO 2016 DALLE 18.00 ALLE 21.00 RELATORE: Esperto di consulenza fiscale – Introduzione alla fiscalità d’impresa – I differenti regimi contabili – La determinazione del reddito e l’imposizione fiscale Programma completo (.pdf) Programma completo dell’iniziativa e scheda di iscrizione da compilare e inviare firmata. Per informazioni: t2i - trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l. Via del Commercio, 43 - Rovigo tel. 0425/471067 fax. 0425/471574

  • Marcatura CE delle chiusure oscuranti e tende esterne alla veneziana (Norma UNI EN 13659:2015) e nuovi limiti di trasmittanza termica in vigore dal 01 ottobre 2015

    data Evento: 12 Gen 2016 12:00:am

    In data 09 luglio 2015, l’UNI ha reso disponibile la nuova edizione della norma di prodotto EN 13659 (dal 14 ottobre disponibile anche in lingua italiana), di riferimento per la marcatura CE delle chiusure oscuranti (tapparelle, persiane, scuri e tende esterne alla veneziana). La versione 2015 della norma recepisce la versione europea della norma entrata in vigore il 20 maggio 2015 e sostituisce l’edizione precedente (EN 13659:2004+A1:2008 in vigore dal 01 ottobre 2008). Al momento risulta un riferimento volontario fino a quando non verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Europea. Sono state introdotte due nuove caratteristiche essenziali per le chiusure oscuranti, in aggiunta a quella preesistente (resistenza al carico da vento): la resistenza termica aggiuntiva R e il fattore solare gtot. Il produttore di chiusure oscuranti, a livello di Dichiarazione di Prestazione e della Documentazione di Accompagnamento, deve indicare tutte le caratteristiche definite essenziali dalla norma di prodotto UNI EN 13659 e, in corrispondenza di ciascuna, definire se il livello prestazionale posseduto dai serramenti di sua produzione è accertato secondo metodologie previste dalla norma di prodotto ( prova di laboratorio oppure calcolo , a seconda del requisito) oppure se la prestazione non è determinate (N.P.D.). Ad oggi il Regolamento UE n° 305/2011 impone di dichiarare il livello prestazionale di almeno una delle caratteristiche essenziali definite dalle norme di prodotto. Non è quindi possibile, per il produttore di chiusure oscuranti, avvalersi dell’opzione N.P.D. per tutte le caratteristiche essenziali così come definite dalla norma di prodotto UNI EN 13659. E’ possibile avvalersi dell’opzione N.P.D. se:
    • non sussistono disposizioni legislative nazionali che impongono di dichiarare il livello prestazionale per specifici requisiti
    • non sussiste un obbligo contrattuale ( prescrizione di capitolato) a rispettare livelli prestazionali minimi in relazione ai requisiti essenziali.
    Spetta alle autorità governative, di ogni singolo stato membro dell’UE, stabilire quali sono le caratteristiche essenziali obbligatorie per cui il produttore non può avvalersi dell’opzione N.P.D. ma è obbligato a dichiarare il livello prestazionale. In Italia mancano, da parte dell’autorità governativa, pronunciamenti sulle caratteristiche essenziali delle chiusure oscuranti definite dalla norma di prodotto e non ci sono disposizioni legislative nazionali che impongono di dichiarare il livello prestazionale in relazione alle caratteristiche essenziali: resistenza carico da vento, resistenza termica aggiuntiva R, fattore solare gtot. Il produttore di chiusure oscuranti può liberamente scegliere per quale delle tre caratteristiche essenziali, definite dalla norma di prodotto (carico da vento, resistenza termica aggiuntiva R, fattore solare g tot), dichiarare il livello prestazionale fatto salvo che non via siano obblighi contrattuali ben precisi. Dal 01 ottobre sono entrati in vigore i nuovi decreti in materia di risparmio energetico in edilizia che impongono il rispetto di specifici limiti di fattore solare gtot per le schermature solari mobili su chiusure trasparenti in determinate condizioni tecniche:
    • le chiusure trasparenti devono essere posizionate su specifici fronti dell’edificio( SUD, EST, OVEST, SUD-EST, SUD-OVEST)
    • le chiusure trasparenti devono essere oggetto di intervento di riqualificazione energetica in ambito diverso dalla nuova costruzione e dalla ristrutturazione detta di “primo livello” ( interventi che interessano l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 25% della superficie lorda complessiva dell’edificio)
    In tali condizioni quindi, dovranno essere rispettati i limiti di fattore solare gtot di cui al prospetto 1 e, conseguentemente, a livello di marcatura CE, il produttore NON POTRA’ AVVALERSI DELL’OPZIONE N.P.D. in corrispondenza di tale caratteristica.
    Zona Climatica g gl+sh
    2015 (1) 2021( 2)
    Tutte le zone 0,35 0,35
    Prospetto 1 - Valori limite del fattore solare gtot chiusure trasparenti in presenza di schermature solari mobile installate su fronti dell’edificio SUD, EST, OVEST, SUD-EST, SUD-OVEST I decreti legge entrati in vigore sono tre. Il primo è volto alla definizione delle nuove modalità di calcolo della prestazione energetica e i nuovi requisiti minimi di efficienza per i nuovi edifici e quelli sottoposti a ristrutturazione Il secondo adegua gli schemi di relazione tecnica di progetto al nuovo quadro normative in funzione delle diverse tipologie di opera: nuove costruzioni, ristrutturazioni importanti, riqualificazione energetica Il terzo aggiorna le linee guida per la certificazione della prestazione energetica degli edifici (APE). Il nuovo modello APE sarà valido su tutto il territorio nazionale e, insieme ad un nuovo schema di annuncio commerciale e database nazionale dei certificati energetici (SIAPE), offrirà al cittadino, alle Amministrazioni e agli operatori maggiori informazioni riguardo l’efficienza dell’edificio e degli impianti, consentendo un più facile confronto della qualità energetica di unità immobiliari differenti e orientando il mercato verso edifici con migliore qualità energetica. A partire dal 01 gennaio 2021 I nuovi edifici e quelli sottoposti a ristrutturazioni significative dovranno essere realizzati in modo tale da ridurre al minimo I consumi energetici coprendoli in buona parte con l’uso di fonti rinnovabili; per gli edifici pubblici tale scadenza è anticipata al 01 gennaio 2019. Per quanto riguarda la trasmittanza termica U massima delle chiusure tecniche trasparenti e opache e dei cassonetti, comprensivi degli infissi, verso l’esterno e verso ambienti non climatizzati soggetti a riqualificazione, vengono introdotti dei nuovi più restrittivi valori minimi.
    Zona climatica U ( W/mqK)
    2015 (1) 2021 (2)
    A e B 3,20 3,00
    C 2,40 2,00
    D 2,10 1,80
    E 1,90 1,40
    F 1,70 1,00
    Appendice B – Decreto interministeriale 26.6.2015 Adeguamento linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici Ai fini della detrazione fiscale, I valori da rispettare rimangono invece invariati: A = 3,7, B = 2,4 , C= 2,1 , D= 2,0, E= 1,8, F= 1,6   Fonte: Confartigianato Vicenza, Sistema Legno-Arredo  

  • Atti del convegno – Esportare il vino: Ridurre i rischi e migliorare le opportunità attraverso corrette analisi e documentazione

    data Evento: 15 Gen 2016 12:00:am

    export_viniData e orario: 15 gennaio 2016, alle ore 14.00 Luogo: Laboratori CERT di t²i, Via Pezza Alta,34 - 31046 - Rustignè di Oderzo (TV) Quali sono le procedure e i documenti per esportare vini all’estero? Quali le normative da seguire per non incorrere in sanzioni? Queste ed altre domande saranno il focus dell’incontro per fornire ai partecipanti un quadro esaustivo sulle procedure da seguire e i documenti da produrre per esportare vini nei paesi extraeuropei e per essere preparati alle nuove sfide che i mercati internazionali offrono. L’export dei vini italiani è in continua crescita, i dati del primo semestre 2015 ci riportano un + 4.9%, segnale questo molto importante per le nostre aziende e soprattutto un’opportunità per espandere la presenza del vino italiano nei mercati internazionali, senza essere impreparati dal punto di vista normativo e operativo. Al termine dell’incontro è prevista una visita al Laboratorio Chimico di t2i in cui vengono effettuate le analisi per verificare l’idoneità dei vini. Il Laboratorio è accreditato Accredia n.170 e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali al rilascio dei certificati di analisi nel settore vitivinicolo. PROGRAMMA 14.00 Registrazione 14.15 Saluti Introduttivi Roberto Santolamazza - Direttore t²i trasferimento tecnologico e innovazione 14.30 Requisiti generali per l’esportazione dei vini nei paesi extraeuropei: documentazione di accompagnamento ed etichettatura necessarie Laura Bersani – Servizi analitici, Settore Chimica Merceologica, Laboratorio Chimico Camera di Commercio di Torino Atti del convegno (.pdf) 15.30 Aspetti legislativi nell’esportazione dei vini: rischi e sanzioni Gianluca Fregolent – Direttore dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentali, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali 16.00 Attività di controllo analitico di laboratorio per l’esportazione dei vini Micaela Giusto – Responsabile tecnico Laboratorio Chimico t2i Atti del convegno (.pdf) 16.30 I marchi nel settore vinicolo: accorgimenti strategici e cautele Sara Toffoletto, Giorgia Favaro - Ufficio Marchi e Brevetti t2i Atti del convegno (.pdf) 17.00 Dibattito e conclusione dei lavori 17.15 Visita del Laboratorio Chimico di t2i, accreditato Accredia n.170 e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali al rilascio dei certificati di analisi nel settore vitivinicolo FOTO DEL WORKSHOP [gallery size="medium" ids="17921,17924,17926,17927,17928,17929,17930,17931"] Brochure dell'evento (.pdf) Comunicato e rassegna stampa

  • Made in Italy – Eccellenze in Digitale Rovigo: Gli strumenti di Google

    data Evento: 3 Feb 2016 12:00:am

    Incontro formativo gratuito sull'utilizzo del digitale per le PMI della provincia di Rovigo.
    Presentazione del Progetto Made in Italy - Eccellenze in digitale di Google e Unioncamere. Introduzione agli strumenti gratuiti di Google, in particolare Gmail, Google Drive, Google Maps, Google My Business e tanti altri. QUANDO Mercoledì 3 febbraio 2016 dalle 18:00 alle 20:00 (CET) DOVE T2i - trasferimento tecnologico e innovazione - Via del Commercio, 43 Rovigo, Italia 45100 IT
    ISCRIVITI QUI   Gli strumenti di Google

  • Made in Italy – Eccellenze in digitale Rovigo: crearsi una presenza online

    data Evento: 17 Feb 2016 18:00 6:00:pm 18:00

    Incontro formativo gratuito per le PMI della provincia di Rovigo. Perchè è importante essere presenti sul WEB e investire in web marketing? Come crearsi una prima presenza online.
    QUANDO
    DOVE
    T2i - trasferimento tecnologico e innovazione - Via del Commercio, 43 Rovigo, Italia 45100 IT 
    ISCRIVITI QUI Come_crearsi_una_presenza_online

  • Made in Italy-Eccellenze in digitale Rovigo: dal sito web ai social network

    data Evento: 9 Mar 2016 12:00:am

    Incontro formativo gratuito sul digitale per le PMI della provincia di Rovigo. Dal sito web ai social network: - Caratteristiche per un sito efficace; - Caratteristiche dei principali social network (Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram..) Quale attivare per la propria attività commerciale e clientela?
    QUANDO
    DOVE
    T2i - trasferimento tecnologico e innovazione - Via del Commercio, 43 Rovigo, Italia 45100 IT
    ISCRIVITI QUI Dal sito web ai social network

  • Made in Italy-Eccellenze in Digitale Rovigo: visibilità e monitoraggio

    data Evento: 16 Mar 2016 18:00 6:00:pm 18:00

    Incontro formativo gratuito sull'utilizzo del WEB riservato alle PMI della provincia di Rovigo. Come promuoversi online e analizzare le performance del sito web e della pagina Facebook. Pubblicità su Facebook e monitoraggio con Facebook Insights. Pubblicità con Google AdWords. Principi di base di Google Analytics.
    QUANDO
    DOVE
    T2i - trasferimento tecnologico e innovazione - Via del Commercio, 43 Rovigo, Italia 45100 IT 
    ISCRIVITI QUI   VisibilitA e Monitoraggio

  • 15 aziende pronte ad ospitare esperti in design di prodotto con specializzazione in Modellazione virtuale e Stampa 3D

    data Evento: 22 Gen 2016 12:00:am

    loghi partner   Comunicato stampa Treviso, 22 gennaio 2016Scade venerdì 29 gennaio il termine per la presentazione delle candidature al percorso formativo ““Esperto in Design di Prodotto” organizzato da t2i, società consortile per l'innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso, Venezia Rovigo Delta Lagunare e Verona, e da UNIS&F, la società di servizi e formazione di Unindustria Treviso. Il percorso formativo ha l’obiettivo di formare figure professionali in grado di progettare nuovi prodottidal concept all’industrializzazione e realizzazione produttiva – con lo sviluppo di competenze sugli strumenti della stampa in 3D e sulla gestione delle attività di progettazione e di modellazione virtuale: 15 aziende, partner del progetto formativo, appartenenti a settori diversi, dal mobile all’automotive, dai prodotti in plastica a soluzioni tecnologiche, sono interessate a conoscere e ospitare candidati esperti in design di prodotto che abbiano frequentato la formazione specialistica proposta da t2i per un tirocinio di 320 ore. Il percorso formativo prevede quindi per i partecipanti:
    • formazione professionale in aula (160 ore presso la sede di t2i a Lancenigo di Villorba) e a 40 ore di specializzazione (presso UNIS&F Lab, il centro dedicato alle frontiere più innovative della formazione aziendale di Unindustria Treviso).
    • tirocinio in aziende del territorio di 320 ore con borsa di studio.
    Il corso è destinato a 10 giovani disoccupati o inoccupati, laureati triennali e specialistici/magistrali, non iscritti ad un regolare corso di studio o di formazione e residenti o domiciliati sul territorio regionale. Per partecipare alla selezione è necessario essere iscritti al portale Cliclavoro e avere aperto il Patto per la Garanzia Giovani. Il percorso si inserisce nell’ambito del progetto territoriale “TREVISO IN RETE PER I GIOVANI” – 399/1/1/2747/2014" approvato con Decreto n. 326 del 06/03/2015, finanziato dalla Regione Veneto, che fa parte delle attività di Garanzia Giovani, piano condiviso da Unione Europea, Ministero del Lavoro e Regioni per far fronte alla disoccupazione giovanile. La partecipazione è gratuita e prevede per i partecipanti una borsa di studio erogata per la fase di stage, oltre al buono pasto durante la fase formativa. Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo scaricabile al seguente link: http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=408   IL TERMINE PER LE DOMANDE DI AMMISSIONE E' STATO PROROGATO AL 16 FEBBRAIO 2016.   RASSEGNA STAMPA Corsi di design, termini in scadenza - La Tribuna di Treviso, 28.01.2016 Design del prodotto e stampa 3D - La Tribuna di Treviso, 25.01.2016 Dal primo concept alla stampa in 3D: arrivano gli esperti in design di prodotto - Il Gazzettino di Treviso, 24.01.2016

  • Replicate: un progetto di ricerca europeo per la creatività

    data Evento: 25 Gen 2016 12:00:am

    logo replicateIl 12 gennaio 2016, t2i ha partecipato, come partner di progetto, al kick off di REPLICATE (cReative-asset harvEsting PipeLine to Inspire Collective-AuThoring and Experimentation), un progetto europeo di ricerca scientifica dedicato alla creatività e alla mixed reality. Il progetto, coordinato della Fondazione Bruno Kessler (FBK), durerà 3 anni e riceverà un contributo europeo di 3,2 milioni di euro. Oltre a FBK, partner capofila, e a t2i,  i partner che parteciperanno a REPLICATE, saranno alcuni importanti centri di ricerca e aziende, quali  ETH Zurich (Svizzera), Fraunhofer Heinrich Hertz Institute (Germania), Wikitude (Austria), Gameware (UK) e Animal Vegetable Mineral (UK). “In REPLICATE” – spiega Dr. Paul Chippendale, Project Manager della Technologies of Vision Unit del Center for Information Technology di FBK, e coordinatore of REPLICATE – “vogliamo stimolare e supportare la creatività in ogni luogo e momento, attraverso l’uso di smartphone, tablet e cloud computing, integrando la ricerca sulla computer vision con concetti moderni come la mixed reality”. Per spiegare l’attività del progetto, si può immaginare un giovane architetto o un web designer che tramite l’app di REPLICATE, può generare automaticamente un modello 3D del mondo intorno a lui, anziché doverlo creare e modellare manualmente al pc. Questo permette di lavorare su modelli estremamente complessi già pronti, e con l’aiuto di un sistema che sfrutta intelligenza artificiale, realtà virtuale e realtà aumentata, può comporre e scomporre le sue realizzazioni con più semplicità. "Il progetto - continua Paul Chippendale - si svolge in stretta collaborazione con operatori di molti settori. Abbiamo già avuto molto interesse da produttori televisivi come BBC, che vedono REPLICATE come uno strumento per sviluppare in crowdsourcing nuovi e interessanti contenuti per i loro show. Durante tutto il progetto lavoreremo a stretto contatto con diversi tipi di utenti, per capire come le nostre tecnologie possano essere utili in situazioni pratiche”. “t2i – spiega Anilkumar Dave, responsabile area Innovazione di t2i -  è l’unico partner che ha la gestione di due attività sulle otto previste ed in particolare la disseminazione e la comunicazione, nonchè il supporto ai centri di ricerca nel rendere più usabile le interfacce software e applicare i concetti di User Centred Design che hanno caratterizzato negli anni anche le attività del Laboratorio NeroLuce di t2i situato ad Asolo. Il progetto si è classificato come primo nella graduatoria europea ed ha su di sé molte aspettative della Commissione Europea che vede nell’industria creativa un fattore di crescita dell’economia dei 28 paesi membri.” Il progetto è appena iniziato, ma si prevede che gli sviluppi di REPLICATE potrebbero avere infinite applicazioni nel campo dei servizi tecnologici e innovativi, basati su media intelligenti e personalizzabili, che puntano a soddisfare le attese dell’utente.

  • Workshop – Il forecasting tecnologico

    data Evento: 18 Feb 2016 12:00:am

    LogoCCIAATrevisoAlcune possibili declinazioni esplorate con il Forecasting Tecnologico I Laboratori per il cambiamento - Edizione 2016 Workshop introduttivo: 18 febbraio 2016 Laboratorio formativo:  4-9-18 marzo e 8 aprile 2016 Sede: Aula Informatica di t²i, Lancenigo di Villorba (TV).   Le tecnologie di interconnessione degli oggetti a supporto della programmazione industriale, oppure che introducono innovazioni nei modelli di consumo in specifici segmenti di mercato, sono oggi il tema dei temi per chi fa impresa. In molti si domandano quali potranno essere, nel prossimo futuro, i possibili sviluppi. Attorno a questi temi, la Camera di Commercio di Treviso - in collaborazione con la Fondazione Politecnico di Milano e con il supporto operativo di t²i - trasferimento tecnologico e innovazione di Lancenigo di Villorba (TV), lancia un Laboratorio di Forecasting Tecnologico, rivolto ad imprese manifatturiere e terziarie. Si eviteranno facili e generiche soluzioni su cosa ci riserverà il futuro. Il Laboratorio mira piuttosto a consegnare alle imprese un metodo di lavoro: per metterle in condizione di sviluppare proprie capacità previsionali a supporto delle decisioni che dovranno affrontare su specifici ambiti. Questo obiettivo viene perseguito per gradi, nel modo seguente:
    • Workshop introduttivo: presentazione del Laboratorio, valenza strategica del Forecasting Tecnologico, esempi di applicazione in diversi ambiti industriali. Nel corso del workshop si introdurrà il tema "Digitalizzazione", aprendo un confronto con le imprese partecipanti per selezionare il focus di sperimentazione dell'approccio di Forecasting:
      1. Industry 4.0: quali possibili sviluppi nelle tecnologie abilitanti l'integrazione fra macchinari, programmazione dei processi industriali e big data?
      2. IoT nella Home Automation: quali possibili sviluppi nelle tecnologie di interconnessione (casa-servizi) a supporto dei bisogni della popolazione anziana, in un contesto di città diffusa?
      (vedi la pagina dedicata, per info e iscrizione on line)
    • Laboratorio formativo sulle metodologie e gli strumenti di Forecasting Tecnologico. Si svilupperà in quattro giornate d'aula full time per un massimo di 12 imprese (il numero limitato è funzionale alla modalità di svolgimento della formazione, come poi del progetto pilota)
    • Progetto pilota per la sperimentazione pratica dei metodi e degli strumenti di Forecasting Tecnologico sul focus tematico individuato dalle imprese
    • Convegno finale di presentazione dei risultati del progetto pilota
    In considerazione del prossimo accorpamento tra Camera di Commercio di Treviso e di Belluno, il percorso laboratoriale si rivolge ad imprese di entrambe le province.

  • Invito stampa: conferenza stampa per la presentazione dell’operazione di ingresso di Verona Innovazione in t2i

    data Evento: 26 Gen 2016 12:00:am

    loghi

    t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione con le Camere di Commercio di Treviso, Verona e Venezia Rovigo Delta Lagunare

    è lieta di invitarla alla conferenza stampa per la presentazione dell’operazione di ingresso di Verona Innovazione in t2i  

     

    Venerdì 29 gennaio 2016 – ore 14.00

    presso la sede di Unioncamere Veneto (sala Europa) Parco Scientifico Tecnologico Vega (Edificio Lybra) Via delle Industrie 19/D, Venezia – Marghera

    Le Camere di Commercio venete verso un ecosistema regionale dell’innovazione

    Con l’ingresso di Verona Innovazione, t2i diventa la cabina di regia per la costruzione di un sistema veneto dell'innovazione e la prima azienda in Italia su scala regionale partecipata da più enti camerali (Camere di Commercio di Treviso, Verona e Venezia Rovigo – Delta Lagunare). Con il perfezionamento delle fusioni delle Camere di Commercio venete, entro il 2016 nella compagine societaria di t2i saranno rappresentati ben 5 su 7 territori provinciali. Intervengono:
    • Giuseppe Fedalto – Presidente di Unioncamere del Veneto e della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare
    • Giuseppe Riello – Presidente della Camera di Commercio di Verona
    • Mario Pozza – Vice Presidente della Camera di Commercio di Treviso
    • Vendemiano Sartor – Presidente di t2i
    • Roberto Santolamazza – Direttore di t2i
    Nel corso della conferenza stampa sarà presentata la visione strategica dei soci sull’innovazione e il rinnovamento economico delle imprese necessario nella nostra regione e saranno illustrati i piani di sviluppo della società per il 2016 in linea con le strategie del sistema camerale veneto.

  • Seminario – Come dotarsi di un Modello organizzativo 231/01? Requisito obbligatorio per l’accreditamento degli Enti di Formazione in Veneto

    data Evento: 17 Feb 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantonet2i organizza, il 12 Febbraio presso la sede di Lancenigo di Villorba e il 17 Febbraio presso la sede di Verona, un seminario gratuito dedicato a presentare quali sono le attività necessarie per dotarsi di un Modello organizzativo conforme a quanto previsto dal Decreto Legislativo 231 del 2001. Il Decreto Legislativo 231/01 introduce nel nostro ordinamento la responsabilità amministrativa in sede penale degli enti per reati commessi nel loro interesse o a loro vantaggio. Tale responsabilità si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto illecito. Con la delibera n. 2120 del 30 dicembre 2015Aggiornamento delle disposizioni regionali in materia di accreditamento degli Organismi di Formazione la regione del Veneto impone ai propri Enti di Formazione accreditati o quanti siano intenzionati ad accreditarsi di adottare un Modello organizzativo e gestionale ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231/2001come uno strumento di garanzia e di trasparenza dell’operato degli Enti accreditati per migliorarne l’organizzazione e l’efficacia di funzionamento. Tale requisito sarà previsto anche dal modello di accreditamento dei Servizi al lavoro. Il seminario si propone di illustrare cos’è il modello Organizzativo 231/01 e quali vincoli e quali opportunità comporta, con un focus specifico sulle specificità e sui requisiti per l’accreditamento degli enti di formazione, grazie anche all’intervento della Sezione formazione della Regione del Veneto. Iscrizioni al Seminario gratuito: Come dotarsi di un Modello organizzativo 231/01? Requisito obbligatorio per l’accreditamento degli Enti di Formazione in Veneto t2i Sede di Lancenigo di Villorba (Tv) Come dotarsi di un Modello organizzativo 231/01? Requisito obbligatorio per l’accreditamento degli Enti di Formazione in Veneto t2i Sede di Verona Per ulteriori informazioni potete contattare la Segreteria Corsi di t2i al numero 0422-1742100 o via mail a formazione@t2i.it  

  • t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione: cabina di regia per un sistema veneto dell’innovazione

    data Evento: 29 Gen 2016 12:00:am

    Comunicato stampa Organizzazione e razionalizzazione dei servizi per l'innovazione gli obiettivi 2016 della maggiore società consortile per l’innovazione in Italia partecipata da più enti cameraliNel 2016 l'apertura dell'incubatore certificato e del FabLab a Rovigo. Conferenza stampa t2i_29.01.2016Marghera - Venezia, 29 gennaio 2016 - Dopo la firma dell'atto notarile il 21 dicembre scorso, dal 1° gennaio 2016 è diventata operativa l'integrazione di Verona Innovazione, azienda speciale per l'innovazione della Camera di Commercio scaligera, in t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l'innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso e Venezia Rovigo Delta Lagunare. Obiettivi e strategie di sviluppo per il 2016 di t2i - la nuova cabina di regia per la costruzione di un sistema veneto dell'innovazione - sono stati presentati oggi nella conferenza stampa che si è tenuta presso la sede di Unioncamere del Veneto alla presenza di Giuseppe Fedalto, Presidente di Unioncamere del Veneto e della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, Giuseppe Riello, Presidente della Camera di Commercio di Verona, Nicola Tognana, Presidente della Camera di Commercio di Treviso, Vendemiano Sartor, Presidente di t2i e Roberto Santolamazza, Direttore di t2i. Con l'ingresso di Verona Innovazione, t2i diventa la prima azienda in Italia di dimensione regionale partecipata da più enti camerali: entro il 2016 infatti la compagine societaria di t2i vedrà rappresentati ben 5 territori provinciali veneti su 7 (Venezia, Rovigo, Treviso, Belluno, Verona). t2i potrà così agire su un territorio sempre più allargato, facilitando l'accesso ai servizi per l'innovazione ad una platea sempre più ampia di aziende. Un soggetto con tutte le potenzialità per diventare polo aggregante e fulcro per favorire la costituzione di un ecosistema regionale per l’innovazione. Accanto ai servizi alle imprese già nel portfolio di t2i quali la formazione e lo sviluppo di competenze, la certificazione e sperimentazione di nuovi prodotti, la tutela della proprietà intellettuale, il sostegno alle idee di nuova impresa, l'ingresso di Verona Innovazione permetterà di potenziare i servizi per il lavoro attraverso l'allargamento ai territori di riferimento di servizi quali lo Sportello Stage, attivo a Verona dal 1997. Una strategia di sviluppo che ha come obiettivo nel medio termine l'accreditamento di t2i come Youth Corner, lo sportello abilitato dal Ministero del Lavoro al fine di consentire ai giovani di fruire dei servizi del programma “Garanzia Giovani”. t2i inoltre intende diventare il punto di riferimento istituzionale a supporto delle start up e il nuovo polo di attrazione per makers e "artigiani digitali". Il 2016 vedrà infatti la finalizzazione del progetto per la nuova sede di t2i a Rovigo nei locali dell'ex Censer, che acquisirà la qualifica di Incubatore Certificato, insieme a un nuovo FabLab, attraverso la joint venture con PoPLab, che costituirà un laboratorio innovativo per la fabbricazione digitale con macchinari di ultima generazione secondo i principi del Parametric Design. Con l'ingresso di Verona Innovazione, t2i, il cui volume di attività per il 2016 si prevede supererà i 5 milioni di euro, impiegherà un organico complessivo di 58 dipendenti, con un'età media di 37-38 anni, di cui oltre il 70% di laureati. Il disegno complessivo di t2i prevede un orizzonte temporale di tre anni per la completa realizzazione del progetto, con una previsione economica di attività inizialmente conservativa, ma traguardata a una rapida crescita più che lineare del volume complessivo dei servizi e dei progetti sviluppati sui diversi territori. "L'operazione che ha portato all'ingresso di Verona Innovazione - ha dichiarato Vendemiano Sartor, Presidente di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione - è in linea con le direttive di razionalizzazione del sistema camerale veneto, e costituisce un importante tassello al già avviato percorso di ottimizzazione e implementazione dei servizi e delle attività rivolte alle imprese. L'integrazione di un territorio di rilievo come quelle veronese rappresenta un valore aggiunto per t2i sia in termini economici che in termini di apertura geografica verso la Lombardia e il nordovest e un salto in avanti importante nell'ambizioso progetto di costruzione di un ecosistema dell'innovazione che parte e crea reti nei territori di riferimento, ma che punta a traguardare i confini regionali." "t2i è nata dal disegno strategico di aggregazione dal basso - ha aggiunto Roberto Santolamazza, Direttore di t2i con l'obiettivo di valorizzare le realtà esistenti, capitalizzare le eccellenze, per creare una rete di risorse, servizi e competenze, un grande hub dell'innovazione capace di intercettare e interpretare la domanda e indirizzare le scelte strategiche di sviluppo a supporto del territorio e del sistema produttivo veneto. Nel processo di integrazione tra le varie realtà sono state messe in comune le migliori esperienze, competenze e servizi già presenti nei singoli territori per creare un'offerta strutturata omogenea ed integrata, che verrà presto implementata con spazi e servizi - come l'incubatore certificato e il nuovo FabLab - per rispondere ai bisogni di un tessuto sociale, produttivo ed economico in continua e rapida evoluzione." “ L’operazione di allargamento della compagine societaria di t2i - afferma Nicola Tognana Presidente della Camera di Commercio di Treviso - con l’ingresso della Camera di Commercio di Verona risponde pienamente alla strategia che ha animato la Giunta di Treviso fin dal suo insediamento volta alla razionalizzazione delle strutture del sistema, anche in un’ottica di efficientamento dello stesso. Non posso quindi che salutare positivamente questo evento, che dimostra la bontà della nostra visione“Verona Innovazione, l'azienda speciale veronese che confluisce oggi in t2i, negli ultimi 10 anni, ha prestato accoglienza ed informazione a 2mila utenti, formato oltre 6500 giovani ed adulti per il ricollocamento e 7500 aspiranti imprenditori. Con t2i, - ha concluso Giuseppe Riello, Presidente della Camera di Commercio di Verona - la popolazione veronese che cerca lavoro o vuole avviare un'attività potrà contare su una gamma di servizi più vasta. Dal canto nostro, Verona Innovazione porta in dote a t2i sofisticate competenze nel reperimento di fondi europei. Per i prossimi 3 anni, infatti sono stati presentati all'Unione Europea progetti per 11,3 milioni di euro che interesseranno un bacino di 6mila aziende. Progetti che mirano a promuovere l'autoimprenditorialità tra giovani ed gli over 50, individuare nuove aree di business e sviluppare un sistema di ricerca che integri il comparto privato con quello pubblico”. Cartella stampa t2i Invito stampa t2i RASSEGNA STAMPA Anche Verona Innovazione entra in t2i "Cinque sedi e sessanta addetti, facciamo l'hub regionale della tecnologia" - Corriere Imprese Nordest, 08.02.2016 Verona Innovazione in t2i, una "dote" da 5 milioni di bandi - Corriere di Verona, 30.01.2016 Riello in cabina di regia. E' diventata operativa l'integrazione di "Verona Innovazione", la società consortile partecipata di Venezia, Treviso e Rovigo - La Cronaca di Verona, 30.01.2016 Innovazione, un cervello unico. Verona e Rovigo entrano nel sistema di "t2i" di Treviso - La Tribuna di Treviso, 30.01.2016 Verona Innovazione entra nel consorzio T2i - L'Arena, 30.01.2016 Verona Innovazione entra in t2i. Un polo "digitale" al Censer - La Voce di Rovigo, 30.01.2016 Camere di Commercio, assieme per l'innovazione delle imprese - Venezie Post, 29.01.2016  

  • Progettazione esecutiva dell’equipaggiamento elettrico delle macchine: normativa ed esempi pratici

    data Evento: 22 Feb 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio corso: 22 febbraio 2016 Sede: t2i Rovigo Nel modulo A vengono fornite le necessarie conoscenze teoriche di base per consentire agli operatori del settore di realizzare in maniera corretta, pratica,sicura ed affidabile qualsiasi equipaggiamento elettrico di macchina. Nel modulo B viene sviluppato, con il contributo dei partecipanti, il progetto di un equipaggiamento elettrico di macchina, partendo dalla stesura delle specifiche di base fino alla verifica finale di quanto realizzato. PROGRAMMA DEL CORSO  MODULO A – Le Direttive europee e procedure di valutazione – Le Norme armonizzate e la Nuova Norma CEI EN 60204-1 – La valutazione del rischio – Il rapporto tra costruttore ed utilizzatore: lo scambio di informazioni – L’impostazione della progettazione dell’equipaggiamento elettrico, in relazione all’uso ed alle condizioni ambientali – L’interfaccia con la rete di alimentazione: sezionamento ed interruzione elettrica Le misure di protezione dell’equipaggiamento elettrico contro: – I contatti diretti ed indiretti – Le sovracorrenti ed il sovraccarico – Le temperature anormali – L’interruzione o la riduzione di tensione di alimentazione – Altri rischi per l’equipaggiamento elettrico I circuiti di comando e controllo: – Circuiti ordinari e circuiti con funzioni di sicurezza – Prescrizioni generali per i circuiti di comando e controllo – La funzione dell’arresto di emergenza – La gestione delle funzioni di comando e controllo in caso di guasto – la sicurezza funionale dai guasti a terra per i circuiti di comando e controllo – Le norme applicabili per la realizzazione dei circuiti di comando e controllo con funzioni di sicurezza (CEI EN 62061 – EN ISO 13849 -1:1999 (EN 954-1) esempi applicativi MODULO B – Le macchine singole e le linee di processo: individuazione della legislazione e scelta della normativa applicabile – Le esigenze del committente o dell’utilizzatore: raccolta delle informazioni – Individuazione dei pericoli, stima e valutazione del rischio – Scelta dei circuiti di sicurezza secondo l’idonea resistenza ai guasti Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso di aggiornamento CEI 11-27 PES PAV (Norma CEI 11-27 ED. 2014)

    data Evento: 15 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio corso: 15 aprile 2016 Sede: t2i Rovigo Scopo del corso è quello di fornire gli elementi di aggiornamento per le Persone esperte (PES) e le Persone avvertite (PAV) circa la nuova normativa del personale che svolge lavori elettrici, con particolare riguardo all’acquisizione delle necessarie conoscenze teoriche delle modalità di organizzazione e conduzione dei lavori, in relazione all’evoluzione delle norme relative ai lavori elettrici. La nuova edizione della Norma CEI 11-27:2014, infatti, pur mantenendo la struttura generale dei concetti espressi nella precedente edizione, ha introdotto numerose novità aggiornando le modalità di esecuzione dei lavori elettrici e dei lavori non elettrici operati in presenza di rischio elettrico. Questo corso fa parte delle del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di 4 crediti CFP. PROGRAMMA DEL CORSO – Introduzione generale alla nuova Norma CEI 11-27:2014 – Richiami ai concetti generali sulla legislazione e sulla normativa attinente ai lavori elettrici. – Il nuovo campo di applicazione della Norma CEI 11-27:2014 – Le nuove figure, i ruoli e le relative responsabilità introdotti dalla edizione 2014 della Norma CEI 11-27 – Le nuove definizioni delle zone di lavoro elettrico e di lavoro non elettrico Dettagli del corso e iscrizione

  • Qualità, ambiente, sicurezza, energia, risk management… prossimi corsi in partenza con IMQ

    data Evento: 22 Feb 2016 12:00:am

    IMQ-Formazione_2011E’ stata rinnovata la collaborazione tra t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione, e IMQ, importante ente di certificazione italiano, leader in Europa nell’attività di valutazione della conformità (sicurezza, qualità, sostenibilità) per l'Italia e per l'estero. I corsi che troverete a breve pubblicati nell’area formazione saranno:
    • La norma ISO 9001:2015, Valutatore di sistemi di Gestione – Qualità, Sicurezza, Ambiente,(corso qualificato CEPAS)
    • La Gestione del rischio secondo la ISO 9001:2015
    • Il Data Protection Officer.
    Per informazioni la Segreteria corsi è a disposizione. Contatti: e-mail: telefono 0422-1742100, formazione@t2i.it

  • Analisi per l’export dei vini: in promozione a febbraio e marzo

    data Evento: 9 Feb 2016 12:00:am

    export_viniPer poter esportare vini all’estero, è indispensabile un’analisi chimica da parte di un laboratorio autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) che attesti l’idoneità o meno dei vini al mercato estero. Le analisi richieste per l’esportazione nei Paesi esteri si differenziano da Stato a Stato, a seconda delle specificità del mercato di destinazione. t2i, con autorizzazione ministeriale del 1° giugno 2015 al rilascio dei certificati di analisi per prodotti vitivinicoli destinati all’esportazione, propone un servizio di analisi personalizzate secondo le normative del paese di interesse. Per il periodo febbraio-marzo, il Laboratorio Chimico offre in promozione uno sconto del 20% sul prezzo di ogni pacchetto di analisi rivolto all’export. Il Laboratorio, inoltre, è disponibile a valutare le richieste e le specifiche esigenze dei clienti per un pacchetto personalizzato. Nel nostro sito è possibile trovare l’elenco delle prove e richiedere anche un preventivo online. Per ulteriori informazioni e prenotazioni analisi, si prega di contattare: Dott.ssa Micaela Giusto Laboratori CERT (chimico, Accredia n°170) Via Pezza Alta 34 - 31046 Rustignè di Oderzo (TV) Tel. 0422/852016 Fax 0422/852058 E-mail: chimico@t2i.it

  • Accreditamento degli Enti di Formazione in Veneto: come dotarsi del Modello Organizzativo 231/01

    data Evento: 8 Feb 2016 12:00:am

    Comunicato stampa Venerdì 12 febbraio a Treviso e mercoledì 17 febbraio a Verona, il seminario gratuito di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione Treviso/Verona, 8 febbraio 2016t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, la società consortile per l'innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso, Verona e Venezia Rovigo Delta Lagunare, organizza due seminari gratuiti per presentare quali sono le attività necessarie per dotarsi del Modello Organizzativo 231/2001, requisito obbligatorio per l’accreditamento degli Enti di Formazione in Veneto. L’appuntamento è per venerdì 12 febbraio alle 14.00 presso la sede di t2i a Lancenigo di Villorba (TV) e per mercoledì 17 febbraio presso la sala convegni di “311 Verona” a Verona, Via Lungadige Galtarossa, 21. Gli incontri, in cui interverrà un rappresentante della sezione formazione della Regione del Veneto, si propongono di analizzare la normativa per capire come implementare un Modello Organizzativo, in particolare per rispondere ai requisiti del nuovo modello di accreditamento per gli organismi di formazione della Regione del Veneto. Con una recente delibera, infatti, la Regione Veneto ha imposto ai propri Enti di Formazione accreditati o quanti intendano accreditarsi di adottare un Modello organizzativo e gestionale in conformità con quanto previsto dal Decreto legislativo 231/2001, uno strumento di garanzia e di trasparenza dell’operato degli enti accreditati per migliorarne l’organizzazione e l’efficacia di funzionamento. Il Decreto Legislativo 231/2001 ha introdotto la responsabilità amministrativa in sede penale diretta degli enti per reati commessi nel proprio interesse o a proprio vantaggio da soggetti apicali o persone sottoposte alla direzione e vigilanza di questi ultimi. Questo significa che, nel caso in cui si verifichino i reati previsti, anche la società può subire sanzioni. Per beneficiare dell'esonero di responsabilità prevista applicando il Decreto è dunque consigliabile che ogni azienda adotti il Modello di organizzazione, gestione e controllo, che, oltre ad essere un requisito necessario per l'accreditamento, rappresenta uno strumento di garanzia e di trasparenza dell'operato degli Organismi di Formazione accreditati per migliorarne l'organizzazione e l'efficacia di funzionamento. Il seminario è gratuito e a numero chiuso, per partecipare è necessario iscriversi entro il 10 febbraio per il seminario di Treviso (http://www.t2i.it/eventi/?ID=544) ed entro il 15 febbraio per l’appuntamento di Verona (http://www.t2i.it/eventi/?ID=547)   RASSEGNA STAMPA Incontro di t2i sull'accreditamento per la formazione - L'Arena, 11.02.2016 Seminario di t2i sulla formazione - La Tribuna di Treviso, 10.02.2016

  • Smart Retail: La digitalizzazione nel mondo del retail

    data Evento: 27 Feb 2016 12:00:am

    logo-smartretailFebbraio - Maggio 2016 Piazza Vittorio Emanuele II, Rovigo (RO) Smart Retail è un’iniziativa promossa da t2i - trasferimento tecnologico e innovazione (società per l’innovazione promossa dalle Camere di Commercio di Treviso, Delta Lagunare e Verona) con lo scopo di mostrare tecnologie e innovazioni rivolte al mondo del commercio. Un “temporary living lab” ed un luogo di incontro con esperti, innovatori e sviluppatori di tecnologie per dare nuovi spunti e migliorare l’esperienza di acquisto. Nello Smart Retail sono state installate alcune tecnologie permanenti, alle quali si affiancano altre innovazioni e soluzioni a rotazione. Da febbraio a maggio sono previsti una serie di incontri che presentano queste tecnologie. Il primo appuntamento "Infrastrutture e servizi digitale per il retail" è stato il 18 febbraio,  con la presentazione dell’iniziativa da parte del Direttore Generale di t2i Roberto Santolamazza, e gli interventi di Antonio Loborgo, Territory Business Manager  e Marco Bacci, account manager di Cisco System Italy, che hanno spiegato l’importanza della digitalizzazione nel mondo del commercio e hanno proposto una dimostrazione di tecnologie innovative per il mondo del retail. Il secondo appuntamento "Dal consumatore on-line al cliente on-site“ del 25 febbraio ha visto presente Andrea Cisolla, MHT Product Manager CRM, che ha illustrato lo scenario del retail e l’importanza di avere un contatto diretto con il cliente, sia online che on site. Nel sito Smart Retail è possibile trovare le presentazioni dei primi due appuntamenti. Smart Retail è un'iniziativa destinata a commercianti e proprietari di negozi, franchisor/franchisee, interior designer, aziende del settore contract/allestimento, GDO, retailer. Ciclo di incontri e approfondimenti per il retail: tecnologie e competenze di eccellenza per il settore del commercio (pdf) Rassegna stampa Intervento realizzato avvalendosi del contributo concesso dalla Regione del Veneto ai sensi della D.G.R. n. 1995 del 28.10.2014 e successiva n. 294 del 10.03.2015 regioneveneto2 Smart Retail è un'iniziativa di: t2i_logo_pantone Si ringraziano per la partecipazione: Cisco_Logo_RGB-2color_92x52   MHT_logo_def_RGB-300x217   Drawlight-300x300   Pannelli_SmartRetail_03

  • “SMART RETAIL”: t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione apre il “Temporary Living Lab” dedicato alle tecnologie per il commercio

    data Evento: 16 Feb 2016 12:00:am

    Comunicato stampa Il "laboratorio collaborativo" ospiterà l'esposizione di tecnologie e servizi innovativi per il mondo retail e un ciclo di incontri con esperti e innovatori del settore. Nell’incontro di apertura Antonio Loborgo, Territory Business Manager di Cisco Italia. Rovigo, 16 febbraio 2016t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile per l'innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso, Verona e Venezia Rovigo Delta Lagunare, inaugura il Temporary Living Lab “Smart Retail”, la vetrina delle tecnologie dedicata al mondo del commercio. L’appuntamento è per giovedì 18 febbraio alle ore 18.00 presso lo spazio Lombardi (Piazza Vittorio Emanuele II) a Rovigo. Il Temporary Living Lab "Smart Retail", allestito in uno spazio storico del centro di Rovigo riaperto grazie a questa iniziativa, sarà un laboratorio dimostrativo per ospitare tecnologie e soluzioni innovative rivolte al mondo del commercio, oltre che essere spazio di confronto e di trasferimento di esperienze e luogo di incontro con esperti, innovatori e sviluppatori di tecnologie per costruire insieme nuovi spunti capaci di migliorare l'esperienza di acquisto dei consumatori. Nello Smart Retail, che sarà aperto fino a maggio e che sarà visibile dall'esterno anche grazie ad una vetrina animata che garantirà l'interazione con il pubblico anche quando lo spazio è chiuso, sono state installate alcune tecnologie permanenti come la Realtà Aumentata, il Near Field Communication, strumenti per l’analisi del comfort, proiezioni 3D, alle quali si affiancheranno altre innovazioni e soluzioni tecnologiche a rotazione. Il Temporary Living Lab ‘Smart Retail’ vuole essere un primo passo per porre il mondo del retail come motore di innovazione e non mero utilizzatore “silente” delle tecnologie, fornendo una panoramica su quello che è lo stato dell’arte e i trend del futuro, senza dimenticare temi chiave come ad esempio “innovazione del back-end”, “customer experience” e “omnicanalità”. Da febbraio a maggio 2016 il Temporary Living Lab ospiterà inoltre incontri con esperti e innovatori del mondo retail. Nell'incontro di apertura di giovedì 18 febbraio l'intervento di Antonio Loborgo, Territory Business Manager di Cisco System Italy, che parlerà dell’importanza della digitalizzazione nel mondo del commercio e proporrà una dimostrazione di tecnologie innovative per il mondo del retail. Nella seconda metà di febbraio l’intervento di Franco Coin, Amministratore Delegato di MHT - Microsoft "Dal consumatore online al cliente on site”, mentre ad inizio marzo il temporary lab ospiterà Mick Odelli, Fondatore di Drawlight con un incontro dedicato alla realtà immersiva e alle tecnologie espositive nel negozio. Smart Retail è un progetto promosso e finanziato da t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione nell'ambito del Protocollo Polesine e sostenuto dall'Ascom della città rodigina. Tutte le informazioni su http://www.t2i.it/eventi   RASSEGNA STAMPA Futuro digitale anche in negozio - La Voce di Rovigo, 19.02.2016 Innovazione: con 'Smart Retail' in vetrina a Rovigo tecnologie per commercio = Il Temporary Living Lab promosso da t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione - Adnkronos, 18.02.2016 La vetrina delle tecnologie dedicate al commercio - Il Resto del Carlino, ed.Rovigo, 18.02.2016 Un incontro tra commercio e tecnologia - Il Gazzettino di Rovigo, 17.02.2016 La vetrina delle tecnologie dedicata al commercio - Il Resto del Carlino, ed. Rovigo, 17.02.2016 Nasce il "Temporary Living Lab - La Voce di Rovigo, 17.02.2016

  • Workshop – Dal Consumatore on-line al cliente on site

    data Evento: 25 Feb 2016 12:00:am

    logo-smartretail Data e orario: 25/02/2016, con inizio alle ore 18 Luogo: Smart Retail - Sala incontro - Piazza Vittorio Emanuele II - 45100 - Rovigo (RO) Smart Retail, il Temporary Living Lab promosso da t2i - trasferimento tecnologico e innovazione, ha l’intento di ospitare tecnologie e soluzioni innovative rivolte al mondo del Retail e di proporsi come hub di confronto tra esperti, innovatori e imprenditori che vogliono migliorare l’esperienza di acquisto dei consumatori. Andrea Cisolla, MHT Product Manager CRM, racconterà l’evoluzione della figura del consumatore negli ultimi anni, sempre più attore delle strategie di customer experience delle aziende, in particolare del mondo del Retail, grazie al web e ai canali digital. Si parlerà inoltre di strumenti finalizzati a favorire la “migrazione” di compratori “on line” verso i negozi “fisici”. L’incontro è destinato a commercianti e proprietari di negozi, franchisor/franchisee, interior designer, aziende del settore contract/allestimento, GDO, retailer. La partecipazione è gratuita, con iscrizione obbligatoria al link: http://www.t2i.it/eventi/  

  • Inaugurazione Incubatore d’impresa e FabLab

    data Evento: 29 Feb 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantone                                                                                                          Venerdì 04 marzo 2016 alle ore 11.30,  t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione con la Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare inaugura i nuovi spazi di incubazione e laboratori di t2i presso il Cen.Ser. di Rovigo in viale Porta Adige, 45. t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione continua il percorso verso la costruzione di un sistema veneto dell’innovazione. Lo fa inaugurando una nuova sede con spazi per la creazione e lo sviluppo di imprese innovative e un Fab Lab con attrezzature, macchine e tecnologie digitali all’avanguardia. Una sede inserita all’interno di un polo dell’innovazione dove è già presente l'Università di Padova, il suo laboratorio TESi e il laboratorio ECSIN.  Nella mattinata, a partire dalle 9.30, i nuovi spazi verranno aperti al pubblico con corner dedicati e laboratori aperti per far conoscere l’offerta e i servizi messi a disposizione da t2i. Sarà possibile incontrare anche le startup incubate e in fase di ingresso e visitare gli spazi di incubazione e il nascente laboratorio di fabbricazione digitale orientato all’architettura e il design, PopLab. censer Logo_RegioneVeneto Intervento realizzato avvalendosi del contributo concesso dalla Regione del Veneto ai sensi della D.G.R. n. 1995 del 28.10.2014 e successiva n. 294 del 10.03.2015.

  • Nuovo Incubatore d’impresa e FabLab: nasce a Rovigo la “Cittadella dell’Innovazione”

    data Evento: 4 Mar 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantone                                                                                                                    logo leggero Comunicato stampa Inaugurato oggi l'incubatore di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, diventerà il quarto incubatore certificato in regione e il primo riferito al sistema camerale in Veneto. Rovigo, 4 marzo 2016t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile per l'innovazione partecipata dalle Camere di Commercio di Treviso, Verona e Venezia Rovigo Delta Lagunare, ha inaugurato oggi la propria nuova sede di t2i situata nel polo fieristico del Cen.Ser a Rovigo: si tratta di un progetto che porterà alla realizzazione di Incubatore Certificato con spazi innovativi e nuovi servizi, che ha avviato, tra gli altri, l’incubazione di un nuovo laboratorio di fabbricazione digitale per lo sviluppo e la diffusione del design parametrico nel settore dell’abitare. Diventerà il quarto incubatore certificato in regione (insieme a H-Farm, Parco Scientifico e Tecnologico VEGA e M31) e il primo riferito al sistema camerale in Veneto. L'incubatore è stato concepito e realizzato per rilanciare un luogo strategico in cui sono concentrate altre attività ad alto tasso di conoscenza e innovatività - le Università di Padova (e non lontano quella di Ferrara), il laboratorio T.E.S.I. (UniPD) e il laboratorio ECSIN - con lo scopo di far nascere una "cittadella dell'innovazione" capace di attrarre, data la posizione strategica, altre enti e realtà. L'incubatore, nel quale saranno incubate solo nuove imprese innovative e che ospiterà 10 start up innovative, occupa un'area di 500 + 500 mq su due piani: al piano terra si sviluppa l'area con gli spazi di incubazione standard, con private office dedicati alle start up, i servizi comuni e un’area di coworking, e al primo piano le attrezzature avanzate e gli spazi definiti appositamente per il nuovo FabLab, anch’essa startup innovativa incubata denominata PopLab. I lavori di riqualificazione dell'area e la riconversione degli spazi, prima destinati a fiera e area espositiva, sono iniziati a luglio 2015 e terminati a febbraio 2016, con un investimento complessivo che supera i 500 mila euro per la ristrutturazione degli spazi, la loro messa a norma e la dotazione di spazi, arredi e attrezzature innovative per il FabLab. Il piano terra si sviluppa attorno alla "piazzetta” dell’incubatore, uno spazio di coworking per favorire l’integrazione, il confronto e la nascita di nuove idee tra giovani che aspirano ad avviare un’azienda. Intorno alla piazzetta sono state creati gli spazi (private office) per le start up incubate. Il FabLab, un laboratorio di fabbricazione digitale per il Parametric Design, è dotato di tecnologie all'avanguardia tra cui una innovativa macchina digitale Water Jet, una macchina a controllo numerico per il taglio ad acqua di molti materiali, stampanti 3D e macchine a controllo numerico (CNC) per il taglio laser e lavorazioni tradizionali. Il FabLab è gestito da PopLab, una start up innovativa incubata presso l'incubatore rodigino. Grazie al supporto di t2i, che ha creduto fin dall’inizio nell’idea progettuale dei soci, nel 2015 PoPlab si è aggiudicato un finanziamento a bando della Regione Veneto per lo sviluppo laboratori di fabbricazione digitale, che ha permesso di integrare le tecnologie messe a disposizione dall‘incubatore con macchine di stampa digitale, avviando attività di diffusione e cultura sulla manifattura additiva per le imprese e le scuole. Il progetto di realizzazione dell'Incubatore certificato è stato realizzato e finanziato nell'ambito di Protocollo Polesine, l'intesa per il rilancio dell'area Polesine siglato nel 2013 tra Regione del Veneto e Ministero dello Sviluppo Economico che, tramite alcuni bandi, ha messo a disposizione circa 18 milioni di euro per le imprese del territorio. Alla cerimonia di inaugurazione, che si è svolta venerdì 4 marzo, hanno partecipato Pierpaolo Baretta, Sottosegretario all’Economia e alle Finanze, Cristiano Corazzari, Assessore Regione Veneto, Massimo Bergamin, Sindaco di Rovigo, Gian Michele Gambato, Vice Presidente CCIAA di Venezia Rovigo Delta Lagunare, Massimo Barbin, Responsabile Unico Protocollo Polesine, Vendemiano Sartor e Roberto Santolamazza, rispettivamente Presidente e Direttore di t2i. "Siamo orgogliosi di inaugurare il nuovo incubatore - ha dichiarato Vendemiano Sartor, Presidente di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione - Si tratta di un ulteriore mattone che aggiungiamo al percorso di crescita della nostra società mettendo a disposizione del territorio un nuovo spazio per far crescere idee d'impresa innovative insieme ad nuovo laboratorio per la fabbricazione digitale che offrirà nuove opportunità di sperimentazione nella realizzazione di prodotti sia per le start up incubate, che per le piccole e medie imprese del territorio. Costruire reti dal basso e allargare il network sono state le linee strategiche che hanno guidato l'attività di t2i sin dalla sua nascita. Abbiamo costruito una rete che abbraccia gran parte del Veneto, il dialogo è però aperto anche a nuove realtà e altri territori. E' necessario unire le forze (e le competenze), fare rete e snellire le strutture, per creare un sistema dell'innovazione solido e unitario in grado di affrontare le sfide di una competizione che oggi si gioca soprattutto sulla capacità di innovare." "Il nuovo incubatore d'impresa, insieme al FabLab - ha aggiunto Roberto Santolamazza, Direttore di t2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione - aggiungeranno un tassello fondamentale ai già numerosi servizi che t2i mette a disposizione delle imprese del territorio. In linea con i principi di sviluppo e crescita della manifattura 4.0 che costituisce il futuro non solo per le nuove imprese, ma anche per le pmi del territorio che hanno la necessità di innovare prodotti e processi per tornare competitivi: la collaborazione con il nuovo FabLab permetterà l’attivazione di una vera e propria officina di sperimentazione sulla scia delle migliori best practice italiane ed internazionali. L'incubatore certificato, che ha già avuto forti manifestazioni di interesse da parte di stakeholder locali, tra cui la Fondazione Cariparo, vuole allora essere una spinta per tutto il territorio capace di stimolare l'avvio di nuove imprese e un rinnovamento di quelle esistenti, un laboratorio di innovazione aperta, che si crea con lo scambio, il confronto, la sperimentazione di nuovi modelli di lavoro tramite l'accesso a tecnologie all'avanguardia e l'acquisizione di competenze innovative." Logo_RegioneVeneto Intervento realizzato avvalendosi del contributo concesso dalla Regione del Veneto ai sensi della D.G.R. n. 1995 del 28.10.2014 e successiva n. 294 del 10.03.2015. Cartella stampa Presentazione t2i Presentazione Incubatore Presentazione Start up incubate Rassegna stampa Il futuro passa anche dal Censer - La Voce di Rovigo, 09.03.2016 L’innovazione in Veneto fa rete grazie a t2i - Il Mattino di Padova, 08.03.2016 L’innovazione in Veneto fa rete grazie a t2i - La Tribuna di Treviso, 08.03.2016 L’innovazione in Veneto fa rete grazie a t2i - La Nuova di Venezia, 08.03.2016 L’innovazione in Veneto fa rete grazie a t2i - Corriere delle Alpi, 08.03.2016 L’innovazione in Veneto fa rete grazie a t2i - Il Piccolo, 08.03.2016 L’innovazione in Veneto fa rete grazie a t2i - Messaggero Veneto, 08.03.2016 Nuova sede T2i nel polo di Rovigo - La Tribuna di Treviso, 08.03.2016 Startup, a Rovigo nasce la cittadella dell'innovazione - Economyup.it, 07.03.2016 Rovigo si fa polo dell'innovazione. Inaugurato il nuovo incubatore - Corriere del Veneto, 05.03.2016 Rovigo si fa polo dell'innovazione. Inaugurato il nuovo incubatore - Corriere di Verona, 05.03.2016 Nasce l'incubatore d'aziende - Il Gazzettino di Rovigo, 05.03.2016 Inaugurata alla Fiera di Rovigo la sede dell'incubatore t2i - L'Arena, 05.03.2016 Tecnologie digitali all'avanguardia. Nuovi spazi e laboratori al Censer - Il Resto del Carlino, ed.Rovigo, 05.03.2016 La Silicon Valley ha casa al Censer - La Voce di Rovigo, 05.03.2016 L'innovazione del Polesine comincia da qui - Rovigo Oggi, 04.03.2016 Rovigo, ecco la nuova cittadella dell'innovazione - Veneto Economia, 04.03.2016 Apre a Rovigo la città dell'innovazione - Corrieredeveneto.it, 04.03.2016   [gallery size="medium" ids="18247,18248,18249,18250,18251,18252,18253,18254,18255,18256,18257,18258,18259,18260,18261,18262,18263,18264,18265,18266,18267,18268,18269,18270"]

  • Workshop – INNOVAZIONE, TECNOLOGIA, SOSTENIBILITÀ: Soluzioni efficienti per aziende agroalimentari ambiziose

    data Evento: 31 Mar 2016 12:00:am

    Data e orario: Giovedì 31 marzo 2016, ore 10:30 Luogo: Spazio 311Verona,  Via Lungadige Galtarossa, 21 - 37122 - Verona L’evento costituisce un’importante occasione per le aziende del settore agroalimentare che ambiscono a produrre prodotti di alta qualità, riducendo al contempo l’impatto ambientale e i costi di gestione, con uno sguardo sulle opportunità di finanziamento di tali processi innovativi. Per quanto riguarda l’efficientamento energetico, il progetto SUSMILK fa leva sul potenziale di sostenibilità dei processi di trasformazione del latte per mettere a punto tecnologie per un modello di “caseificio ecosostenibile”. Sarà presentata poi l’esperienza del progetto AGRO-RFID, nel quale alcuni processi aziendali sono stati resi gestibili tramite l’identificazione in radio frequenza, dalla tracciabilità lotti alla gestione della stagionatura, dal controllo delle medie alla gestione dei cicli di lavoro. La tecnologia sviluppata in SAFETYPACK, attraverso la spettroscopia di assorbimento con tecnica TDLAS, permette di garantire il monitoraggio in linea dell’atmosfera interna delle confezioni alimentari in tempo reale, superando la logica del controllo intrusivo a campione. La sessione tecnica dimostrativa permetterà alle aziende di approfondire le opportunità illustrate nel corso dell’appuntamento, come la soluzione gestionale Zucchetti per l’azienda lattiero casearia Ad Hoc Revolution Yala, e il prototipo da banco della tecnologia SafetyPack. Programma
    10.15 REGISTRAZIONE
    10.30 APERTURA LAVORI Saluti introduttivi dell'ing. Roberto Santolamazza - Direttore, t2i
    Finanziare progetti di innovazione in ambito agroalimentare Anilkumar Dave - Research & Innovation Manager, t2i
    11.00 ESPERIENZE TECNICHE
    Efficienza energetica nella lavorazione del latte [SUSMILK] Germano Mucchetti - Professore Ordinario, Università di Parma Marco Battistella - I&TT Project Manager, t2i Leonardo Chesini - CEO, Acram s.r.l.
    Gestione produzione e tracciabilità lotti [AGRO-RFID] Riccardo Favaretto - Product Manager, Gruppo Filippi s.r.l. Alberto Villa - Quality Manager, Latteria Sociale Valtellina s.c.a.
    Controllo non intrusivo in linea di O2 e CO2 nelle confezioni [SAFETYPACK] Paolo Tondello - CEO, L Pro s.r.l. Mario Dalla Riva - Marketing e R&D Manager, Latteria Soligo s.c.a.
    12.30 NETWORKING LUNCH
    13.00 SESSIONI DIMOSTRATIVE Zucchetti Ad hoc Revolution Yala - Gruppo Filippi Safetypack laser system - L Pro gas sensing | FT System, CNR-IFN
    14.30 CHIUSURA LAVORI
    Iscrizione online La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 30/03/2016. Depliant del workshop INNOVAZIONE, TECNOLOGIA, SOSTENIBILITÀ: Soluzioni efficienti per aziende agroalimentari ambiziose (pdf)

  • Giornata formativa – Il futuro è un’impresa creativa

    data Evento: 22 Mar 2016 12:00:am

    futuro-impresacreativaData: Martedì 22 marzo 2016, dalle ore 9.00 Luogo: 311Verona, Lungadige Galtarossa, 21, Verona Una giornata formativa gratuita dedicata a freelance, giovani ed aspiranti imprenditori del mondo grafico, tipografico, della comunicazione e della creatività che intendono valorizzare i propri talenti per cogliere nuove opportunità nel mercato attuale.       Programma 9:00 - 12:00, Seminario "Mettersi in proprio". Perché voglio fare l'imprenditore o l'imprenditrice? Qual è il modo migliore per realizzare la mia idea? Cosa voglio vendere? Chi saranno i miei clienti e come li raggiungerò? Cos'è il Business Plan? Tante risposte in un'unica occasione formativa per ottenere le indicazioni necessarie a progettare correttamente e consapevolmente una nuova attività imprenditoriale. Vai al form d'iscrizione. 12:00 - 13:00, "Erasmus per giovani imprenditori". Nuove opportunità di crescita professionale grazie al programma comunitario che permette di realizzare esperienze di scambio tra aspiranti imprenditori ed imprenditori già affermati di altri Paesi membri dell'Unione Europea. Intervento a cura di Geyleen Gonzalez di Eurosportello Veneto. Vai al form d'iscrizione. 14:00 - 16:00, "La tutela della creatività: perché - quando - come". Principi e spunti per la costruzione di una strategia di valorizzazione della creatività attraverso marchi, modelli industriali e diritto d’autore. Vai al form d'iscrizione. 16:00 - 18:00, "Come passare da un'idea a un'idea che funziona". Gli approcci e le opportunità per sviluppare e portare il proprio progetto sul mercato. Docente: Stefano Schiavo, Fondatore di Sharazad. Vai al form d'iscrizione. -> 12:00 - 18:00, Vuoi metterti in proprio? Il docente sarà a disposizione per una sessione di tutoraggio individuale. Fissa un appuntamento scrivendo a euprojects@vr.camcom.it.   Maggiori informazioni e iscrizioni nel sito Verona Innovazione - t2i

  • E-commerce: nuove opportunità di mercato anche per le PMI

    data Evento: 17 Mar 2016 12:00:am

    Perché aprire un e-commerce? La risposta è molto semplice: avere un e-commerce corrisponde ad avere un ulteriore punto vendita raggiungibile potenzialmente da tutti i navigatori del web. Ma la scelta non deve essere fatta solo per seguire la moda: senza un buon piano strategico anche il più bel sito di e-commerce potrebbe risultare un completo fallimento.  Ma se invece impariamo a cogliere le esigenze del mercato e ad attuare un corretto approccio di segmentazione,targeting e posizionamento vedrai il tuo fatturato aumentare con un investimento economico altamente sostenibile.

    Data e orario: 17/03/2016, con inizio alle ore 9.00

    Luogo: t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione - - Via Roma, 4 - 31020 - Lancenigo di Villorba (TV) (mappa)

    Iscriviti online all'evento La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 16/03/2016

    t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel +39 0422 1742100 tasto 1 Fax +39 0422 608866 e-mail formazione@t2i.it

    Digitare_Infografica

    Le attività sono completamente gratuite perchè finanziate dal Fondo perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR –  Progetto: DIGITA.RE.VENETO – Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali promossa a livello regionale dalle CCIAA in Veneto  e prevedono nell’ordine: 5 workshop per comprendere le potenzialità delle tecnologie più efficaci, corsi di formazione interaziendale di 16 ore per migliorare le competenze nel settore specifico di vostro interesse, ed infine dei check up aziendali per valutare direttamente in azienda, assieme ad un esperto, il vostro percorso di miglioramento tecnologico.

    LogoCCIAATreviso

     

  • Workshop- Applicazioni mobile. Migliora la comunicazione con i clienti!

    data Evento: 21 Mar 2016 12:00:am

    Buona parte dei nostri piccoli e medi imprenditori continua a mostrarsi scettico verso le applicazioni per smartphone  o anche la sola ottimizzazione del sito aziendale per dispositivi mobile. Ma nascondersi dietro a frasi tipo “il mio mercato non le richiede” non cambia il fatto che un efficace piano di comunicazione commerciale non può non tenere conto di questo trend in continua crescita. In questo workshop vedrai come trasformare le tue idee di comunicazione in applicazioni e strumenti per migliorare la comunicazione con i tuoi clienti e aumentare così le possibilità di successo.

    Data e orario: 21/03/2016, con inizio alle ore 9.00

    Luogo: t²i, Trasferimento Tecnologico e Innovazione - Aula Informatica - Via Roma, 4 - 31020 - Lancenigo di Villorba (TV) (mappa)

    Iscriviti online all'evento

    La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 20/03/2016

    Informazioni: t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel +39 0422 1742100 tasto 1 Fax +39 0422 608866 e-mail formazione@t2i.it

    Digitare_Infografica

    Le attività sono completamente gratuite perchè finanziate dal Fondo perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR –  Progetto: DIGITA.RE.VENETO – Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali promossa a livello regionale dalle CCIAA in Veneto  e prevedono nell’ordine: 5 workshop per comprendere le potenzialità delle tecnologie più efficaci, corsi di formazione interaziendale di 16 ore per migliorare le competenze nel settore specifico di vostro interesse, ed infine dei check up aziendali per valutare direttamente in azienda, assieme ad un esperto, il vostro percorso di miglioramento tecnologico.

    LogoCCIAATreviso

     

  • Atti del convegno – DIGITA.RE VENETO: idee e strumenti per il futuro della tua azienda

    data Evento: 11 Mar 2016 12:00:am

    Logo_DigitaRe_800Data: Venerdì 11 marzo 2016 Sede: t2i Lancenigo di Villorba (Tv) t2i organizza nel periodo marzo – maggio 2016 una serie di seminari e corsi di formazione gratuiti per le aziende sui temi del Web e Social Marketing, l’e-commerce, le tecnologie mobile,  l’internet delle cose e molti altri strumenti per la digitalizzazione d’impresa. Il seminario DIGITA.RE VENETO: idee e strumenti per il futuro della tua azienda ha presentato questi percorsi a tutte le aziende che vogliono acquisire competenze sulle nuove tecnologie al fine di migliorare il proprio business o individuarne di nuovi. Per informazioni o adesioni ai workshop, contattare la Segreteria Corsi allo 0422 1742100, int.1 o scrivere a formazione@t2i.it.  
    Atti del convegno
    Saluti di apertura e presentazione del progetto DIGITA.RE VENETO Roberto Santolamazza - direttore di t2i
    Smart Cities e Internet delle Cose: servizi innovativi per città digitali (pdf) Andrea Zanella - Dipartimento di Ingegneria dell' Informazione (DEI) - Università di Padova
    Web e Social Marketing. Usa internet per farti conoscere! (pdf) Fabio Sutto - Web Marketing Strategist
    E-commerce: Nuove opportunità di mercato anche per le piccole aziende (pdf) Alessandro Cappellotto - Consulente E-Commerce
    Applicazioni mobile. Migliora la comunicazione con i clienti! (pdf) Marco Regazzo - Esperto comunicazione digitale e fondatore di Primo Round srl
    Domande e Dibattito
    Chiusura Lavori e Raccolta adesioni Workshop
    Workshop e Link per iscriverti Digitare_Infografica Le attività sono completamente gratuite perchè finanziate dal Fondo perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR -  Progetto: DIGITA.RE.VENETO - Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali promossa a livello regionale dalle CCIAA in Veneto  e prevedono nell'ordine: 5 workshop per comprendere le potenzialità delle tecnologie più efficaci, corsi di formazione interaziendale di 16 ore per migliorare le competenze nel settore specifico di vostro interesse, ed infine dei check up aziendali per valutare direttamente in azienda, assieme ad un esperto, il vostro percorso di miglioramento tecnologico. LogoCCIAATreviso

  • Corso – Specialista dei processi commerciali, nel settore moda

    data Evento: 13 Giu 2016 12:00:am

    Logo_GaranziaGiovaniVeneto_completoProgetto 2121/1/1/2747/2014 TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER L’ATTUAZIONE DELL’INIZIATIVA EUROPEA PER L’OCCUPAZIONE GIOVANILE – PIANO ESECUTIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI DGR 2747 DEL 29.12.2014 Data inizio: 13 giugno 2016 Durata: 156 ore Sede: t2i – Lancenigo di Villorba DESCRIZIONE DEL PROGETTO Il progetto Settoriale “TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda ”, realizzato nell’ambito del programma Regionale Garanzia Giovani in Veneto, ha l’obiettivo di favorire l’inserimento in azienda di giovani disoccupati o inattivi attraverso azioni di: orientamento di I livello, orientamento di II livello individuale e di gruppo,  formazione in aula, tirocini formativi in azienda,  esperienze transazionali, azioni di autoimprenditorialità. Nell’ambito del progetto si attiva il seguente percorso formativo: SPECIALISTA DEI PROCESSI COMMERCIALI CONTENUTI Questo percorso ha l’obiettivo principale di formare risorse in grado di operare per lo sviluppo di reti commerciali nazionali o internazionali per le PMI. Tale funzione oggi richiede sempre più che il personale sia in grado di utilizzare nelle relazioni con clienti e fornitori, oltre ai tradizionali strumenti informatici, giuridici e manageriali, anche approcci e tecniche innovative che mirano a convincere e comunicare creativamente il valore dei prodotti. Durata percorso formativo totale 156 ore. DESCRIZIONE DELLE FIGURE PROFESSIONALI Lo specialista dei processi commerciali  è in grado di sviluppare concrete azioni di vendita e studi di marketing correlati agli obiettivi strategici aziendali per il settore commerciale. Sa sviluppare ricerche di scenario nei mercati di riferimento valutando il posizionamento dei prodotti dell’azienda. E’ in grado di gestire una rete commerciale nazionale e internazionale ed è a conoscenza della contrattualistica per gestire clienti e fornitori. IL TIROCINIO IN AZIENDA Il tirocinio in azienda rappresenta la fase principale del percorso, poiché costituisce l'occasione per verificare e sperimentare direttamente sul campo quanto appreso in aula. L’esperto in design di prodotto è una figura professionale presente in diversi contesti lavorativi, produttivi e settori. Durata tirocinio: 800 ore ARTICOLAZIONE DIDATTICA DEL CORSO Il corso si svolgerà presso la sede t2i – trasferimento tecnologico e innovazione, Via Roma 4 a Lancenigo di Villorba (TV) Periodo di realizzazione: giugno - settembre 2016.  Indicativamente con orario di 40 ore settimanali dal lunedì al venerdì (9.00-13.00 e 14.00-18.00) DESTINATARI E REQUISITI DI AMMISSIONE N . 8  giovani laureati iscritti a Garanzia Giovani disoccupati o inoccupati, laureati triennali e specialistici/magistrali, non iscritti ad un regolare corso di studi o di formazione, che hanno assolto l’obbligo di istruzione e residenti o domiciliati sul territorio regionale. TITOLI DI STUDIO RICHIESTI: Laureati triennali e specialistici/magistrali. In caso di titoli di studio non conseguiti in Italia ma all’interno del territorio dell’Unione Europea ogni documento presentato in originale o in copia autentica dovrà essere accompagnato dalla traduzione ufficiale in lingua italiana. In caso di titoli conseguiti fuori dall’Unione Europa, dovrà essere esibito il titolo originale o copia autentica di originale legalizzato o con apostille. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in lingua italiana. La condizione di disoccupato deve essere comprovata dalla presentazione dell’interessato, presso il servizio competente nel cui ambito territoriale si trovi il domicilio del medesimo, accompagnata da una dichiarazione che attesti l’eventuale attività lavorativa precedentemente svolta, nonché l’immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorative. DOMANDA DI AMMISSIONE: Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito www.t2i.it e dovrà essere corredata da:
    • Patto di Servizio Garanzia Giovani rilasciato dal Centro per l’Impiego di competenza o da uno Youth Corner (in caso di mancanza di tale documento contattateci per conoscere le modalità di ottenimento)
    • Attestato del proprio titolo di studio o Autocertificazione attestante il titolo di studio
    • Copia fronte retro della carta di identità in corso di validità e del codice fiscale
    • Curriculum vitae aggiornato, firmato e completo di autorizzazione ai sensi del D.lgs 196/2003
    • Permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadini extracomunitari)
    • La domanda di ammissione dovrà pervenire entro il 17 giugno 2016, via fax al n. +39 0422608866, oppure inviata via mail a formazione@t2i.it, oppure consegnata a mano alla segreteria di t2i-trasferimento tecnologico e innovazione, Via Roma 4 Lancenigo di Villorba TV (orario 8.30 – 12.30 e 14.00 – 17.30 dal lunedì al venerdì). Nell’oggetto indicare: BANDO GARANZIA GIOVANI IN VENETO – PROGETTO “TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda” – Specialista nei processi commerciali.
    SELEZIONE L’ammissione al percorso avverrà in conformità ad una graduatoria risultante da una prova di selezione; le selezioni potranno essere svolte in momenti diversi in base all’arrivo delle candidature, presso la sede di t2i, a partire dal 31/05/16 e comunque non oltre il 20/06/16. Verrà effettuata da una commissione appositamente designata il cui giudizio è insindacabile. t2i si riserva di non attivare il progetto, qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti. BENEFIT Il corso è gratuito e prevede per i partecipanti:
    • una borsa di studio di € 3/ora erogata esclusivamente per la fase di stage e rapportata alle ore effettive di frequenza nel periodo di stage ed al raggiungimento di almeno il 100% del monte ore totale del percorso formativo;
    • buono pasto erogato esclusivamente per le attività di aula e/o laboratorio svolte (con una frequenza giornaliera di almeno 6 ore al giorno).
    • al termine del percorso formativo verrà rilasciato un attestato dei risultati di apprendimento ai partecipanti iscritti con una frequenza di almeno il 70% delle ore dell’attività formativa.
    L’Ente si riservano di non attivare il progetto, qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti. Ulteriori informazioni e domanda di ammissione

  • Corso- Progettazione esecutiva dell’equipaggiamento elettrico delle macchine: Normativa ed esempi pratici

    data Evento: 12 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio: 12 aprile 2016 Sede: t2i Lancenigo di Villorba (Tv) Nel modulo A vengono fornite le necessarie conoscenze teoriche di base per consentire agli operatori del settore di realizzare in maniera corretta, pratica, sicura ed affidabile qualsiasi equipaggiamento elettrico di macchina. Nel modulo B viene sviluppato, con il contributo dei partecipanti, il progetto di un equipaggiamento elettrico di macchina, partendo dalla stesura delle specifiche di base fino alla verifica finale di quanto realizzato.
     Programma del corso
    MODULO A – Le Direttive europee e procedure di valutazione – Le Norme armonizzate e la Nuova Norma CEI EN 60204-1 – La valutazione del rischio – Il rapporto tra costruttore ed utilizzatore: lo scambio di informazioni – L’impostazione della progettazione dell’equipaggiamento elettrico, in relazione all’uso ed alle condizioni ambientali – L’interfaccia con la rete di alimentazione: sezionamento ed interruzione elettrica Le misure di protezione dell’equipaggiamento elettrico contro: – I contatti diretti ed indiretti – Le sovracorrenti ed il sovraccarico – Le temperature anormali – L’interruzione o la riduzione di tensione di alimentazione – Altri rischi per l’equipaggiamento elettrico I circuiti di comando e controllo: – Circuiti ordinari e circuiti con funzioni di sicurezza – Prescrizioni generali per i circuiti di comando e controllo – La funzione dell’arresto di emergenza – La gestione delle funzioni di comando e controllo in caso di guasto – la sicurezza funionale dai guasti a terra per i circuiti di comando e controllo – Le norme applicabili per la realizzazione dei circuiti di comando e controllo con funzioni di sicurezza (CEI EN 62061 – EN ISO 13849 -1:1999 (EN 954-1) esempi applicativi MODULO B – Le macchine singole e le linee di processo: individuazione della legislazione e scelta della normativa applicabile – Le esigenze del committente o dell’utilizzatore: raccolta delle informazioni – Individuazione dei pericoli, stima e valutazione del rischio – Scelta dei circuiti di sicurezza secondo l’idonea resistenza ai guasti Dettagli del corso e iscrizione

  • Dalla ricerca alle aziende: innovazioni per il food

    data Evento: 18 Mar 2016 12:00:am

    t2i-vrinnovaz Comunicato stampa Treviso, 18 marzo 2016“Innovazione, Tecnologia, Sostenibilità per le aziende agroalimentari”: è questo il titolo di un Workshop organizzato a Verona Giovedì 31 Marzo da T2i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione, società consortile promossa dalle Camere di Commercio di Treviso, Verona e Venezia Rovigo Delta Lagunare. L’appuntamento costituisce un’importante occasione per le aziende del settore agroalimentare che ambiscono a produrre prodotti di alta qualità, riducendo al contempo l’impatto ambientale e i costi di gestione, con uno sguardo sulle opportunità di finanziamento di tali processi innovativi. Nell’occasione si parlerà di efficientamento energetico con un focus sul progetto SUSMILK che fa leva sul potenziale di sostenibilità dei processi di trasformazione del latte per mettere a punto tecnologie per un modello di “caseificio ecosostenibile”. Sarà presentata poi l’esperienza del progetto AGRO-RFID, nel quale alcuni processi aziendali sono stati resi gestibili tramite l’identificazione in radio frequenza, dalla tracciabilità lotti alla gestione della stagionatura, dal controllo delle medie alla gestione dei cicli di lavoro. La tecnologia sviluppata in SAFETYPACK, attraverso la spettroscopia di assorbimento con tecnica TDLAS, permette di garantire il monitoraggio in linea dell’atmosfera interna delle confezioni alimentari in tempo reale, superando la logica del controllo intrusivo a campione. La sessione tecnica dimostrativa permetterà alle aziende di approfondire le opportunità illustrate nel corso dell’appuntamento, come la soluzione gestionale Zucchetti per l’azienda lattiero casearia Ad Hoc Revolution Yala, e il prototipo da banco della tecnologia SafetyPack. Appuntamento a Verona il 31 marzo 2016 dalle 10:30 alle 14:30 presso lo Spazio 311Verona (Lungadige Galtarossa 21). Per partecipare è necessario iscriversi attraverso il form al seguente indirizzo: http://www.t2i.it/eventi/ RASSEGNA STAMPA    Dalla ricerca alle aziende: innovazioni per il "food": il 31 marzo workshop di t2i sulle tecnologie innovative - Veronasera.it, 29.03.2016

  • Corso – Valutatore di sistemi di gestione ambientale

    data Evento: 4 Apr 2016 12:00:am

    Data inizio: 4 aprile 2016 Sede: t2i Lancenigo di Villorba La certificazione di Sistemi di gestione per la Qualità (SGQ) richiede che il Sistema di gestione adottato dalle aziende sia conforme alla ISO 14001 ed efficace, ovvero funzionale al raggiungimento degli obbiettivi dell’organizzazione. La valutazione del Sistema al fine di accertarne la rispondenza a tali caratteristiche deve pertanto avvenire ad opera di personale in grado di comprendere l'’azienda e di determinare il livello di aderenza dei processi alle regole stabilite. Il corso si propone come strumento per la preparazione di coloro che intendono intraprendere tale attività per conto do Organismi di certificazione o integrare le proprie conoscenze. Programma del corso – Punti critici del Sistema di gestione Ambientale – Il regolamento EMAS. Principali differenze con ISO 14001 – Schema di certificazione CEPAS – Codice deontologico dell’Auditor ambientale certificato – Sorveglianza e misurazioni ambientali. Il monitoraggio delle prestazioni ambientali dell’azienda – Gli indicatori ambientali (cenni alla ISO 14031) – Esercitazioni e casi di studio pratici – Discussione in aula sull’esercitazione – Cenni su inquadramento legislativo e scienze ambientali Esame finale strutturato in due prove e colloquio finale con il candidato Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – La nuova UNI EN ISO 14001

    data Evento: 21 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio: 21 aprile 2016 Sede: t2i Lancenigo di Villorba (Tv) Nel mese di settembre è stata pubblicata la nuova revisione della Norma UNI EN ISO 14001: 2015, con importanti novità rispetto alla precedente edizione del 2014: nuova terminologia, una maggiore attenzione alle specificità di ogni organizzazione, l’analisi dei rischi, trasparenza ambientale, diffusione della gestione ambientale all’interno dell’organizzazione e prestazioni ambientali. Il corso si propone di presentare le principali novità introdotte da questa norma, fornendo indicazioni ed esempi concreti su come affrontare l’adozione di questo nuovo standard, sia per le organizzazioni già dotate di un sistema di gestione qualità/ambiente sia per quelle che intendono dotarsene. Il docente, Lead auditor ISO 14001, fornirà ai corsiti una guida sull’applicazione delle novità introdotte al Sistema di Gestione Ambientale.  
    Programma del corso 
    – Le origini e il processo di revisione della norma – I principali cambiamenti e analogie tra le norme 9001 e 14001 – La nuova struttura del Sistema di gestione ambientale secondo il nuovo approccio ISO (High Level Structure) – Il processo di transizione alla nuova ISO 14001 – La nuova ISO 14001 – Le origini della revisione: le tappe evolutive della ISO 14001 e il processo di revisione – Draft International Standard ISO/DIS 14001:2014 – I principali cambiamenti – La nuova struttura del SGA, il nuovo approccio ISO (HLS) – New concepts: analisi del contesto in cui opera l’azienda e individuazione parti interessate, concetto di leadership, concetto di rischio e opportunita’ – Analisi requisiti ed esempi applicativi – Analisi degli aspetti di integrazione tra la nuova ISO 9001 e la nuova ISO 14001 Dettagli del corso e iscrizione

  • Workshop – Smart Cities e Internet delle Cose: servizi innovativi per città digitali

    data Evento: 4 Apr 2016 12:00:am

    Il concetto di Smart City racchiude enormi potenzialità di crescita e prevede un nuovo concetto di maggiore accessibilità e fruizione dei servizi alla persona. Alla fine del percorso che ha il suo inizio nel workshop di approfondimento dedicato, potrai acquisire le conoscenze necessarie ad individuare possibili strumenti software di ausilio alla realizzazione di servizi innovativi con particolare riferimento all’Internet delle Cose. Questo insieme di tecnologie ti permetterà, attraverso una connettività estesa che consente la comunicazione in rete tra  dispositivi, sensori e computer di raccogliere i dati più vari e di rielaborarli al fine di migliorare l’efficacia dei tuoi servizi e il processo di monitoraggio e controllo degli stessi. Il workshop sarà arricchito dall'intervento del ing. Tiziano Modotti di Eurotech, azienda nata nel Nord Est nel 1992 con l'obiettivo principale di seguire il paradigma del "Pervasive Computing" e i suoi tre fattori chiave quali: la miniaturizzazione dei computer, la loro diffusione nel mondo reale e la possibilità di farli connettere con la rete e comunicare. Concetto evoluto fino all'attuale Interne delle Cose. Eurotech oggi conta sedi operative in Europa, Nord America e Giappone, guidate dal quartiere generale di Amaro secondo un modello "brain in Italy". Relatore: Andrea Zanella - Università di Padova - DEI. Con la partecipazione di Eurotech .

    Data e orario: 04/04/2016, dalle 9.30 alle 13.30 Luogo: INFINITE AREA - Sala Convegni - Via San Gaetano 113/1 - 31044 - Montebelluna (TV) (mappa)

    Iscriviti online all’evento

    La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online entro il 02/04/2016.

    Digitare_Infografica

    Le attività sono completamente gratuite perchè finanziate dal Fondo perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR –  Progetto: DIGITA.RE.VENETO – Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali promossa a livello regionale dalle CCIAA in Veneto  e prevedono nell’ordine: 5 workshop per comprendere le potenzialità delle tecnologie più efficaci, corsi di formazione interaziendale di 16 ore per migliorare le competenze nel settore specifico di vostro interesse, ed infine dei check up aziendali per valutare direttamente in azienda, assieme ad un esperto, il vostro percorso di miglioramento tecnologico.

    LogoCCIAATreviso


  • Workshop – Il dilemma della complessità

    data Evento: 31 Mar 2016 12:00:am

    titolo QUANDO:  DOVE: InfiniteArea - Via San Gaetano 113/A, 31044 Montebelluna, Italy - Visualizza Mappa Imprese e organizzazioni si trovano a dover fronteggiare la crescente complessità esterna dei mercati e più in generale dell’ambiente. Devono innanzitutto scordare l’equilibrio, la stabilità e l’idea di poter prevedere il futuro sulla base di proiezioni di serie storiche. Viviamo infatti sempre più dinamiche non lineari inseriti in una ragnatela di interconnessioni che rende vani i tentativi di isolare le singole parti dal tutto, il “segnale” del rumore. Tali scenari complessi pongono le organizzazioni di fronte ad un dilemma: “aumentare” la complessità interna per contrastare quella esterna, o selezionare parte della complessità esterna per “ridurla”? La gestione di questo dilemma richiede un approccio originale per attivare, misurare e sviluppare le capability organizzative. Scopriremo così alcune rotte e approcci utili per navigare, senza smarrirsi, la complessità. detoni Invito all'evento (pdf) La partecipazione è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessario iscriversi online. Iscrizione online   partner2      

  • Evento di chiusura progetto “Made in Italy – Eccellenze in Digitale 2015”

    data Evento: 30 Mar 2016 12:00:am

    Sara Bari e Marco Mottaran, digitalizzatori del progetto “Made in Italy – Eccellenze in Digitale“, organizzano l’evento finale del progetto edizione 2015 con presentazione dei risultati di digitalizzazione delle PMI aderenti, casi di successo delle PMI che hanno migliorato la presenza online e consegna attestati. Sono ormai giunti al termine i 9 mesi del progetto “Made in Italy – Eccellenze in Digitale 2015” a Rovigo che ha visto coinvolti i due digitalizzatori Sara Bari e Marco Mottaran, affiancati dal tutor Ing. Alberto Previato, e operativi presso la nuova CCIAA Venezia Rovigo Delta Lagunare. Nel corso dei 9 mesi sono stati attivati ben due cicli di incontri formativi gratuiti su alcuni strumenti di web marketing rivolti alle PMI polesane (oltre 50 le imprese partecipanti) e diversi affiancamenti alle imprese (circa 30), soprattutto dei settori turismo e agroalimentare, che hanno intrapreso un percorso di digitalizzazione.

    Mercoledì 30 marzo (ore18.00-20.00)

    si terrà presso il nuovo Incubatore d’impresa di T2i, Viale Porta Adige 45, 45100 Rovigo l’evento di chiusura del progetto.

    Durante l’incontro sarà illustrato lo scopo del progetto e il riscontro che lo stesso ha avuto sulle imprese polesane aderenti. Saranno presentati i risultati di digitalizzazione con testimonianze da parte delle imprese che hanno partecipato e implementato strumenti di web marketing per migliorare la propria presenza online, incrementando visibilità e performance. Saranno inoltre consegnati gli attestati di partecipazione agli incontri formativi tenuti in questi mesi. Programma evento Evento-conclusivo-eccedigit

  • “Made in Italy – Eccellenze in digitale”: evento di chiusura presso l’incubatore di t2i a Rovigo

    data Evento: 29 Mar 2016 12:00:am

    Comunicato stampa Mercoledì 30 marzo l’evento conclusivo del progetto promosso da Google in collaborazione con Unioncamere che ha visto coinvolta la Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare per la digitalizzazione delle imprese polesane Rovigo, 29 marzo 2016Sono giunti al termine i 9 mesi del progetto “Made in Italy – Eccellenze in Digitale 2015” a Rovigo che ha visto coinvolti i due digitalizzatori Sara Bari e Marco Mottaran, affiancati dal tutor Ing. Alberto Previato, presso la Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare. L’evento conclusivo del progetto si terrà mercoledì 30 marzo (dalle 18.00 alle 20.00) presso il nuovo Incubatore d’impresa di T2i a Rovigo (Viale Porta Adige 45) alla presenza di Marco Mottaran e Sara Bari, i due giovani polesani che hanno operato nei nove mesi del progetto presso l’incubatore d’impresa di T2i a Rovigo per sensibilizzare alle potenzialità del digitale le imprese dei settori agroalimentare e turismo del territorio rodigino. Durante l’evento finale dell’edizione 2015 sarà illustrato lo scopo del progetto e il riscontro che lo stesso ha avuto sulle imprese polesane aderenti. Saranno presentati i risultati di digitalizzazione con testimonianze da parte delle imprese che hanno partecipato e implementato strumenti di web marketing per migliorare la propria presenza online, incrementando visibilità e performance. Saranno inoltre consegnati gli attestati di partecipazione agli incontri formativi tenuti in questi mesi. Nel corso dei 9 mesi del progetto presso la Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare sono stati attivati ben due cicli di incontri formativi gratuiti su alcuni strumenti di web marketing rivolti alle PMI polesane (oltre 50 le imprese partecipanti) e diversi affiancamenti alle imprese (circa 30), soprattutto dei settori turismo e agroalimentare, che hanno intrapreso un percorso di digitalizzazione. “Made in Italy – Eccellenze in Digitale 2015” è il progetto promosso da Google in collaborazione con Unioncamere per diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del web per il Made in Italy. Il compito di supportare le imprese nel percorso di avvicinamento al digitale è stato affidato a 128 giovani borsisti, formati da Google e Unioncamere, che per 9 mesi sono stati ospitati in 64 Camere di Commercio in tutta Italia. I giovani digitalizzatori hanno svolto l’attività di sensibilizzazione e supporto alle imprese del territorio per aiutarle ad avvicinarsi all'online, sfruttando così le opportunità offerte da Internet per far conoscere in tutto il mondo le eccellenze del Made in Italy. RASSEGNA STAMPA A Rovigo l’eccellenza è digitale - La Voce di Rovigo, 30.03.2016

  • Smart Retail – Tecnologie virtuali per ambienti reali

    data Evento: 31 Mar 2016 12:00:am

    logo-smartretailData e orario: 31/03/2016, con inizio alle ore 18:00 Luogo: Smart Retail - Sala incontro - Piazza Vittorio Emanuele II - 45100 - Rovigo (RO) (mappa) Nel quinto incontro del ciclo di seminari per il mondo del retail, Giovanni Menegardo, responsabile mercato wearable technologies per Epson Italia Spa e Fabrizio Prior presidente Innovare srl parleranno del progetto Bodyscan per il mondo del retail. L’innovazione di front end ruota attorno ad un camerino tecnologico, completamente automatizzato e supportato da un occhiale smart glass dove è possibile “indossare” gli abiti dell’assortimento. Lo smart glass introduce una nuova esperienza di acquisto in quanto permette al cliente di vedere se stesso (in pose statiche o dinamiche) immerso in una sfilata che riproduce realmente la propria camminata e le proprie movenze con diversi abiti. Brochure dell'evento (pdf) Iscrizioni online Per info: t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel +39 0422 1742100 Fax +39 0422 608866 e-mail innovazione@t2i.it Intervento realizzato avvalendosi del contributo concesso dalla Regione del Veneto ai sensi della D.G.R. n. 1995 del 28.10.2014 e successiva n. 294 del 10.03.2015 regione-cciaa

  • Corso – Implementare il modello di gestione ex D.Lgs 231/2001 per gli Organismi di Formazione

    data Evento: 22 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio: 22 aprile 2016 Sede: t2i Verona Entro la fine dell’anno gli Organismi di formazione (Odf) nel Veneto che intendono mantenere l’accreditamento Regionale per la Formazione devono dotarsi del modello organizzativo e di gestione ex D. Lgs 231/2001. Il Decreto Legislativo 231 richiede alle Società e agli Enti di adottare Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo idonei a prevenire i reati richiamati nel decreto stesso. Tali modelli devono essere predisposti “su misura” della realtà organizzativa alla quale fanno riferimento al fine di poter far fronte alle concrete esigenze delle organizzazioni. Il modello 231 si articola in due parti: una Parte Generale che identifica le caratteristiche strutturali dell'’organizzazione, le modalità di creazione del modello e della sua diffusione, le attività di formazione ed informazione ed una Parte Speciale che presenta l’'analisi dei rischi e le misure adottate per le diverse tipologie di reati presupposto. ll corso è finalizzato a trasferire ai partecipanti le competenze per implementare modelli di compliance e in conformità al Decreto legislativo 231 del 2001 all’interno degli enti di formazione. Accanto al corso di formazione, t2i propone un servizio di consulenza che permetterà agli Organismi di formazione veneti di affiancare allo sviluppo delle competenze, il supporto più personalizzato per l’implementazione del modello. Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – L’impostazione del modello di business attraverso il Lean Startup

    data Evento: 21 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData inizio: 21 aprile 2016 Sede: t2i Verona Come far crescere la propria attività attraverso gli strumenti e le regole del Lean Startup. Sia per chi ha una nuova idea imprenditoriale, sia per chi vuole far crescere la propria iniziativa di business, è possibile cambiare il modo in cui confrontarsi con il mercato. Il Lean Canvas e le altre tecniche dell'innovazione snella permettono di leggere il cliente e gli elementi del proprio modello di business in maniera nuova, cambiando prospettiva e approccio. Nella giornata, attraverso un gioco e dei lavori di gruppo, sotto la guida di due esperti, i partecipanti potranno comprendere come approcciare il mercato in un contesto di incertezza minimizzando i rischi e l'investimento. Docenza a cura di Andrea De Muri e Stefano Schiavo. Durata: 9:00 – 13:00, 14:00 – 18:00. Sede: Camera di Commercio di Verona, Corso Porta Nuova, 96. I posti sono limitati e l’iscrizione, obbligatoria, dovrà essere fatta online entro mercoledì 20 aprile. Per informazioni: euprojects@vr.camcom.it, tel. 045 8085706. Dettagli del corso e iscrizioni

  • Corso – Finanziare le idee con il Crowdfunding

    data Evento: 15 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData: 15 aprile 2016 Sede dell’attività: Cooperativa Sociale Centro di Lavoro San Giovanni Calabria - Via Gardesane, n.212 – Verona. Il crowdfunding (dall'inglese crowd = folla e funding = finanziamento) è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. È una pratica di micro-finanziamento "dal basso", che mobilita persone e risorse (cfr. wikipedia.org). E’ l’alternativa per eccellenza agli strumenti di finanziamento tradizionali, che sta avendo successo tra le nuove imprese e le imprese che vogliono innovare. L’incontro farà una panoramica sul tema e fornirà spunti utili per avviare una propria campagna di crowdfunding. Docente: Paolo Carlucci. Orario: 16:00 – 18:00. Iscrizioni online entro giovedì 14 aprile. Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – Crescere imprenditori, percorsi mirati all’avvio d’impresa per Under30

    data Evento: 11 Apr 2016 12:00:am

    content_banner_garanzia giovani Data inizio: 11 aprile 2016 Un'iniziativa nazionale per supportare e sostenere  l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità, attraverso attività mirate di formazione e accompagnamento all’avvio d’impresa. Promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l'iniziativa è affidata a Unioncamere e messa in atto a livello locale dalla rete delle strutture specializzate delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura. A chi si rivolge L'iniziativa si rivolge ai giovani dai 18 ai 29 anni compresi che non lavorano e non studiano (non sono attualmente impegnati in percorsi di istruzione e formazione) (NEET), iscritti a “Garanzia Giovani”, selezionati con il test   "Crescere Imprenditori". Come funziona I giovani interessati e iscritti al programma Garanzia Giovani:
    1. parteciparanno ad una procedura di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali, tramite un apposito strumento online, reso disponibile sul portale FILO di Unioncamere
    2. una volta selezionati in base ai risultati riportati all'autovalutazione, verranno indirizzati alle sedi camerali dei territori di riferimento per iscriversi a percorsi formativi per giungere alla redazione del piano di impresa.
    Il percorso di formazione/accompagnamento durerà in complessivo 80 ore. Ecco i programmi delle prossime edizioni del percorso Crescere Imprenditori in partenza: Crescere Imprenditori Edizione 2: inizio 11 aprile 2016 - sede Verona Per iscriverti ai percorsi Crescere Imprenditori clicca qui Cosa succede dopo I giovani selezionati in base al piano d'impresa realizzato, potranno accedere allo strumento di supporto al credito agevolato “Fondo SELFIEmployment”, attuato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e gestito da Invitalia. Per ulteriori informazioni sul Fondo SELFIEmployment : tel. 045 80 85 805, e-mail: sni@vr.camcom.it

  • Innovazione organizzativa: opportunità di formazione gratuita per le imprese

    data Evento: 1 Apr 2016 12:00:am

    Sulla base dell’esperienza del progetto Work Life Balance Network – Rete per la Conciliazione, t2i sta predisponendo una nuova proposta progettuale sui temi dell’innovazione organizzativa che permetterà alle aziende del Veneto di beneficiare gratuitamente di servizi specifici di consulenza, formazione e analisi mirate per migliorare la gestione organizzativa dell’azienda. I vantaggi connessi a questi interventi riguarderanno:
    • la riduzione dei costi di gestione
    • l’aumento di sgravi fiscali
    • l’aumento della produttività
    • l’aumento del potere d'acquisto dei lavoratori
    • un miglioramento del clima interno
    • l’incremento della motivazione e fidelizzazione del personale
    • il miglioramento dell'immagine aziendale
    • maggiori sinergie con il territorio conseguenti allo sviluppo di attività di rete.
    Il progetto di formazione aziendale può essere organizzato direttamente in azienda. Scadenza del bando 7 aprile. Per maggiori informazioni contattare: Area Formazione t2i – Lancenigo di Villorba via Roma 4 – 31020 Lancenigo di Villorba (TV) tel. +39 0422 1742100, interno 1 email: formazione@t2i.it

  • Corso Garanzia Giovani – Innovation and Design Thinking

    data Evento: 5 Mag 2016 12:00:am

    Progetto 2121/1/1/2747/2014 TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER L’ATTUAZIONE DELL’INIZIATIVA EUROPEA PER L’OCCUPAZIONE GIOVANILE – PIANO ESECUTIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI DGR 2747 DEL 29.12.2014 Il percorso formativo mira a fornire gli strumenti imparare a utilizzare il “design thinking” per la realizzazione, rappresentazione formale e funzionale del prodotto, nonché a trasmettere le tecniche di produzione delle immagini digitali, la conoscenza dei linguaggi visivi, dei meccanismi percettivi e dei sistemi cromatici, oltre alle competenze relative alle metodologie di pianificazione, progettazione, modellazione, distribuzione e immissione sul mercato dei prodotti. Il corso si rivolge a giovani sotto i 30 anni di età in possesso di laurea in design, architettura o Belle Arti. Scadenza per la presentazione delle domande 5 maggio 2016. Bando del corso con tutti i dettagli e domanda di partecipazione Rdgsdfgsdf dsgsdfg

  • Corso per futuri imprenditori – dal 11 Aprile al 2 Maggio 2016 a Rovigo

    data Evento: 11 Apr 2016 12:00:am

    logo-delta-lagunare_2015_01    t2i_logo_pantone  

    PROGETTO START-UP CORSO PER FUTURI IMPRENDITORI - dal 11 Aprile al 2 Maggio 2016 a Rovigo

    OBIETTIVI DEL CORSO Lo scopo del corso è quello di favorire e sostenere lo sviluppo delle neo imprese polesane mediante il consolidamento delle conoscenze base. DESTINATARI Il corso è destinato a coloro che hanno un'idea imprenditoriale e desiderano avviare un'attività in proprio. Il corso prevede un numero massimo di 30 partecipanti selezionati da personale qualificato sulla base dell'idea imprenditoriale indicata. DURATA, ORARI E SEDE Sono previsti 5 incontri di 2 ore ciascuno, dalL’11 Aprile al 2 Maggio 2016 con orario dalle 18.00 alle 20.00, presso la nuova sede dell’Incubatore T2i in Viale Porta Adige, 45,  Rovigo zona Censer. ATTESTATI Ai partecipanti sarà rilasciato, al superamento del 70% delle ore totali, l'attestato di frequenza sottoscritto da t²i – trasferimento tecnologico e innovazione. AGEVOLAZIONI La partecipazione al corso comprende una riduzione dei costi dei servizi di ricerca documentale preventiva in materia di marchi, brevetti e modelli. PROGRAMMA DEL CORSO 11 Aprile 2016 dalle 18.00 alle 20.00 IL BUSINESS MODEL: DALL'’IDEA AL PROGETTO D’IMPRESA 13 Aprile 2016 dalle 18.00 alle 20.00 ADEMPIMENTI PER APRIRE UN’IMPRESA 18 Aprile 2016 dalle 18.00 alle 20.00 START UP E SOCIAL WEB MARKETING 20 Aprile 2016 dalle 18.00 alle 20.00 LA FISCALITA’ D’IMPRESA E LA GESTIONE DEL PERSONALE 2 Maggio 2016 dalle 18.00 alle 20.00 IL BUSINESS PLAN Prenota la tua partecipazione al corso cliccando qui Per informazioni: t²i – trasferimento tecnologico e innovazione Via del Commercio 43 – 45100 Rovigo Tel. 0425/471067 E-mail: info.rovigo@t2i.it


  • Corso – L’evoluzione delle Arti Grafiche

    data Evento: 15 Apr 2016 12:00:am

    t2i_logo_pantoneData: 15 aprile 2016 Sede dell’attività: Cooperativa Sociale Centro di Lavoro San Giovanni Calabria – Via Gardesane, n.212 – Verona. L'intervento farà una panoramica sui seguenti temi legati al mondo delle Arti Grafiche. Quadro socio economico generale: come è cambiata la comunicazione e qual è stato l'impatto sulla domanda di stampati. Macro trend di settore: oltre la crisi economico finanziaria il cambiamento dei paradigmi della produzione. Come il digitale ha ormai permeato l'intera filiera produttiva e perché non è più possibile farne senza. L'impatto del fenomeno degli online printers, un modello di business che condiziona l'intero settore. Le possibili traiettorie evolutive per una PMI del settore. Docente: Emanuele Posenato. Orario: 14:00 – 16:00. Iscrizioni online entro giovedì 14 aprile. Attività gratuita per i partecipanti, finanziata da Fondazione Telecom Italia nell'ambito del progetto "Il digitale per rilanciare l'Arte Nera".

    Iscrizioni online al form: http://bit.ly/artigrafiche


  • Seminari adempimenti ambientali; rifiuti e terre e rocce da scavo

    data Evento: 22 Apr 2016 12:00:am

    A partire da aprile, nelle province di Treviso, Verona, Rovigo e Belluno, si svolgeranno i seminari sul tema degli adempimenti ambientali correlati alla gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione e delle terre e rocce da scavo, organizzati dalla Sezione regionale del Veneto dell'Albo gestori ambientali. I seminari proposti sono riservati in via esclusiva ai legali rappresentanti o loro dipendenti, di imprese regolarmente iscritte all'Albo gestori ambientali ai sensi dell'art. 212 comma 8 del Dlgs 152/2006 in categoria 2-BIS, o in categoria 10. Il seminario è strutturato in due moduli formativi: il primo dedicato ai rifiuti (3 ore) e il secondo alle terre e rocce da scavo (3 ore), per un totale di 6 ore complessive. La quota di partecipazione è di euro 50,00 (IVA esclusa) per singolo partecipante. Per prenotarsi: Lancenigo di Villorba: 5 - 19 aprile 2016 http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=494 Verona: 13 aprile 2016 http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=488 Rovigo: 22 aprile 2016 http://www.t2i.it/organizzazione-sviluppo-competenze/corso-t2i/?IDC=481 Scarica il depliant informativo

  • Incontri per futuri imprenditori

    data Evento: 6 Apr 2016 12:00:am

    CCIAA-VE-Rovigo-Delta-Lagun                                                                      t2i_logo_pantone Comunicato stampa t²i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l., organizza un corso per futuri imprenditori che si articolerà in una serie di 5 incontri di 2 ore ciascuno a partire dal 11 Aprile 2016 presso la nuova sede dell’incubatore t2i  presso il Cen.ser in Viale Porta Adige, 45 a Rovigo con orario dalle 18.00 alle 20.00. Lo scopo principale di tale iniziativa è la nascita di nuove imprese nel territorio polesano. Con questa attività corsuale, si vuole dare continuità alle iniziative di sviluppo economico e si vogliono introdurre azioni innovative per favorire l'ingresso nel mondo imprenditoriale di nuovi giovani. Al primo incontro si illustrerà la tematica del business model e si assisteranno i partecipanti nella compilazione della scheda idea d'impresa. Negli incontri successivi ci si occuperà degli adempimenti per avviare un'impresa; del tema del marketing e uso dei social per il marketing; si tratterrà poi la tematica degli adempimenti per la gestione fiscale d’impresa. Nella serata finale si parlerà del business plan e saranno consegnati gli attestati a coloro che avranno partecipato almeno al 70% degli incontri. La partecipazione al corso dà la possibilità di accedere ai benefici del progetto “Sostegno Prima Impresa”, iniziativa promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con la quale viene concesso, a coloro che vogliono avviare una nuova attività e presentano i requisiti richiesti, un finanziamento a tasso agevolato per un importo fino a un massimo di 25.000 Euro.   PER INFORMAZIONI: t²i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l. Via del Commercio 43 – 45100 Rovigo – Tel. 0425/471067 E-mail: info.rovigo@t2i.it DETTAGLI DEL CORSO E ISCRIZIONI Corso realizzato grazie al Fondo perequativo 2014 "SVILUPPO DEI SERVIZI A SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E ALLO START-UP DI NUOVE IMPRESE" RASSEGNA STAMPA Come realizzare i sogni - La Voce di Rovigo, 08.04.2016

  • Proseguono gli incontri di “Smart Retail” per il mondo dei commercianti di Rovigo

    data Evento: 13 Apr 2016 12:00:am

    logo-smartretailGrande successo per l'iniziativa "Smart Retail" destinata al mondo dei commercianti della provincia di Rovigo. I primi cinque appuntamenti hanno visto la partecipazione di realtà importanti quali Cisco System, MHT (partner Microsoft), Drawlight/Senso Immersive, Human Inspired Technology Lab dell'Università degli Studi di Padova, Epson Italia. Durante ogni incontro sono state presentate tecnologie e metodologie utili al mondo del commercio per continuare ad innovarsi ed essere sempre più "attractive". La prima parte di questo viaggio nell'innovazione è stata incentrata sul raccordo tra il consumatore 'on-line' e l'acquisto 'on-site'. I prossimi appuntamenti della vetrina delle tecnologie di Rovigo saranno rivolti alla 'shopping experience' e alle innovazioni applicabili negli spazi commerciali (dal negozio alla GDO) che rendono unica l'esperienza di acquisto del consumatore. Si parlerà di tavoli interattivi, software di supporto alla selezione dei prodotti e criteri di usabilità per allestimento di vetrine ed espositori. Prossimi incontri: Per ulteriori informazioni: SmartRetail [gallery size="medium" link="none" ids="18460,18459,18457,18454,18453,18452,18448,18447,18462,18465,18455"]

  • Progetto “ESC (Emergency, Safety and Contract)”: formazione finanziata per le imprese

    data Evento: 14 Apr 2016 12:00:am

    P1000137Oggetto del bando: finanziamenti per la formazione Organismo Capofila sul territorio nazionale: t2i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c.a r.l. Partner: altri soggetti attuatori afferenti al sistema camerale nel territorio nazionale (Nord, Centro, Sud/Isole Italia) Ente erogatore del finanziamento: INAIL Chi può partecipare: Sono destinatarie del Bando le Piccole Medie e Micro Imprese di tutti i settori, i cui lavoratori operano in contesti di lavori di appalto e/o negli ambienti confinati e ad inquinamento sospetto.  Saranno privilegiati i settori a più alto indice di rischio (agricoltura, edilizia e lavorazioni annesse, pesca e piscicoltura). I partecipanti alle attività formative possono essere: Datori di lavoro, piccoli imprenditori, dipendenti e collaboratori a progetto, compresi i lavoratori stagionali delle PMI, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Cosa finanzia il bando: Il bando finanzia la realizzazione di interventi formativi in materia di sicurezza e salute sul lavoro con particolare riferimento ad aspetti organizzativo-gestionali e tecnico-operativi nei lavori in appalto e negli ambienti confinati, con particolare riferimento alla gestione delle emergenze. Gli interventi possono essere scelti dalle imprese beneficiarie sulla base dello specifico ed effettivo fabbisogno. Gli interventi formativi sono disponibili sia nella modalità interaziendale che aziendale. Qualora l’azienda individui almeno 3 partecipanti cui destinare la formazione, gli interventi potranno svolgersi presso la sede dell’impresa e con completo adattamento del programma  in base alle specifiche esigenze. In caso di approvazione del progetto, le attività saranno completamente finanziate nel rispetto delle condizioni e delle limitazioni  della normativa comunitaria relativa agli aiuti “de minimis”. Interessa inoltre segnalare che in questo Bando, oltre alla gratuità degli interventi formativi, Inail riconosce altresì un’indennità di frequenza rapportata alla retribuzione oraria a copertura dei costi di personale per le ore di aula più eventuali costi di trasferta che i dipendenti dovessero sostenere per seguire la formazione al di fuori della propria azienda. Nel caso il progetto non fosse approvato e quindi non fosse finanziato nessun vincolo sussisterà tra le parti. Termini per l’adesione:  PROROGATO AL 15 MAGGIO 2016 Modulistica da compilare per aderire al bando: Scheda acquisizione fabbisogni Atto di delega Disciplinare In un veloce video la dott.ssa Caterina Munafò illustra il progetto e le sue finalità: https://youtu.be/i3Z_1cK0_mE Contatti per Info e adesione: Dott.ssa Caterina Munafò t2i – trasferimento tecnologico e innovazione s. c. a r. L. Via Roma 4 - 31020 Lancenigo di Villorba (TV) Tel. 0422/1742100-107 Fax 0422/608866 e-mail: caterina.munafo@t2i.it website: www.t2i.it skype: caterina.munafo  

  • Smart Retail – Vendere on-line: istruzioni per l’uso

    data Evento: 18 Apr 2016 12:00:am

    logo-smartretailData e orario: 18/04/2016, con inizio alle ore 20:30 Luogo: Smart Retail - Sala incontro - Piazza Vittorio Emanuele II - 45100 - Rovigo (RO) (mappa) Lo scopo della serata è di aiutare i partecipanti a rispondere ad alcune domande, spesso critiche per quella che per molti è oramai la necessaria evoluzione del proprio business. Ho il prodotto giusto da poter vendere on line? Quanto posso fatturare il primo anno di attività on line? Ho la formazione necessaria? A quale pubblico mi devo rivolgere (Italia, Estero)? Quali sono i passi per pubblicare i miei prodotti on-line? Come devo fare le foto ai prodotti (manichino / modella …)? Devo avere un gestionale collegato al mio e commerce? Come funziona l’assistenza on line ai clienti? Quali sistemi di pagamento devo attivare per ricevere denaro on-line? Quanto costa spedire i miei prodotti nel mondo? Quali sono i canali giusti per promuovere il mio e-commerce? In quali lingue devo tradurre i miei prodotti? Quanto costa realizzare un e-commerce?

    Programma evento (pdf)

    Iscrizione online

    Per informazioni: t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel +39 0422 1742100 Fax +39 0422 608866 e-mail innovazione@t2i.it


  • Una giornata allo Smart Retail

    data Evento: 21 Apr 2016 12:00:am

    logo-smartretailData e orario: 21/04/2016, con inizio alle ore 10:30 Luogo: Smart Retail - Sala incontro - Piazza Vittorio Emanuele II - 45100 - Rovigo (RO) (mappa) Il 21 aprile lo Smart Retail sarà aperto tutto il giorno, dalle 10.30 alle 17.30, per dare la possibilità ai visitatori di approfondire le tematiche affrontate nel corso dei primi incontri dell’iniziativa. Il personale di t2i sarà a disposizione di chiunque voglia conoscere e approfondire il tema dell’innovazione per il mondo del retail. Ai visitatori sarà data la possibilità di toccare con mano alcune tecnologie disponibili tra le quali: realtà aumentata, proiezioni stereoscopiche, occhiali 3D, tracciamento oculare, strumenti di misura del comfort, strumenti per la tracciabilità dei prodotti. Durante la giornata sarà possibile gratuitamente, previo appuntamento, condurre un audit sulla propria idea innovativa (per gli ambiti del retail e della filiera allargata) con gli esperti di t2i. Programma dell'evento (pdf) Iscrizioni on-line

    Per informazioni: t²i - Trasferimento Tecnologico e Innovazione Tel +39 0422 1742100 Fax +39 0422 608866 e-mail innovazione@t2i.it


  • E-commerce @ Rovigo – 4 chiacchere per vendere on-line

    data Evento: 19 Apr 2016 12:00:am

    12993524_556098721220224_3947947786132331607_n (1)l tema della vendita on line è per molte aziende un fattore critico. Infocommerce, e-commerce e piattaforme non proprietarie. Tutti temi articolati e complessi attorno ai quali è necessario fare luce. Molte aziende stanno partendo per la loro avventura di vendita on-line, altre sono già avanti nella progettazione e nello sviluppo di soluzione e-commerce. Le possibilità di far bene ci sono per tutti, e si possono concretizzare in tempi relativamente brevi, ma è indispensabile avere le idee chiare. Quali sono i fattori critici di successo e gli strumenti per vendere efficacemente on-line? Com’é possibile raggiungere e convertire semplici visitatori in clienti soddisfatti e fidelizzati? Quali regole giuridiche devono essere seguite? Ne parleremo insieme con un linguaggio semplice e comprensibile, condividendo suggerimenti e testimonianze per darti degli spunti concreti e immediatamente utilizzabili nella tua attività. *** PROGRAMMA *** INTRODUZIONE E MODERAZIONE Laura Aglio | Agenzia per l’Italia Digitale 2016: anno importante per la digitalizzazione delle imprese e la cittadinanza digitale. L’Italia è chiamata a scalare la classifica che la vede al 25° posto in Europa del Digital Economy and Society Index (DESI) e vincere la sua personale sfida sulla presenza online delle imprese (20° posto nell’integrazione del digitale nel mondo business). Le PMI hanno un ruolo importante in questa fase e possono sfruttare il momento favorevole per migliorare la propria presenza on-line. Il 15 marzo il Governo ha infatti lanciato l’identità digitale (SPID) e punta a supportare le imprese nella vendita online abilitano i servizi per i privati. Ma questo come si traduce nelle nostre PMI? LE 4 CHIACCHIERE 1. COSTRUZIONE E CONDIVISIONE DEL VALORE Enrico Colacillo | LoveMarketing Non basta decidere di aprire un e-commerce per cominciare a vendere on-line. Il mercato è già troppo maturo per accogliere positivamente un’attività improvvisata. L’evoluzione degli e-commerce nasce per rispondere ad una domanda di mercato diversa dal passato. Vedremo insieme per cosa sono disposti a pagare i tuoi clienti e cosa ne attrae di nuovi. 2. LA STRATEGIA DIGITALE: PERFORMANCE E SOCIAL MARKETING AL SERVIZIO DELL’E-COMMERCE Giorgio Soffiato | MarketingArena I parametri che permettono di capire se è possibile e sensato per un’azienda vendere on-line sono diversi e richiedono la conoscenza non solo delle piattaforme digitali, ma anche dei sistemi di promozione e generazione di traffico profilato in rete. L’avvento e la grande attenzione data ai Social Media completano il quadro di un processo strutturato che l’impresa non può non integrare in un percorso strategico forte. Una grande sfida da affrontare con le giuste risorse e con una visione di insieme 3. LA BOLLA DELL'ECOMMERCE: RACCOMANDAZIONI E VERITÀ PER VENDERE ON-LINE Mattia Gazzabin | RSW Studio Un approccio pratico e reale per entrare a piè pari nel mondo della vendita on-line ed avere le idee più chiare di cosa fare, dove andare e cosa serve per vendere on-line. Il commercio elettronico gode di forte crescita ma vendere on-line è un’attività impegnativa che richiede tempo, competenze e soprattutto di un'idea di business. 4. E-COMMERCE E SITI WEB: SUGGERIMENTI PER LE TUTELA DELLE AZIENDE DEL WEB 2.0 Avv. Nicolò Ghibellini Al giorno d’oggi la maggior parte delle aziende possiede una vetrina virtuale nel web. Non tutti i siti internet, però, sono realizzati nella consapevolezza delle regole giuridiche da rispettare, con la conseguenza che l’imprenditore può compromettere la propria immagine commerciale ed il know-how aziendale, ed altresì esporre l’azienda a contenziosi intentati da utenti che lamentano la lesione dei loro diritti. La problematica è oggi particolarmente attuale tenuto conto della peculiarità del web 2.0, ovvero la sempre maggiore interazione tra sito web e utenti. Come realizzare un sito web, quali contenuti immettere e come tutelarli, quali applicazioni implementare, quale contrattualistica adottare, sono solo alcuni dei numerosi interrogativi cui si cercherà di fornire una risposta, pur nella consapevolezza che non esiste un sito internet perfetto. DIBATTITO CON I PARTECIPANTI Alla fine dell'incontro sarà possibile rivolgere domande a ciascuno dei relatori e costruire un dibattito che possa essere utile a tutti. Scarica il depliant E-Commerce @Rovigo *** INGRESSO GRATUITO - CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE *** INFO E PRENOTAZIONI: info.rovigo@t2i.it t2i Rovigo - trasferimento tecnologico e innovazione Viale Porta Adige 45, 45100 Rovigo (RO)

  • Corso – Pianifica e gestisci al meglio il tuo e-commerce

    data Evento: 21 Apr 2016 12:00:am

    Logo_DigitaRe_305 Date: 21 aprile 2016 e 22 aprile 2016 Sede: t2i – Lancenigo di Villorba L’ obiettivo del corso è offrire una panoramica sufficientemente esaustiva sulle varie aree di intervento utili alla generazione e gestione di un’'attività di vendita online, specialmente nel caso in cui si operi attraverso un proprio sito di e-commerce. In questo corso verranno affrontati argomenti di ordine più operativo, dando per assodato che la via maestra scelta per la vendita online sia quella di operare attraverso un sito di proprietà. Dalla generazione di traffico alle ottimizzazioni per la conversione, dalla scelta della piattaforma alla creazione delle schede prodotto, dalla definizione dei prezzi ai sistemi di pagamento, dalle spedizioni allo scambio dati, si cercherà di fare luce – senza entrare in dettagli specialistici – su tutti i principali asset di un progetto di vendita a distanza mediato da un proprio sito internet. Programma del corso Strategie di differenziazione Scelta del dominio Le piattaforme per creare siti di e-commerce La costruzione delle anagrafiche prodotto Scrittura in ottica SEO e persuasione Approcci grafici e di interfaccia utente La fotografia dei prodotti La categorizzazione del sito Il traffico a pagamento su Google Fonti di traffico: dai Social alle Affiliazioni Strategie di prezzo e la leva spedizioni Organizzare la logistica e l’evasione dell’ordine Analytics: l’interpretazione dei dati per prendere decisioni Lead generation e mail marketing Tecniche di ottimizzazione della conversione Sistemi di pagamento La fidelizzazione e il lifetime value Il corso è gratuito perché finanziato dal Fondo Perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR – Progetto DIGITA.RE VENETO – Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali. Prerequisiti: Il corso è rivolto ad aziende o liberi professionisti, con partita IVA e sede in Provincia di Treviso. Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – Strategie di marketing con i social: Facebook e Linkedin

    data Evento: 5 Mag 2016 12:00:am

    Logo_DigitaRe_305Date: 5 maggio 2016 e 12 maggio 2016 Sede: t2i – Lancenigo di Villorba Obiettivo della prima giornata di corso è quello di far sì che i partecipanti siano in grado di collocare Google Adwords all’interno di una strategia di promozione efficace e integrata con gli altri canali del web marketing. Al termine della giornata i partecipanti avranno comunque acquisito sufficiente confidenza con i concetti principali di Google Adwords, saranno inoltre in grado di aprire un account e di attivare delle prime semplici campagne nel network search e in quello display. Nella seconda giornata, l’obiettivo è quello di far sì che i partecipanti siano in grado di collocare il Facebook marketing all’interno di una strategia di promozione efficace e integrata con gli altri canali del web marketing. Al termine della giornata i partecipanti avranno comunque acquisito sufficiente confidenza con i concetti principali di Facebook come piattaforma di promozione, saranno inoltre in grado di aprire un account e di attivare delle prime semplici campagne di promozione. Il corso è gratuito perché finanziato dal Fondo Perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR – Progetto DIGITA.RE VENETO – Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali. Prerequisiti: Il corso è rivolto ad aziende o liberi professionisti, con partita IVA e sede in provincia di Treviso. Dettagli del corso e iscrizione


  • Workshop – Matematica-mente Creativi

    data Evento: 4 Mag 2016 12:00:am

    matematica-menteData: Mercoledì 4 Maggio, ore 19:00 Sede: InfiniteArea - Via San Gaetano 113, 31044 Montebelluna - Visualizza Mappa Siamo abituati a considerare la Matematica da una prospettiva che ce la restituisce rigorosa, astratta, razionale, logica, accessibile a pochi. Osservandola da una prospettiva originale, il prof. Gianni Mazzonetto e i giovani designer di talento dello IUAV, hanno sviluppato un approccio innovativo che considera la matematica uno strumento semplice e creativo per progettare e modellare oggetti e prodotti. Con questo approccio si possono esplorare applicazioni pratiche e tangibili di una disciplina affrontata prevalentemente da un punto di vista teorico. Matematica-mente creativi è un’opportunità per le imprese di riscoprire l’importanza della matematica applicata al design, e le potenzialità di giovani e abili talenti. Protagonisti della serata saranno i giovani talenti che presenteranno al pubblico i lavori che hanno messo alla prova la propria capacità di pensare in modo originale e spontaneo, ricorrendo all’intuizione, alla fantasia e alla razionalità della matematica per esplorare le equazioni matematiche che descrivono gli oggetti che ci circondano.

    Programma dell'evento:

    • Saluti di Patrizio Bof, fondatore e presidente InfiniteArea
    • Saluti dell'On. Franco Conte, Senatore della Repubblica, vice presidente della Commissione Cultura del Senato
    • Saluti di Medardo Chiapponi, preside della Società Italiana di Design e professore IUAV - L’importanza del design e della cultura del progetto per le imprese
    • Introduzione di Gianni Mazzonetto, professore universitario - L’approccio della matematica creativa e presentazione dei giovani talenti
    • I Talenti raccontano i progetti sviluppati con la matematica creativa
    • Intervento di Giorgio Gaino, professore IUAV e designer - Cosa si può fare con la matematica creativa - modellazione 3D avanzata
    Locandina dell'evento (pdf) Partecipazione gratuita, registrazione obbligatoria Registrazione online


  • Corso – Adobe Illustrator – Grafica vettoriale

    data Evento: 16 Mag 2016 12:00:am

    t2i - trasferimento tecnologico e innovazione S.c.a r.l. Data inizio: 16 maggio 2016 Sede: t2i – Lancenigo di Villorba L’obiettivo del corso è far acquisire al partecipante una buona autonoma nell’uso del programma, partendo dalle funzioni di base. Il corso è focalizzato, in particolar modo sulla grafica vettoriale. Attraverso l’impiego di Illustrator è possibile gestire tutti gli aspetti di comunicazione con i clienti e consumatori attraverso la realizzazione di depliant e altri materiali promozionali. Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – La norma UNI CEI ISO/IEC 17025 per i laboratori

    data Evento: 19 Mag 2016 12:00:am

    Data inizio: 19 maggio 2016 e 20 maggio 2016 Sede: t2i – Laboratori CERT Il corso si propone di presentare la struttura, i contenuti ed i requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, ed i relativi documenti prescrittivi Accredia utili ai fini dell’accreditamento dei laboratori di prova e metrologici. Programma del corso Primo Giorno: Illustrazione dei requisiti della norma ISO/IEC 17025. Verranno trattati, in particolare, i punti: -0 Illustrazione -1 Scopo e Campo di Applicazione -2 Riferimenti Normativi -3 Termini e Definizioni -4 Requisiti di Gestione -5 Elementi di metrologia -5.5 Apparecchiature -Esempi e discussioni sui punti più significativi della norma Secondo giorno: Illustrazione dei requisiti della norma ISO/IEC 17025. Verranno trattati, in particolare, i punti: -5.1 Generalita’ -5.2 Personale -5.3 Luogo di lavoro e condizioni ambientali -5.4 Metodi di prova e tarature e validazione dei metodi -5.6 Riferibilità delle misure -5.7 Campionamento -5.8 Manipolazione degli oggetti da provare e tarare -5.9 Assicurazione della Qualità dei risultati di prova e taratura -5.10 Presentazione risultati -Esempi e discussione sui punti più significativi della norma I punti della norma saranno presentati in concomitanza ai relativi documenti prescrittivi ACCREDIA. Dettagli del corso e iscrizione

  • t2i al 12° Meeting Annuale di INSME a Doha, Qatar

    data Evento: 2 Mag 2016 12:00:am

    t2i ha partecipato al 12° Meeting Annuale di INSME, che si è svolto a Doha, in Qatar, dal 12 al 14 aprile 2016.

    Anilkumar Dave, responsabile area Innovazione e Trasferimento Tecnologico di t2i, ha presieduto una tavola rotonda sul ruolo degli intermediari dell'innovazione per la crescita sostenibile. La sessione ha visto la partecipazione di più di 40 delegati in rappresentanza di 15 nazionalità diverse e si è incentrata su come le opportunità per le micro-PMI dei paesi in via di sviluppo nel campo dell’innovazione possano essere amplificate se adottate nell’ambito delle sfide globali ed in particolare degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goal) delle Nazioni Unite. La sessione ha visto la partecipazione dell’ex segretario generale ASEAN e di rappresentanti della Qatar Development Bank a cui sono stati anche presentate le metodologie e gli strumenti di supporto all’innovazione di t2i, in qualità di buone prassi replicabili anche in altri paesi.

    INSME – International Network for Small and Medium Enterprises, è un’organizzazione internazionale no-profit, il cui scopo è quello di incentivare la cooperazione transnazionale e la collaborazione tra enti governativi, organizzazioni internazionali, ONG e un network di intermediari che agiscono nel campo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico a favore delle PMI.

    L’accesso adeguato all’innovazione e alla conoscenza costituisce un fattore chiave per la competitività delle imprese nell’economia globale. Pertanto, INSME intende stimolare i processi di innovazione e la competitività delle PMI a livello internazionale attraverso la promozione, l’integrazione e il miglioramento dei servizi di innovazione e trasferimento tecnologico forniti dagli intermediari e dalle loro reti.

    INSME comprende attualmente 97 membri in 42 paesi diversi ed è supportato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’OCSE e, da giugno del 2015, t2i ha un suo rappresentante tra i membri del board.

    Per ulteriori informazioni: Area Innovazione e Trasferimento Tecnologico t2i – trasferimento tecnologico e innovazione s.c. a r.l. Telefono:  +39 0422.1742100 interno 3 e-mail: innovazione@t2i.it [gallery size="full" link="none" ids="18542,18543,18544,18546,18547,18549,18545,18548"]

  • Corso gratuito Export e Internazionalizzazione – Digital & Export Business School

    data Evento: 4 Mag 2016 10:30 10:30:am 10:30

    Image2La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare, in collaborazione con UNICREDIT BANCA, organizza un corso formativo, strutturato in 3 giornate, sui temi dell’export e dell’internazionalizzazione tenuto da professionisti ed esperti del settore e rivolto agli operatori del territorio. Le tre giornate di corso offrono un approfondimento su alcune tematiche chiave per l’impresa che vuole aprirsi o rafforzarsi nei mercati esteri. Un’intera giornata è dedicata alla digitalizzazione e all’e-commerce. L’approccio concreto e il confronto con casi pratici di successo consentirà alle imprese di cogliere stimoli e strumenti utili per supportare la propria strategia di business all’estero. Gli incontri, completamente gratuiti, si terranno nei giorni 4 -10 e 18 maggio p.v. presso la sede Camerale di Rovigo – Piazza G. Garibaldi 6 – Salone del Grano. Per partecipare si richiede l’iscrizione obbligatoria On Line cliccando al link: http://www.ro.camcom.it/2016/04/4-10-18-maggio-2016-corso-per-imprese-per-rafforzarsi-sui-mercati-esteri-digital-export-business-school/ Scarica il programma completo delle lezioni

  • UNI – Relazione annuale 2015

    data Evento: 3 Mag 2016 12:00:am

    RelazioneAnnuale2015_lr-1Pubblicata in questi giorni la Relazione Annuale 2015 di UNI, Ente Italiano di Normazione. Il documento di sintesi illustra i principali "fatti della normazione" dell'anno passato. Relazione Annuale 2015 (PDF)

  • Prove di reazione al fuoco per i tetti

    data Evento: 3 Mag 2016 12:00:am

    Il Laboratorio Prove Fisiche e Meccaniche di t2i è in grado di eseguire test di Reazione al Fuoco secondo la norma di riferimento UNI CEN/TS 1187:2012. I metodi di prova riguardano test di Reazioni al fuoco, in particolare per tetti esposti al fuoco dall’esterno. I test vengono eseguiti c/o i Laboratori Cert di t2i a Rustignè di Oderzo e sono finalizzati alla classificazione Broof per i tetti. Per informazioni: Laboratorio Prove Fisiche e Meccaniche Via Pezza Alta, 34 31046 Rustignè di Oderzo (TV) Tel: +39 0422 852016 Fax: +39 0422 852058 E-mail: prodotti@t2i.it Ref. Alessandro Cibin  Macchina per prova di reazione al fuoco [gallery columns="2" size="full" link="none" ids="18561,18562"]  

  • Corso “Gestione rifiuti da demolizione e costruzione”

    data Evento: 31 Mag 2016 12:00:am

    Il corso è proposto dalla Sezione regionale del Veneto dell'Albo gestori ambientali e l'Ufficio Unico Ambiente delle C.C.I.A.A. del Veneto per incontrare le esigenze delle numerose imprese che producono e si trovano a gestire i rifiuti prodotti dall'attività edile (demolizione, costruzione, scavo e movimentazione terra, rifacimento coperture etc.). Viene proposto PER LE IMPRESE ISCRITTE ALL''ALBO GESTORI AMBIENTALI IN CATEGORIA 2-BIS O CATEGORIA 10A/10B, intende affrontare con taglio pratico, le novità normative che interessano la gestione dei rifiuti, in particolare dalle attività di costruzione demolizione e scavo, nonché alla gestione delle terre e rocce da scavo in qualità di sottoprodotti. QUOTA DI PARTECIPAZIONE La quota di adesione per singolo partecipante ammonta ad euro 50,00 (IVA esclusa). NOTA: le quote indicate sono iva esclusa, si intendono a persona e comprendono il materiale didattico. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza. Per l'iscrizione potete utilizzare il modulo di iscrizione allegato. Per eventuali ulteriori informazioni Vi invitiamo a scrivere ad info.rovigo@t2i.it o chiamare lo 0425 471067. TREVISO GIOVEDI 19 MAGGIO 2016 MARTEDI 31 MAGGIO 2016 Orario: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Sede del Corso: t2i - trasferimento tecnologico e innovazione Indirizzo: Centro Cristallo Via Roma, 4 - 31020 Lancenigo di Villorba (TV) Modulo di iscrizione _______________________________________________________________ VERONA MERCOLEDI 11 MAGGIO 2016 GIOVEDI 26 MAGGIO 2016 Orario: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Sede: Camera di Commercio I.A.A. di Verona Indirizzo: Corso Porta Nuova, 96 - 37121 Verona Modulo di iscrizione _______________________________________________________________ BELLUNO MARTEDI 17 MAGGIO 2016 Orario: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Sede: Camera di Commercio I.A.A. di Belluno Indirizzo: Piazza S. Stefano 15-17 - 32100 Belluno Modulo di iscrizione _______________________________________________________________ ROVIGO VENERDI 13 MAGGIO 2016 Orario: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Sede del Corso: Sala Convegni di t2i - sede di Rovigo Indirizzo: Via del Commercio, 43 (c.c. La Fattoria) - Rovigo Modulo di iscrizione

  • Smart Retail – Internet per la promozione di imprese locali (retail e non solo)

    data Evento: 12 Mag 2016 12:00:am

    logo-smartretailData e orario: 12/05/2016, con inizio alle ore 18:30 Luogo: Smart Retail – Sala incontro – Piazza Vittorio Emanuele II – 45100 – Rovigo (RO) (mappa) L’incontro Internet rappresenta una grande opportunità quale mezzo per generare delle possibilità a livello commerciale. Per tutti. O quasi. Sicuramente il fattore discriminante non è il budget; è vero, si tratta di una componente importante, ma non è quella che può impedire ad un’azienda di provarci comunque. É anche per tale ragione la rete è un’opportunità golosa per le imprese locali, quelle che hanno a che fare con il territorio, quelle che, magari, hanno una ristretta area geografica di competenza. Marco Ziero proporrà alcuni ragionamenti ed alcune idee grazie alle quali internet può aiutare un’impresa locale/territoriale a raggiungere l’obiettivo ultimo: portare le persone al punto vendita (foot traffic). A chi è rivolto L’incontro è destinato a commercianti e proprietari di negozi, franchisor/franchisee, esperti di comunicazione e marketing. Numero massimo partecipanti L’incontro è aperto a un massimo di 30 partecipanti, previa iscrizione. Programma dell'evento (pdf) Iscrizioni online

  • Workshop – Una nuova figura al servizio del turismo: il destination manager

    data Evento: 30 Mag 2016 12:00:am

    locandina-eventoRAFFINERIA CREATIVA INCONTRA GLI OPERATORI PUBBLICI E PRIVATI DEL TERRITORIO Rovigo, 3 maggio 2016 - Raffineria Creativa SRLS - Destination Management Company Vi invita a partecipare alla presentazione del Destination Manager: una nuova figura al servizio del turismo! Gli incontri si terranno tutti presso il Nuovo Incubatore d’Impresa di t2i c/o CEN.SER - Rovigo in tre giornate differenti: 1° INCONTRO | 30 MAGGIO 2016  - dalle 17.30 alle 19.00 Piano di destinazione: possibilità concreta di fare turismo 2° INCONTRO | 8 GIUGNO 2016 - dalle 17.30 alle 19.00 Incontrare nuovi clienti: come fare? 3° INCONTRO | 10 GIUGNO 2016 - dalle 17.30 alle 19.00 Nuove tecnologie per la valorizzazione del patrimonio culturale Gli incontri saranno motivo di spunto e riflessione sul settore turismo, approfondendo gli argomenti e fornendo delle soluzioni valide a tutti gli attori della destinazione turistica pubblici e privati. Visti i pochi posti disponibili, confermate la presenza registrandovi QUI Per ulteriori informazioni: marketing@raffineriacreativa.it o al numero di telefono 392 - 6422231. Raffineria Creativa SRLS - Destination Management Company è una start up innovativa nata nel febbraio 2015 che punta alla creazione, alla promozione e alla valorizzazione del prodotto turistico nel territorio italiano. L’Azienda si propone a tutti gli enti pubblici, le organizzazioni, le associazioni territoriali, le aziende e le strutture ricettive presenti nel panorama italiano, creando quelle nuove opportunità necessarie per l’espansione delle destinazioni turistiche.

  • Marchi e Brevetti: incontri individuali gratuiti

    data Evento: 18 Mag 2016 12:00:am

    Image2 Data: mercoledì 18 maggio 2016 Sede: t2i Rovigo Il personale qualificato di t2i sarà a disposizione per incontri individuali GRATUITI con gli interessati, della durata di circa 30 minuti, per una valutazione competente dei singoli casi e con la possibilità di chiedere informazioni su servizi di ricerche documentali dello stato dell’arte per marchi di impresa, modelli industriali e brevetti, analisi del portfolio brevettuale, assistenza al deposito per marchi e modelli a livello nazionale, comunitario e internazionale. PER PRENOTARE UN INCONTRO TEL. 0425 471067 O INVIARE EMAIL A: info.rovigo@t2i.it   Marchi Monitoraggio Marchio, Monitoraggio Azienda, Assistenza al deposito/Rinnovo Marchio, Banche dati consultabili. Brevetti Visura, Documentazione brevettuale, Monitoraggio azienda, Monitoraggio soggetto brevettuale, Banche Dati consultate. Design Visura, Documentazione brevettuale, Monitoraggio azienda, Monitoraggio soggetto, Assistenza al deposito Design, Banche Dati consultate. Normativa tecnica Informazioni ed orientamento in materia di normativa tecnica nazionale ed internazionale. Bandi Agevolazioni in favore di micro, piccole e medie imprese per spese relative a studi, ricerche e deposito dei titoli di proprietà industriale Sede incontro: Via del Commercio, 43 (zona C.C. “La Fattoria”) 45100 Rovigo Tel: +39 0425 471067 Fax: +39 0425 471574 E-mail: info.rovigo@t2i.it Riferimenti: Ing. Fabio Franceschetti

  • Boot Camp For The Job: Scendi in campo e metti in mostra il tuo talento!

    data Evento: 16 Mag 2016 12:00:am

    Locandina-BootCampLe competenze che deve possedere chi si affaccia al mondo del lavoro non sono solo quelle acquisite nel corso degli studi e le caratteristiche individuali, ma anche una serie di abilità spendibili in attività e settori differenti e per questo definite “trasversali”. Le imprese cercano infatti candidati che, oltre a competenze professionali o formative specifiche, presentino spirito di collaborazione e spiccate capacità tecnico-operative, dimostrandosi in grado di portare a termine le proprie mansioni con responsabilità e facendosi carico di trovare soluzioni alle difficoltà che potrebbero presentarsi, e che risultino al tempo stesso abili nelle relazioni con i clienti e dotati di buone capacità comunicative. La Regione del Veneto, nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, ha voluto sperimentare attraverso il Boot Camp For The Job metodologie innovative per far incontrare i giovani diplomati e laureati alla ricerca di un posto di lavoro e le aziende in cerca di candidati, i cui fabbisogni professionali sono individuati attraverso specifici Focus group settoriali. Ai Boot Camp possono partecipare i giovani Neet di età compresa tra i 15 e i 29 anni, che non studiano e non lavorano,iscritti a Garanzia Giovani e preselezionati in base al proprio curriculum vitae, in collaborazione con gli uffici placement degli Atenei veneti (Università Ca' Foscari di Venezia, Università IUAV di Venezia, Università degli Studi di Padova e Università degli Studi di Verona). Per aderire a Garanzia Giovani Veneto è possibile registrarsi attraverso la pagina dedicata del sito. Il Boot Camp For The Job consiste in un circuito di outdoor training che si articola in diverse prove pratiche come ponte tibetano, stepping, orienteering e altro ancora, nelle quali ciascun partecipante può far risaltare le proprie competenze trasversali: orientamento all’obiettivo, problem solving, pianificazione, gestione del tempo, capacità di lavorare in gruppo e di gestire stress e fatica fisica. Allo stesso tempo, i responsabili delle aziende possono valutare in prima persona le qualità personali e l’approccio individuale dei candidati, caratteristiche difficilmente osservabili in contesti tradizionali. Per il 2016 sono in programma 4 Boot Camp settoriali:
    • Industrie Creative - 26 maggio 2016
    • Sistema Moda - 18 luglio 2016
    • Sistema Casa - 30 settembre 2016
    • Manifattura Smart - 20 ottobre 2016
    Scopri come partecipare ai Boot Camp nella sezione dedicata del sito. Per maggiori informazioni sull'iniziativa Boot Camp For The Job è possibile inviare una mail all'indirizzo garanziagiovani.formazione@regione.veneto.it. Fonte: Garanzia Giovani Veneto

  • Il Mio Brand – sviluppo di competenze di problem solving e team working

    data Evento: 6 Mag 2016 12:00:am

    Il 27 maggio si terrà la presentazione delle idee progettuali, sviluppate durante il progetto "Il mio Brand" da parte dei gruppi di lavoro alle aziende, alla scuola e agli organizzatori. t2i ha partecipato nella formazione e nel supporto ai giovani nello sviluppo dei propri progetti. I contributi sono online nel portale youtube Il progetto “Il mio Brand” Sviluppato da Progetti Educativi con Unindustria Treviso, il progetto “Il Mio Brand” propone un percorso concreto di sperimentazione e di confronto per ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado nell’ottica costruttiva del problem solving e della peer education (confronto tra pari). Molteplici sono stati gli spunti per sviluppare percorsi su tematiche di interesse imprenditoriale e che hanno motivato la scelta di questo progetto:
    • alternanza scuola-lavoro
    • utilizzo delle potenzialità del web e dei social network
    • utilizzo della tecnologia
    • capacità di ideare un progetto sostenibile
    • esperienza di lavorare in team
    Classi coinvolte Il progetto ha coinvolto 3 classi terze dell’Istituto Tecnico Max Planck di Treviso – informatica, elettronica, telecomunicazioni – per un totale di 79 studenti che hanno lavorato suddivisi in 9 team. Programma Il programma delle attività si è così svolto:
    • lunedì 7 marzo – presentazione progetto da parte di Progetti Educativi, Unindustria Treviso e T2i trasferimento tecnologico e innovazione; presentazione aziende
    • lunedì 14 marzo – definizione dell’idea progettuale”Come si lavora in gruppo?” – sperimentazioni pratiche in palestra
    • giovedì 17 marzo – problema da affrontare; qual è lo stato dell’arte; a cosa serve davvero l’innovazione; dimensione europea dell’innovazione
    • lunedì 21 marzo – come si comunica un’ideacase history sul tema dell’innovazione
    • mercoledì 30 marzo – modelli di business
    • lunedì 11 aprile – SOLO POMERIGGIO – lavori di gruppo
    • lunedì 18 aprile – lavoro preparatorio per la presentazione finale
    • giovedì 28 aprile – SOLO POMERIGGIO – lavori di gruppo per la stesura della presentazione finale
    Maggiori informazioni nel sito di progetto  

  • Corso – AGILE Project Management

    data Evento: 13 Dic 2016 12:00:am

    t2i - trasferimento tecnologico e innovazione S.c.a r.l. Data inizio: 13 dicembre 2016 Sede: t2i – Lancenigo di Villorba Conoscere la metodologia tradizionale di Project Management risulta molto utile, soprattutto se affiancata a quella Agile, che consente di approcciare i progetti odierni in modo più snello. Un buon Project Manager deve padroneggiare l’una e l’altra, soprattutto al fine di adottare, a seconda dei casi, la soluzione consona. Diviene quindi fondamentale confrontare le due metodologie, comprenderne la ratio e acquisire dimestichezza con i principi e gli strumenti proposti. In perfetto stile Lean – Agile prima è necessario conoscere gli strumenti, le pratiche Agile, poi i principi e i valori che stanno alla base, infine applicarli. Durante il corso verrà illustrata, in particolare, la metodologia Scrum, la più utilizzata tra quelle Agile, inoltre alcuni tra gli strumenti più efficaci previsti da altre metodologie, tra cui la Kanban Board, utile a visualizzare in modo veloce il flusso di lavoro di un progetto. Programma del corso – Introduzione all’Agile Project Management – Confronto tra Project Management Tradizionale e Agile – Il Manifesto dell’Agile Project Management – Valori e Principi – Contesto e approccio nell’Agile Project Management – SCRUM: pratiche, artefatti, ruoli, tecniche, principi e valori – Kanban Board: come crearla, principi alla base Dettagli del corso e iscrizione

  • Corso – Google Apps: impara a gestire la tua impresa in modo facile e gratuito

    data Evento: 18 Mag 2016 12:00:am

    Logo_DigitaRe_305Data inizio: 18 maggio 2016 Sede: t2i – Lancenigo di Villorba Il corso su Google Apps aiuterà ad acquisire competenze pratiche nella gestione di strumenti utili per l'attività quotidiana. Gli argomenti seguiranno due filoni principali: l’'uso di Google Applications, il primo giorno, per migliorare l’'efficienza della gestione documentale e Google App Engine il secondo giorno, per conoscere la piattaforma Cloud di Google per lo storage dei dati e la comunicazione aziendale interna ed esterna. L'’insieme delle due giornate permetterà di acquisire strumenti strategici per gestire in modo professionale e secondo le proprie esigenze alcuni semplici progetti basati su tecnologie gratuite e facilmente reperibili. Programma del corso Primo giorno Google Applications (Documenti; Fogli e Presentazioni; Moduli Google; Disegni Google): Imparare a collaborare con altre persone o con il gruppo di lavoro, condividere documenti e file, creare fogli di lavoro e lavorare alle presentazioni da qualsiasi postazione con le applicazioni; effettuare sondaggi verso i clienti o creare tabelle dei turni di lavoro per lo staff con un semplice modulo online. Sarà possibile controllare i risultati, perfettamente organizzati in un foglio di lavoro, preparare grafici, creare diagrammi di flusso e poi utilizzarli per le ricerche, per analizzare i dati che interessano o visualizzarli come grafici. Secondo Giorno Google App Engine (la piattaforma Cloud di Google): Google App Engine è la piattaforma di hosting e sviluppo di applicazioni di Google. Google App Engine consente di creare applicazioni web a traffico elevato senza gestire l’infrastruttura necessaria. Inoltre, Google Apps fornisce una serie di servizi di comunicazione e collaborazione da utilizzare per migliorare l'applicazione. E' possibile comunicare via email con gli utenti dell'applicazione utilizzando indirizzi email personalizzati con il brand e sfruttando le funzionalità di Gmail. In questa giornata, visto il tema più tecnico, alcuni dottorandi del dipartimento di informatica saranno in aula per affiancare i corsisti nello svolgimento delle esercitazioni. Il corso è gratuito perché finanziato dal Fondo Perequativo 2014: Progetti CCIAA e UR – Progetto DIGITA.RE VENETO – Digitalizzazione e sviluppo delle competenze digitali nei sistemi produttivi territoriali. Prerequisiti: Il corso è rivolto ad aziende o liberi professionisti, con partita IVA e sede in provincia di Treviso. Dettagli del corso e iscrizione

  • Presentazione Call for Startups TIM #WCAP 2016

    data Evento: 19 Mag 2016 12:00:am

    timData: 19 maggio 2016, ore 15.00 Luogo: Università Cà Foscari Venezia - San Giobbe aula 9B Dal 2009 TIM #WCAP ha esaminato 8.000 idee di business e supportato 260 progetti, molti dei quali provenienti dai migliori Atenei italiani. Per questo motivo l’edizione 2016 del programmaTIM #WCAP entra direttamente nelle Università italiane con un RoadShow composto da diverse tappe - partendo da Napoli, passando per Lecce e Ancona fino a Venezia - che il 19 maggio arriverà all’Università Cà Foscari. Un’occasione unica per le startup e gli spin off accademici in ambito digital per entrare in contatto e confrontarsi direttamente con i referenti di TIM #WCAP e ottenere tutte le informazioni utili per partecipare alla Call for Startups 2016, aperta dal 30 marzo al 30 maggio.  Modera Vladi Finotto Delegato alla Proprietà intellettuale, Autoimprenditorialità e Trasferimento Tecnologico, Università Ca’ Foscari Venezia 14.30    ACCREDITI 15.00    WELCOME DELL’UNIVERSITA’ CA’ FOSCARI Michele Bugliesi, Rettore Università Cà Foscari di Venezia 15.15    PRESENTAZIONE CALL FOR STARTUPS E PROGRAMMA TIM #WCAP 2016 Antonio Perdichizzi, Innovation Ecosystem Managing Partner TIM #WCAP e CEO Tree 15.30    PRESENTAZIONE PIATTAFORMA TIM OPEN Silvia Romussi, User Experience Expert Telecom Italia 15.40    STARTUP STORY La start up veneta Tooteko racconta la propria esperienza di accelerazione in TIM #WCAP 15.50    ECOSISTEMA CA’ FOSCARI: STARTUP E SPIN OFF JOIN TIM#WCAP Le migliori startup e spin off in ambito digital delle Università venete si raccontano ai referenti di TIM #WCAP in una tavola rotonda in modalità barcamp: 3 minuti per presentarsi e 3 minuti per rispondere alle domande nel corso di un dibattito destrutturato. Sono state invitate a partecipare:
    • Delicanto - Debora Oliosi (co-founder & managing partner);
    • Digital Views -Andrea Albarelli (co-founder);
    • Lectios - Francesco Pra Levis (co-founder);
    • Smile to move - Marianna Markuzzo (co-founder & marketing manager);
    • Kidpass - Marianna Vianello (CEO & founder);
    • Uniwhere - Gianluca Segato (co-founder);
    • Veasyt - Enrico Capiozzo (CEO & co-founder).
    16.20     ECOSISTEMA VENETO: DOVE NASCONO LE STARTUP I principali attori dell’ecosistema veneto dell’innovazione si confrontano con i referenti di TIM #WCAP in una tavola rotonda in modalità barcamp. Sono stati invitati ad intervenire:
    • Gianluigi Cogo, Responsabile FabLab e ADV - Regione Veneto
    • Ruggero Frezza, Presidente M31
    • Margherita Morpurgo, Delegata del Rettore al Trasferimento Tecnologico nel Life Science, Università di Padova
    • Carlo Pasqualetto, Digital Cunsultant Azzurro Digitale
    • Igor Errico Piccarini, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Venezia
    • Roberto Santolamazza, Direttore T2i
    • Claudio Umana, Digital Entreprise Lab Cà Foscari
    17.00    Q&A La parola alle startup e agli spin off presenti in sala. 17.10 CONCLUSIONI Programma dell'evento (PDF) Iscrizioni online universita-cafoscari    fondaz-cafoscari    tim

  • Procedura selettiva per l’affidamento di incarichi per attività di docenza del progetto “ESC Emergency Safety and Contract”

    data Evento: 18 Mag 2016 12:00:am

    t2i - trasferimento tecnologico e innovazione S.c.a r.l. Inizio validità: 17/05/2016 Fine validità: 27/05/2016 Selezione fino ad un massimo di n. 20 docenti nell”ambito del progetto “ESC Emergency Safety and Contract” in fase di progettazione sull”avviso INAIL “Bando per il finanziamento di progetti formativi specificatamente dedicati alle piccole, medie e microimprese”. La documentazione dovrà essere inviata mediante servizio postale, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, ovvero consegnato a mano a t2i trasferimento tecnologico e innovazione scarl, Via Roma 4 31020 Lancenigo di Villorba (TV), entro e non oltre il 27/05/2016 alle ore 13.00. Maggiori informazioni e documentazione

  • TIM #Wcap Accelerator: Call for Startups 2016

    data Evento: 23 Mag 2016 12:00:am

    timLa Call for Startups 2016 di TIM è aperta dal 30 marzo al 30 maggio. Verranno selezionate, finanziate e accelerate 32 startup digital.   A disposizione delle startup che superano la selezione:
    • 32 grant da 40.000 euro ad altrettante startup
    • Digital Innovation Year: 3 mesi di accelerazione e 9 mesi di mentorship e coworking nei nostri acceleratori di Milano, Bologna, Roma e Catania
    • Best in class: ulteriori 10.000 euro assegnati alle 10 startup che si distingueranno durante il periodo di accelerazione, per un totale di 50.000 euro
    • TIM Open: l’ambiente di prototipazione e di sperimentazione open&free a disposizione delle startup selezionate
    • Trial corner: dispositivi e tecnologie a disposizione delle startup per testare le soluzioni sviluppate
    • Albo veloce: lo strumento che certifica fin da subito le startup selezionate per diventare fornitori TIM
    • Basket innovazione: il budget dedicato all’acquisto delle soluzioni sviluppate dalle startup da parte delle business unit aziendali
    • Sinergie industriali delle startup con le società del Gruppo Telecom Italia e con il network aziendale
    • TIM Ventures: il Corporate Venture Capital di TIM che investe nelle migliori startup digitali.
    Maggiori informazioni

  • Workshop – Design ed ergonomia: sfide ed opportunità tra estetica ed ingegneria

    data Evento: 14 Giu 2016 12:00:am

    proplast Data: 14 Giugno 2016 – ore 10:00 Sede: Sala Formazione Consorzio Proplast Strada Savonesa 9, 15057 Rivalta Scrivia - Tortona (AL) Come ergonomia e progettazione tecnica possono coniugarsi a beneficio di nuovi prodotti di grande impatto? L’ergonomia è la scienza che studia l'interazione tra utente, prodotto e il suo contesto d’uso. Elementi chiave sono quindi l’interazione tra gli elementi del sistema (umano e d'altro tipo) e la funzione per cui vengono progettati (nonché la teoria, i principi, i dati e i metodi che vengono applicati nella progettazione), allo scopo di migliorare la soddisfazione dell'utente e l'insieme delle prestazioni del sistema. L’utente non è più solo un semplice utilizzatore ma è direttamente coinvolto nella fase di sviluppo prodotto, anche nella parte di ingegnerizzazione più tecnica. La qualità del rapporto tra l'utente e il mezzo utilizzato è determinata dal livello di ergonomia. Il requisito più importante per determinare questo livello è la sicurezza, seguito dall'adattabilità, l'usabilità, il comfort, la gradevolezza, la comprensibilità. Il seminario ha l’obiettivo di dare nozioni base sull’ergonomia applicata al settore delle materie plastiche, con una panoramica su potenzialità e benefici ottenibili dall’applicazione di questa scienza. Il seminario è rivolto a figure tecniche e commerciali che vogliano approfondire la conoscenza di un ambito innovativo quale l’ergonomia per saper coniugare al meglio le scelte di progettazione e ingegnerizzazione per creare prodotti di grande valore e usabilità per l’utente. PROGRAMMA 9:30 Registrazione dei partecipanti 10:00 Benvenuto e introduzione Proplast – Davide Vizzini, Proplast 10:20 Lo sviluppo di un eco sistema di servizi per l’innovazione: il caso di t2i – Anilkumar Dave, T2i - trasferimento tecnologico e innovazione scarl 10:40 User Centred Design, Usabilità, Ergonomia: ‘vedere’ un prodotto attraverso gli occhi del consumatore. Due casi di studio – Andrea Ragazzon, T2i - trasferimento tecnologico e innovazione scarl 11:20 Coffee Break 11:50 Le simulazioni a vantaggio dell’ingegnerizzazione: come anticipare l’interazione con l’utente – Andrea Romeo, Proplast 12:10 Misurazione del colore nelle materie plastiche: standardizzare e oggettivare l’aspetto superficiale - Maurizio Messa, Konica Minolta 12:40 Conclusioni – discussione con i partecipanti CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE L’iscrizione al seminario è gratuita. Per motivi organizzativi è necessario confermare la partecipazione entro il giorno 10 giugno 2016 (da inoltrare al fax. 0131 1859788 oppure via mail proplast@proplast.it). Maggiori informazioni e iscrizioni

  • Marchi e brevetti: incontri individuali di prima consulenza gratuiti

    data Evento: 22 Giu 2016 12:00:am

    Image2MERCOLEDI 22 GIUGNO 2016, il personale qualificato dell'ufficio Marchi e Brevetti di t2i sarà a disposizione, presso gli uffici di Rovigo, per incontri individuali GRATUITI della durata di circa 45 minuti, per una valutazione competente dei singoli casi. MARCHI Analisi delle condizioni di base per la registrazione di un marchio di impresa; informazioni sulle procedure e tasse previste; analisi di casi specifici proposti dagli utenti. BREVETTI Analisi delle condizioni di base per il deposito della domanda di brevetto; analisi della strategia di tutela di un progetto innovativo. DISEGNI E MODELLI Analisi della condizioni di base per la registrazione di uno o più modelli industriali. IP AUDIT valutazione delle condizioni per la costruzione di una strategia di esclusiva per un progetto/prodotto innovativo. PER PRENOTARE UN INCONTRO TEL. 0425 471067 O INVIARE EMAIL A: info.rovigo@t2i.it Scarica qui la locandina dell'evento Sede incontro: Via del Commercio, 43 - (zona C.C. “La Fattoria”) 45100 Rovigo Tel: +39 0425 471067 - Fax: +39 0425 471574

  • Workshop – ICT come motore per l’innovazione per il biomedicale

    data Evento: 29 Giu 2016 12:00:am

    ict biomedData e orario: 29/06/2016, con inizio alle ore 10.00 Luogo: Centro Conferenze alla “Stanga” - Sala Fuoco - Piazza Zanellato 21 - 35131 - Padova Obiettivo L’obiettivo è quello di stimolare sinergie di filiera, inquadrando, attraverso lo sguardo dell’Osservatorio Biomedicale Veneto, quello universitario del dipartimento di Management e di t2i azienda per l’innovazione, l’esigenza di “catalizzare” risorse e competenze a favore di nuovi processi di innovazione tecnologica in campo ICT. Nella seconda parte del workshop verranno illustrati alcuni casi di innovazione concreti per migliorare i processi delle piccole e medie aziende nel medicale in temi quali la gestione informativa, la tracciabilità, la dematerializzazione, lo sviluppo di dispositivi avanzati. La sessione tecnica dimostrativa permetterà alle aziende e ai professionisti di approfondire le opportunità illustrate nel corso dell’appuntamento.
    A chi è rivolto Imprese e professionisti del comparto medicale, nel campo dei servizi, della produzione, della commercializzazione specializzata.
    Programma ore 10.00 REGISTRAZIONE ore 10.15 APERTURA LAVORI E SALUTI INTRODUTTIVI ore 10.30 TREND TECNOLOGICI E INNOVAZIONE NEL MEDICALE Sandro Storelli - Coordinatore Osservatorio Bomedicale Veneto ore 10.45 FABBISOGNO REGOLATORIO PER SINERGIE PUBBLICO-PRIVATO Salvatore Russo - Docente Dip. Management Università Ca’ Foscari ore 11.00 STRUMENTI DI FINANZIAMENTO PER PROGETTI DI INNOVAZIONE Anilkumar Dave - Responsabile Ricerca & Innovazione, t2i s.c.a r.l. ore 11.15 TAVOLA ROTONDA: SOLUZIONI PER MIGLIORARE I PROCESSI MEDKOS: AMBIENTE OPERATIVO FLESSIBILE PER LE IMPRESE Roberto Brusadin - Responsabile R&S, Dataveneta Computers Srl Caso di successo: Promed Srl DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE. QUALI PROSPETTIVE? Ivan Rampon - Responsabile Commerciale, Gruppo Filippi Srl Caso di successo: Demenego Srl APPLICAZIONi SMART NEL MONDO MEDICALE Nicola Bergamin - Amministratore, Bluewind Srl ore 12.30 NETWORKING LUNCH E SESSIONE DIMOSTRATIVA MIDDLEWARE: disaster recovery, risk management APPLICATION: gestionale Medkos, tracciabilità WEB-MOBILITY: modulo e-commerce e tentata vendita DEMATERIALIZZAZIONE: Infinity Doc Management ore 14.30 CHIUSURA LAVORI
    L’evento è gratuito e a numero chiuso. Per partecipare al workshop è necessario iscriversi attraverso il form online: Registrazione online
     

  • Workshop – Nordest dei cervelli

    data Evento: 15 Giu 2016 12:00:am

    Dalla ricerca al brevetto: come trasformare la conoscenza in prodotto innovativo e quali impatti sulla performance d’impresa. Volti, luoghi e strumenti in un territorio di eccellenza per lo sviluppo dell’innovazione. Introduce Paolo Gubitta - Professore ordinario di Organizzazione Aziendale, Università di Padova Innovazione visibile e performance d’impresa Ne parlano Fabrizio Dughiero - Prorettore al Trasferimento Tecnologico, Università di Padova Mario Moretti Polegato - Fondatore e Presidente Geox Roberto Santolamazza - Direttore t2i-trasferimento tecnologico e innovazione Interviene Filippo Casarin - Presidente e direttore tecnico Expin Modera Alessandro Zuin Coordinatore editoriale Corriere Imprese Nordest Iscrizioni online nordest-cervelli

  • Corso – Identificare la distribuzione nei mercati esteri: operatori protagonisti e format nel mondo del vino

    data Evento: 5 Lug 2016 12:00:am

    t2i - trasferimento tecnologico e innovazione S.c.a r.l. Data inizio: 5 luglio 2016 Sede: t2i - Verona Innovazione Parliamo tutti di globalizzazione, i soggetti della distribuzione, la loro organizzazione e il loro modello di business, invece, sono ancora variegati e differenti da un territorio all'altro. Una mappa operativa della distribuzione del settore vino. Obiettivi
    • Fornire strumenti operativi per la selezione dei partner di distribuzione
    • Mettere in grado i partecipanti di migliorare l’aderenza delle proprie strategie di marketing a diverse opzioni di distribuzione, politiche del retail e dell'HO.RE.CA.
    Contenuti
    • Ruolo ed evoluzione della distribuzione nel marketing mix del vino italiano: tendenze global della distribuzione, peculiarità e sviluppi specifici locali, situazione nei paesi regolati da monopoli statali
    • Mappa insegne nel mondo: rapporto tra retail e HO.RE.CA: modelli di business e stili di gestione, layout e merchandising, livelli di digitalizzazione, politiche di marketing e coinvolgimento dei brand
    • Classificazione del retail e nuove tendenze: department store, category killer, mass discounter, enoteca, e-tailer e consegna a temperatura controllata, catalog retailer, franchise ,convenience, vending, i formati dell'HO.RE.CA
    • Smart city, geolocalizzazione e gamification: le conseguenze sulla distribuzione e le prime esperienze, un tour fotografico.
    Destinatari/prerequisiti Il corso è rivolto a tutti coloro che necessitano di strumenti operativi per la distribuzione del vino: imprenditori, responsabili marketing, responsabili uffici export o export manager di aziende vinicole.

  • Corso – Service Design: come progettare l’esperienza del cliente

    data Evento: 15 Lug 2016 12:00:am

    t2i - trasferimento tecnologico e innovazione S.c.a r.l. Data inizio: 15 luglio 2016 Sede: t2i – Verona Innovazione Negli ultimi anni i nostri clienti sono diventati sempre più esigenti, per fidelizzarli non è più sufficiente offrire prezzi competitivi o prodotti di qualità ma un servizio a 5 stelle. Quali sono gli elementi e strumenti che possiamo utilizzare per progettare esperienze indimenticabili e far sì che i nostri clienti parlano con entusiasmo di noi? Obiettivi Dopo una breve introduzione teorica e di casi i partecipanti saranno invitati a lavorare attraverso esercizi pratici sulla loro esperienza cliente sviluppando idee su come migliorare il servizio. Contenuti
    • Conoscenza / Elementi che rendono l’esperienza del cliente indimenticabile;
    • Ispirazione / Casi e best practice aziendali;
    • Analisi / Come analizzare l’esperienza dei nostri clienti ?
    • Scegliere / Selezionare gli elementi più adatti alla propria azienda;
    • Implementare / Come testare le nostre idee in modo veloce ed economico ?
    • Misurare / Con quali strumenti monitorare il nostro successo ? Verranno consegnati una serie di materiali che potranno essere utilizzati nel proprio contesto professionale.
    Destinatari/prerequisiti Chiunque abbia la necessità migliorare la qualità del proprio servizio avvalendosi di strumenti innovativi di progettazione dell’esperienza cliente: professionisti, imprenditori e startupper. Dettagli del corso e iscrizioni

  • Corso – Sales Management: gestire e motivare i venditori

    data Evento: 21 Lug 2016 12:00:am

    t2i - trasferimento tecnologico e innovazione S.c.a r.l. Data inizio: 21 luglio 2016 Sede: t2i – Verona Innovazione Il corso mira ad apprendere i metodi base per formare, strutturare e gestire una rete di vendita.     Contenuti
    • Rivediamo i fondamentali della vendita:la storia, le risorse
    • "Cosa" raccontiamo: il "Power Statement", "punti di dolore" e differenziatori
    • Come strutturare un incontro di vendita per non lasciarlo nelle mani del cliente
    • La profilazione del cliente: capire chi si ha davanti per comunicare al meglio
    • La gestione del venditore: il colloquio periodico. Struttura e contenuti.
    • La visita in affiancamento: prepararla, condurla, usarla per la crescita del venditore
    • Le riunioni di vendita per lo sviluppo della rete: struttura e contenuti
    • Assegnare obiettivi e monitorare i risultati
    • La gestione dei talenti: trovare, tenere e incentivare i venditori (cenni)
    • Piani compensativi in linea con i comportamenti desiderati
    • Vendite e marketing in sinergia: due facce della stessa medaglia
    • Il "Piano di vendita individuale" come strumento di crescita per il venditore.
    Destinatari/prerequisiti Chiunque abbia la necessità di strutturare e formare la rete di vendita: responsabili commerciali, responsabili vendite, capi area, imprenditori. Dettaglio del corso e iscrizioni

  • Tirocinio con Borsa di studio – Sviluppo Prodotto Apparel

    data Evento: 30 Giu 2016 12:00:am

    Logo_GaranziaGiovaniVeneto_completoProgetto 2121/1/1/2747/2014 TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER L’ATTUAZIONE DELL’INIZIATIVA EUROPEA PER L’OCCUPAZIONE GIOVANILE – PIANO ESECUTIVO REGIONALE GARANZIA GIOVANI DGR 2747 DEL 29.12.2014

      Descrizione del progetto Il progetto Settoriale “TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda ”, realizzato nell’ambito del programma Regionale Garanzia Giovani in Veneto, ha l’obiettivo di favorire l’inserimento in azienda di giovani disoccupati o inattivi attraverso azioni di: orientamento di I livello, orientamento di II livello individuale e di gruppo, formazione in aula, tirocini formativi in azienda, esperienze transazionali, azioni di autoimprenditorialità. Nell’ambito del progetto si attiva la ricerca di 1 persona da inserire in stage con mansione di supporto nel processo Sviluppo Prodotto Apparel presso LOTTO SPORT a Trevignano (TV). Job Description La/il candidata/o sarà inserita all'interno dell'ufficio prodotto apparel per dare supporto al team di sviluppo delle collezioni, collaborando alla creazione del prodotto dal figurino al campionario, sino alla preparazione delle schede tecniche. Il partecipante avrà modo di implementare le sue conoscenze nell'ambito tessile, della creazione del capo e nell'utilizzo di software informatici (Photoshop e Illustrator in particolare). Durata e periodo di svolgimento Durata tirocinio: 320 ore, il tirocinio si svolgerà in accordo con l’orario aziendale (40 ore settimanali) nel periodo da luglio a ottobre 2016. Requisiti minimi richiesti L’attività è riservata a diplomati, con una buona conoscenza di Adobe Photoshop e Adobe Illustrator. Requisiti preferenziali sono: un percorso di studi e/o professionale in linea con la figura richiesta e interesse per l'ambito abbigliamento. L’azienda Lotto Sport Italia è un’azienda italiana leader nella produzione e nella distribuzione in oltre 100 paesi nel mondo di abbigliamento e calzature sportive e per il tempo libero. Passione per lo sport e design italiano firmano i prodotti del marchio dal 1973. Il tirocinio in azienda rappresenta un’opportunità di formazione direttamente sul campo. Destinatari e requisiti di ammissione N . 1 giovane diplomato iscritto a Garanzia Giovani disoccupati o inoccupati, non iscritto ad un regolare corso di studi o di formazione, che ha assolto l’obbligo di istruzione e residente o domiciliato sul territorio regionale. Titoli di studio richiesti Diploma di scuola Media superiore che consente l’accesso all’università. In caso di titoli di studio non conseguiti in Italia ma all’interno del territorio dell’Unione Europea ogni documento presentato in originale o in copia autentica dovrà essere accompagnato dalla traduzione ufficiale in lingua italiana. In caso di titoli conseguiti fuori dall’Unione Europa, dovrà essere esibito il titolo originale o copia autentica di originale legalizzato o con apostille. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in lingua italiana. La condizione di disoccupato deve essere comprovata dalla presentazione dell’interessato, presso il servizio competente nel cui ambito territoriale si trovi il domicilio del medesimo, accompagnata da una dichiarazione che attesti l’eventuale attività lavorativa precedentemente svolta, nonché l’immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorative. Domanda di ammissione Gli aspiranti candidati dovranno presentare domanda di ammissione utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito www.t2i.it. e dovrà essere corredata da:
    • Patto di Servizio Garanzia Giovani rilasciato dal Centro per l’Impiego di competenza o da uno Youth Corner (in caso di mancanza di tale documento contattateci per conoscere le modalità di ottenimento)
    • Attestato del proprio titolo di studio o Autocertificazione attestante il titolo di studio
    •  Copia fronte retro della carta di identità in corso di validità e del codice fiscale
    • Curriculum vitae aggiornato, firmato e completo di autorizzazione ai sensi del D.lgs 196/2003
    • Permesso di soggiorno in corso di validità (se cittadini extracomunitari)
    La domanda di ammissione dovrà pervenire entro il 30 giugno 2016, via fax al n. +39 0422608866, oppure inviata via mail a formazione@t2i.it, oppure consegnata a mano alla segreteria di t2i - trasferimento tecnologico e innovazione, Via Roma 4 Lancenigo di Villorba TV (orario 9.00 – 12.30 e 14.00 – 17.30 dal lunedì al venerdì).  Nell’oggetto indicare: BANDO GARANZIA GIOVANI IN VENETO – PROGETTO “TIC-TAC Una rete per il lavoro nella moda” – BANDO Stage Sviluppo Prodotto. Selezione L’ammissione al percorso avverrà in conformità ad una graduatoria risultante da una prova di selezione; le selezioni potranno essere svolte in momenti diversi in base all’arrivo delle candidature, presso la sede di t2i e la sede dell’azienda ospitante, a partire dal 24/06/16 e comunque non oltre il 04/07/16. Benefit Borsa di studio di € 3/ora rapportata alle ore effettive di frequenza ed al raggiungimento di almeno il 50% o il 100% del monte ore totale del tirocinio. L’Ente si riserva di non attivare il progetto, qualora intervengano cause per le quali può essere compromesso il corretto svolgimento dell’attività. Informazioni e iscrizioni E-mail: formazione@t2i.it Telefono: 04221742100 Scarica il bando completo (PDF) Domanda di ammissione (PDF)

  • Giornata di training sulle misure di forza

    data Evento: 5 Lug 2016 12:00:am

    kistlerData evento: martedì 5 luglio 2016, ore 8.,30 Luogo: Laboratori CERT di t2i, Oderzo (Tv) t2i in collaborazione con Kistler, multinazionale svizzera leader nella produzione di sensori e soluzioni per la misura di forza, accelerazione, pressione e torsione, organizza una giornata di training sulle misure di forza. La giornata di training ha lo scopo di introdurre le tecnologie associate alle misure di forza attraverso:
    • Parte teorica : stato dell'arte sulla tecnologia piezoelettrica
    • Dimostrazioni pratiche in regime QUASI-STATICO e DINAMICO
    • Esercitazioni pratiche individuali sull'uso e montaggio dei sensori
    Durante la giornata saranno condotte dimostrazioni pratiche con strumenti per laboratorio eper applicazioni industriali fornendo ai partecipanti una panoramica delle tecnologie e dei relativi processi fisici coinvolti, in accordo con quanto esposto nella parte teorica del corso. Saranno inoltre esaminate le differenze che contraddistinguono la tecnologia